Come Alleviare il Dolore Causato dalle Cisti Ovariche

Scritto in collaborazione con: Shari Forschen, NP, MA

In questo Articolo:Ricorrere agli AntidolorificiOptare per un Intervento ChirurgicoPrendere la Pillola AnticoncezionaleProvare Rimedi Naturali per Alleviare il Dolore14 Riferimenti

Esistono diversi modi per alleviare il dolore provocato dalle cisti ovariche. Una volta che ti è stata confermata la diagnosi, puoi provare a prendere degli antidolorifici (da banco o prescritti dal medico). Dal momento che l'asportazione chirurgica può alleviare il dolore, considera anche di sottoporti a questo intervento per trattare le cisti che non scompaiono dopo due o tre cicli mestruali. Inoltre, per prevenirne ulteriori formazioni, puoi prendere la pillola anticoncezionale, ma tieni presente che non si tratta di un rimedio che ti consente di curare ed eliminare le cisti ovariche già formate.

Parte 1
Ricorrere agli Antidolorifici

  1. 1
    Prendi un FANS per alleviare il dolore.[1] Il primo trattamento contro le cisti ovariche consiste nell'assunzione di antinfiammatori non steroidei. Sono prodotti da banco che puoi trovare in farmacia. Se questo genere di farmaci non basta ad alleviare il dolore, chiedi al medico di prescriverti qualcosa di più forte.
    • Ad esempio, l'ibuprofene (Moment o Brufen) è un FANS. La posologia standard si aggira attorno ai 400-600 mg ogni 4-6 ore, a seconda delle necessità. Segui le istruzioni presenti nella confezione.
    • Il naprossene (Momendol) è un altro FANS. È il principio attivo di alcuni farmaci da banco, ma anche di altre medicine prescrivibili dal medico.
  2. 2
    Considera un analgesico narcotico se il dolore è molto forte.[2] Può risultare necessario nei casi più gravi. I principi attivi più utilizzati nel trattamento del dolore causato dalle cisti ovariche appartengono alla classe degli analgesici oppiodi.
    • Rappresentano l'ultima opzione nel trattamento del dolore. Gli analgesici narcotici sono antidolorifici decisamente potenti, ma presentano effetti collaterali che non vanno sottovalutati. Ecco perché la loro prescrizione è severamente regolamentata dalla legge.
    • Inoltre, se in passato hai fatto abuso di sostanze illegali o farmaci e hai sviluppato una dipendenza, valuta bene la decisione di ricorrere a questa classe di medicinali a fronte dei possibili i rischi e/o ricadute.
    • In caso di ricovero ospedaliero, spesso viene somministrata la morfina via endovenosa per sedare il dolore causato dalle cisti ovariche.
    • L'impiego di questo farmaco è giustificato laddove il dolore è molto grave e costringe la paziente a recarsi al pronto soccorso.
    • Inizialmente, viene somministrata via endovenosa una piccola dose di morfina, che viene aumentata gradualmente finché il dolore non regredisce.
    • La morfina è una opzione farmacologica che non comporta rischi quando somministrata all'interno del contesto ospedaliero. Se si verificano reazioni avverse, si possono facilmente invertire con l'impiego del naloxone.
  3. 3
    Sincerati che il dolore dipenda da cisti ovariche, se non sei certa. Se hai dolore all'addome o alla pelvi, è importante consultare il medico e sottoporti a un esame fisico, un'ecografia e qualsiasi altra analisi necessaria a confermare che la causa del dolore sia da ascrivere alle cisti ovariche.[3] Molte altre patologie possono produrre un dolore simile, quindi devi farti visitare dal medico per confermare che si tratti effettivamente di cisti ovariche.
    • Il medico può effettuare un'ecografia pelvica. Durante questo esame, introduce nella vagina una sonda che, grazie alla tecnologia a ultrasuoni, invia a uno schermo le immagini degli organi interni. Si tratta di un esame diagnostico in grado di aiutare il medico a confermare la presenza di una cisti, identificare la sua posizione e determinare se è solida, piena di liquido o mista.[4]

Parte 2
Optare per un Intervento Chirurgico

  1. 1
    Chiedi al medico maggiori informazioni sulle procedure chirurgiche se il dolore persiste.[5] Nei casi in cui il dolore è acuto e non dura a lungo, può essere sufficiente un antidolorifico per alleviarlo finché non scompaiono i sintomi. Se continua per due o tre cicli mestruali e se la cisti è grande e non ha l'aspetto di una cisti funzionale, o sta crescendo, probabilmente ti verrà consigliato di procedere alla rimozione tramite intervento chirurgico.
    • La stragrande maggioranza delle cisti ovariche è benigna.[6]
    • Può essere asportata solo la cisti o tutto l'ovaio. L'estensione del sito da operare dipende da quante cisti si sono formate, dall'età della paziente e dalle valutazioni che riguardano la sua capacità riproduttiva. In genere, l'intervento prevede l'asportazione di un'area più estesa dopo la menopausa.
    • Fortunatamente, se è necessario asportare l'intero ovaio, resta ancora l'altro, perciò la donna non perderà la sua fertilità nonostante l'intervento.
  2. 2
    Procedi all'asportazione della cisti se esiste qualche sospetto che sia cancerosa.[7] Un altro fattore importante che incide sulla decisione di sottoporsi a un'operazione per eliminare la cisti ovarica è quello di capire quante probabilità esistono che un giorno diventi cancerosa. Se c'è il rischio che si trasformi in un tumore, il medico ti consiglierà l'intervento chirurgico per evitare questo pericolo.
    • Qualora si dovesse procedere all'asportazione di una cisti ovarica perché c'è il rischio che diventi cancerosa, è consigliabile rimuovere anche le tube di Falloppio e l'utero, oltre alle ovaie.
    • Naturalmente, questo comporta delle conseguenze importanti sulla capacità riproduttiva della paziente che vanno analizzate con il medico, dato che l'asportazione dell'apparato genitale la renderà sterile.
  3. 3
    Prova l'approccio di "vigile attesa" se la cisti non desta alcun genere di preoccupazione.[8] Se non produce ancora sintomi di dolore persistente o non c'è nessun rischio che diventi cancerosa, il medico probabilmente ti consiglierà di provare l'approccio di "vigile attesa". Si tratta di prendere all'occorrenza gli antidolorifici per alleviare il dolore, sperando che scompaia senza la necessità di sottoporsi a un intervento medico. È necessario, tuttavia, monitorarla attraverso dei regolari esami ecografici.[9] This will ensure the cysts don't get worse.
    • Se non migliora nel corso del tempo, il medico può consigliarti un intervento chirurgico.

Parte 3
Prendere la Pillola Anticoncezionale

  1. 1
    Prendi la pillola anticoncezionale per prevenire la formazione di nuove cisti.[10] Anche se non ti aiuterà a controllare il dolore delle cisti già presenti nelle ovaie, può servirti a prevenire nuove formazioni. Pertanto, i medici consigliano alle pazienti che soffrono di questa patologia di cominciare una terapia ormonale a base di pillole anticoncezionali per impedire che il problema peggiori.
    • Puoi farti prescrivere la pillola anticoncezionale dal tuo medico curante.
    • Devi assumerla una volta al giorno per tre settimane, seguite da una settimana di riposo (o una settimana "pillole di zucchero" effetto placebo). Il trattamento va ripetuto mensilmente.
    • Gli ormoni contenuti nelle pillole anticoncezionali sostituiscono quelli normalmente prodotti dalle ovaie.
    • Le ovaie "sospendono" temporaneamente la produzione ormonale durante l'assunzione delle pillole anticoncezionali, diminuendo notevolmente il rischio che si formino ulteriori cisti.
  2. 2
    Assicurati di non essere affetta da patologie che ti impediscono di prendere la pillola anticoncezionale.[11] In caso di cancro al seno, cancro all'utero o un'altra forma tumorale "alimentata" dagli estrogeni, ti verrà sconsigliato di seguire una terapia ormonale a base di pillole anticoncezionali. Se fumi e hai più di 35 anni, verrai informata anche sulle controindicazioni che aumentano il rischio di sviluppare una trombosi. Allo stesso modo, non devi prenderla se soffri di altre alterazioni della coagulazione (ad esempio, un disturbo della coagulazione ereditario), perché potrebbe aumentare il rischio di trombosi.
    • Il medico esaminerà i tuoi precedenti clinici per stabilire se non corri pericoli mentre segui una terapia ormonale a base di pillole anticoncezionali.
    • L'assunzione delle pillole anticoncezionali è completamente sicura per la maggioranza delle donne.
  3. 3
    Continua a prendere la pillola anticoncezionale come misura profilattica. In questo modo, ridurrai la probabilità che si formino nuove cisti e anche il rischio di sviluppare un cancro alle ovaie. In realtà, più a lungo la prendi, più il rischio diminuisce.

Parte 4
Provare Rimedi Naturali per Alleviare il Dolore

  1. 1
    Consuma lo zenzero e/o la curcuma per le loro proprietà antinfiammatorie.[12] Per attenuare il dolore, invece di optare per i medicinali antinfiammatori, come l'ibuprofene (Momento o Brufen), prova ad inserire nella tua alimentazione alcuni ingredienti che contengono proprietà antinfiammatorie naturali, come lo zenzero e la curcuma. Puoi aggiungerli come spezie nei piatti e nella preparazione delle tue ricette in modo da ridurre il dolore causato dall'infiammazione associata alle cisti ovariche.
  2. 2
    Usa il calore. L'applicazione di calore sulla zona addominale e/o pelvica (ovvero nel punto in cui si concentra il dolore) può aiutarti a rilassare i muscoli e alleviare la tua sofferenza. Prova a usare una borsa di acqua calda o un cuscinetto termico elettrico per 15 minuti ogni volta che ne senti la necessità.
    • Puoi anche optare per un bagno caldo per trasmettere calore alla zona dolorante.
    • Un bagno con i sali di Epsom è ancora meglio, perché il magnesio contenuto all'interno ti aiuta a rilassare i muscoli e ridurre ulteriormente il dolore.[13]
  3. 3
    Prova l'agopuntura o l'ipnosi. Anche se, in genere, non vengono raccomandate dalla medicina ufficiale, alcune persone le trovano utili nella gestione del dolore (come quello causato dalle cisti ovariche). L'agopuntore adopera gli aghi per correggere il flusso energetico che corre lungo il corpo nel tentativo di alleviare (o diminuire) il dolore. Chi pratica l'ipnosi, invece, permette al paziente di ridurre la percezione del dolore da parte della mente.[14]
  4. 4
    Prova a distrarti. Scegli un'attività che ti aiuti a non pensare al dolore causato dalla cisti ovarica. Potresti leggere un libro interessante, usare le tecniche di immaginazione guidata, giocare a un videogioco, dedicarti a un lavoro manuale o fare qualsiasi altra cosa che distolga la tua mente dal dolore.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Shari Forschen, NP, MA. Shari Forschen lavora come Infermiera Registrata al centro Sanford Health, nel Dakota del Nord. Ha conseguito la Laurea in Scienze Infermieristiche Generali e Cliniche presso la University of North Dakota e lavora come infermiera dal 2003.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Relieve Ovarian Cyst Pain, Português: Aliviar a Dor do Cisto de Ovário, Español: aliviar el dolor de un quiste ovárico, Français: soulager la douleur causée par les kystes ovariens, Deutsch: Schmerzen bei Eierstockzysten lindern

Questa pagina è stata letta 7 660 volte.
Hai trovato utile questo articolo?