Scarica PDF Scarica PDF

La rifinitura del legno è il processo finale di qualsiasi lavoro di falegnameria; nello specifico, prevede l'applicazione di uno dei diversi prodotti protettivi disponibili, solitamente trasparenti, che vengono spesso indicati con il nome generico di "finitura". Che tu stia restaurando un vecchio mobile o costruendone uno nuovo di zecca, devi infondergli carattere e vitalità con un impregnante e una finitura; inizia smerigliando le superfici, applica poi l'impregnante e infine proteggi il legno con il prodotto finale.

Parte 1 di 3:
Preparare il Legno

  1. 1
    Smeriglia il materiale. È probabile che il legno presenti delle piccole imperfezioni e ammaccature imputabili all'uso dei macchinari e degli utensili; potrebbero esserci graffi o intagli causati dalla lavorazione o dall'usura. Prima di applicare qualsiasi impregnante, vernice o finitura, devi smerigliare la superficie per consentire ai prodotti di aderire ed evitare che i difetti siano ancora più evidenti.[1]
    • Se non smerigli via le imperfezioni, la finitura le sottolinea esponendo qualsiasi graffio o segno.
    • Inizia da una carta vetrata con grana 120 circa che, nella maggioranza dei casi, è in grado di rimuovere ogni difetto senza peggiorare il problema.
    • Strofina la carta seguendo le venature del legno e non in direzione perpendicolare.
  2. 2
    Ripeti la lavorazione passando gradualmente a una carta più fine. Dovresti smerigliare fino a utilizzare della carta abrasiva con grana 180-220.
    • I cicli ripetuti di levigatura eliminano i graffi lasciati dalla carta più grossolana.
  3. 3
    Ispeziona il legno per stabilire se sei soddisfatto o meno del risultato. Puoi usare una lampada ad alta intensità oppure bagnare il legno con un diluente che evidenzia ogni difetto.
    • Se noti delle imprecisioni, smeriglia ancora il mobile; tuttavia, esagerando su una zona corri il rischio di peggiorare il danno.
    • Impegnati per ottenere la superficie più liscia possibile; alcune zone presentano delle anomalie che non possono essere rimosse del tutto.
  4. 4
    Spolvera il legno e rimuovi ogni particella. Al termine della levigatura strofina il materiale con uno straccio per sbarazzarti di ogni residuo. Anche se puoi usare un tessuto qualsiasi, dovresti affidarti a un panno elettrostatico per sollevare la maggior parte della polvere.
    • Se trascuri questo passaggio prima dell'applicazione dell'impregnante, puoi ottenere delle aree non uniformi e delle imperfezioni.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Applicare l'Impregnante

  1. 1
    Verifica il colore prima di procedere. Spalmane una piccola dose su una zona nascosta del mobile, ad esempio sulla base, oppure su un pezzo di scarto del legno stesso; se sei soddisfatto della tonalità, puoi iniziare l'applicazione.[2]
    • Lasciare una quantità eccessiva di prodotto sul legno non altera molto il colore, ma può generare chiazze e zone disomogenee.
    • Quando prepari l'impregnante mescolalo sempre nella latta e non agitarlo mai.
  2. 2
    Applica il prodotto con uno straccio o un pennello. Cerca di ottenere un risultato uniforme senza gocce o grumi di prodotto; a tale scopo, i pennelli sono più adatti degli stracci perché garantiscono un lavoro più omogeneo.[3]
    • Quando intingi lo straccio o il pennello nell'impregnante evita di farlo gocciolare su superfici che non devi trattare.
    • Assicurati che il colore sia ben sfumato e controlla che il lavoro sia uniforme; passa il pennello diverse volte per diffondere l'impregnante e creare una superficie liscia.
  3. 3
    Inizia da un'area di piccole dimensioni, come una gamba o la parte anteriore del cassetto. In questo modo, prendi familiarità con i tempi di asciugatura. Se il prodotto si secca troppo in fretta, devi renderlo nuovamente liscio applicando un'altra mano, ricorda però che otterrai una tonalità più scura; strofina via immediatamente l'impregnante in eccesso.
    • Una volta capito quanto tempo il prodotto impiega ad asciugarsi, puoi cominciare a stenderlo sul resto del mobile.
    • Se il colore non è abbastanza scuro, devi spennellare diverse mani.
  4. 4
    Continua ad applicare il prodotto in più strati e strofina via quello in eccesso prima che si asciughi. Aspetta che una mano sia completamente asciutta prima di stendere la successiva e porta a termine il lavoro su una sezione alla volta.
    • Non mettere altro prodotto su una zona già trattata, altrimenti ne alteri il colore.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Rifinire il Legno

  1. 1
    Scegli un prodotto di finitura. Quelli a base d'acqua sono meno pericolosi, non sono infiammabili e sono meno dannosi per l'ambiente rispetto alle altre tipologie. Una finitura trasparente in poliuretano fornisce al legno un bello strato protettivo.
    • Scegli una sostanza trasparente con il livello di lucentezza che desideri; se prendi una finitura lucida, il legno è più brillante o lustro rispetto a quello trattato con un prodotto opaco.
    • I prodotti con un elevato contenuto di acqua portano a una dilatazione non omogenea delle fibre del legno; in tal caso, applicane numerosi strati ma sottili.
    • Puoi anche smerigliare delicatamente ogni fibra di legno visibile dopo aver steso la prima mano. Spalma almeno altre due mani, oltre alla prima, per ottenere un risultato uniforme e preciso che può essere smerigliato anche di più prima dello strato finale.
  2. 2
    Applica la finitura per proteggere il legno dai danni dell'acqua, dalla sporcizia o dalle macchie. Proprio come hai fatto con l'impregnante, opta per un pennello a setole naturali e segui la direzione delle venature del materiale.[4]
    • Mescola la finitura all'interno della latta prima di usarla; non agitare il contenitore, altrimenti si formano delle bolle nel liquido che si trasferiscono poi sul mobile.
    • Le finiture in poliuretano a base d'acqua sono le migliori da usare sul legno nudo, dato che evidenziano le caratteristiche naturali del materiale, come il colore e le venature.
    • Quelle a base d'olio, in combinazione con l'impregnante, aumentano enormemente la resistenza del mobile.
    • La lacca per mobili (una finitura in poliuretano a base d'olio mescolata con una pari dose di diluente per vernici) è la scelta migliore per i pezzi decorativi trattati con l'impregnante; si tratta di una sostanza facile da stendere e che non crea alcun difetto, ma non è molto efficace contro l'usura.
  3. 3
    Stendi la finitura usando un pennello di setole naturali. Puoi anche optare per un applicatore in gommapiuma largo circa 5 cm; aspetta per tutta la notte che la prima mano si asciughi.
    • Devi applicare diversi strati, ma aspetta sempre che ciascuno sia asciutto per poterlo smerigliare e lisciare prima di passare al successivo.
  4. 4
    Leviga la finitura una volta asciutta. Usa carta vetrata a grana 280 o più fine, nel caso non ci fossero molte imperfezioni da togliere.
    • Togli la polvere con uno straccio elettrostatico o l'aspirapolvere prima di spennellare il secondo strato.
  5. 5
    Stendi un'altra mano di finitura. Se noti delle bolle, toglile facendo scorrere il pennello sulla zona; quando possibile, segui la direzione delle venature del legno.
    • Quando lavori su superfici lisce muovi il pennello da un lato all'altro e dal bordo anteriore a quello posteriore.
    • Applica lo strato più sottile possibile e allinea le varie passate del pennello per coprire uniformemente la superficie.
  6. 6
    Smeriglia ogni strato successivo. Proprio come hai fatto dopo la prima applicazione, devi levigare leggermente la finitura dopo ciascuna mano e dopo che si è asciugata completamente, in modo da eliminare ogni imperfezione.
    • Ricorda di spolverare la superficie con un panno elettrostatico o con l'aspirapolvere.
  7. 7
    Ripeti il procedimento per due o tre volte. Una volta stesi alcuni strati di finitura, puoi passare a quello finale che non deve essere smerigliato.
    • Non devi levigare l'ultima mano, altrimenti renderesti la finitura opaca.
    • Una volta asciutto, strofina il mobile con un panno morbido per eliminare ogni particella.
    Pubblicità

Consigli

  • Per ottenere risultati di migliore qualità, si consiglia di usare una finitura e un impregnante confezionati separatamente e non i prodotti combinati.
  • Applica l'impregnante e la finitura con movimenti lunghi e fluidi del pennello.
  • Ricorda di rimuovere ogni traccia di polvere o particelle con un panno elettrostatico prima di stendere nuovi strati di prodotto.
  • Se non stai usando un tavolo da lavoro, stendi un telo da imbianchino, indossa abiti che non ti importa rovinare e infila dei guanti di protezione. È praticamente impossibile rimuovere il prodotto che schizza su superficie che non sono da trattare.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Impermeabilizzare il LegnoImpermeabilizzare il Legno
Dipingere una Vecchia Sedia di LegnoDipingere una Vecchia Sedia di Legno
Costruire una Casa sull'AlberoCostruire una Casa sull'Albero
Costruire un Tavolo
Usare il Pirografo
Rimuovere un Adesivo da una Superficie in Legno
Verniciare Mobili ImpiallacciatiVerniciare Mobili Impiallacciati
Realizzare una Balestra Compound Fatta in CasaRealizzare una Balestra Compound Fatta in Casa
Costruire una Casetta per gli UccelliCostruire una Casetta per gli Uccelli
Invecchiare il LegnoInvecchiare il Legno
Fare Angoli di QuartabuonoFare Angoli di Quartabuono
Piegare il BambùPiegare il Bambù
Applicare la Pittura a Gesso sui MobiliApplicare la Pittura a Gesso sui Mobili
Verniciare il Legno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Mark Spelman
Co-redatto da:
Contraente Generale
Questo articolo è stato co-redatto da Mark Spelman. Mark Spelman è un Contraente Generale che vive in Texas. Lavora nel settore dell'edilizia dal 1987. Questo articolo è stato visualizzato 26 280 volte
Categorie: Lavorare il Legno
Questa pagina è stata letta 26 280 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità