Scarica PDF Scarica PDF

Per adattarci più velocemente al mondo circostante in continua evoluzione, abbiamo la necessità di imparare in maniera più efficace e proficua. Questo articolo è sostanzialmente finalizzato a delineare alcuni principi basilari del meta-apprendimento, ovvero ciò che riguarda la consapevolezza e la comprensione delle nostre conoscenze, affinché tu possa trovare e utilizzare tecniche che ti permettano di migliorare la qualità e la velocità con cui ti istruisci o acquisisci le tue competenze. È possibile utilizzare questo approccio in qualsiasi aspetto della vita in cui abbiamo intenzione di arricchire il nostro bagaglio di conoscenze, compresi alcuni ambiti in cui siamo spinti a sfruttare al meglio le nostre capacità intellettive. Puoi aiutare il cervello ad assimilare nozioni e informazioni in maniera più accurata ed efficiente, a volte semplicemente cambiando il modo in cui ti prendi cura del corpo e grazie ad alcune tecniche di meta-apprendimento imparerai ad averne una cura appropriata.

Parte 1 di 4:
Prepararsi Fisicamente

  1. 1
    Dormi a sufficienza. In genere, se c'è qualche problema, non è riconducibile alla persona o al suo metodo di studio. Talvolta il cervello non riesce a memorizzare le informazioni perché il corpo non riceve quello di cui ha bisogno. Spesso, tutto ciò che gli serve è dormire di più. Quindi, se vuoi essere pronto ad apprendere, devi riposare a sufficienza. La soluzione non consiste nel prendere qualche caffè in più, perciò smetti di studiare fino a tarda notte. Piuttosto, vai a letto, addormentati e alzati presto in modo da studiare meglio con la mente riposata.
    • Alcuni studi hanno effettivamente rivelato che durante il sonno il cervello si irrora di un liquido che lo ripulisce dalle tossine.[1] Quando non dormiamo a sufficienza, invece, è così sovraccarico di spazzatura che non riesce a funzionare correttamente.
    • Il tempo necessario per dormire e riposarsi in realtà è molto soggettivo e dipende dal modo in cui funziona il proprio corpo. In genere, agli adulti si raccomandano 7-8 ore di sonno,[2] ma per alcune persone ne bastano anche meno, mentre ad altre ne servono di più. In pratica, dovresti sentirti sveglio e vigile per gran parte della giornata, senza ricorrere al caffè. Se sei stanco prima delle 16:00 o delle 17:00, probabilmente la notte non riposi a sufficienza (oppure dormi troppo).
  2. 2
    Mangia a sufficienza. Quando hai fame, il cervello ha difficoltà ad assimilare qualsiasi informazione. La capacità di concentrazione viene meno quando il corpo ti comunica che lo stomaco è vuoto. Assicurati di nutrirti in quantità adeguate durante i pasti principali. Inoltre, dovresti optare per alimenti sani anche quando ti concedi uno spuntino mentre studi, sei a scuola o ti prepari per un esame.
    • Assicurati di mangiare in modo sano. I cibi spazzatura non danno al corpo i nutrienti di cui ha bisogno per affrontare al meglio la giornata. Quindi, fai uno spuntino con qualche mandorla o un paio di carote per mantenerti attento, concentrato ed evitare di sentirti gonfio e stanco.
  3. 3
    Bevi molta acqua. Il corpo lavora meglio quando è idratato. Se non assumi una quantità sufficiente di liquidi, non riuscirai a concentrarti. Anche senza accorgertene, rischi di distrarti facilmente per la sete. A complicare la situazione, può anche insorgere il mal di testa.
    • Il fabbisogno di liquidi è soggettivo e varia in base alla propria costituzione fisica. La quantità raccomandata equivalente a "8 bicchieri di acqua al giorno" è solo una stima approssimativa. Per capire se il tuo apporto idrico è sufficiente, prova a osservare il colore delle urine. Se sono pallide o chiare, significa che ti idrati correttamente. Se invece sono più scure, vuol dire che devi bere di più.
  4. 4
    Pratica attività fisica. Naturalmente, saprai già che muoversi fa bene all'organismo sotto diversi punti di vista, ma sai anche che favorisce l'apprendimento? Alcuni studi hanno scoperto che l'esercizio fisico a bassa intensità durante lo studio aiuta a imparare più velocemente.[3] Nelle persone molto sportive e attive fisicamente, un periodo prolungato di inattività può addirittura ostacolare la concentrazione, perciò facendo un po' di movimento durante lo studio hai la possibilità di migliorare la capacità di apprendimento.
    • Ad esempio, prova a camminare in una stanza spaziosa mentre leggi un libro di testo. Registra le lezioni tenute in classe e ascoltale mentre ti alleni sull'ellittica in palestra. Esistono numerose alternative, ma fai attenzione a scegliere esercizi leggeri se vuoi eseguirli mentre studi.
  5. 5
    Insegna al tuo cervello ad apprendere. Acquisire in modo rapido nozioni e informazioni è un'abitudine, quindi se vuoi migliorare le tue capacità intellettive, dovresti adottare abitudini sane e abbandonare quelle sbagliate. Migliora la tua concentrazione facendo compiti complessi senza fermarti (anche se non sono collegati tra loro). Metti da parte un po' di tempo e scegli un posto sacro e inviolabile in cui concentrarti. Dopodiché – forse è la cosa più importante – prova a rendere più piacevole l'apprendimento. In questo modo, aumenterai la voglia di imparare e non farai nessun fatica.
    • Ad esempio, approfondisci gli argomenti che non ti piacciono. A lungo andare, il cervello riuscirà a dominare la capacità di apprendimento, applicandola in quei settori di studio che stimolano meno il tuo interesse.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Predisporsi ad Apprendere

  1. 1
    Scegli un obiettivo. Pensa ai cambiamenti che desideri apportare per migliorare la tua qualità di vita. Quali obiettivi richiedono un'attenta preparazione prima che tu possa apportare i cambiamenti che desideri? Individua un progetto in cui metterti subito all'opera, senza perdere troppo tempo. Supponiamo che tu voglia prenderti cura del tuo corpo. Analizza questo obiettivo. Che cosa puoi fare per essere in perfetta salute?
    • Dedica tempo sufficiente allo studio prima di un esame, in modo da non stressarti.
    • Dormi a sufficienza.
    • Mangia correttamente.
    • Bevi molta acqua.
    • Pratica attività fisica.
  2. 2
    Informati sui metodi di apprendimento.
    • Passa in rassegna i metodi che ritieni validi e quelli che consideri inutili. Ti piace fare ricerche su Internet? Vuoi consultare un nutrizionista o un istruttore di fitness? Se non riesci a concentrati quando leggi, pensi che la lettura di brevi articoli di giornale ti aiuterebbe a migliorare le tue capacità di apprendimento?
    • Fidati del tuo istinto. Se hai l'impressione che un metodo non sia efficace, abbandonalo! Se leggendo sei venuto a conoscenza di un modo per migliorare il sonno, ma nel tuo caso è effettivamente impossibile metterlo in pratica, lascia perdere e dedicati ad altre letture. Non insistere semplicemente perché un'informazione proviene da un "esperto" o perché "lo fanno tutti". Orienta il tuo interesse verso qualcosa che ti serve veramente.
    • Calibra il tuo obiettivo man mano che va avanti. Man mano che passi al vaglio vari modi per prenderti cura del tuo corpo, potresti notare un particolare in grado di fare la differenza perché ti permetterebbe di definire meglio il tuo obiettivo. Quindi, invece di pensare semplicemente "Voglio prendermi cura del mio corpo", potresti considerare: "Voglio prendermi cura del mio corpo seguendo un'alimentazione più sana".
    • Trova qualcuno che ha realizzato quello che ti proponi di fare e chiedigli come ci è riuscito. Se conosci una persona che ha cambiato radicalmente il suo modo di vivere – ad esempio diventando più attiva fisicamente o migliorando il suo regime alimentare – rivolgiti a lei. Chiedile fin dove è riuscita ad arrivare, come ha agito e dove ha imparato tutto quello che sa.
    • Informati su Internet, segui un corso, interroga altre persone e trova un mentore. Prova diversi metodi di apprendimento per capire qual è più adatto alle tue esigenze.
  3. 3
    Scegli l'opzione migliore.
    • Scegli un obiettivo che puoi realizzare nel contesto in cui ti trovi, che puoi far crescere in base ai tuoi tempi e a cui puoi dedicare tutta la tua attenzione e le tue energie. È inutile seguire un corso sulla nutrizione se il poco tempo che hai a disposizione non ti permette di partecipare. Piuttosto, fai un passo alla volta, ad esempio adottando un piano alimentare. Qualunque cosa tu scelga, devi inserirla opportunamente nella tua vita quotidiana in modo da portarla avanti.
    • Considera i vincoli temporali, geografici e il tuo stato mentale. Non alimentare lo stress facendo più di quello che è nelle tue possibilità. L'apprendimento dovrebbe aumentare la qualità della vita, non diminuirla.
    • Stabilisci gli orari per studiare e ripetere quello che hai imparato. Se sei costante nell'apprendimento, troverai gli stimoli giusti per andare avanti.
    • Presta sempre attenzione a quello che vuoi imparare o migliorare. "Alcune emozioni stimolano l'attenzione e l'attenzione favorisce l'apprendimento." Non sottovalutare le tue reazioni emotive. Se noti che qualcosa ti blocca durante lo studio, chiediti il perché. Quale esercizio ti sta creando queste difficoltà? C'è necessariamente un motivo, devi solo scoprirlo.
    • Non tormentarti di fronte a una scelta. A volte, veniamo letteralmente sopraffatti dal desiderio di scegliere la strada "migliore" per imparare qualcosa di nuovo. In questi casi nessuna è giusta o sbagliata: si tratta solo di trovare il metodo adatto alle proprie esigenze. Scegline uno e provalo! Se non funziona, passa a un altro.
  4. 4
    Considera l'apprendimento come un esperimento. Per condurre efficacemente un esperimento, è necessario disporre di un piano, un metodo per valutare se sta funzionando e un periodo per riflettere sulle misure adottate e sui risultati ottenuti. L'apprendimento funziona nello stesso modo.
    • Stabilisci dei criteri chiari in modo da poterli rispettare. Quando scegli un piano alimentare, dovrebbe includere 3 pasti al giorno o pasti più piccoli distribuiti nell'arco della giornata?
    • Adotta un metodo per tenere traccia dei progressi raggiunti. Usa tutti gli strumenti a tua disposizione! Laptop, smartphone, applicazioni, computer, pagine web, calendario, blog, ecc.
    • Continua a riflettere sui tuoi progressi. Hai bisogno di ulteriori informazioni o hai già tutto quello che ti serve per metterti all’opera?
    • Stabilisci dei traguardi e raggiungili. Magari vuoi trovare tre nuove ricette per una cena salutare da inserire nel tuo piano alimentare.
  5. 5
    Valuta i risultati e i traguardi raggiunti.
    • Li hai raggiunti? Ne sai abbastanza per mettere in atto un nuovo piano di allenamento? Hai trovato un modo efficace per migliorare le tue abitudini prima di andare a letto?
    • Fai un bilancio a intervalli regolari. Fissa delle scadenze al termine delle quali valutare tutto quello che hai imparato. Vedi se il metodo che hai utilizzato è efficace. Inoltre, chiediti se c'è qualcos'altro che devi sapere. Cosa ha funzionato e cosa no? Perché?
  6. 6
    Perfeziona il tuo approccio. Se il metodo di apprendimento che hai scelto ha funzionato, continua a usarlo. In caso contrario, torna indietro e scegline un altro in modo da iniziare un nuovo esperimento!
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Apprendere a Scuola

  1. 1
    Presta attenzione quando impari qualcosa per la prima volta. Il modo migliore per apprendere più velocemente è assicurarsi di fare molta attenzione quando le cose vengono spiegate la prima volta. Anche la più piccola distrazione mette a rischio il corretto processo di assimilazione delle informazioni da parte del cervello. Purtroppo, esistono solo pochi trucchi in proposito: la maggior parte di loro serve a non perdere la forza di volontà.
    • Cerca di ascoltare come se poco dopo dovessi rispondere a una domanda sull'argomento spiegato, come accade durante le interrogazioni, o come se dovessi ripetere le informazioni a te stesso. Invece, se sei da solo, puoi memorizzarle riassumendole in mente (parafrasando ed esprimendoti a parole tue).
  2. 2
    Prendi appunti. È un altro ottimo modo per restare concentrati quando si impara un argomento per la prima volta. Così facendo, non solo sarai costretto a non distogliere l'attenzione dalla materia che stai imparando, ma avrai anche un quadro di riferimento per successivi approfondimenti.
    • Prendere appunti non significa scrivere tutto quello che ascolti. Ti basta annotarlo a grandi linee, andando nello specifico quando ti rendi conto che c'è qualcosa di importante. Registra i fatti principali e gli argomenti che possono risultare complicati senza la spiegazione dell'insegnante o che ritieni difficili da ricordare perché abbastanza complessi.
  3. 3
    Partecipa in classe. Mostra una presenza forte e attiva. In questo modo, non solo resterai concentrato, ma riuscirai anche ad assimilare le materie trattate, tenendo impegnati anche altri sensi invece di sentire soltanto una persona che parla. Esistono vari modi per essere partecipi durante la fase di apprendimento, ad esempio ponendo domande nel corso della lezione, offrendosi come volontario per leggere un brano, andando alla lavagna per correggere un esercizio e così via.
    • Prova a rispondere quando l'insegnante rivolge una domanda. Non preoccuparti di sbagliare, perché fa parte del processo di apprendimento.
    • Se la classe viene divisa in gruppi per svolgere un'attività di lettura o di discussione, sii partecipe. Non restare in silenzio facendo lo stretto indispensabile. Coinvolgi gli altri compagni, formula qualche domanda, condividi le tue opinioni e metti a frutto questa esperienza.
    • Fai una domanda quando non hai capito o vuoi saperne di più. È un altro ottimo modo per rimanere concentrati mentre si impara e per avere anche l'opportunità di capire realmente ciò che si sta imparando. Quando una lezione non ti è chiara o quando pensi che l'insegnante abbia spiegato un argomento interessante e desideri approfondirlo, non esitare a chiedere.
  4. 4
    Crea un ambiente confortevole. La presenza di persone molto fastidiose o la vicinanza della TV non creano le condizioni ideali per studiare. Hai bisogno di un ambiente tranquillo per poter restare concentrato. Un ambiente senza distrazioni è uno spazio non soggetto a stimoli esterni, riservato esclusivamente allo studio e all'apprendimento, che ti permetta di attivare nella mente il desiderio di applicarti seguendo un particolare metodo di studio.
    • Se hai difficoltà a mantenere la concentrazione in classe, chiedi aiuto all'insegnante. Magari ti permetterà di spostarti e sederti accanto a un altro compagno. Se il problema è l'ambiente domestico, trova un altro posto in cui studiare. Puoi andare in biblioteca se non è molto lontana da casa. Puoi anche studiare in bagno o la mattina molto presto se vivi con persone molto rumorose.
  5. 5
    Trova il tuo stile di apprendimento. Gli stili di apprendimento sono concordemente definiti come le tecniche prevalenti di funzionamento del cervello nel momento in cui ci si trova ad affrontare l'acquisizione di nuove informazioni. Sono diversi e, sebbene chiunque possa utilizzarli, la loro efficacia è molto soggettiva: ogni individuo riesce a trarne il massimo vantaggio usandone al massimo un paio. Prova a fare un test online per capire quale potrebbe essere il tuo, ma se puoi servirti dell'aiuto di un insegnante, questi ti aiuterà a individuarlo. Puoi anche valutare la possibilità di applicarne più di uno in base al suo approccio didattico.
    • Ad esempio, se scopri di apprendere di più guardando diagrammi e grafici, forse sei incline a memorizzare mediante l'uso di ausili visivi. Prova a studiare conferendo alle informazioni una veste grafica e visuale in modo da ricordarle meglio.
    • Riesci a riportare alla memoria quello che leggi ripetendolo ad alta voce o ascoltando una canzone in particolare? In questi casi, probabilmente sei portato ad apprendere mediante l'udito. Prova a registrare le lezioni in aula in modo da ascoltarle prima e dopo o persino mentre studi, a patto di non alterare le nozioni che contengono.
    • Ti senti di esplodere quando passi troppo tempo seduto in classe perché vorresti andare a correre? Batti distrattamente il piede a terra mentre ascolti la lezione? Probabilmente sei uno studente che hai il bisogno di impegnarsi con tutto il corpo quando si applica con la mente. Prova a giocherellare con un piccolo oggetto durante le lezioni oppure fai una passeggiata mentre studi per favorire l'apprendimento.
  6. 6
    Adeguati alla materia da studiare. Spesso bisogna cambiare metodo di apprendimento a seconda dell'argomento o della materia, altrimenti c'è il rischio di non trarne nessun beneficio. Regolati in modo da sviluppare le competenze necessarie impiegando correttamente le tue capacità cognitive.
    • Ad esempio, il cervello umano è concepito per imparare le lingue mediante l'interazione, l'ascolto e la pratica orale. Puoi imparare l'inglese molto più velocemente se ti immergi completamente in questa lingua facendo conversazione invece di prendere in considerazione solo la parte teorica. Se hai bisogno di un ulteriore aiuto per apprenderla più velocemente, leggi questo articolo.
    • Ecco un altro esempio con la matematica. Invece di limitarti a risolvere gli stessi problemi, guardando più volte gli stessi esempi, cerca di svolgere esercizi diversi applicando le nozioni che hai imparato.[4] Se impieghi le nozioni apprese diversificando il lavoro, sarai in grado di consolidare le conoscenze acquisiste.
  7. 7
    Scopri se soffri di un disturbo dell'apprendimento. Se non riesci a concentrarti mentre studi o hai l'impressione di non assimilare correttamente le informazioni nonostante l'uso di diverse tecniche, considera l'idea di consultare un medico per capire se soffri di un disturbo dell'apprendimento. Esistono molte disabilità cognitive, la maggior parte delle quali sono abbastanza comuni (negli Stati Uniti si stima che 1 persona su 5 ne sia affetta).[5] Questo non vuol dire che sei stupido o che hai qualcosa che non va, significa solo che apprendi in modo leggermente diverso. Le difficoltà di apprendimento più comuni includono:
    • Dislessia – causa problemi con la lettura. Se ti accorgi che con gli occhi non riesci a seguire correttamente il testo mentre leggi, potresti soffrire di dislessia.
    • Disturbi associati alla dislessia, come la disgrafia e la discalculia – causano problemi simili con la scrittura e l'aritmetica. Se hai difficoltà a scrivere, ma riesci facilmente a parlare, il problema potrebbe essere la disgrafia. Se hai problemi ad apprendere i numeri o elaborare calcoli di base, potresti soffrire di discalculia.
    • Disturbo uditivo centrale – è un'altra difficoltà di apprendimento piuttosto comune, che rende problematica l'elaborazione dei suoni. È simile alla sordità, ma non comporta perdita di udito. Può causare problemi di conversazione e concentrazione in presenza di rumori di sottofondo.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Rivedere l'Argomento di Studio in Modo Efficace

  1. 1
    Studia il più presto e il più spesso possibile. È naturale che più studi, più impari. Pertanto, sarebbe un'ottima idea impegnarsi costantemente. Inoltre, prima cominci, più facile sarà anche ricordare tutto. Questo vuol dire che non dovresti iniziare a studiare due o tre giorni prima di un esame o di un compito in classe. Comincia almeno una settimana prima e prendi in considerazione di studiare in modo "matto e disperato" soltanto verso la fine, se ne senti la necessità.
    • Sarebbe un'ottima idea anche ripassare man mano che apprendi nuove nozioni. In questo modo, fisserai bene in mente i concetti più vecchi e quelli più recenti rielaborandoli insieme.
  2. 2
    Rivolgiti a un insegnante o prendi lezioni private. Non c'è niente di male nel ricevere aiuto consultando una persona preparata in materia perché potrebbe essere una valida guida per migliorare l'apprendimento. Metti da parte la timidezza e l'orgoglio: rivolgiti a un insegnante. Se non ha tempo, sicuramente sarà in grado di aiutarti a trovare un professore che dà lezioni private.
    • Se non hai la possibilità di pagare qualcuno, l'insegnante potrebbe affiancarti a un bravo studente in grado di darti una mano.
    • Alcune scuole possono anche mettere a disposizione un supporto metodologico gratuito, perciò controlla quale istituto offre agli studenti questo servizio.
  3. 3
    Delinea una mappa mentale per studiare più speditamente. Una mappa mentale è un ottimo modo per assimilare tutte le informazioni che stai cercando di imparare. Si tratta di una rappresentazione visiva dell'argomento da apprendere. Utilizza biglietti, immagini e fogli di carta per scrivere fatti, spiegazioni e concetti in modo organizzato. Dopodiché, appunta ogni voce su una parete o metti tutto sul pavimento, unendo le voci analoghe e usando nastri o altri oggetti per indicare i collegamenti tra concetti e argomenti. Studia questa mappa invece di affidarti agli appunti.
    • Quando devi fare un esame o elaborare un testo scritto, sarai in grado di ricordare la mappa e selezionare mentalmente le informazioni nei punti in cui hai creato i collegamenti, proprio come si ricordano i luoghi presenti in una mappa geografica.
  4. 4
    Impara a memoria per fissare rapidamente le informazioni. Imparare a memoria non è sempre una tecnica infallibile, ma può aiutarti a memorizzare molto rapidamente determinate nozioni. Funziona meglio per gli elenchi, come le successioni di eventi o le sequenze di vocaboli. D'altro canto, è pressoché impossibile imparare sistematicamente a memoria argomenti più complessi.
    • Prova a utilizzare le tecniche mnemoniche per velocizzare l'apprendimento. Le mnemotecniche si basano su frasi o parole chiave che aprono la mente a grandi quantità di informazioni.
    • Concentrati su una parte alla volta. Quando studi, è preferibile prendere dimestichezza con una piccola serie di informazioni prima di passare a quella successiva. Forse ti sembrerà di procedere più lentamente, ma in realtà è un metodo di apprendimento più veloce perché non sarai costretto a ritornare su quello che hai già imparato. È importante soprattutto quando cerchi di memorizzare parole, elenchi e altre informazioni simili. Applicati solo su 5-8 parole alla volta prima di passare a quelle successive.
  5. 5
    Inserisci la materia in un contesto interessante. L'apprendimento è meno faticoso quando applichi le informazioni in un contesto adeguato e, se anche quest'ultimo è interessante, le ricorderai più facilmente. Fai una ricerca e trova qualche suggerimento che ti aiuti a contestualizzare l'argomento o i concetti che stai cercando di imparare.
    • Supponiamo che devi studiare l'inglese. Prova a guardare un film che ti piace, caratterizzato dall'uso di parole e locuzioni che stai cercando di imparare. Ad esempio, se stai approfondendo il lessico da viaggio, prova a guardare "Lost in Translation".
    • Facciamo un esempio che riguarda la storia. Trova un documentario sull'argomento che stai studiando o che mostri almeno il contesto geografico che stai prendendo in esame. Anche il semplice fatto di guardare le immagini che accompagnano l'evento storico ti aiuterà a memorizzarlo grazie all'uso degli stimoli visivi.
    Pubblicità

Consigli

  • Se vuoi migliorare le tue capacità di apprendimento, non accontentarti della prima soluzione che trovi. Esamina tutte le alternative prima di fare una scelta.
  • Il noto psicologo Robert Bjork definisce in questo modo l'apprendimento: "L'apprendimento è la capacità di impiegare una nozione rimasta inutilizzata da diverso tempo ed è anche l'abilità di usare le informazioni per risolvere problemi che sorgono in un contesto (leggermente) diverso da quello in cui sono state originariamente acquisite".[6]
  • Dopo aver letto un argomento, prova a dirlo ad alta voce senza guardare il libro e semplificalo come se volessi spiegarlo a qualcuno che non lo conosce. In questo modo, riuscirai a fissarlo nella mente per molto tempo.
  • Se presti attenzione durante la spiegazione, hai imparato il 60% della lezione. Se studi una volta tornato a casa, imparerai il restante 40%. Quindi la concentrazione in classe è davvero indispensabile.
  • Poniti ogni giorno un obiettivo e prendi l'abitudine di prendere appunti in classe perché dopo ti serviranno.
  • Prima di aprire i libri, metti in ordine la camera e apri le finestre in modo da far entrare aria fresca. Se la tua abitazione affaccia su un giardino o qualche aiuola con alberi, vai fuori al balcone e prendi un tè o un caffè prima di studiare. Puoi anche mangiare frutta o verdura e tenere a portata di mano tutto l'occorrente, come penne, matite, gomma, temperamatite, ecc. Inoltre, compra o utilizza un pennarello fluorescente per evidenziare le parti più importanti.
Pubblicità

Avvertenze

  • Utilizza le nozioni che acquisisci, altrimenti le dimenticherai! Trova le opportunità giuste per impiegare e mettere in pratica ciò che apprendi. Cogli l'occasione! Ad esempio, se stai imparando a mangiare in modo più sano, spiega a un amico o un familiare quali alimenti fanno bene alla salute.
Pubblicità

wikiHow Correlati

StudiareStudiare
Trovare la Motivazione per StudiareTrovare la Motivazione per Studiare
Prendere Voti AltiPrendere Voti Alti
Presentare i Numeri ai Bambini della Scuola dell'InfanziaPresentare i Numeri ai Bambini della Scuola dell'Infanzia
Arricchire il proprio VocabolarioArricchire il proprio Vocabolario
Prendere Sempre il Massimo dei Voti senza Studiare MoltoPrendere Sempre il Massimo dei Voti senza Studiare Molto
Prendere Appunti con il Metodo CornellPrendere Appunti con il Metodo Cornell
Migliorare la MemoriaMigliorare la Memoria
Memorizzare Velocemente una PoesiaMemorizzare Velocemente una Poesia
Concentrarsi sullo StudioConcentrarsi sullo Studio
Studiare BeneStudiare Bene
Ricordare Meglio le Cose che StudiRicordare Meglio le Cose che Studi
Migliorare la Tua ConcentrazioneMigliorare la Tua Concentrazione
Studiare in un GiornoStudiare in un Giorno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 45 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 17 324 volte
Questa pagina è stata letta 17 324 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità