Scarica PDF Scarica PDF

I reni sono posizionati nell'area superiore dell'addome, vicino ai muscoli della schiena.[1] Se provi dolore alla schiena nella zona tra le costole e i glutei o anche ai fianchi fino all'area inguinale, potresti soffrire di dolore renale.[2] Se provi questo tipo di malessere, rivolgiti prontamente al medico perché potrebbe essere sintomo di una grave patologia.[3] I trattamenti per il dolore renale dipendono dalla causa che lo ha provocato e il medico sarà in grado di darti i migliori consigli per la tua situazione specifica.[4]

Parte 1
Parte 1 di 2:
Alleviare il Dolore ai Reni

  1. 1
    Bevi molti liquidi. Questa è la singola cosa più importante per lenire il disagio. Dovresti bere tra i 2 e i 3 litri di acqua ogni giorno quando sei sano, ma dovresti assumerne anche di più per facilitare l'espulsione dei calcoli renali.[5] L'acqua aiuta a liberarti dei batteri e dei tessuti morti presenti nei reni. L'urina che rimane negli organi è un mezzo perfetto per la proliferazione batterica. Bevendo molta acqua permetti un flusso continuo di liquidi attraverso i reni, che impedisce ai batteri di crescere e svilupparsi.[6]
    • Un piccolo calcolo renale (meno di 4 mm) può anche uscire spontaneamente attraverso l'urina quando il flusso è adeguato.
    • Limita l'assunzione di caffè, tè e bevande contenenti caffeina a 1-2 tazze al giorno.[7]
  2. 2
    Riposa molto. A volte restare a letto a riposare può essere di aiuto per ridurre il dolore.[8] Se questo è dovuto a calcoli o lesioni renali, un eccessivo movimento o attività fisica può provocare un'emorragia.[9]
    • Evita di sdraiarti su un fianco, perché puoi aggravare il malessere.[10]
  3. 3
    Applica il calore per ridurre il dolore. Puoi appoggiare uno scaldino o un panno caldo sulla zona dolorante per alleviare momentaneamente il disagio. Il calore promuove il flusso sanguigno e riduce la sensibilità nervosa, entrambi fattori che permettono di diminuire la sensazione di dolore. Il calore, tra l'altro, è particolarmente indicato quando il dolore è dovuto a spasmi muscolari.
    • Non esagerare con il calore perché potresti scottarti. Usa uno scaldino elettrico, immergiti in un bagno caldo o usa un panno preventivamente inzuppato in acqua calda (non bollente).
  4. 4
    Assumi degli analgesici. Ci sono diversi antidolorifici da banco che possono combattere il dolore renale. Il paracetamolo/acetaminofene in genere è il farmaco più indicato per gestire il dolore dovuto a delle infezioni e ai calcoli renali.[11] Consulta il medico prima di prendere qualunque farmaco antidolorifico, perché alcuni di questi possono aggravare il problema o interagire con altre patologie.[12]
    • Non assumere alte dosi di aspirina. Questa medicina aumenta il rischio di emorragie e può aggravare le ostruzioni vascolari, come i calcoli.
    • I FANS possono essere pericolosi in caso di funzionalità renali ridotte. Se hai già sofferto di disturbi renali, non prendere l'ibuprofene o il naprossene (a meno che non sia il medico a consigliarteli).[13]
  5. 5
    Consulta il medico in merito agli antibiotici. Se hai qualche tipo di infezione nel tratto urinario, devi assumere questa classe di farmaci. I calcoli renali possono provocare il ristagno dell'urina, che ritorna nei reni causando una crescita batterica che può portare a un'infezione. In questo caso il medico ti prescriverà gli antibiotici.[14]
    • Gli antibiotici più comuni che vengono usati per questo tipo di infezione sono il trimetoprim, la nitrofurantoina, la ciprofloxacina e la cefalexina. Quando l'infezione è leggera o moderata, gli uomini devono seguire una cura per 10 giorni, mentre le donne solo per 3 giorni.
    • Completa sempre il ciclo di antibiotici che ti viene prescritto, anche se inizi a sentirti meglio e i sintomi scompaiono.
  6. 6
    Evita di assumere troppa vitamina C. In genere questa vitamina è di grande aiuto per l'organismo, soprattutto quando devi curare delle ferite o promuovere lo sviluppo osseo. Tuttavia una dose eccessiva può convertirsi in ossalato nei reni e a sua volta trasformarsi in calcoli; pertanto devi evitare di prendere troppa vitamina C se sei soggetto ai calcoli renali o hai una storia familiare di questo disturbo.[15]
    • Le persone che tendono a soffrire di calcoli di ossalato di calcio dovrebbero limitare il consumo di cibi che ne sono ricchi, come le barbabietole, il cioccolato, il caffè, la cola, le noci, il prezzemolo, le arachidi, il rabarbaro, gli spinaci, le fragole, il tè e la crusca di grano.[16]
  7. 7
    Bevi regolarmente succo di mirtillo. Si tratta di uno straordinario rimedio naturale per i reni e le infezioni del tratto urinario. Inizia ad agire entro 8 ore dopo averlo consumato ed evita la prolificazione e la colonizzazione batterica. Inoltre aiuta a sciogliere i calcoli renali di struvite e la brushite.[17] [18]
    • Evita però di berlo se hai un calcolo di ossalato, perché il succo di mirtillo è particolarmente ricco di vitamina C e ossalati.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Conoscere le Cause del Dolore Renale

