Scarica PDF Scarica PDF

Il dolore alla schiena è spesso causato da un uso eccessivo – o troppo limitato – dei muscoli dorsali, addominali, dei fianchi, delle cosce e del collo. Le persone che lavorano alla scrivania sono particolarmente soggette a soffrire di tensioni muscolari che provocano dolore. Per alleviarlo, dovresti definire una routine di stretching che con il tempo ti aiuti a ridurre il malessere.

Metodo 1
Metodo 1 di 9:
Allungamenti dei Bicipiti Femorali

  1. 1
    Sdraiati sul pavimento con le ginocchia piegate. I piedi devono essere alla larghezza delle spalle e ben appoggiati a terra; fai alcuni respiri profondi per alleviare la tensione e rilassarti. Tieni la testa e le spalle a terra mentre allunghi entrambe le braccia in avanti per afferrare il ginocchio destro.[1]
    • Per questo esercizio puoi mettere un materassino per yoga sul pavimento.
    • Devi sollevare il ginocchio destro affinché le mani possano raggiungerlo.
    • Rilassa i muscoli prima di continuare.
  2. 2
    Solleva la gamba destra. Usa le braccia per tirare il ginocchio destro al petto o comunque il più vicino possibile al corpo. Mantieni la posizione per 30 secondi circa o per la durata di 10 respiri profondi, dopodiché riporta la gamba a terra.[2]
  3. 3
    Passa al ginocchio sinistro. Ora afferra l'altra gamba e rilassa il muscolo quadricipite. Tira delicatamente il ginocchio verso il petto e tienilo in posizione per circa trenta secondi come hai fatto in precedenza; riportalo poi al pavimento.[3]
  4. 4
    Solleva entrambe le gambe. Una volta eseguito l'esercizio per ogni singola gamba, ripetilo con entrambe contemporaneamente; tirale con cautela verso il petto, mantieni la posizione per trenta secondi o per tutto il tempo che riesci a resistere e poi torna alla posizione di partenza.[4]
  5. 5
    Ripeti tre volte. L'esercizio va ripetuto circa tre volte, ma se non ci riesci, vanno bene anche due ripetizioni.[5]
    • Tale esercizio ti permette di allungare i bicipiti femorali, che si trovano lungo la parte posteriore delle cosce e dei glutei collegandosi alla zona lombare; questi muscoli si irrigidiscono quando resti troppo tempo seduto o fai poco esercizio fisico, causando lombalgia.
  6. 6
    Prova dei movimenti alternativi. Se non ti piace portare le ginocchia al petto, puoi fare altri esercizi differenti; eventualmente, provali tutti e tre per capire quale ti offre i migliori benefici.
    • Una tecnica per eseguire questo esercizio consiste nel tenere entrambe le gambe dritte mentre sei sdraiato supino. Solleva la destra verso di te, sostenendone la parte posteriore con le mani; quando si trova perpendicolare al corpo, fermati. Assicurati di tenere il ginocchio teso per riuscire ad allungare i bicipiti femorali.[6]
    • Un altro metodo consiste nell'usare un telo. Esegui l'allungamento tenendo la gamba dritta, ma quando la sollevi, metti l'asciugamano sotto la pianta del piede; porta la gamba perpendicolare al suolo e tira leggermente il telo per piegare un po' il piede a martello, allungando così i bicipiti; mantieni la posizione per trenta secondi.[7]
    • Fai lo stesso esercizio anche per l'altra gamba e poi ripeti.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 9:
Provare l'Allungamento a Gambe Incrociate

  1. 1
    Incrocia la gamba destra sopra la coscia sinistra. Sdraiati supino sul pavimento con le ginocchia piegate e i piedi alla larghezza dei fianchi, ben appoggiati a terra. Solleva la gamba destra e porta il piede sull'altro ginocchio; appoggia la caviglia destra sulla coscia sinistra e rilassati per un momento.
  2. 2
    Solleva la gamba sinistra. Avvicina le mani in modo da afferrare i quadricipiti; infila la destra tra le due cosce e solleva quindi la gamba sinistra tirandola delicatamente verso il petto.[8]
    • Tenendo la parte posteriore della gamba non solo la sostieni, ma puoi anche allungare di più il muscolo.[9]
    • Se non riesci ad afferrarla con facilità, puoi aiutarti con una cinghia o un asciugamano; è sufficiente avvolgerlo attorno alla gamba e tirarne le estremità.[10]
  3. 3
    Mantieni la posizione per trenta secondi. Dopo alcuni secondi di allungamento e rilassamento, prova a esercitare una trazione maggiore; al termine, riporta la gamba al pavimento.
  4. 4
    Ripeti l'esercizio tre volte per ciascuna gamba. Dovresti sentire l'allungamento della gamba destra e poi della sinistra; il muscolo interessato è il piriforme, che si trova nei glutei e che spesso contribuisce a provocare dolori lombari.
    • Puoi eseguire una versione più avanzata di questo esercizio stando in piedi. Trova una tavola o un bancone che sia all'altezza dei fianchi. Ruota la gamba destra e mettila sulla superficie, appoggiandoti saldamente ad essa; tieni la schiena dritta e piegati in avanti facendo dieci respiri profondi. Ripeti con l'altra gamba.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 9:
Torsioni della Schiena

  1. 1
    Sdraiati supino. Puoi tenere le braccia dietro la testa o lungo i fianchi; le ginocchia devono essere piegate con i piedi ben appoggiati al pavimento e alla larghezza delle anche.[11]
  2. 2
    Ruota le ginocchia verso un lato. Fai in modo che la gamba esterna tocchi quasi il pavimento ma senza provare disagio; la schiena deve restare pressoché appoggiata a terra.[12]
  3. 3
    Muoviti nell'altra direzione. Non devi mantenere la posizione, ma semplicemente ondeggiare da un lato all'altro. Ripeti questo allungamento dieci o quindici volte per ogni lato.[13]
  4. 4
    Prova dei movimenti alternativi. Puoi eseguire questo esercizio anche se sei seduto a una scrivania.[14]
    • Trova una sedia con i braccioli; tieni i piedi sul pavimento e ruota delicatamente il tronco verso un lato, in modo che entrambe le mani afferrino lo stesso bracciolo.
    • Usando le mani, tira il corpo in modo da aumentare l'ampiezza della rotazione.
    • Esegui l'esercizio lentamente, evitando di fare movimenti bruschi o di dondolare; trova la tensione massima che riesci a sostenere senza provare disagio e mantienila per trenta secondi.
    • Ripeti sull'altro lato; puoi fare l'esercizio altre tre volte.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 9:
Allungamenti dell'Addome

  1. 1
    Assumi la posizione prona. Se sei sdraiato sulla schiena, girati sull'addome; le gambe devono essere ben dritte dietro di te.
  2. 2
    Metti le braccia all'altezza delle spalle. I palmi dovrebbero trovarsi ben aperti sul pavimento appena sopra o sotto le spalle e i gomiti sollevati verso il soffitto.
  3. 3
    Spingiti verso l'alto. Solleva solo il tronco allontanandolo dal pavimento; si tratta di un esercizio simile alle flessioni, ma devi piegare solo il torace verso l'alto e non sollevare la parte inferiore del corpo.
  4. 4
    Mantieni la posizione per trenta secondi. Resisti per questo periodo e poi torna sul pavimento. Ripeti da tre a cinque volte o anche più spesso, se preferisci; puoi eseguire l'esercizio diverse volte durante la giornata.
    Pubblicità

Metodo 5
Metodo 5 di 9:
Eseguire il Movimento della Mucca-Gatto

  1. 1
    Mettiti carponi. Questo esercizio porta a risultati migliori se eseguito su un tappetino yoga, per non tenere le ginocchia direttamente sul pavimento. Porta le mani alla larghezza delle spalle, mentre le gambe devono essere allineate con i fianchi.[15]
    • Se provi dolore alle ginocchia, puoi appoggiarle su un cuscino, soprattutto se non stai usando un materassino.
    • Trova una posizione neutrale comoda; potrebbe essere necessario inarcare o flettere leggermente la schiena.
  2. 2
    Inarca la schiena verso l'alto. Fai un respiro profondo e durante l'espirazione porta l'ombelico più in alto che puoi verso il soffitto. Pensa di inarcare la schiena come se fossi un gatto impaurito, mentre pieghi la testa verso il basso e sollevi il bacino.[16]
    • Resta in questa posizione per alcuni secondi.[17]
    • Respira profondamente mentre torni alla posizione di partenza.
  3. 3
    Incurva la schiena verso il basso. Espira e stavolta porta l'ombelico verso il pavimento. Il bacino scende verso terra mentre la testa si solleva; devi creare un arco concavo, come la schiena di una mucca, tenendo la posizione diversi secondi.[18]
  4. 4
    Torna alla posizione neutrale. Inspira più profondamente che puoi. Ripetere i piegamenti verso l'alto e verso il basso per dieci volte ciascuno aiuta ad alleviare le tensioni della colonna vertebrale.[19]
    • Un altro esercizio che puoi eseguire partendo da questa posizione è "scodinzolare".[20]
    • Dalla posizione neutrale, porta il bacino verso un lato, rimani così per quindici secondi e poi spostati verso il lato opposto.[21]
    • Ripeti dieci volte per lato.[22]
    Pubblicità

Metodo 6
Metodo 6 di 9:
Allungare i Flessori dell'Anca

  1. 1
    Sdraiati su una panca o un letto. Scegline uno che sia abbastanza alto da permettere alle gambe di penzolare liberamente dai bordi; le cosce devono essere sostenute dal tavolo e le ginocchia piegate.[23]
  2. 2
    Solleva la gamba destra. Afferrala con entrambe le mani sotto il ginocchio o, in alternativa, dietro la coscia.[24]
  3. 3
    Tira il ginocchio verso il petto. Se non riesci a toccarlo non è un problema; tieni la posizione per trenta secondi.[25]
  4. 4
    Ripeti due volte per ogni lato. Dovresti sentire un allungamento sul bacino, dalla parte della coscia che penzola verso il basso; si tratta del muscolo flessore dell'anca, che contribuisce a farti assumere una postura cadente e provoca dolore quando stai seduto per troppo tempo.[26]
    Pubblicità

Metodo 7
Metodo 7 di 9:
Fare l'Allungamento del Piriforme da Seduto

  1. 1
    Siediti su una sedia. Tieni la schiena ben eretta senza accasciarti; i piedi dovrebbero essere appoggiati al pavimento alla larghezza delle spalle, metti le mani sopra le cosce e inspira.
  2. 2
    Incrocia la gamba destra sopra la sinistra. Puoi lasciare la caviglia destra semplicemente appoggiata sul ginocchio sinistro; in alternativa, puoi incrociare le gambe ancora di più fino quasi a portare la parte posteriore del ginocchio destro sulla sommità del sinistro.
  3. 3
    Ruota il busto verso destra. Fermati quando il gomito sinistro si appoggia comodamente sulla coscia destra. Puoi anche sollevare leggermente il ginocchio destro verso la spalla corrispondente; tieni la posizione per dieci secondi respirando profondamente.
  4. 4
    Rilascia la torsione molto delicatamente e incrocia la gamba sinistra sopra la destra. Ruota verso sinistra e mantieni la posizione per dieci secondi; ripeti l'esercizio due o tre volte per ogni lato.
    • Questo allungamento è un'ottima tecnica per alleviare la tensione alla schiena quando sei in ufficio; se noti che ti aiuta a ridurre il dolore, puoi farlo fino a cinque volte al giorno.
    • È utile anche per gestire il dolore sciatico o lombare.
    Pubblicità

Metodo 8
Metodo 8 di 9:
Allungare i Quadricipiti (Cosce)

  1. 1
    Resta in piedi vicino a una sedia o un tavolo. Reggiti al sostegno con la mano destra e piega la gamba sinistra in modo che il piede tocchi i glutei.
  2. 2
    Porta la mano destra alla parte inferiore della gamba sinistra e tira il piede verso le natiche. Questo movimento dovrebbe innescare un allungamento delicato nella coscia sinistra.
  3. 3
    Mantieni la posizione per trenta secondi. Non tirare la gamba a impulsi, ma esegui un allungamento lento e costante; tieni la schiena ben eretta e guarda davanti a te. Ripeti con la gamba destra; puoi eseguire questo esercizio due o tre volte per lato.
  4. 4
    Prova metodi alternativi. Puoi fare un esercizio simile quando sei sdraiato. Mettiti sul fianco destro, piega il ginocchio sinistro in modo che il piede raggiunga le natiche; puoi aiutarti con la mano sinistra e afferrare il collo del piede per aiutarti a tirare verso i glutei. Tieni la posizione per trenta secondi e ripeti altre due o tre volte; successivamente, sdraiati sul fianco sinistro, assicurandoti di non ondeggiare, ma di mantenere una trazione costante.
    Pubblicità

Metodo 9
Metodo 9 di 9:
Prepararsi per lo Stretching

  1. 1
    Indossa indumenti comodi o elastici. Puoi programmare il momento dello stretching al mattino o alla sera, in modo da poter tenere il pigiama o usare qualche indumento sportivo. Gli abiti larghi ti aiutano a eseguire gli esercizi più facilmente e a muoverti in base alle necessità.
  2. 2
    Fai un po' di riscaldamento prima dell'esercizio. Lo stretching viene comunemente considerato il momento del riscaldamento, ma in questo caso è consigliato preparare un po' i muscoli prima di procedere.[27]
  3. 3
    Fai stretching quando ne hai bisogno. Dovresti farlo almeno due o tre volte a settimana; tuttavia, se hai dolore alla schiena, si consigliano diverse sessioni giornaliere per lenire la sofferenza.[30]
    Pubblicità

Avvertenze

  • Non fare nulla che potrebbe aggravare la situazione; se senti un dolore acuto mentre fai alcuni allungamenti, fermati subito.[31]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Liberarsi dei Nodi sulla SchienaLiberarsi dei Nodi sulla Schiena
Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Curare un Dito Insaccato
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Camminare con una StampellaCamminare con una Stampella
Urinare Dopo un Intervento ChirurgicoUrinare Dopo un Intervento Chirurgico
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Pubblicità
  1. http://carrington.edu/blog/student-tips/health/how-to-relieve-lower-back-pain-with-stretches-and-massage/
  2. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  3. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  4. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  5. http://www.besthealthmag.ca/best-you/stretching/low-back-rotation-stretch/
  6. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  7. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  8. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  9. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  10. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  11. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  12. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  13. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  14. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  15. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  16. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  17. https://uhs.berkeley.edu/sites/default/files/lowbackpain.pdf
  18. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/fitness/multimedia/stretching/sls-20076840
  19. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/fitness/multimedia/stretching/sls-20076840
  20. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/fitness/multimedia/stretching/sls-20076840
  21. http://girlshealth.gov/fitness/exercise/stretching.html
  22. http://www.ninds.nih.gov/disorders/backpain/detail_backpain.htm

Informazioni su questo wikiHow

Mayami Oyanagi
Co-redatto da:
Fisioterapista
Questo articolo è stato co-redatto da Mayami Oyanagi. Mayami Oyanagi è una fisioterapista e titolare di PT STOP Physical Therapy & Wellness, uno studio di fisioterapia personalizzata che si trova a Los Angeles. Con oltre 14 anni di esperienza, Mayami è specializzata in lesioni ortopediche, terapia manuale e medicina dello sport. Si è laureata in Fisioterapia alla University of Hartford. È anche una specialista clinica ortopedica abilitata. Tratta la causa principale dei problemi dei suoi clienti utilizzando valutazioni biomeccaniche. Questo articolo è stato visualizzato 11 403 volte
Questa pagina è stata letta 11 403 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità