Come Anticare l'Acciaio Inossidabile

Esistono diversi modi per far apparire antico un oggetto nuovo in acciaio inossidabile. I risultati migliori si ottengono corrodendo il metallo con l'aceto o con un'altra sostanza chimica abrasiva; se vuoi ottenere degli effetti più rapidi, puoi provare a riscaldare o dipingere l'oggetto.

Metodo 1 di 3:
con il Calore[1]

  1. 1
    Indossa i dispositivi di protezione adeguati. Come minimo, devi mettere un paio di occhiali di sicurezza resistenti al calore e guanti ignifughi.
    • Tieni inoltre presente che devi maneggiare l'oggetto di metallo con un altro attrezzo, per esempio delle pinze o una morsa; qualsiasi cosa utilizzi, deve essere resistente al calore e al fuoco per evitare il rischio di ustioni.
  2. 2
    Riempi un contenitore con fondi di caffè umidi e caldi. Devi prepararne una quantità sufficiente per coprire tutti i lati dell'oggetto in acciaio che vuoi trattare.
    • Se ti sei preparato da poco una tazza di caffè, puoi usare il caffè macinato appena consumato; in alternativa, versa abbastanza acqua bollente su un nuovo lotto di macinato per alcuni minuti in modo che assorba l'umidità.
    • Se devi anticare un oggetto piccolo e stretto, come delle viti, puoi riempire una tazzina con la polvere di caffè che hai preparato; se si tratta invece di elementi più grandi, copri la base di una vaschetta poco profonda con il caffè.
  3. 3
    Scalda l'acciaio usando un accendino. Tienilo fermo con delle pinze o una morsa e fai scorrere la fiamma dell'accendino su tutta la sua lunghezza, scaldandolo accuratamente.
    • Continua a muovere e far scorrere la fiamma sul metallo finché questo non inizia a scurirsi.
    • Se stai trattando un oggetto più grande o desideri un maggior controllo della fiamma, puoi valutare una bombola di propano dotata di cannello invece di utilizzare un accendino.
    • L'acciaio dovrebbe raggiungere la temperatura di 260 °C, devi quindi lavorare con molta cautela per non incorrere in ustioni accidentali.
  4. 4
    Seppellisci l'acciaio nel caffè macinato. Non appena inizia a diventare più scuro, immergi rapidamente la parte riscaldata nei fondi che hai preparato e tienila sommersa per 15-30 secondi.
    • L'acqua presente nel caffè dovrebbe raffreddare rapidamente l'acciaio; teoricamente, terminata questa fase dovresti riuscire a toccare il metallo in tutta sicurezza, ma procedi comunque con molta cautela.
    • Oltre a raffreddare l'oggetto, il caffè dovrebbe anche tingerlo, conferendogli un aspetto invecchiato.
  5. 5
    Ripeti se necessario. Se vuoi che l'acciaio si scurisca ancora di più, riscaldalo e immergilo nel caffè macinato ancora una volta.
    • Puoi ripetere il trattamento diverse volte senza il timore di danneggiare il metallo.
    • Se vuoi scurire solo un lato o una parte dell'oggetto, concentra il calore solamente in quella zona e applica il caffè esclusivamente in quel punto.
  6. 6
    Lucida il pezzo, se vuoi. Quando sei soddisfatto del risultato, puoi lucidarne velocemente la superficie strofinando vigorosamente con un panno morbido.
    • Aspetta che sia abbastanza freddo al tatto prima di procedere con la lucidatura.
    • Questo trattamento dovrebbe rimuovere i granuli di caffè, oltre a un po' di patina scura dal metallo; dovrebbe anche rendere l'acciaio un po' più brillante.
    • Una volta tinto e lucidato il pezzo come desiderato, il progetto è concluso; il risultato dovrebbe essere permanente.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
con la Corrosione Chimica[2]

  1. 1
    Strofina il metallo. Usa carta vetrata o lana d'acciaio per sfregare i lati dell'oggetto che vuoi anticare.
    • Questa procedura gli conferisce un aspetto usurato, rimuove lo strato superficiale protettivo permettendo all'aceto di penetrare più in profondità e agire su tutto il metallo.
    • Strofinando con la lana d'acciaio si creano graffi profondi; pertanto, se desideri invece che il metallo sembri consumato solo un po', devi utilizzare la carta vetrata. Per ottenere i risultati migliori scegline una a grana media o grossa.
  2. 2
    Trasferisci l'oggetto in un grande contenitore. Mettilo in un secchio di plastica o in un altro recipiente analogo realizzato con materiale non reattivo.
    • Fai in modo che tutti i lati che vuoi anticare siano esposti; se uno è coperto o appoggiato direttamente sulla parete del contenitore, l'aceto non è in grado di agire in maniera efficace.
  3. 3
    Immergi l'oggetto nell'aceto. Versa il liquido nel contenitore, coprendo tutti i lati dell'elemento in acciaio.
    • Indossa occhiali di sicurezza e guanti di protezione quando maneggi l'aceto. Anche se si tratta di una sostanza moderatamente acida, potrebbe trasmettere una sensazione pungente se dovesse entrare negli occhi; può anche irritare la pelle se questa è sensibile o resta esposta a lungo.
    • Ogni lato dell'oggetto che viene bagnato dall'aceto subisce delle variazioni. Per questo progetto puoi utilizzare qualsiasi tipo di aceto, ma quello bianco distillato è il più adatto, perché è piuttosto economico e ampiamente disponibile.
    • Se l'elemento in acciaio inizia a galleggiare, fai in modo di tenerlo sommerso mettendo dei sassi o dei fagioli secchi sulla sua sommità; accertati però che l'aceto possa comunque bagnare tutta la superficie.
  4. 4
    Lascia agire per tutta la notte. Tieni l'acciaio nell'aceto per almeno otto ore.
    • Il pezzo dovrebbe apparire leggermente anticato e invecchiato non appena lo estrai.
    • Quando lo togli dal contenitore, risciacqualo accuratamente per eliminare ogni traccia di aceto e asciugalo con un panno pulito.
  5. 5
    Ripeti in base all'effetto che vuoi ottenere. Se l'aspetto anticato non è così evidente come desideri, immergi nuovamente il metallo nell'aceto per un periodo più lungo.
    • Esistono diversi tipi di acciaio inossidabile e questa procedura potrebbe non essere sempre efficace nello stesso modo per tutti gli oggetti; l'acciaio di alta qualità è probabilmente più resistente alla corrosione rispetto a quello di qualità inferiore.
    • Se non ottieni i risultati sperati, puoi provare a usare un prodotto chimico più corrosivo; solitamente, i detergenti per igienizzare il WC funzionano bene.[3] Anche la candeggina, i prodotti per pulire la protesi dentale e quelli per l'argento offrono buoni risultati.
      • Quando usi sostanze chimiche aggressive indossa sempre occhiali di protezione e guanti di gomma.
      • Non mescolare mai tra loro i prodotti chimici, dato che potrebbero provocare fumi pericolosi; risciacqua sempre accuratamente e asciuga il pezzo in acciaio prima di trattarlo con qualche altra sostanza.
    • Quando sei soddisfatto del risultato, puoi considerare concluso il progetto; l'effetto anticato dovrebbe essere permanente.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
con una Vernice Acrilica[4]

  1. 1
    Prepara l'attrezzatura. Ti serve della vernice acrilica metallizzata, un pennello e una spugna umida.
    • Cerca un prodotto di colore grigio scuro; una buona scelta è la vernice definita "canna di fucile".
    • In base all'aspetto che vuoi conferire all'oggetto, puoi anche usarne una metallizzata color rame, sebbene si tratti di un'opzione facoltativa.
    • È inoltre consigliato avere a portata di mano dell'acqua, dato che dovrai risciacquare periodicamente la spugna durante tutta la procedura; valuta di lavorare vicino a un lavandino oppure tieni accanto un secchio con dell'acqua pulita mentre lavori.
    • Per evitare di sporcare l'ambiente, copri tutta l'area con un telo di plastica o della carta di giornale; è inoltre opportuno indossare un camice o un grembiule per proteggere gli indumenti.
  2. 2
    Applica la prima mano. Intingi il pennello nella vernice di colore grigio "canna di fucile" e stendila sui lati dell'oggetto di acciaio con movimenti uniformi.
    • Versa il colore in un piattino monouso per potervi accedere facilmente.
    • Applica la vernice seguendo la grana dell'acciaio; copri tutta la superficie che vuoi anticare, ma non lasciare che il colore si asciughi.
  3. 3
    Tampona la vernice con la spugna. Picchiettala sulla zona colorata per "pasticciare" lo strato perfetto che hai appena steso.
    • Usando la spugna umida anziché asciutta dovresti riuscire a non lasciare l'impronta della spugna stessa sulla vernice.
    • Lo scopo di questo passaggio è togliere un po' di colore senza eliminarlo completamente; la maggior parte deve restare sul metallo una volta completata questa fase.
    • Man mano che tamponi la vernice, dovresti notare alcuni "sbaffi" e zone ricoperte da schizzi; entrambi gli effetti sono quelli che devi mantenere.
  4. 4
    Alterna le due procedure in base al bisogno. Lavora con il pennello per applicare la vernice e tampona poi con la spugna umida.
    • Quando la spugna si sporca troppo, devi risciacquarla con acqua pulita e strizzarla accuratamente prima di applicarla ancora sul pezzo d'acciaio; ricorda che deve essere umida ma non troppo inzuppata d'acqua.
    • Continua alternando la verniciatura e la spugnatura finché il metallo non sembra usurato naturalmente.
  5. 5
    Lascia asciugare. Metti da parte l'oggetto e aspetta che si asciughi completamente prima di maneggiarlo ulteriormente.
    • Osservalo una volta asciutto. Dovresti riuscire a vedere la maggior parte del metallo naturale sotto lo strato di vernice; valuta se sei soddisfatto o meno del risultato.
  6. 6
    Decidi con attenzione se applicare un altro strato di vernice. Se lo desideri, puoi aggiungere un'altra mano di vernice metallizzata color rame sopra quella di colore "canna di fucile" utilizzando sempre la medesima tecnica descritta in precedenza.
    • Si tratta tuttavia di una seconda applicazione del tutto facoltativa. Tieni presente che ricoprirà ancora di più l'acciaio; se poi non sarai soddisfatto del risultato, dovrai rimuovere la vernice ricominciando da capo e sarà impossibile recuperare il primo strato che hai steso.
    • Non aggiungere altri strati dopo il secondo; se ne applichi troppi, è più evidente che l'oggetto è stato dipinto e che non è invecchiato naturalmente.
    • Una volta ottenuto l'aspetto desiderato, il progetto è finito; l'effetto anticato durerà a lungo, a meno che non rimuovi lo strato di vernice.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

con il Calore

  • Oggetto in acciaio inossidabile
  • Occhiali di protezione
  • Guanti ignifughi
  • Morsa o pinze ignifughe
  • Vassoio poco profondo
  • Fondi di caffè umidi
  • Bombola di propano o accendino portatile
  • Panno morbido

con la Corrosione Chimica

  • Oggetto in acciaio inossidabile
  • Lana di vetro o carta vetrata a grana media/grossolana
  • Secchio di plastica
  • Aceto
  • Ghiaia o fagioli secchi
  • Guanti di gomma
  • Occhiali di sicurezza

con una Vernice Acrilica

  • Oggetto in acciaio inossidabile
  • Vernice acrilica metallizzata colore "canna di fucile"
  • Vernice acrilica metallizzata color rame
  • Pennello
  • Spugna umida
  • Ciotola d'acqua
  • Carta di giornale
  • Camice da lavoro
  • Carta assorbente

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Hobby & Fai da Te
Questa pagina è stata letta 4 459 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità