Ti sei mai chiesta perché soffri di crampi anali durante il ciclo mestruale? Spesso le donne preferiscono non parlare di questo strano sintomo, ma ti vogliamo tranquillizzare dicendoti che è perfettamente normale e non ti devi spaventare, anche se il dolore al retto è più acuto rispetto a quanto sei abituata. Durante il ciclo mestruale, vengono rilasciati degli ormoni chiamati prostaglandine che in pratica servono a far sapere al corpo che è giunto il momento di lasciare andare il rivestimento uterino. Sfortunatamente, l'utero si contrae di conseguenza ed è per questo che possono insorgere i crampi anali, ma anche costrizione rettale, diarrea e proctalgia fugace (una sindrome anorettale dolorosa) insieme ad altri effetti collaterali poco piacevoli. Per fortuna però, esistono molti rimedi per alleviare i crampi anali. In questo articolo troverai tutto quello che devi sapere per liberarti di questo sintomo alquanto fastidioso durante il ciclo mestruale.

1
Applica una compressa calda.

  1. Il calore localizzato allevia gli spasmi muscolari e attenua rapidamente il dolore. Siediti su una borsa dell'acqua calda elettrica e accendila al livello di temperatura più basso. Attendi qualche minuto per dare il tempo al calore di diffondersi nel corpo, rilassare i muscoli e concederti una pausa dal dolore.[1] Fai una pausa ogni 10-15 minuti e proteggi sempre la pelle aumentando la temperatura lentamente e usando una copertura protettiva per la borsa dell'acqua calda.[2]
    • Se non hai una borsa dell'acqua calda, puoi scaldare un po' d'acqua, versarla in una bottiglia, avvolgere la bottiglia in una maglietta e sedertici sopra.
    Pubblicità

2
Fai un bagno caldo.

  1. Immergi il corpo nell'acqua calda, per fare in modo che i muscoli si rilassino. Fai un lungo bagno caldo per alleviare i crampi anali e concederti una pausa dal dolore. Riempi la vasca da bagno, entra nell'acqua e leggi qualche pagina del tuo libro preferito per rilassarti. Il tuo fondoschiena si sentirà molto meglio al termine del bagno caldo![3]
    • Accendi delle candele, versa il bagnoschiuma o i sali di Epsom nell'acqua e ascolta la tua musica rilassante preferita per migliorare anche lo stato d'animo.

3
Alzati più spesso in piedi.

  1. I muscoli del retto ti faranno più male se rimani a lungo seduta. Se passi buona parte del giorno seduta alla scrivania per lavorare o studiare, trova delle scuse per alzarti più spesso. Cammina mentre lavori al telefono o chiedi agli insegnanti di poter assistere alle lezioni in piedi in fondo all'aula. Alzati più spesso che puoi e vedrai che i crampi anali si faranno più radi.[4]
    • Se il tuo obiettivo è quello di cercare di rilassarti e non di bruciare calorie, puoi sdraiarti anziché alzarti in piedi! In questo modo allevierai la pressione sul fondoschiena.
    Pubblicità

4
Fai una passeggiata.

  1. Il movimento attiva i muscoli pelvici e attenua il dolore. Più i muscoli dell'addome e dei fianchi sono deboli e più i crampi anali saranno dolorosi. Fare una passeggiata consente di allenare un po' quei muscoli, quindi allevia il dolore al retto e ne previene la ricomparsa (o perlomeno ne riduce la frequenza).[5]

5
Fai stretching.

  1. Se senti i muscoli contratti, fare un po' di stretching ti aiuterà a rilassarli. I crampi sono una contrazione involontaria dei muscoli. Gli esercizi di stretching scaldano i muscoli grazie alla pressione esercitata e fanno in modo che non abbiano la necessità di contrarsi. Tutti gli esercizi di stretching che coinvolgono i glutei sono utili per alleviare i crampi anali durante il ciclo.[7] Prova a eseguire i seguenti movimenti:
    • Allevia i crampi con gli affondi. In piedi, compi un passo in avanti con un piede, piega il ginocchio della gamba posteriore e tieni il busto eretto. Ripeti con l'altra gamba. Questo stretching dinamico è ottimo anche per tonificare i glutei.[8]
    • Distendi i muscoli dei fianchi da seduta. Siediti su una sedia, tieni la schiena dritta, appoggia la caviglia sinistra sul ginocchio destro e spingi la gamba verso il basso per 15-20 secondi. Ripeti dall'altro lato. Questo stretching coinvolge i muscoli dei quadricipiti esterni, dei fianchi e della zona lombare.[9]
    • Toccati le dita dei piedi. Parti in posizione eretta con i piedi uniti, poi piega il busto in avanti e cerca di toccarti le dita dei piedi con le mani. Questo semplice esercizio distende i muscoli superiori delle cosce, quelli dei fianchi e della parte inferiore del bacino.[10]
    Pubblicità

6
Prendi una compressa di ibuprofene contro i dolori generalizzati.

  1. Cura i crampi anali in modo diretto con una compressa di ibuprofene da 200-800 mg. L'ibuprofene è un antinfiammatorio e può agire sui muscoli del bacino che tendono a gonfiarsi leggermente durante il ciclo. Quando compaiono i primi crampi anali, prendi una compressa di ibuprofene accompagnata da un bicchiere d'acqua per alleviare il dolore. Non prenderne più di 800 mg alla volta o 3.200 mg al giorno.[11]
    • Non assumere l'ibuprofene a stomaco vuoto, altrimenti potrebbe venirti il mal di stomaco.

7
Prendi una compressa di loperamide per alleviare i dolori all'intestino e al retto.

  1. Se hai il mal di pancia, usa il loperamide (Imodium) per alleviare i sintomi più fastidiosi. I crampi muscolari possono irritare l'intestino. Se stai soffrendo di diarrea o movimenti intestinali dolorosi, puoi prendere 4 mg di loperamide.[12] In questo caso l'obiettivo non è quello di curare direttamente i crampi, ma quello di concedere una pausa ai muscoli del bacino alleviando il dolore e la diarrea.[13]
    • Può essere un rimedio utile anche in caso di flatulenza legata al ciclo mestruale.
    Pubblicità

8
Bevi molta acqua.

  1. Mantenere il corpo idratato aiuta l'apparato digerente a rimanere regolare e in salute. Promuove anche movimenti intestinali sani, quindi può essere molto utile in caso di crampi al retto. Il dolore e i crampi uterini possono indurre movimenti intestinali irregolari e feci molli. Bere acqua previene la disidratazione e ti aiuta ad andare al bagno in modo più regolare. È quindi un valido aiuto per minimizzare i sintomi e alleviare i crampi anali.[14]
    • Può essere utile anche bere una bevanda sportiva o elettrolitica.

9
Segui la dieta BRAT.

  1. BRAT è un acronimo che deriva dalla lingua inglese e sta per banane, riso, purea di mele e pane tostato. Seguire la dieta BRAT ti assicura che tutto quello che mangi sia facilmente digeribile per non sovraccaricare l'organismo. Mangia solo alimenti morbidi e leggeri per non rischiare di irritare lo stomaco e l'intestino. Se i crampi mestruali ti stanno causando il mal di stomaco, la dieta BRAT è una valida opzione per tornare a stare bene.[15]
    • Per alcune donne, i crampi possono causare il mal di stomaco; per altre può essere invece il mal di stomaco a causare i crampi. La dieta BRAT può essere utile in entrambi i casi.
    Pubblicità

10
Evita la caffeina e gli alimenti altamente lavorati.

11
Chiedi informazioni al tuo medico riguardo all'endometriosi.

  1. I forti dolori durante il ciclo potrebbero essere un sintomo causato da una patologia. Se nessun rimedio riesce ad alleviare i crampi dovuti al ciclo e il dolore è acuto, vai dal medico. Potrebbero essere il sintomo di una patologia chiamata endometriosi che causa una crescita anomala del tessuto uterino.[17] Gli altri sintomi che questa malattia può causare includono:[18]
    • Rapporti sessuali dolorosi;
    • Dolori durante l'espulsione delle urine o delle feci;
    • Flusso abbondante durante il ciclo;
    • Costipazione, nausea e spossatezza.
    Pubblicità

Consigli

  • I crampi anali durante il ciclo non sono molto diversi dai crampi che possono colpire l'addome, i fianchi o le gambe in altre occasioni. Se non riesci a trovare sollievo nonostante i rimedi proposti, prova a ricorrere ai classici rimedi contro i crampi per vedere se la situazione migliora.
  • Se i crampi anali si manifestano anche tra un ciclo mestruale e l'altro, potresti soffrire di emorroidi. I crampi al retto causati dal ciclo possono infatti aggravare la situazione delle emorroidi. In tal caso prosegui con le cure che ti ha prescritto il medico e consultalo di nuovo per sapere se puoi fare qualcosa in più.[19]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire se le Perdite Vaginali sono NormaliCapire se le Perdite Vaginali sono Normali
Riconoscere le Perdite di Sangue da ImpiantoRiconoscere le Perdite di Sangue da Impianto
Trattare le Lesioni VaginaliTrattare le Lesioni Vaginali
Far Cessare il Ciclo MestrualeFar Cessare il Ciclo Mestruale
Inserire gli Ovuli VaginaliInserire gli Ovuli Vaginali
Fare gli Esercizi di KegelFare gli Esercizi di Kegel
Controllare la Dilatazione della CerviceControllare la Dilatazione della Cervice
Trattare una Cisti VaginaleTrattare una Cisti Vaginale
Diminuire il Livello di TestosteroneDiminuire il Livello di Testosterone
Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Togliere un Assorbente Interno IncastratoTogliere un Assorbente Interno Incastrato
Riconoscere i Segni di un Aborto SpontaneoRiconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo
Capire se Hai Avuto un Aborto SpontaneoCapire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo
Applicare una Crema VaginaleApplicare una Crema Vaginale
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Aimee Eyvazzadeh, MD, MA
Co-redatto da:
Ostetrica-Ginecologa e Specialista in Fertilità
Questo articolo è stato co-redatto da Aimee Eyvazzadeh, MD, MA. Aimee Eyvazzadeh è una specialista della fertilità e fondatrice di The Egg Whisperer Show, un programma di terapie per il concepimento incentrato sull'educazione alla fertilità che viene trasmesso dalla San Francisco Bay Area. Del suo lavoro si è parlato su riviste come People, Forbes e Marie Claire, ma anche al Today Show, su Good Morning America e alla CNN. Si è laureata in Medicina presso la University of California - Los Angeles nel 2001, si è specializzata in ostetricia e ginecologia alla Harvard Medical School nel 2005 e ha ottenuto una fellowship in endocrinologia riproduttiva e infertilità presso la University of Michigan, dove ha conseguito anche un master in salute pubblica.
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 30 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità