Come Apprezzare la Propria Vita e il Proprio Lavoro

3 Metodi:Equilibrare Vita e LavoroEssere Soddisfatti al LavoroGodersi Appieno il Resto della Vita

È facile sentirsi a un punto morto nel proprio lavoro e nella vita in generale. Quando accade, ti accorgi che la maggior parte delle cose che prima ti divertivano sono diventate molto meno piacevoli. L’idea di amare la tua vita e il tuo lavoro può sembrarti strana adesso, ma molto spesso è possibile riuscirci, basta bilanciare gli impegni con delle attività ricreative, rendere il lavoro più tollerabile e impegnarsi ad avere un atteggiamento più ottimista.

Parte 1
Equilibrare Vita e Lavoro

  1. 1
    Considera le tue priorità. Chiediti quali sono gli aspetti della tua vita a cui dedichi più tempo ed energia. Poi chiediti se sono gli aspetti che ti valorizzano davvero per chi sei o se non hanno importanza nel tuo progetto di vita.
    • Approfittane per riorganizzare la tua vita. Lascia gli impegni (lavoro, spesa, ecc.) sulla tua agenda, insieme a tutte le cose che ti piace fare, anche se non comportano benefici immediati. Dedica meno tempo alle cose inutili e sgradite.
  2. 2
    Cronometrati. Cerca di capire quanto tempo ci metti per svolgere le varie attività della giornata e le tue mansioni lavorative. Devi segnare tutto: quanto tempo dormi, lavori, guardi la televisione, mangi, ecc. Calcola la media settimanale o giornaliera di ogni attività.
    • Quando sarai riuscito a capire quanto dedichi a ogni attività puoi organizzare il tuo tempo in maniera più efficiente, alla fine avrai spazio sia per la tua vita che per il tuo lavoro.
  3. 3
    Ricorda di ritagliarti un po’ di tempo libero. La vita è piena di impegni e a volte è semplice posticipare il proprio tempo libero. Se lo fai continuamente prima o poi arriverai al punto di scoppiare. Cerca invece di riservarti delle ore libere inserendole in anticipo sull’agenda.
    • Se usi il tuo tempo libero per organizzare un evento particolare puoi trarne ancora più beneficio. Porta il tuo partner a cena fuori, trascorri la giornata con i tuoi amici o fai una gita al parco con tutta la famiglia. Inserendoli nell’agenda come degli impegni ti appariranno come qualcosa di concreto, e sarai meno tentato di posticiparlo all’ultimo minuto.
  4. 4
    Abbandona le attività inutili. Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo per vegetare, ogni tanto, ma se è l’unica cosa che fai quando hai la possibilità di rilassarti, potresti iniziare a sentirti incompleto. Dovresti ridurre al minimo tutte le attività insulse che non comportano nessun beneficio.
    • Una delle più comuni è quella di spendere molto tempo sui social network e su internet in generale. Non è un problema se occupano una piccola parte del tuo tempo, ma se lo fai continuamente durante la giornata ricorda che quei minuti si sommano senza che tu te ne accorga.
  5. 5
    Riorganizza le tue mansioni. Molti impegni sono inderogabili, ma se hai le giuste risorse puoi delegare i lavori che odi a persone che potrebbero essere liete di farli. Considera, ad esempio, l’idea di farti tagliare l’erba del prato dal figlio del vicino, se a te non va.
    • Cerca di barattare dei servizi o delle mansioni. Se ti piace cucinare, ad esempio, puoi offrirti di preparare e congelare pasti per un vicino che odia i fornelli, ma che adora le aiuole. In cambio puoi chiedergli di guardarti il giardino durante il fine settimana.
  6. 6
    Resta attivo. Potresti pensare che sia impossibile trovare del tempo per l’esercizio fisico in un’agenda già piena di impegni, ma qualche minuto di allenamento al giorno o alla settimana può aiutarti a lungo andare. L’attività fisica riduce i livelli di stress nel corpo, fa sentire più equilibrati e vitali.
    • Prova a fare 30 minuti di esercizio per due o quattro volte alla settimana. Qualunque esercizio di cardio va bene, anche se fai solo una passeggiata o una biciclettata nel parco.
  7. 7
    Trova un progetto che ti appassioni. Se il tuo lavoro non è particolarmente soddisfacente, proponiti come volontario per un progetto o un hobby che possa fornirti la soddisfazione che ti manca in ufficio.
  8. 8
    Inizia con cose piccole. Cerca di mantenere delle aspettative ragionevoli, soprattutto adesso che stai iniziando a organizzare una vita bilanciata col lavoro. Non puoi iniziare a stilare una lista interminabile di attività che ti piacerebbe fare, potresti stressarti ancora di più cercando di riuscire a soddisfare tutte le tue voglie. Inizia con qualcosa di semplice e aggiungi qualcos’altro quando ti senti pronto.
    • Cerca almeno di prenderti 15 minuti al giorno solo per te, se non riesci proprio a lasciare un po’ di spazio sull’agenda per il relax. Certo, non si può fare nulla di emozionante in così poco tempo, ma puoi di certo sfruttare quei 15 minuti per lasciarti andare in attività rilassanti o divertenti per rinvigorirti .

Parte 2
Essere Soddisfatti al Lavoro

  1. 1
    Considera il tuo lavoro attuale. Chiediti perché ti rende infelice. Se il problema è il lavoro in sé, sarà difficile trovare una soluzione che non preveda un cambio di carriera, ma se riguarda le condizioni in cui lavori, è più semplice da risolvere.
  2. 2
    Cambia assegnazione. Chiedi al capo di modificare le tue responsabilità e le tue mansioni. Chiedi se il lavoro che fai può essere adattato alle tue passioni e alle tue abilità, cerca un modo per migliorare ulteriormente la tua produttività.
    • Il capo potrebbe trovare un modo di sistemare la situazione per permetterti di produrre lavori di alta qualità in un ambiente più confortevole, se ti senti schiacciato dalla tua attuale posizione. Se, allo stesso modo, senti di poter dare di più, dillo al tuo capo. Sarà felice di assegnarti delle attività più impegnative.
  3. 3
    Trasferisciti all’interno della compagnia. Se non riesci più a sopportare di dover lavorare nel tuo attuale dipartimento, fai una ricerca per scoprire se ce n’è un altro all’interno della compagnia in cui puoi trasferirti. In questo modo riuscirai a cambiare totalmente lavoro senza mettere a rischio la tua sicurezza finanziaria.
    • Fai una ricerca accurata e documentata prima di portare la questione all’attenzione del capo. Scopri se esistono altre aree della compagnia in cui sei qualificato per lavorare e presta attenzione ai dipartimenti e ai gruppi che cercando nuovi collaboratori.
  4. 4
    Lavora con persone diverse. Alcuni dei problemi più grandi che si incontrano sul posto di lavoro hanno a che fare con i colleghi. Ci sono persone con cui dovrai sempre lavorare, ma puoi discutere la cosa con il capo e chiedergli di trascorrere più tempo con i colleghi che riesci a sopportare.
    • Quella di lavorare ogni tanto con altri colleghi può essere un’ottima idea, anche se ti trovi bene con quelli attuali. In questo modo riuscirai a guardare il tuo lavoro da una prospettiva diversa.
    • Quando trovi dei colleghi con cui riesci a lavorare in maniera efficace e produttiva, cerca la loro collaborazione il più spesso possibile.
  5. 5
    Confida in un collega affidabile. L’amicizia sul posto di lavoro può essere rischiosa, ma può anche rivelarsi gratificante. Tieni gli occhi aperti alla ricerca di un collega con cui riesci ad andare d’accordo e a parlare con facilità. Rafforzate la vostra amicizia e impara a fargli da confidente. Chi lavora all’interno della tua compagnia riesce a comprendere meglio le difficolta che devi affrontare.
    • L’amicizia sul posto di lavoro non deve però limitarsi solo alle lamentele. Mostra interesse nei confronti del tuo collega a livello personale. Chiedigli cosa ha intenzione di fare nel fine settimana. Compra il caffè anche per lui quando stai andando in ufficio. Le relazioni significative donano più soddisfazione di quelle sterili.
  6. 6
    Cambia turno di lavoro. Se non ti piace lavorare nel turno di mattina per via dei colleghi che incontri, o preferiresti avere degli orari differenti per riuscire a svolgere altre attività, chiedi al tuo capo se puoi fare a cambio con qualcuno.
    • Se non riesci a cambiarlo completamente, chiedi al capo di apportare piccole modifiche per permetterti di riuscire a fare tutto senza stress. Per esempio, se hai bisogno di qualche minuto in più al mattino per lasciare i bambini a scuola, chiedi al capo di poter entrare con trenta minuti di ritardo offrendoti di recuperarli nel pomeriggio.
  7. 7
    Personalizza la tua area di lavoro. È facile sentirsi intrappolati se si è costretti a fissare ogni giorno la stessa parete bianca dalla propria scrivania. Personalizza il tuo ambiente con delle immagini o delle foto ricordo, renderai l’ambiente più piacevole esteticamente e ti sentirai più a tuo agio mentre lavori.
    • Pensa a dei modi per riuscire a stare a tuo agio anche fisicamente. Portati un cuscino per la sedia o tieni un maglione a portata di mano se si abbassa troppo la temperatura in ufficio.
  8. 8
    Riordina. Usa le pause per eliminare le e-mail, i documenti e le cartelle vecchie dal tuo computer e dalla tua scrivania. Il disordine può fare provare claustrofobia e oppressione. Sgombra tutto ciò che è inutile, ti aiuterà a sentirti più calmo.
  9. 9
    Evita di fare troppe cose contemporaneamente. Non cercare di riuscire a gestire e completare tre o quattro mansioni alla volta, neanche se ci riesci. Le ricerche suggeriscono che la mente raggiunge il massimo dell’efficienza quando è concentrata completamente su un singolo obiettivo. Se fai troppe cose allo stesso tempo potresti stancarti e sentirti infelice.
  10. 10
    Sii previdente. Non devi per forza fare lo stesso lavoro per tutto il resto della tua vita. Cambia carriera, se pensi che sia possibile; scegline una adesso che hai ancora un lavoro sicuro.

Parte 3
Godersi Appieno il Resto della Vita

  1. 1
    Pensa in termini cumulativi. Quando fai un errore non fermarti a pensare di essere stato uno sciocco, cerca anche di capire cosa avresti potuto fare per evitarlo. In questo modo riuscirai a imparare dai tuoi errori e sentirai di star facendo progressi nella tua vita.
    • Facciamo un esempio. Anziché dire, “se solo non avessi rovinato la cena”, di’ “se solo avessi prestato più attenzione all’orologio anziché farmi distrarre da internet, l’arrosto non si sarebbe bruciato”.
  2. 2
    Smettila di paragonarti agli altri. Sei una persona che vive in un determinato contesto e con una storia diversa da quella degli altri, non hai motivo di paragonare i tuoi risultati a quelli delle persone che ti circondano. Non farti demoralizzare dagli altri e non guardare qualcuno dall’alto in basso solo per gli obiettivi che sei riuscito a raggiungere.
  3. 3
    Modifica i termini del tuo dialogo interiore. Anziché dirti “non posso farlo”, di’ “non lo farò”. La differenza può sembrare sottile, ma è importante. Se dici a te stesso di non potere fare qualcosa elimini la possibilità di scelta e ciò potrebbe farti sentire impotente, se invece dichiari che non farai una cosa, affermi te stesso, trasformando l’azione in una decisione ponderata.
    • Per esempio, non dire, “non posso andare al cinema di venerdì”. Di’ a te stesso, “non andrò perché ho delle priorità più importanti”, o “non voglio andare perché c’è qualcos’altro di più importante adesso nella mia vita”.
  4. 4
    Coltiva le relazioni positive. Trascorri più tempo con le persone che ti supportano e meno con quelle che ti demoralizzano. Ricordati di fare anche la tua parte, oltre a godere dei frutti di queste relazioni.
  5. 5
    Ritagliati un po’ di tempo. I tuoi cari sono parte della tua vita, ma non devi per forza dedicargli ogni minuto libero. Quando programmi il tuo tempo, assicurati ti riservartene un po’ per rimanere solo con i tuoi pensieri e fare ciò che più ti piace.
  6. 6
    Prova cose nuove. Il modo più veloce per trovare una passione e cercarla dappertutto. Ricordi quel detto che fa “il mondo è bello perché e vario”? Fai delle nuove esperienze per rendere la tua vita più emozionante e dinamica.
    • Studia una nuova materia, visita una località estera o inizia un nuovo hobby. Fai dei piccoli passi fuori dalla tua routine e dalla tua zona di sicurezza di tanto in tanto. Non devi cambiare totalmente percorso di vita, ma sii più aperto alle possibilità che nascono dalle nuove passioni e dai nuovi interessi in grado di far cambiare corso alla tua esistenza.
  7. 7
    Concentrati sull’esperienza, anziché sui beni. Non c’è nulla di male a comprare qualcosa, soprattutto se la desideri da molto, ma ricorda che i beni materiali non riusciranno mai a soddisfarti emotivamente. Arricchisci la tua vita con delle esperienze, sia nuove che familiari, e metti da parte dei ricordi, anziché dei ninnoli.
  8. 8
    Accettati. Hai punti di forza e debolezze, come chiunque. Solo imparando ad amare e ad accettare te stesso come persona sarai in grado di apprezzare la vita.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Enjoy Your Life and Your Job, Русский: получать удовольствие от жизни и работы, Español: disfrutar de la vida y el trabajo, Português: Apreciar sua Vida e seu Trabalho, Deutsch: Das Leben und die Arbeit genießen, Français: aimer sa vie et son travail, Bahasa Indonesia: Menikmati Hidup dan Pekerjaan Anda

Questa pagina è stata letta 1 538 volte.

Hai trovato utile questo articolo?