  1. 1
    Fatti visitare da un medico, se pensi di avere un'infezione renale o pielonefrite. Un'infezione dei reni inizia da un'infezione del tratto urinario che avanza e si sviluppa fino ai reni, appunto. Se non viene trattata tempestivamente può provocare danni permanenti a questi organi.[19] Uno o entrambi i reni potrebbero essere infetti, causando un profondo e acuto dolore nell'addome, nella schiena, ai fianchi e anche all'inguine. Se presenti i seguenti sintomi, rivolgiti al medico il prima possibile:[20] [21]
    • Febbre, anche con brividi.
    • Minzione frequente.
    • Forte e persistente necessità di urinare.
    • Bruciore o dolore durante la minzione.
    • Presenza di pus o sangue nell'urina (può essere rossa o tendente al marrone).
    • Urina maleodorante o torbida.
    • Cerca cure mediche di emergenza se manifesti questi sintomi accompagnati da nausea e vomito.[22]
  2. 2
    Parla con il medico se pensi di avere calcoli renali. I calcoli sono una delle principali cause di dolore renale. Il dolore inizia quando i reni cercano di sbarazzarsi dei calcoli, ma hanno difficoltà a farlo. Questo tipo di dolore in genere è di tipo colico.
    • I calcoli renali spesso si manifestano con un improvviso, estremo dolore nella zona lombare, ai fianchi, all'inguine o all'addome.[23]
    • I calcoli possono anche provocare altri sintomi, tra cui dolore al pene o ai testicoli, difficoltà di minzione oppure una frequente e urgente necessità di urinare.[24]
  3. 3
    Se pensi che i reni possano sanguinare, vai al pronto soccorso. L'emorragia può essere dovuta a un trauma, malattia o farmaci. Alcuni disturbi emorragici possono aver lasciato coaguli di sangue nei reni e quando tali ostruzioni impediscono il normale flusso sanguigno in qualche zona degli organi, questi iniziano a fare male. Questo tipo di dolore può anche arrivare a ondate, ma di solito si sente nel fianco, nella zona compresa tra la parte superiore dell'addome e la schiena.[25] Altri sintomi che possono indicare una lesione ai reni sono:[26] [27]
    • Dolore o gonfiore addominale.
    • Sangue nelle urine.
    • Mancanza di energia o sonnolenza.
    • Febbre.
    • Diminuzione della minzione o difficoltà a urinare.
    • Aumento del battito cardiaco.
    • Nausea e vomito.
    • Sudorazione.
    • Freddo, pelle umida.
    Pubblicità

Consigli

  • Mantieniti idratato. È importante liberarti dei batteri presenti nei reni bevendo molta acqua.
  • I rimedi "naturali" come il tarassaco, l'aceto di sidro di mele, la rosa canina e gli asparagi non hanno dato riscontri scientifici come soluzioni efficaci per trattare i calcoli renali. Continua a bere molta acqua e rivolgiti al tuo medico per trovare una cura.[28] [29]
Pubblicità

Avvertenze

  • Se provi dolore ai reni devi rivolgerti subito al medico.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Curare un Dito Insaccato
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Liberarsi Velocemente delle EmorroidiLiberarsi Velocemente delle Emorroidi
Camminare con una StampellaCamminare con una Stampella
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Migliorare la PosturaMigliorare la Postura
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Victor Catania, MD
Co-redatto da:
Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato co-redatto da Victor Catania, MD. Il Dottor Catania è un Medico di Medicina Generale Iscritto all'Albo in Pennsylvania. Si è laureato in Medicina alla Medical University of the Americas nel 2012. Questo articolo è stato visualizzato 118 152 volte
Questa pagina è stata letta 118 152 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità