Scarica PDF Scarica PDF

I bulbi vuoti delle lampadine a incandescenza possono essere riutilizzati per diverse creazioni artistiche, decorazioni e progetti di scienze. Aprire una lampadina può risultare alquanto difficile la prima volta, ma diventa fattibile una volta che sai che cosa aspettarti e come farlo.

Parte 1 di 3:
Aprire il Bulbo

  1. 1
    Afferra la parte saldata con delle pinze. Osserva la parte inferiore della lampadina e trova il piccolo punto di saldatura. Afferralo fermamente usando delle pinze con le punte arrotondate.
    • È molto facile rompere il vetro durante questo passaggio e in molti tra quelli successivi del procedimento; quindi, sarà meglio lavorare su una scatola o su diversi strati di fogli di giornale. Dovresti indossare anche degli occhiali protettivi e dei guanti.
  2. 2
    Torci e tira il metallo. Torci il punto di saldatura con le pinze finché non senti l'ottone all'interno spezzare uno dei fili collegati al filamento. Una volta liberato il punto di saldatura, estrailo.
    • Mantieni una presa salda sulla lampadina con l'altra mano mentre estrai il punto di saldatura.
    • Potrebbe essere necessario spingere il punto di saldatura da una parte all'altra, se torcerlo non è sufficiente.
    • I lati del metallo dovrebbero essere risaliti abbastanza da consentirti di avere una buona presa con le pinze prima di tirarlo fuori.
  3. 3
    Rompi l'isolante in vetro. Tieni da una parte l'isolante sul fondo della lampadina con le pinze. Torcilo verso l'alto per spezzare la parte di vetro.
    • Il vetro è spesso in questo punto, quindi ci vorrà un po' di forza per romperlo. Assicurati di tenere la lampadina fermamente nell'altra mano mentre ci lavori.
    • L'isolante si romperà in molti pezzettini quando eseguirai questa operazione, quindi procedi con cautela.
    • Potresti dover rompere l'isolante in diversi punti lungo il suo perimetro, se non si spezza del tutto la prima volta.
  4. 4
    Rimuovi tutti i pezzettini rotti dell'isolante. Usa delle pinzette per togliere tutti i residui del vetro dalla presa di metallo della lampadina.
    • Questi pezzi di vetro saranno probabilmente taglienti, quindi non li toccare a mani nude.
    • Una volta rimosse le schegge di vetro, dovresti poter vedere le parti interne della lampadina dal fondo.
  5. 5
    Estrai il tubo di riempimento interno. Inserisci un cacciavite a punta piatta nel fondo della lampadina, da un lato del tubo interno. Premi il cacciavite sul tubo per staccarlo.
    • Il bulbo sarà pieno di argon, o un altro gas inerte e innocuo. Quando stacchi il tubo, sentirai un rumore che indica cil rilascio del gas.
  6. 6
    Rimuovi il tubo. Fai scorrere il cacciavite ai lati del tubo per staccarlo completamente e poi estrailo con delle pinzette o con la pinza.
    • Se sei riuscito a staccare il tubo senza romperlo, puoi riutilizzarlo per un altro progetto.
    • Se non riesci a staccare il tubo dai lati, dovrai torcere con più forza il cacciavite, finendo per rompere il tubo. Rimuovi le schegge con le pinzette quando hai finito.
    • Dovrai usare una certa forza, quindi assicurati di avere una forte presa sulla lampadina con l'altra mano mentre ci lavori.
  7. 7
    Rimuovi il filo di tungsteno. Scuoti delicatamente il resto della struttura con il filamento per farla uscire dal bulbo e farla cadere sulla superficie di lavoro.
    • Se il filo è ancora intatto, puoi riutilizzare anche quello.
    • Tieni presente che potresti dover tirar fuori il filo con le pinzette.
  8. 8
    Spezza e rimuovi qualunque altra scheggia di vetro. Se ci sono altri pezzetti di vetro all'interno del bulbo, rompili con attenzione con il cacciavite.
    • Estrai le schegge di vetro con le pinzette.
    • A questo punto, la lampadina è aperta e vuota. Potresti anche fermarti qui, ma continua a leggere per scoprire se in effetti è così.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Rimuovere la Presa di Metallo

  1. 1
    Determina se questo è necessario. Per molti progetti, puoi tenere la presa di metallo intatta. Se vuoi solo la parte in vetro della lampadina, dovrai rimuovere la presa di metallo prima di continuare.
    • Potresti volerla togliere per motivi estetici. Un altro motivo per rimuoverla è per creare un'apertura più ampia alla base del bulbo.
    • Se vuoi riattaccare la presa di metallo dopo averla rimossa, basta applicare della colla lungo il bordo e tenerla premuta sul fondo del bulbo di vetro.
  2. 2
    Immergi la presa nell'acido muriatico. Versa dell'acido muriatico in un contenitore di vetro. Immergi la presa di metallo nell'acido e lasciala in ammollo per 24 ore.
    • L'acido muriatico è un agente pulente molto forte, usato spesso per pulire i bagni e altre superfici idrauliche molto sporche.
    • Usane solo quanto basta per immergervi la parte in metallo del bulbo.
  3. 3
    Ripulisci dall'acido. Dopo aver tenuto in ammollo la presa, toglila dall'acido e sciacquala sotto l'acqua corrente.
    • Usa del sapone o un detergente leggero, come il bicarbonato di sodio, per neutralizzare l'acido ancora presente sulla superficie della presa.
    • Indossa dei guanti durante questa procedura per proteggere le dita dai composti chimici.
  4. 4
    Svita con cura la presa di metallo. Tieni fermamente il bulbo con una mano e poi svita lentamente la presa dal fondo con l'altra mano.
    • L'acido dovrebbe aver dissolto il potente adesivo che unisce la presa al vetro, liberandola e rendendola facile da rimuovere.
    • Se procedi con attenzione, dovresti riuscire a non rompere il vetro sul fondo del bulbo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Pulire il Bulbo Aperto

  1. 1
    Valuta se è necessario. Se stai lavorando su un bulbo trasparente, non ti serve ripulirlo. Se hai scelto un bulbo ricoperto di polvere di caolino, sarà meglio rimuovere questa polvere prima di usare il bulbo.
    • Il caolino è ritenuto una sostanza sicura, ma dovresti comunque evitare di ingerirla o di metterla a contatto con gli occhi. Mantieni gli occhiali e i guanti.
  2. 2
    Inserisci dei tovaglioli di carta nel bulbo. Infila abbastanza tovaglioli di carta nel bulbo da riempirlo quasi del tutto, lasciando una "coda" abbastanza lunga che sporga dal fondo per afferrarla.
    • Attento alle parti taglienti o alle schegge di vetro.
  3. 3
    Strofina via la polvere. Afferrando la coda dei tovaglioli di carta, falli ruotare all'interno del bulbo, togliendo così la polvere.
    • Dei tovaglioli di carta asciutti in genere funzionano bene, ma se hai difficoltà a pulirlo, bagnali leggermente e riprova.
  4. 4
    Riempi il bulbo di sale. Se non viene fuori tutto il caolino, riempi per un quarto il bulbo di sale.
    • Userai l'abrasività del sale per ripulire gli angoli del bulbo.
  5. 5
    Scuoti il bulbo. Copri con attenzione il fondo del bulbo e dagli una bella scrollata. Il sale dovrebbe grattare via buona parte delle ultime tracce di caolino.
    • Inserisci il pollice coperto dal guanto nel fondo del bulbo per impedire che il sale vada dappertutto. Potresti anche premere un tovagliolo di carta sul fondo per lo stesso scopo.
    • Butta via il sale quando hai finto, non riutilizzarlo.
  6. 6
    Torna ai tovaglioli di carta. Se c'è ancora del sale o del caolino nel bulbo, usa i tovaglioli per ripulirlo.
    • Il materiale all'interno del bulbo dovrebbe essere ormai abbastanza sciolto da poterlo prendere con il tovagliolo.
    • Una volta terminato con questo passaggio, il bulbo è completamente aperto, pulito e pronto per qualsiasi progetto tu abbia in mente.
    Pubblicità

Consigli

  • Le lampadine vuote possono essere usate per numerosi progetti. Per esempio, puoi usare il bulbo come vetrina per una miniatura, per un terrarium, come ornamento, lampada a olio, brocca, vaso o scultura.
Pubblicità

Avvertenze

  • Mai cercare di aprire una lampadina a fluorescenza. Le lampade a fluorescenza compatte (CFL) contengono mercurio. Il mercurio è sicuro se contenuto nel bulbo, ma può diventare molto pericoloso una volta aperto.
  • Proteggi occhi e mani mentre lavori. Indossa sempre occhiali protettivi o semplici occhiali e proteggi le mani usando dei guanti spessi.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Lampadina a incandescenza
  • Pinze con le punte arrotondate
  • Forbici
  • Pinzette lunghe
  • Cacciavite a punta piatta
  • Occhiali protettivi
  • Guanti (in gomma, plastica o in tessuto da giardino)
  • Sapone e/o bicarbonato di socio
  • Acqua
  • Tovaglioli di carta
  • Sale
  • Giornali o una scatola
  • Acido muriatico (opzionale)


wikiHow Correlati

Rimuovere una Placca AntitaccheggioRimuovere una Placca Antitaccheggio
Preservare le Foglie AutunnaliPreservare le Foglie Autunnali
Sistemare un Letto che CigolaSistemare un Letto che Cigola
Tingere il PoliestereTingere il Poliestere
Fare uno Scaldacollo ai FerriFare uno Scaldacollo ai Ferri
Liberare lo Scarico della DocciaLiberare lo Scarico della Doccia
Creare Angoli Retti Usando la Proporzione 3 4 5 del Teorema di PitagoraCreare Angoli Retti Usando la Proporzione 3 4 5 del Teorema di Pitagora
Autoprodurre Argilla Polimerica
Verniciare una BiciclettaVerniciare una Bicicletta
Eliminare il Problema dell'Elastico in un Capo d'AbbigliamentoEliminare il Problema dell'Elastico in un Capo d'Abbigliamento
Mettere una Mina nel Portamina
Lavorare un Cappello Facile ai Ferri
Verniciare il CementoVerniciare il Cemento
Fare un Bong (Pipa ad Acqua) con una Bottiglia di PlasticaFare un Bong (Pipa ad Acqua) con una Bottiglia di Plastica
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 17 483 volte
Categorie: Fai da Te
Questa pagina è stata letta 17 483 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità