Scarica PDF Scarica PDF

La farina d'avena è stata usata per secoli come rimedio casalingo per lenire la pelle pruriginosa, le eruzioni cutanee, le punture d'insetto, le reazioni dermatologiche provocate dal contatto con l'edera velenosa e l'herpes zoster. Questa sostanza non solo ha proprietà idratanti, ma agisce anche come emolliente e riduce la secchezza della pelle.[1] Le persone che hanno figli saranno ben felici di sapere che aiuta anche a lenire il disagio causato dalla varicella. Un bagno con farina di avena permette di ridurre il prurito e il fastidio durante la fase attiva della malattia.

Metodo 1 di 2:
Preparare un Bagno con un Sacchetto d'Avena

  1. 1
    Acquista l'avena. Questa sostanza dalle mille qualità non è solo un prodotto commestibile, ma ha un'infinità di proprietà salutari: è in grado di idratare la pelle, riduce il prurito, agisce come un emolliente, ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Protegge inoltre dai danni solari e dalla flogosi dovuta ad alcuni disturbi dermatologici.[2] Dovresti trovarla facilmente in tutti i negozi di alimentari e nei supermercati. Scegli quella integrale – non istantanea – perché è più efficace per questo scopo. Evita la varietà aromatizzata.[3]
  2. 2
    Prepara un sacchetto per l'avena. Inserisci dei fiocchi d'avena all'interno di una calza di nylon o in un panno di mussola. La quantità necessaria per il bagno di un bambino è di circa 30 g. Fai quindi un nodo all'estremità dell'involucro, in modo che l'avena non possa uscire. Devi procurarti un tipo di tessuto che trattenga la sostanza al suo interno, ma che permetta all'acqua di penetrare.
  3. 3
    Riempi la vasca da bagno. Assicurati che l'acqua raggiunga il livello adeguato e la temperatura corretta per tuo figlio. Non deve essere bollente, ma sufficientemente calda da essere piacevole al tatto e da permettere l'attivazione delle proprietà benefiche dell'avena. L'ideale è che sia tiepida.
  4. 4
    Metti il sacchetto con l'avena nella vasca. Lascialo nell'acqua per alcuni minuti. Presto potrai notare una sostanza lattiginosa che fuoriesce dal sacchetto, è quella che aiuta a lenire il prurito.[4]
  5. 5
    Metti il bimbo nella vasca. Quando il sacchetto si è impregnato abbastanza e ha rilasciato le proprietà dell'avena, puoi immergere tuo figlio nell'acqua. Presta molta attenzione, perché l'avena potrebbe rendere la vasca molto più scivolosa del solito.[5]
  6. 6
    Bagna delicatamente il bambino. Lascialo immerso nell'acqua con l'avena per circa 15-20 minuti. Solleva il sacchetto e fai cadere delicatamente l'acqua lattiginosa sulla pelle di tuo figlio.[6]
  7. 7
    Asciugalo tamponando. Al termine, usa un telo asciutto e limitati a tamponare la pelle, anziché strofinarla, per evitare di aggravare la sensazione di prurito.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Fare un Bagno con l'Avena Colloidale

  1. 1
    Acquista l'avena colloidale. Si tratta di una varietà speciale non commestibile che viene macinata finemente fino a renderla una polvere. Viene utilizzata come ingrediente negli shampoo, nei gel da barba e nelle creme idratanti. L'avena colloidale è molto ricca di amido idratante, oltre che di antiossidanti e sostanze antinfiammatorie, il che significa che è un prodotto eccellente per lenire e proteggere la cute.[7] Dovresti trovarla senza difficoltà nelle farmacie e nei negozi di alimenti biologici.
  2. 2
    Prepara tu stesso l'avena colloidale. Una soluzione alternativa consiste nel prepararla usando un robot da cucina, ma devi assicurarti di comprare l'avena normale, non quella istantanea. Macina i fiocchi con il robot da cucina o un altro strumento analogo finché non otterrai una polvere fine, priva di frammenti grossolani. Puoi prepararne in anticipo quanta ne desideri, da una piccola quantità a una confezione intera.[8]
  3. 3
    Prepara il bagno. Avrai bisogno di circa 50 g di farina d'avena per un bagno. Lascia scorrere l'acqua calda o tiepida. Mentre la vasca si riempie, versa la polvere nel flusso d'acqua. In questo modo, puoi scioglierla meglio creando una soluzione colloidale, in cui le particelle di farina restano in sospensione nel liquido invece di depositarsi sul fondo. Verifica che l'avena sia ben sciolta mescolando l'acqua per spezzare eventuali grumi.[9]
  4. 4
    Immergi tuo figlio nell'acqua. Proprio come descritto nella sezione precedente, metti il bambino nella vasca da bagno quando l'avena inizia a rilasciare le sue sostanze lenitive. Fai attenzione, perché l'avena colloidale potrebbe rendere il fondo della vasca piuttosto scivoloso.[10]
  5. 5
    Lava il bambino. Lascialo in acqua per 15-20 minuti; anziché usare il sacchetto o la spugna, raccogli la soluzione lattiginosa con la mano e lasciala cadere sul suo corpo.[11]
  6. 6
    Asciugalo tamponando. Usa un panno pulito e asciutto per tamponare la cute del bambino senza strofinare. Puoi eseguire questo trattamento una o due volte al giorno nella fase acuta della malattia o anche di più, se il medico te lo consiglia.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Butta le calze piene di avena dopo l'uso.
  • Prepara un nuovo paio di calze con altra avena a ogni bagno.
  • Non lasciare mai il bambino incustodito.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Eliminare le Lentiggini con Rimedi CasalinghiEliminare le Lentiggini con Rimedi Casalinghi
Curare i Crampi allo StomacoCurare i Crampi allo Stomaco
Fermare le VertiginiFermare le Vertigini
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Liberarsi Velocemente delle EmorroidiLiberarsi Velocemente delle Emorroidi
Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Trattare una Cisti Sebacea infettaTrattare una Cisti Sebacea infetta
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Trattare uno Strappo InguinaleTrattare uno Strappo Inguinale
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Migliorare la PosturaMigliorare la Postura
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Laura Marusinec, MD
Co-redatto da:
Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato co-redatto da Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995. Questo articolo è stato visualizzato 2 243 volte
Questa pagina è stata letta 2 243 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità