Scarica PDF Scarica PDF

Se desideri una splendida abbronzatura senza risentire dei danni causati dal sole, non devi esporti ai raggi UV, ma ricorrere a una crema autoabbronzante. Avrai probabilmente sentito storie raccapriccianti finite male: segni sulla pelle, mani arancioni, striature più scure, ma puoi evitare simili disastri preparando correttamente la pelle e applicando il prodotto con la dovuta attenzione. Continua a leggere l'articolo per scoprire i segreti di un'abbronzatura uniforme e dall'aspetto naturale.

Parte 1 di 3:
Preparazione

  1. 1
    Scegli l'autoabbronzante giusto. Esistono così tanti prodotti in commercio che può diventare un'impresa trovare quello più adatto alle proprie esigenze. Alcune formulazioni garantiscono un'abbronzatura graduale nel giro di pochi giorni o in una settimana, mentre altre agiscono quasi immediatamente. Molte hanno un'efficacia a lunga durata a differenza di altre il cui effetto svanisce dopo una settimana o addirittura una doccia. Trova il prodotto che fa al caso tuo:[1]
    • Formulazione per un colorito graduale. Solitamente si tratta di prodotti sotto forma di creme, gel, spray o schiume a base di diidrossiacetone (DHA) ed eritrulosio, due sostanze che reagiscono con gli amminoacidi della pelle favorendone l'abbronzatura. Una sola applicazione è in grado di conferire una tonalità leggermente più scura, ma se sei scrupoloso e costante, nel giro di diversi giorni otterrai il colore che desideri.
    • Formulazione per un'abbronzatura istantanea. La maggior parte di questi prodotti viene venduta sotto forma di spray e dona immediatamente una tintarella da spiaggia. Con alcuni l'effetto resiste quasi per una settimana, mentre con altri scompare dopo una doccia a fine giornata. Le formulazioni istantanee sono più difficili da applicare rispetto a quelle graduali perché possono macchiare la pelle e lasciare striature.
    • Formulazioni specifiche per il viso. In caso di pelle grassa o sensibile, opta per un prodotto autoabbronzante per il viso. Sebbene quelli per il corpo si possano usare in genere anche sulla faccia, è preferibile sceglierne uno più delicato se la pelle in questa zona è un po' più esigente.
    • Scegli il colore giusto. Se il tuo incarnato è chiaro, compra un autoabbronzante che restituisca una tonalità leggera o media. Se hai la pelle olivastra, acquista un prodotto che viri su una gradazione più scura. Puoi sempre fare un'altra applicazione se desideri un colorito più intenso.
  2. 2
    Depila le zone che vuoi abbronzare. I peli impediscono una distribuzione uniforme del prodotto. Quindi, è opportuno radersi o fare la ceretta alle gambe (e braccia se necessario) così da ottenere un risultato finale soddisfacente.[2]
    • Se hai una leggera peluria su gambe e braccia, non devi depilarti, a meno che non ti piacciano completamente glabre.
    • Inoltre, gli uomini dovrebbero radersi il petto e la schiena (o fare una ceretta) prima di spalmare l'autoabbronzante.
  3. 3
    Esfolia la pelle.[3] Indipendentemente dalla carnagione, la cosa migliore da fare è quella di esfoliarsi sotto la doccia prima di applicare il prodotto. Quando la cute è secca e tende a screpolarsi, è molto più difficile spalmare uniformemente l'autoabbronzante col rischio che macchi anziché ottenere una gradevole tintarella. Le sostanze chimiche all'interno del prodotto reagiscono con gli aminoacidi degli strati superiori dell'epidermide. Eliminando quello più esterno (che comunque prima o poi si separerà da solo), ti assicuri che l'abbronzatura si fissi su una pelle rigenerata e duri più a lungo. Inoltre, la pelle secca tende ad assorbire più colore, aumentando il rischio di macchie. Per esfoliarti adopera un asciugamano, una spazzola o uno scrub in gel.
    • Concentrati sui punti più ruvidi, come gomiti e ginocchia. L'autoabbronzante tende a scurire maggiormente la pelle di queste zone perché viene assorbito più velocemente. La pelle ruvida rende l'abbronzatura poco omogenea.
    • Se la pelle è molto secca, dovresti idratarla dopo l'esfoliazione. Usa una crema o un olio per conservare la sua naturale umidità dopo la doccia. Aspetta che il prodotto idratante venga assorbito completamente prima di distribuire l'autoabbronzante.
  4. 4
    Asciugati. È fondamentale che la pelle sia completamente asciutta durante l'applicazione dell'autoabbronzante.[4] Se sei in bagno, aspetta che l'umidità generata dal vapore acqueo si dissipi. Devi rinfrescarti in modo da non sudare nelle ore successive.
  5. 5
    Prenditi il tempo necessario per distribuire il prodotto. Se fai un lavoro frettoloso si vedrà: rischi di trascurare alcuni punti del corpo, lasciare striature sulla pelle e macchiare mani e abiti. Quindi, armati di pazienza e cerca di coprire tutte le zone che vuoi abbronzare in modo uniforme e accurato.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Applicazione

  1. 1
    Indossa un apposito guanto applicatore o un paio di guanti in lattice.[5] Proteggeranno le mani evitando che diventino arancioni. Il palmo della mano non si abbronza, quindi metterlo a contatto con l'autoabbronzante significa dichiarare al mondo intero che la tua abbronzatura è frutto di una crema anziché dei raggi del sole. Se non hai a disposizione i guanti in lattice, lava accuratamente le mani con acqua e sapone subito dopo l'applicazione.
    • Inoltre, dovresti proteggere le superfici del bagno rivestendole con vecchie lenzuola o un telo di plastica e applicando il prodotto mentre sei sopra queste coperture. Riponi in un luogo sicuro gli asciugamani buoni e tutti gli oggetti che potrebbero sporcarsi. È risaputo che i prodotti autoabbronzanti macchiano.
  2. 2
    Spalma l'autoabbronzante su gambe, braccia e busto. Distribuiscilo dalle caviglie in su per ottenere un risultato naturale. Premi il flacone in modo da farne uscire una piccola quantità sul palmo della mano e applicala sulla pelle con movimenti ampi e circolari. Segui le istruzioni riportate sulla confezione per sapere quanto tempo devi massaggiare. Applicalo un po' per volta in modo da non tralasciare nessuna zona.[6]
    • Se stai usando un prodotto spray, segui le istruzioni relative alla distanza dell'erogatore dal corpo e alla durata del getto su ogni area della pelle. Se spruzzi troppo a lungo o da una distanza ravvicinata, potresti ottenere un'abbronzatura poco omogenea.
    • Quando arrivi ai piedi, stendi l'autoabbronzante dalle gambe verso le caviglie portandolo sul collo del piede. Usane poco. Evita le dita, i talloni e i lati perché sono zone che non tendono ad abbronzarsi molto. Considera l'idea di usare un pennello per il trucco in modo da sfumare correttamente il prodotto.
    • Se devi applicarlo sulla schiena, usa una fascia per distribuirlo più omogeneamente. Ancora meglio, chiedi a una persona di aiutarti.
    • Se non indossi i guanti, programma un timer e lava le mani ogni 5 minuti. Strofina bene anche sotto e attorno alle unghie.
    • Sebbene la maggior parte delle persone non si abbronzi sotto le ascelle, è una zona difficile da evitare, quindi ti conviene spalmare uno strato sottile di prodotto e passare un panno umido 5 minuti dopo l'applicazione.
  3. 3
    Sfuma bene su polsi, caviglie e articolazioni.[7] Stemperando il prodotto con una crema e applicando la miscela in questi punti, l'abbronzatura nel suo complesso sembrerà meno intensa e più naturale. Puoi utilizzare una normalissima crema idratante.
    • Applica una piccola quantità di crema idratante sul collo del piede (se usi i guanti, sciacquali e asciugali per evitare di mescolare l'autoabbronzante con la crema idratante in altre parti del corpo, altrimenti lava direttamente le mani quando hai finito in questa zona) e sfumala con l'autoabbronzante precedentemente distribuito sulle caviglie.
    • Metti una piccola quantità di idratante sulle ginocchia, soprattutto nella parte inferiore.
    • Ripeti lo stesso trattamento sui gomiti, soprattutto sul punto in cui la pelle si increspa quando stendi il braccio.
    • Versa una quantità abbondante di crema idratante sulle mani e sfumala sui polsi.
  4. 4
    Applica l'autoabbronzante su viso e collo. Non esagerare perché queste sono zone che si scuriscono in fretta. Comincia nei punti che tendono ad abbronzarsi maggiormente, ovvero fronte, zigomi, mento e ponte nasale. Procedi con movimenti circolari e sfuma il prodotto verso l'esterno in modo da distribuirlo su tutto il viso.[8]
    • Prima di iniziare, ti conviene stendere un po' di vaselina sulle sopracciglia per evitare che l'autoabbronzante si accumuli fra i peli e scurisca eccessivamente la zona sopraccigliare.[9]
    • Fai attenzione a non esagerare sopra il labbro superiore perché è una zona già iperpigmentata che tende ad assorbirlo molto più in fretta rispetto al resto del viso.
    • Non dimenticare la parte dietro le orecchie e la nuca, soprattutto se hai i capelli corti.
  5. 5
    Aspetta. Evita di toccare persone o cose nei successivi 15 minuti e non vestirti almeno per un'ora. Se non puoi farne a meno, indossa indumenti molto ampi, che possono anche macchiarsi. Evita il contatto con l'acqua e non fare niente che ti porti a sudare nelle 3 ore successive.[10]
    • Aspetta almeno 8 ore prima di fare la doccia o il bagno. Non esfoliarti e non applicare prodotti a base di retinolo per diversi giorni.
    • Aspetta almeno 8 ore prima di ripetere il trattamento. L'autoabbronzante ha bisogno di un po' di tempo per agire e, se lo riapplichi troppo presto, il colorito finale potrebbe essere più scuro di quello desiderato.
    • Se ti senti appiccicoso, cospargi un po' di talco sulla pelle con un piumino morbido piuttosto grande. Aspetta, però, almeno 30-60 minuti prima di farlo. Non strofinarlo, altrimenti potresti rovinare l'effetto finale.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Ultimi Ritocchi

  1. 1
    Applica di nuovo l'abbronzante sulle zone che hai tralasciato. Se hai dimenticato qualche punto, non preoccuparti! Puoi risolvere facilmente il problema aggiungendo altro autoabbronzante. Indossa un nuovo paio di guanti in lattice e spalmalo sulle aree più chiare. Assicurati di sfumare bene i bordi così si uniformeranno al resto del corpo quando inizieranno a scurirsi.
    • Fai attenzione a non esagerare la seconda volta. Se ti sbagli e ne applichi troppo, eliminalo immediatamente con un fazzoletto.
  2. 2
    Sciacqua con acqua fredda per non rovinare la tintarella. Togli l'autoabbronzante dalle zone che sembrano più scure. Se vedi strisce o macchie eccessivamente scure rispetto al resto del corpo, devi schiarirle. È un procedimento un po' difficile, ma fortunatamente puoi ricorrere ad alcuni rimedi, fra cui:
    • Scrub sotto la doccia. Procurati una spugna esfoliante o un asciugamano e strofina energicamente sulla macchia scura. L'abbronzatura dovrebbe sbiadire.
    • Succo di limone. Imbevi un fazzoletto di stoffa con succo di limone e tampona la zona iperpigmentata. Aspetta una ventina di minuti affinché venga assorbito, dopodiché lavala.
  3. 3
    Mantieni idratata la pelle per conservare il colorito. Poiché lo strato superiore dell'epidermide tende a seccarsi e rigenerarsi, anche l'abbronzatura è destinata a scomparire. Per farla durare più a lungo, ricordati di idratare la pelle tutti i giorni e usare una protezione solare quando esci perché, nonostante l'abbronzatura "artificiale", la cute è esposta ai danni causati dai raggi solari e rischia di disidratarsi.[11]
  4. 4
    Riapplica il prodotto se vuoi un'abbronzatura più profonda.[12] Se desideri un colorito più intenso o noti che l'abbronzatura iniziale sta svanendo, applica altro prodotto seguendo lo stesso metodo che hai già usato. Ricordati di stenderlo in modo uniforme per non creare macchie e discromie sul corpo. I prodotti autoabbronzanti ad azione graduale si possono riapplicare ogni 2 o 3 giorni se desideri un incarnato più scuro.
  5. 5
    Assicurati di esfoliare completamente il corpo a fine settimana o quando devi abbronzarti nuovamente. Usa uno scrub per il corpo e/o un paio di guanti esfolianti con acqua tiepida per rimuovere la vecchia tintarella. Potrebbe essere necessario più di un trattamento. Nel frattempo, ricorda di idratare sempre il corpo. Quindi, ripeti l'applicazione dell'autoabbronzante. Se la pelle si secca, alcune aree saranno più scure di altre, ad esempio tra le dita o sui gomiti. Alla fine farai più fatica a esfoliarle e il colorito comincerà a sembrare poco omogeneo. Devi preparare una base liscia e pulita su cui poter sviluppare l'abbronzatura.
    Pubblicità

Consigli

  • Applica la crema con movimenti circolari.
  • Non preoccuparti dei bordi: l'autoabbronzante non farà molto effetto sulle labbra e sui capezzoli, quindi non perdere tempo a evitarli.
  • Prova a mischiare l'autoabbronzante con la normale crema idratante se vuoi una tintarella più graduale e naturale.
  • Le smagliature comparse da meno di qualche anno possono abbronzarsi.
  • È probabile che le lentiggini e i nei si scuriscano come il resto del corpo.
  • Se non hai nessuno che ti aiuti a mettere l'autoabbronzante sulla schiena, usa uno spray oppure una spugna con il manico.
  • Se hai una spazzola per capelli con la superficie liscia e uniforme sul retro, puoi usarla anche per applicare l'autoabbronzante dietro la schiena. Assicurati solo di strofinarla accuratamente e pulirla una volta che hai finito.
Pubblicità

Avvertenze

  • Anche se l'autoabbronzante contiene un filtro solare, non ti aspettare che fornisca una protezione completa. Applica liberamente la crema solare dato che lo strato sottile di autoabbronzante non costituirà una grande difesa contro i danni dei raggi UV.
  • La reazione della pelle a contatto con le sostanze chimiche dell'autoabbronzante potrebbe generare un cattivo odore. Non preoccuparti perché dovrebbe svanire nel giro di poche ore.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Avere un Arco Mandibolare DefinitoAvere un Arco Mandibolare Definito
Trattare i Brufoli nelle OrecchieTrattare i Brufoli nelle Orecchie
Eliminare le Rughe sulla FronteEliminare le Rughe sulla Fronte
Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani
Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli
Eliminare le Macchie di Nicotina dalle DitaEliminare le Macchie di Nicotina dalle Dita
Sbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una NotteSbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una Notte
Eseguire una Pulizia del Viso con il VaporeEseguire una Pulizia del Viso con il Vapore
Trattare una Irritazione alle AscelleTrattare una Irritazione alle Ascelle
Eliminare i Capillari Rotti sul VisoEliminare i Capillari Rotti sul Viso
Eliminare i Granuli di FordyceEliminare i Granuli di Fordyce
Usare un Derma RollerUsare un Derma Roller
Liberarsi delle Cicatrici Causate dall'AutolesionismoLiberarsi delle Cicatrici Causate dall'Autolesionismo
Schiacciare un BrufoloSchiacciare un Brufolo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 45 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 87 850 volte
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 87 850 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità