Come Apprezzare il Dono delle Lingue

Quando qualcuno riceve lo Spirito Santo e “il dono delle lingue” è un linguaggio spirituale, che ha molti motivi diversi. È uno scopo, un uso, come anche uno strumento incredibilmente utile -- e nella bibbia ci sono molte informazioni su come utilizzarlo.

Passaggi

  1. 1
    Comprendi che il “dono delle lingue” fu promesso da Gesù e si poteva ricevere in concomitanza con la fede: E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome ... parleranno lingue nuove. Marco 16:17 (Gesù).
  2. 2
    Comprendi che è lo Spirito Santo che ti da le parole che parli, e non te stesso: ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d'esprimersi. “Atti 2:4”
  3. 3
    Comprendi che quando parli in altre lingue tu stai parlando con Dio: – anche se a volte potrebbe essere compreso da qualcuno come una lingua umana come nel caso della Pentecoste. Il suo scopo principale è per parlare con Dio.


    Perché chi parla in altra lingua non parla agli uomini, ma a Dio; poiché nessuno l’intende, ma in ispirito proferisce misteri.
    (1 Corinzi 14:2)

  4. 4
    Usa il dono delle lingue per edificare te stesso o per migliorare la tua spiritualità. Questa non è una cosa egoistica, ma anzi il suo scopo è che quando sarai in grado di avere una maggiore spiritualità potrai edificare ed incoraggiare gli altri. “Chi parla in altra lingua edifica se stesso; ma chi profetizza edifica la chiesa.” “1 Corinzi 14:4
  5. 5
    Non aspettarti di comprendere ciò che dici. Tu puoi controllare il volume e la velocità con cui parli ma non il significato, per esempio in linguaggio di preghiera: poiché, se prego in altra lingua, ben prega lo spirito mio, ma la mia intelligenza rimane infruttuosa. 1 Corinzi14:14
  6. 6
    Quando sei da solo, usa il “dono delle lingue” più spesso che puoi. Paolo apprezzava il beneficio di parlare in altre lingue; è per questo che disse "Io ringrazio Dio che parlo in altre lingue più di tutti voi; " 1 Corinzi14:18
  7. 7
    Quando sei in pubblico è preferibile parlare la lingua della tua regione per poter essere di beneficio a coloro con cui parli. ma nella chiesa preferisco dir cinque parole intelligibili per istruire anche gli altri, che dirne diecimila in altra lingua. . 1 Corinzi14:19
  8. 8
    Comprendi che quando preghi in lingue rendi anche grazie: Altrimenti, se tu benedici Iddio soltanto con lo spirito, come potrà colui che occupa il posto del semplice uditore dire "Amen" al tuo rendimento di grazie, poiché non sa quel che tu dici?Quanto a te, certo, tu fai un bel ringraziamento; ma l’altro non è edificato. 1 Corinzi 14:16-17
  9. 9
    Sii certo che quando parli in lingue non stai dicendo nulla di male su Dio o sul nostro Signore Gesù Cristo: Perciò vi fo sapere che nessuno, parlando per lo Spirito di Dio, dice: Gesù è anatema! e nessuno può dire: Gesù è il Signore! se non per lo Spirito Santo. 1 Corinzi12:3
    • "Poiché allora io muterò in labbra pure le labbra dei popoli, affinché tutti invochino il nome dell’Eterno, per servirlo di pari consentimento. " Sofonia 3:9
  10. 10
    Comprendi che parlare in lingue viene definito come “pregare nello Spirito”:, e che noi dovremmo pregare sia nello Spirito (lingue) e con l'intelligenza (la tua lingua naturale).1 Corinzi 14:14-15
  11. 11
    Prega nello Spirito (lingue) per edificare la tua fede. “Giuda 20”
  12. 12
    Comprendi che pregare con lo Spirito fa parte dell'armatura di Dio: e ci viene detto di indossare l'intera armatura di Dio “Efesini 6:10, Efesini 6:18”
  13. 13
    Comprendi che il dono delle lingue fu profetizzato da Isaia: nel vecchio testamento come un segno del resto. “Isaia 28:11, 1 Corinzi 14:21, Matteo 11:28-30”
  14. 14
    Comprendi cosa significa quando nella Bibbia leggiamo “Pertanto le lingue servono di segno non per i credenti, ma per i non credenti.”: (“1 Corinzi 14:22”) Questa non è una contraddizione a quando Gesù ha detto che i credenti parleranno in lingue come un segno. Pensa a cosa è un segno. La tua città potrebbe avere un cartello al suo ingresso che dice “Benvenuto a Città” e anche cartelli stradali per aiutarti a trovare la strada; ciò può risultare molto comodo se sei un turista che visita questa città per la prima volta, ma se tu vivi li –allora non avrai bisogno dei cartelli—perché tu sai che vivi li e conosci dove andare. Ma i segnali rimangono comunque, e tu non vorresti rimuoverli. Ciò è simile al parlare in lingue. Una volta che sai di avere questo dono, non è più un segnale –ma per qualcuno che non lo conosce lo è.
  15. 15
    Ricordati che quando usi questo dono o anche solo se ne parli, dovrebbe essere per edificare gli altri: e deve essere fatto in un contesto di amore. “1 Corinzi 14:26, 1 Corinzi 13:1”
  16. 16
    Comprendi che c'è una procedura per parlare in lingue in una riunione in chiesa: Non parlate in lingue tutti insieme, ma invece un massimo di 3 persone possono parlare in lingue in una riunione e ognuno dovrebbe essere seguito da un'interpretazione (data da Dio a un altro membro). Tutto dovrebbe essere fatto con decenza ed ordine (con cortesia ad esempio) e le lingue non dovrebbero essere vietate dalle riunioni. “1 Corinzi 14:23-27 e 39-40”

Consigli

  • Controlla il link [1] per vedere persone che hanno avuto il “dono delle lingue”.
  • Prendi in considerazione l'idea di provare a parlare in lingue. Molte persone hanno scoperto che dopo aver pregato in lingue per molto tempo (a volte diverse ore) che le loro preghiere hanno ricevuto risposta; Dio a rivelato loro qualcosa; il loro desiderio di camminare come Cristiani è aumentato – o il loro desiderio di parlare ad altri di Gesù è aumentato e molti altri benefici.
  • Parla chiaramente quando preghi in lingue. Lascia che il Signore ti usi completamente. Lascia che la tua bocca e la tua lingua si muovano come il Signore vuole che si muovano e non borbottare.
  • Non ti preoccupare se la tua lingua sembra un balbettio o sembra essere ripetitiva. (Isaia 28:11) Più usi e apprezzi la tua lingua della preghiera, più fluente diventerà.
  • Se non hai pregato in lingue per molto tempo, e non sei sicuro di avere ancora questo dono, chiedi al Signore perché te lo dia di nuovo. Gesù ha spiegato che lo Spirito Santo dimorerà in noi per sempre. (Giovanni 14:16) Quindi se l'hai avuto una volta, dovrebbe essere ancora lì.
  • Potresti pregare in lingue con una persona che non parla le lingue (con il loro permesso), se gli dici cosa intendi fare, in modo che non si spaventino e non si stupiscano.
  • Pregare in lingue con altri (famiglia, amici, ecc) che sono in grado di parlare in lingue è una grandissima benedizione, se sai che non ci saranno visite.
  • Se non hai mai parlato in lingue, e ti piacerebbe, allora ricerca come fare per ricevere lo Spirito Santo secondo la Bibbia.

Avvertenze

  • Parlare in lingue non è mai stato inteso per predicare il Vangelo. Anche durate la pentecoste, quando le lingue erano comprese da chi le ascoltava, non erano comprese da chi parlava, e Pietro dovette spiegare ciò che stava succedendo nel linguaggio comune.
  • Le lingue erano per rendere gloria a Dio – ma come ha detto Paolo, la spiegazione deve essere data in una lingua facile da comprendere in modo che gli altri possano trarne beneficio:
    • "Ma nella chiesa preferisco dir cinque parole intelligibili per istruire anche gli altri, che dirne diecimila in altra lingua." 1 Corinzi 14:19

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 20 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Filosofia & Religione

In altre lingue:

English: Appreciate Speaking in Tongues, Español: valorar el hablar en lenguas, Português: Apreciar o Dom de Falar em Línguas, Русский: понимать божественный дар изъясняться, Bahasa Indonesia: Menghargai Kemampuan Berbahasa Lidah, Français: apprécier le parler en langues

Questa pagina è stata letta 7 318 volte.
Hai trovato utile questo articolo?