L'erceflora è un integratore probiotico che contiene il Bacillus clausii, un tipo di batterio che generalmente si trova nel suolo. Si tratta di un batterio benefico che in certi casi viene utilizzato per curare la diarrea o per trattare e prevenire le infezioni respiratorie nei bambini.[1] Anche se generalmente è considerato un prodotto sicuro, prima di assumere l'Erceflora o qualsiasi altro integratore è doveroso parlare con il proprio medico per conoscere a fondo i rischi e i benefici che possono derivare dall'uso del prodotto. Se il medico ti consiglia di assumere l'Erceflora, segui scrupolosamente le sue istruzioni.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Ottenere la Prescrizione del Medico

  1. 1
    Valuta con il medico la possibilità di usare l'Erceflora per curare la diarrea. Il Bacillus clausii può aiutarti a riportare in equilibrio i batteri dell'intestino. Se soffri di diarrea cronica (diarrea che dura per più di 2 settimane) o di diarrea causata da un'infezione, chiedi al medico se sarebbe possibile curarla con l'Erceflora o un altro integratore che contiene il Bacillus clausii.[2]
  2. 2
    Valuta con il medico la possibilità di usare l'Erceflora come metodo di prevenzione contro le infezioni respiratorie. Oltre a curare gli squilibri nei livelli di batteri intestinali, il Bacilllus clausii può essere utile per prevenire le infezioni respiratorie ricorrenti, in special modo nei bambini.[3] Se tuo figlio soffre di infezioni respiratorie frequenti, parla con il pediatra per sapere se l'Erceflora potrebbe essere di aiuto.
    • Questo trattamento è utile in special modo per i bambini affetti da allergie respiratorie che si trasformano spesso in infezioni.
  3. 3
    Se hai un sistema immunitario debole, dillo al medico. L'Erceflora è un prodotto sicuro per la maggior parte delle persone.[4] Tuttavia, il medico potrebbe sconsigliartelo se il tuo sistema immunitario è indebolito, per esempio a causa di una malattia o di alcuni farmaci che stai prendendo.[5] Descrivi con chiarezza al medico tutti i tuoi problemi di salute prima di decidere di usare l'Erceflora.
    • Generalmente l'Erceflora può essere usato anche dalle donne incinte o che stanno allattando, ma è importante parlarne prima con il medico e ottenere la sua autorizzazione. Questa regola vale per tutti gli integratori.
  4. 4
    Fornisci al medico una lista completa dei farmaci e degli integratori che stai assumendo. Non ci sono prove che evidenziano che l'Erceflora possa interagire negativamente con altri integratori o con i farmaci.[6] Ciononostante è sempre meglio fornire al medico la lista completa di tutti i farmaci (con o senza obbligo di prescrizione) e gli integratori che stai assumendo o hai assunto di recente.
    • Fornire al medico la lista completa dei farmaci e degli integratori di cui fai uso lo aiuterà a scegliere le cure più appropriate per te.

    Suggerimento: puoi assumere l'Erceflora mentre stai prendendo gli antibiotici. Tuttavia, il medico ti raccomanderà di assumere le dosi di Erceflora separatamente dagli antibiotici invece di prendere entrambi i prodotti nello stesso momento.[7]

    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Usare Correttamente l'Erceflora

  1. 1
    Segui con attenzione le istruzioni di dosaggio del medico. La quantità di Erceflora che dovresti prendere dipende dalla tua età e dai motivi che ti hanno spinto a usare questo integratore. Chiedi al medico di fornirti delle istruzioni dettagliate e non esitare a contattarlo o a consultare il tuo farmacista di fiducia se hai dei dubbi. Generalmente l'Erceflora viene venduto in flaconcini monodose.[8]
    • Se sei un adulto, il medico potrebbe raccomandarti di assumere fino a 3 dosi (3 flaconcini) di Erceflora al giorno. Generalmente ai bambini si consiglia di assumerne 1 o 2 flaconcini al giorno.
    • Il medico potrebbe raccomandarti di assumere l'Erceflora per un periodo compreso tra 10 giorni e 3 mesi, in base al disturbo che ti ha spinto a usarlo.
    • Cerca di assumere l'integratore a intervalli regolari durante l'arco della giornata (per esempio ogni 3 o 4 ore).[10]

    Avvertenza: l'Erceflora va assunto esclusivamente per via orale. Iniettarlo o prenderlo in altri modi può causare una reazione allergica acuta.[9]

  2. 2
    Miscela l'Erceflora con latte, tè o succo d'arancia. L'Erceflora viene venduto in forma liquida. Il medico potrebbe suggerirti di aggiungerlo a una bevanda per renderlo più gradevole al palato. Latte, tè e succo d'arancia sono buono opzioni. Puoi miscelarlo anche all'acqua zuccherata.[11]
    • Assicurati di svuotare completamente la tazza o il bicchiere per assumere la dose di Erceflora per intero.
    • Se devi somministrare l'Erceflora a un neonato o a un bambino, chiedi al pediatra se puoi miscelarlo con il latte in polvere, un succo o un integratore di elettroliti per bambini.
  3. 3
    Conserva i flaconcini sigillati in un luogo fresco e asciutto. Il Bacillus clausii resiste bene al calore, quindi non è necessario tenerlo in frigorifero.[12] I flaconcini (sigillati) possono durare fino a 2 anni, a patto di non esporli a una temperatura superiore ai 30 °C.[13] Conservali in un luogo fresco, al riparo dalla portata dei bambini, per esempio in un pensile della cucina.
    • Quando apri un flaconcino di Erceflora devi assumere la dose subito e per intero.
  4. 4
    Contatta il medico in caso di effetti collaterali. Capita raramente che l'Erceflora provochi degli effetti indesiderati, ma alcune persone possono essere allergiche o particolarmente sensibili al batterio. Chiama il medico se manifesti sintomi come orticaria, sfoghi cutanei o gonfiore alle mani, ai piedi o al viso.[14]
    • Chiama un'ambulanza o vai subito al pronto soccorso se manifesti sintomi gravi, come difficoltà a respirare, parlare o deglutire o un improvviso gonfiore alle labbra, alla lingua o alla gola.
    Pubblicità

Consigli

  • L'Erceflora è prodotto dal marchio Sanofi ed è solo uno degli integratori a base di Bacillus clausii disponibili sul mercato. A seconda di dove vivi potresti trovare un prodotto di un marchio differente.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Evitare di VomitareEvitare di Vomitare
Mettere una SuppostaMettere una Supposta
Vomitare nella Maniera Meno Scomoda PossibileVomitare nella Maniera Meno Scomoda Possibile
Preparare un ClisterePreparare un Clistere
Ammorbidire le FeciAmmorbidire le Feci
Sapere se Hai Vermi IntestinaliSapere se Hai Vermi Intestinali
Alleviare la Stitichezza con il Massaggio AddominaleAlleviare la Stitichezza con il Massaggio Addominale
Forzare un RuttoForzare un Rutto
Smettere di VomitareSmettere di Vomitare
Alleviare la Costipazione dopo un Intervento ChirurgicoAlleviare la Costipazione dopo un Intervento Chirurgico
Indurre il VomitoIndurre il Vomito
Fermare la Nausea con la DigitopressioneFermare la Nausea con la Digitopressione
Abbassare i Livelli di Ammonio nel SangueAbbassare i Livelli di Ammonio nel Sangue
Riconoscere i Sintomi dell'AppendiciteRiconoscere i Sintomi dell'Appendicite
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Apparato Digerente
Questa pagina è stata letta 12 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità