Le vesciche possono formarsi su qualunque zona cutanea irritata da agenti esterni come indumenti, scarpe, guanti, temperature estreme, sostanze irritanti oppure oggetti che si sfregano sull'epidermide. Le vesciche che si manifestano singolarmente o in un numero limitato a causa della frizione o di una scottatura sono generalmente indicative di un problema temporaneo. Invece, le vesciche che si manifestano in un numero superiore e che interessano l'intero corpo potrebbero essere sintomatiche di una patologia più grave o di una reazione a un medicinale. Indipendentemente dalla causa, le vesciche sono spesso dolorose. Scopri come alleviare il fastidio e il malessere che provocano.

Metodo 1 di 3:
Rimedi Casalinghi per Alleviare il Dolore Arrecato da una Vescica

  1. 1
    Interrompi l'esposizione alla causa scatenante. La maggior parte delle vesciche guarisce da sola, a patto che la fonte o la causa scatenante venga rimossa o eliminata. Non appena inizia a formarsi una vescica, cerca di interrompere immediatamente il contatto con l'oggetto o la sostanza che l'ha provocata.
    • Per esempio, togliti scarpe o vestiti scomodi che hanno causato la formazione della vescica.
    • Se la vescica è stata causata dall'esposizione a temperature estreme, allontanati dalla fonte di caldo o freddo. Se ti sei esposto al sole, vai immediatamente al chiuso o indossa dei vestiti per coprirti.
  2. 2
    Proteggi la vescica. Per alleviare il dolore della vescica e iniziare a curarla, dovresti innanzitutto proteggerla. Coprila con un cerotto morbido e traspirante.
    • Proteggere la vescica è estremamente importante nel caso in cui si trovi in una zona che sostiene il peso del corpo, come un piede. Puoi tagliare un cerotto imbottito fino a ottenere una ciambella, in modo da creare una buona ammortizzazione e al tempo stesso lasciare la vescica libera [1].
    • Sebbene si consigli di coprire la vescica prima di appoggiarci un peso o sfregarci degli oggetti, cerca di lasciarla respirare il più possibile. Per esempio, lasciala scoperta quando stai in casa.
  3. 3
    Inumidisci la vescica. Se ti dà fastidio, prova a inumidirla con dell'acqua fredda. È possibile ripetere la procedura ogni 3 o 4 ore, specialmente se causa dolore o prurito [2].
    • Imbevi un panno di acqua fredda, strizzalo e lascialo in posa sulla vescica per trovare un po' di sollievo.
  4. 4
    Fai un impacco di ghiaccio. Le bolle emorragiche sono dolorose e vanno lasciate guarire da sole. Per combattere il dolore, è possibile fare un impacco di ghiaccio non appena si manifestano [3].
    • Se hai una bolla emorragica, fai un impacco una volta all'ora per 5-15 minuti fino a quando il dolore non si sarà attenuato.
    • Il ghiaccio può essere sostituito con una busta di verdure surgelate.
    • Avvolgi il ghiaccio con un asciugamano. Mai applicarlo direttamente sulla vescica.
  5. 5
    Applica una pomata antibiotica. Se la vescica dovesse scoppiare, applicaci una pomata antibiotica, che aiuta a trattarla e a prevenire infezioni. Assicurati di coprirla con una garza o un cerotto [4].
    • Puoi usare una pomata antibiotica a base di neomicina o bacitracina.
    • Puoi anche usare un unguento come la vaselina [5]. Interrompi l'utilizzo qualora dovesse causare eruzioni cutanee.
    • In linea di massima, per combattere l'infezione e favorire la guarigione, le pomate e le creme vanno applicate solo sulle vesciche scoppiate.
  6. 6
    Usa il gel di aloe vera. Per promuovere la guarigione di una vescica, applica dell'aloe vera in gel anziché una pomata antibiotica. Ad applicazione ultimata copri la vescica con un cerotto.
    • Assicurati di estrarre il gel da una pianta di aloe vera. Quello confezionato contiene spesso ingredienti aggiuntivi che possono causare secchezza, irritazioni o bruciori.
    • L'aloe vera ha proprietà antinfiammatorie e promuove la guarigione delle vesciche [6].
  7. 7
    Prova il tè verde. Gli antiossidanti del tè verde promuovono la guarigione delle vesciche. Imbevi una bustina di tè verde di acqua tiepida e lasciala raffreddare. Applicala sulla vescica [7].
    • Questo trattamento aiuta a combattere il dolore e il prurito, inoltre previene infezioni e gonfiori.
    • Il tè verde è efficace per combattere il dolore e l'irritazione dovuta all'herpes labiale.
    • Tieni le bustine di tè verde nel frigorifero per fare in modo che siano ancora più lenitive.
  8. 8
    Applica la vitamina E. Anche la vitamina E è efficace per curare una vescica. Procurati delle capsule e aprile. Il gel che contengono può essere applicato direttamente sulle vesciche [8].
    • La vitamina E può essere mescolata anche con l'olio di calendula, tradizionalmente usato per trattare le ferite. Mescola gli ingredienti in dosi uguali [9].
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Scoppiare una Vescica

  1. 1
    Lascia drenare naturalmente le vesciche. È preferibile aspettare che le vesciche si svuotino da sole. Questo significa che è bene evitare di schiacciarle. Se la membrana protettiva è ancora intatta, evita di esercitarci una pressione tale da farla scoppiare. La membrana aiuta a proteggere la vescica da possibili infezioni [10].
    • Invece di schiacciare la vescica, combatti il gonfiore massaggiandoci un batuffolo di cotone imbevuto di acqua di amamelide.
    • Si consiglia di coprire le vesciche con un cerotto per evitare che scoppino da sole. Per esempio, le bolle sui piedi possono rompersi da sole indossando un paio di scarpe.
  2. 2
    Schiaccia con cura la vescica. Se decidi di schiacciarla e di drenarla per attenuare il dolore, assicurati di farlo correttamente per scongiurare il rischio di infezione. Mantieni intatta la membrana, in quanto aiuta a proteggere la pelle sottostante [11].
    • Lava le mani e la vescica prima di iniziare. Sterilizza un ago con dell'alcol isopropilico, quindi usalo per forare delicatamente la zona laterale della vescica. Se possibile, cerca di avvicinarlo il più possibile al bordo.
    • Spingi il fluido verso il foro con estrema cura. Ricorda di mantenere il più intatta possibile la membrana della vescica.
    • Tampona il fluido a mano a mano che esce dalla vescica usando una garza. Lava la zona interessata con acqua e sapone a procedura ultimata.
  3. 3
    Copri bene la vescica. Schiacciata e drenata la vescica, dovresti coprirla con un cerotto, che permette di proteggerla da possibili infezioni [12].
    • Prima di mettere la garza, puoi applicare una pomata antibiotica o della vaselina sulla vescica. Puoi anche aggiungere un cucchiaino di miele, che ha proprietà antibiotiche e aiuta ad accelerare la guarigione [13].
    • Quando metti la garza, assicurati di sollevarla leggermente per minimizzare il contatto con la vescica. Lascia dunque un po' di spazio fra la vescica e la garza. Fai in modo che si innalzi sull'epidermide senza toccarla.
    • Cambia la garza tutti i giorni. Assicurati di mantenerla asciutta.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Comprendere le Vesciche

  1. 1
    Scopri le cause delle vesciche. Le vesciche si manifestano quando la pelle viene sfregata e irritata. Le cause sono varie, fra cui [14]:
    • Frizione: si tratta generalmente di una frizione intensa esercitata in un breve intervallo di tempo. I calli e i duroni si sviluppano invece a causa di uno sfregamento nel lungo termine;
    • Ustioni: qualsiasi fonte di calore intenso generato da fiamme, vapore, sole o superfici bollenti può dare luogo a una vescica;
    • Freddo: le temperature estremamente basse possono causare la formazione di vesciche;
    • Sostanze irritanti o allergeni: la reazione della pelle a svariate sostanze chimiche irritanti e allergeni può provocare vesciche;
    • Reazione a certi medicinali: esiste un'ampia gamma di farmaci che può causare reazioni avverse a livello cutaneo, fra cui vesciche;
    • Malattie e infezioni: nel caso di alcune malattie autoimmuni, il sistema immunitario reagisce a contatto con dei componenti della pelle dando luogo alla formazione di vesciche. Queste patologie richiedono sempre l'intervento di un medico e includono le seguenti: pemfigo, pemfigoide bolloso e dermatite erpetiforme. Anche infezioni virali (come la varicella, il fuoco di Sant'Antonio e l'herpes labiale) o batteriche possono causare vesciche;
    • Genetica: certe patologie genetiche rare causano la formazione di vesciche a diffusione capillare;
    • Morsi di insetti: alcuni morsi di insetti e ragni danno luogo alla formazione di vesciche.
  2. 2
    Determina quando è il caso di rivolgersi a un medico. La maggior parte delle vesciche è poco grave e va via da sola. Tuttavia, in alcuni casi è bene andare da un medico [15]:
    • Vai dal medico nel caso in cui la vescica sia infetta. Le infezioni si verificano quando le vesciche contengono del pus giallastro o verde. Potrebbero anche essere estremamente dolorose, arrossate e calde al tatto;
    • Vai dal medico nel caso in cui causino un dolore intenso;
    • Rivolgiti a un medico anche nel caso in cui le vesciche siano ricorrenti o si trovino in posti insoliti, come le palpebre e la bocca;
    • Infine, vai dal medico qualora dovessero comparire vesciche gravi dovute a ustioni solari, bruciature, scottature o reazioni allergiche.
  3. 3
    Evita che si manifestino di nuovo. Nel caso delle vesciche bisogna focalizzarsi innanzitutto sulla prevenzione. Per evitare che si formino vesciche sui piedi, indossa solo scarpe e calzini della tua misura, calzature e solette appositamente studiate per prevenire la formazione di bolle. Si consiglia di usare anche calzini di tessuti traspiranti [16].
    • Rivesti di fustagno i punti delle scarpe che si sfregano sulla pelle, oppure cospargi del talco nelle calzature per assorbire l'umidità.
    • Indossa un paio di guanti per evitare che si formino vesciche mentre lavori, oppure quando afferri un oggetto ghiacciato o bollente.
    Pubblicità

Consigli

  • Se dovessi avere vesciche sui piedi, applica un antitraspirante per combattere l'umidità.
  • Per mantenere i piedi asciutti prova a usare del talco specifico per piedi o normale.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non drenare le vesciche in caso di diabete, HIV/AIDS o altre sindromi che indeboliscono il sistema immunitario, varicella o qualsiasi altra patologia infettiva.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi di un'Unghia Incarnita

Come

Liberarsi Velocemente delle Emorroidi

Come

Trattare una Cisti Sebacea infetta

Come

Controllare se una Ferita è Infetta

Come

Capire se Hai una Neuropatia ai Piedi

Come

Migliorare la Postura

Come

Controllare i Linfonodi

Come

Curare l'Infezione di un'Unghia Incarnita

Come

Rimuovere una Cisti Sebacea

Come

Alleviare il Dolore delle Unghie Incarnite del Piede

Come

Riconoscere i Sintomi dell'HIV

Come

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena

Come

Verificare la Febbre Senza un Termometro

Come

Trattare un'Insolazione
Pubblicità

Riferimenti

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 196 volte
Questa pagina è stata letta 2 196 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità