I fratelli trascorrono più tempo tra di loro che con i genitori. Potresti non vederla in questo modo, ma tra tutte le relazioni personali, quella con i propri fratelli è la più lunga. Considerando questo aspetto, e anche l'importanza di questa relazione, dovresti cominciare sin da subito a fare ogni sforzo possibile per andarci d'accordo. Puoi avere il rapporto che hai sempre sognato con i tuoi fratelli migliorando la comunicazione, imparando a condividere e svolgendo delle attività con loro.

Parte 1 di 3:
Migliorare la Comunicazione

  1. 1
    Pensa prima di parlare. Anche se non è sempre facile, è importante per migliorare la comunicazione tra te e i tuoi fratelli. Non solo impedisce che una discussione sfoci in un litigio, ma anche che tu dica qualcosa di cui potresti pentirti in seguito.
    • Quando senti che stai per arrabbiarti, prenditi un momento e conta fino a 10. Dopodiché, se ancora non ti sei calmato, chiedi scusa e lascia la stanza.
    • Ricorda sempre che le tue parole riflettono chi sei. Ci sono buone probabilità che tu non stia mostrando il tuo lato migliore, se quello che dici ti causa dei problemi.[1]
    • Ciò che dici ai tuoi fratelli può essere molto più duraturo di un litigio. Sfortunatamente, le parole dure possono contribuire nel corso del tempo a formare l'immagine che loro hanno di te.
    • Se sei già di cattivo umore, evita di parlarci fintanto che il tuo stato d'animo non migliora. Spesso attacchiamo qualcuno verbalmente mossi dalla rabbia e dalla frustrazione che proviamo per altri aspetti della nostra vita.[2]
  2. 2
    Parla in prima persona. Invece di dare sempre la colpa a tuo fratello o a tua sorella, cerca di parlare in prima persona, dicendo per esempio: "Mi sono sentito ferito per quello che hai fatto" o " Non mi piace che tu prenda le mie cose senza chiedermelo".
    • Le affermazioni di questo tipo incoraggiano l'assertività senza mettere sulle difensive chi le riceve.[3]
    • Non esagerare con le affermazioni in prima persona. Se ne usi una dietro l'altra senza dare all'altro la possibilità di rispondere, potrebbe sembrare che tu abbia un tono aggressivo.
    • Un modo corretto di usare una frase in prima persona è: "Mi infastidisce che tu prenda i miei vestiti senza chiedermelo. Mi piacerebbe che in futuro mi chiedessi il permesso prima di prendere qualcosa di mio".
    • Ci vuole del tempo per abituarsi a questo tipo di affermazioni e per incorporarle nel proprio linguaggio quotidiano. Non abbatterti se dimentichi di usarle, ma continua a fare pratica; prima o poi ce la farai!
  3. 3
    Scusati, anche se può non essere facile. Ammettere di aver sbagliato può essere difficile, perché le emozioni e l'orgoglio spesso prendono il sopravvento.[4]
    • Anche se può costare fatica, prendi l'abitudine di scusarti con i tuoi fratelli. Che tu abbia detto qualcosa di inopportuno o che tu abbia fatto qualcosa che li ha feriti, comportati da persona adulta e chiedi scusa.
    • Sii sincero quando lo fai; se le tue scuse sono sarcastiche o forzate, non farai altro che peggiorare la situazione.
    • Nel caso in cui sia tu a ricevere delle scuse, accettale con un sorriso. Il perdono è altrettanto importante!
  4. 4
    Chiedi ai tuoi genitori di fare da mediatori. L'ideale è che tu riesca a migliorare la comunicazione senza il loro aiuto. Tuttavia, tra fratelli possono spesso scatenarsi delle tensioni; in tal caso può essere utile avere il supporto dei genitori.
    • I tuoi genitori dovrebbero rappresentare l'ultima spiaggia. Non usarli come strumento contro i tuoi fratelli o per metterli nei guai.
    • Chiedi loro di fare da mediatori, ovvero semplicemente di supervisionare la conversazione per assicurare che ognuno abbia la possibilità di parlare e mantenga un tono pacato.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Imparare a Condividere

  1. 1
    Condividi i tuoi oggetti personali. Per la maggior parte delle persone condividere qualcosa con i propri fratelli non è un fatto naturale, soprattutto se si divide già la stanza da letto.
    • Condividere qualcosa - che si tratti di vestiti, musica o giocattoli (per i fratelli più piccoli) - sembra essere spesso causa di litigio e rivalità.
    • Stabilisci alcune regole di base riguardo alla condivisione. Informa i tuoi fratelli che possono prendere in prestito le tue cose fintanto che te lo chiedono in anticipo.
    • Se ci sono degli oggetti che non sei disposto a condividere, assicurati che lo sappiano.
    • Non arrabbiarti troppo se dimenticano di chiederti il permesso la prima volta in cui prendono in prestito qualcosa, ma ricordagli gentilmente la regola.
  2. 2
    Permetti che tuo fratello o tua sorella escano con i tuoi amici. Questo suggerimento è particolarmente importante per i fratelli maggiori, dal momento che sono spesso i fratelli minori a voler uscire con "i ragazzi grandi".
    • Nonostante possa essere fastidioso avere sempre intorno i fratelli più piccoli, può anche essere bello includerli di tanto in tanto.
    • Metti dei limiti. Fagli sapere quando è accettabile trascorrere del tempo con te e i tuoi amici e quando non lo è.
    • Assicurati di includerli soltanto in attività adatte alla loro età. Per esempio, se stai guardando un film violento, potrebbe non essere opportuno includere eventuali fratelli molto piccoli.
    • Questo discorso è valido anche per i fratelli più grandi. Anche se sei cresciuto, non significa che i tuoi fratelli minori non vogliano più essere inclusi nel tuo gruppo! Per esempio, se fate una gita tra ragazze, invita anche tua sorella minore.
  3. 3
    Dai dei consigli quando ne hanno bisogno. Anche condividere la propria saggezza e le proprie competenze è una forma di condivisione, sebbene meno ovvia rispetto a prestare la macchina al proprio fratello. Anzi, spesso è la forma di condivisione migliore.
    • Indipendentemente dall'età, i fratelli hanno sempre bisogno di consigli. Possono essere i nostri migliori collaboratori, co-cospiratori e modelli di riferimento, ma possono anche servirci da ammonimento.[5] Non è molto importante che siano più grandi o più piccoli: ognuno ha delle conoscenze da condividere!
    • Non dare consigli quando non è richiesto. Fai sapere ai tuoi fratelli che, nel caso in cui avessero bisogno di consigli, sarai disponibile a darli, altrimenti è meglio che tu non ti intrometta.
  4. 4
    Se abitate insieme, sii generoso. Condividere uno spazio con i tuoi fratelli può essere difficile. Fai tutto il possibile per essere generoso per quello che riguarda la convivenza.
    • È particolarmente importante nel caso in cui sia la prima volta che un fratello vive con te. Se si è appena trasferito nel tuo appartamento, fallo sentire a proprio agio applicando la regola del "ciò che mio è anche tuo".
    • Se desidera una parte specifica dell'armadio, lasciagliela. Imparare a condividere i propri spazi e non lasciarsi coinvolgere in liti inutili è un ottimo modo per andare d'accordo con i propri fratelli.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Fare qualcosa Insieme

  1. 1
    Dedicati alle loro attività preferite. Anche se non ami correre o giocare con i videogiochi, cerca di fare qualcosa che piaccia ai tuoi fratelli. Apprezzeranno il tuo interesse e, cosa ancora più importante, si divertiranno a trascorrere del tempo con te.
    • Cogli l'occasione per avere qualche informazione in più riguardo ai loro interessi. Così facendo, loro si confideranno con te e la vostra conversazione riceverà uno stimolo in più.
  2. 2
    Organizzate una serata di gioco. Indipendentemente dall'età, i giochi sono un ottimo modo per legare con i propri fratelli. Potete imparare un nuovo gioco insieme oppure ripescarne uno dalla vostra infanzia che riporti a galla qualche bel ricordo.
    • Non scegliere un gioco che vi fa notoriamente litigare. Per esempio, se non riuscite a finire una partita di Scarabeo senza litigare e insultarvi, assicurati di scegliere un altro gioco.
    • Potete anche fare una partita a basket o a minigolf.
  3. 3
    Sfogliate insieme l'album di famiglia. Rivivete alcuni momenti felici passati insieme, sfogliando le fotografie. Vi piacerà tornare ad alcuni bei ricordi della vita familiare e magari ti ricorderai di tutti i momenti felici che hai passato con i tuoi fratelli.
  4. 4
    Istituite delle tradizione tra fratelli. Che si tratti di una gita durante il fine settimana o di una maratona di film, istituisci delle tradizioni con loro.
    • Potete organizzare l'attività con una scadenza mensile o annuale. Se si tratta di una gita, può essere meglio stabilirla in base annuale.
    • Le maratone di film, invece, possono essere organizzate su base mensile. Come parte della tradizione, cercate di alternare chi sceglie i film e gli snack!
    Pubblicità

Consigli

  • Complimentati con tuo fratello o tua sorella quando fanno qualcosa che approvi, in modo che si sentano orgogliosi.
  • Non fare sempre ricorso ai genitori. Cerca di affrontare prima i problemi direttamente con i tuoi fratelli.
  • Se sono più giovani di te e frequentano la tua stessa scuola, sforzati di tenerli d'occhio. Difendili se qualcuno li spaventa o fa il bullo con loro.
  • Se hai più di un fratello, dividi equamente amore e attenzioni.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non urlare mai contro i tuoi fratelli, né in pubblico né davanti agli amici.
  • Non essere prepotente nei loro confronti.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Morire Serenamente

Come

Convincere i Tuoi Genitori a Farti Fare Qualsiasi Cosa

Come

Affrontare la Morte di un Genitore

Come

Vestirsi per un Funerale

Come

Dire Creativamente a Tuo Marito che Diventerà Padre

Come

Riconoscere i Genitori Tossici

Come

Vivere Dopo la Morte del Coniuge

Come

Aiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un Parente

Come

Impostare il Parental Control su Android

Come

Infastidire tua Sorella

Come

Prevedere il Colore degli Occhi del Proprio Bambino

Come

Dire ai Tuoi Genitori che Hai un Ragazzo

Come

Affrontare il Lutto

Come

Rispondere Alle Condoglianze
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Paul Chernyak, LPC
Co-redatto da
Counselor Professionale Matricolato
Questo articolo è stato co-redatto da Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 6 588 volte
Categorie: Famiglia
Questa pagina è stata letta 6 588 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità