Scarica PDF Scarica PDF

Per MCH si intende il contenuto cellulare medio di emoglobina, vale a dire la massa media di emoglobina nei globuli rossi. Nella maggior parte dei casi, i livelli bassi sono la conseguenza di una carenza di ferro e/o di anemia; pertanto, il modo migliore per aumentarli consiste nel cambiare la dieta e assumere degli integratori. In rari casi possono però derivare da gravi problemi di salute e dovrebbero essere sottoposti alla diagnosi di un medico.

Metodo 1 di 3:
Diagnosticare i Livelli Bassi di MCH

  1. 1
    Riconosci i sintomi. Se temi di avere bassi livelli di MCH, prenditi del tempo per prestare attenzione ai sintomi e catalogarli.[1] Tra i più comuni puoi notare:
    • Spossatezza;
    • Fiato corto;
    • Propensione agli ematomi;
    • Pelle pallida;
    • Debolezza generale;
    • Vertigini;
    • Perdita di resistenza.
  2. 2
    Rivolgiti al medico. Se stai manifestando i sintomi tipici di un MCH ridotto, la cosa migliore da fare è parlarne con il medico. La causa di tale disturbo potrebbe essere attribuibile all'anemia, ad alcuni tipi di cancro, parassiti, disturbi alimentari (come la malattia di Crohn o la celiachia) e altre patologie; i livelli di MCH possono anche dipendere dall'assunzione di determinati farmaci.[2] Sii preparato a informare il medico in merito a:
    • I sintomi che stai manifestando;
    • La loro insorgenza;
    • La tua storia clinica;
    • I farmaci che stai assumendo (se ne prendi);
    • La tua alimentazione standard.
  3. 3
    Sottoponiti a degli accertamenti. Il medico vorrà visitarti e prescriverti una serie di esami, dall'esito dei quali potrà definire il trattamento migliore per gestire i bassi livelli di MCH.[3] I test che più spesso vengono eseguiti in questo caso sono:
    • Un esame del sangue per stabilire i livelli di MCHC (concentrazione emoglobinica corpuscolare media);
    • Un test del volume corpuscolare medio (MCV) per misurare il volume medio dei globuli rossi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Modificare la Dieta

  1. 1
    Esamina la tua alimentazione con il medico. Prima di apportare dei cambiamenti drastici alla dieta o allo stile di vita, è opportuno parlarne con il dottore, il quale potrà aiutarti a stabilire l'esatta quantità di ferro (e di altri nutrienti) di cui hai bisogno e a redigere un piano consapevole per la tua salute.
    • Non è necessario fare in modo che il livello di MCH aumenti se non c'è un problema di fondo, come l'anemia.
  2. 2
    Aumenta l'apporto di ferro nella tua alimentazione. Il modo migliore per incrementare i livelli di MCH consiste proprio nel mangiare dosi maggiori di cibi ricchi di questo minerale. La quantità di ferro quotidiana di cui hai bisogno varia in base all'età, al sesso e ad altri fattori; puoi fare una ricerca online per definire il tuo fabbisogno in base alla tua situazione specifica. Tra gli alimenti che ne sono più ricchi si ricordano:
    • Spinaci;
    • Fagioli;
    • Frutti di mare;
    • Carne rossa e pollame;
    • Piselli.
  3. 3
    Accertati di assumere sufficiente vitamina B6. Affinché l'organismo assorba il ferro in maniera adeguata, deve essere presente questa vitamina; puoi quindi aumentare i livelli di MCH garantendoti un apporto adeguato di tale nutriente oltre al ferro.[4] Tra i cibi che ne sono particolarmenti ricchi considera:
    • Banane;
    • Tonno selvatico (non d'allevamento);
    • Petto di pollo;
    • Salmone;
    • Patate dolci;
    • Spinaci.
  4. 4
    Aumenta la quantità di fibre nell'alimentazione. Rappresentano un aspetto importante di qualsiasi dieta. Per il tuo scopo specifico, incrementando i cibi che ne sono ricchi faciliti l'assorbimento del ferro da parte dell'intestino.[5] Ecco quelli che le contengono in quantità elevate:
    • Piselli;
    • Lenticchie;
    • Fagioli neri;
    • Broccoli;
    • Cavolini di Bruxelles.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Assumere Integratori

  1. 1
    Prendi degli integratori di ferro. Se non ti piace mangiare alimenti che ne sono ricchi (o non puoi nei giorni in cui sei troppo impegnato), un'alternativa è rappresentata dagli integratori; quelli di ferro sono economici e sicuri.[6]
    • Evita di assumere integratori ricchi di ferro se non soffri di anemia perché livelli troppo elevati di ferro possono danneggiare organi vitali.
  2. 2
    Informati sugli effetti collaterali. Sfortunatamente, tali integratori possono presentare degli effetti negativi; alcuni di questi sono moderati e spariscono man mano che l'organismo si abitua al principio attivo. Altri possono invece essere più gravi (seppure meno comuni) e potrebbero essere meritevoli di cure mediche. Ovviamente, se provi qualsiasi effetto avverso che crea disagio o se hai qualunque dubbio, contatta subito il medico.[7]
    • Gli effetti collaterali che generalmente non richiedono l'intervento medico sono:
      • Stitichezza;
      • Diarrea o vomito;
      • Crampi alle gambe;
      • Urina scura;
      • Macchie sui denti;
      • Bruciore di stomaco.
    • Quelli che invece richiedono una tempestiva attenzione medica sono:
      • Dolenzia alla schiena o dolori muscolari;
      • Nausea o vomito gravi;
      • Sapore metallico in bocca;
      • Vertigini o svenimenti;
      • Dolore, intorpidimento, formicolio a mani e piedi;
      • Tachicardia;
      • Forte cefalea;
      • Pelle arrossata;
      • Sfoghi cutanei o orticaria;
      • Difficoltà a respirare;
      • Gonfiore in bocca e in gola.
  3. 3
    Prendi integratori di vitamina B6. Indipendentemente che tu la assuma attraverso gli alimenti o con gli integratori, si tratta di una componente essenziale per il ferro; una terapia con integratori di ferro deve essere accompagnata dalla vitamina B6.[8]
  4. 4
    Non assumere troppo calcio. Se decidi di prenderlo, assicurati di non superare la dose giornaliera raccomandata; un apporto eccessivo di questo minerale rende più difficile l'assorbimento del ferro.[9]
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Perdere 10 kg in 2 SettimanePerdere 10 kg in 2 Settimane
Perdere 2 Chili in Un Solo GiornoPerdere 2 Chili in Un Solo Giorno
Perdere Peso nel VisoPerdere Peso nel Viso
Smettere Velocemente di Avere FameSmettere Velocemente di Avere Fame
Eliminare il Grasso dalla PanciaEliminare il Grasso dalla Pancia
Aumentare il tuo AppetitoAumentare il tuo Appetito
Dimagrire VelocementeDimagrire Velocemente
Perdere Velocemente il Seno MaschilePerdere Velocemente il Seno Maschile
Tonificare il Sedere CamminandoTonificare il Sedere Camminando
Perdere 20 Chili in Due MesiPerdere 20 Chili in Due Mesi
Ridurre gli Alti Livelli di CreatininaRidurre gli Alti Livelli di Creatinina
Eliminare il Grasso nell'Interno CosciaEliminare il Grasso nell'Interno Coscia
Ridurre la Circonferenza delle CosceRidurre la Circonferenza delle Cosce
Perdere il Grasso Intorno alle DitaPerdere il Grasso Intorno alle Dita
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Erik Kramer, DO, MPH
Co-redatto da:
Osteopata
Questo articolo è stato co-redatto da Erik Kramer, DO, MPH. Il Dottor Kramer lavora come Medico di Base alla University of Colorado ed è specializzato in controllo del peso, diabete e medicina interna. Si è diplomato in Osteopatia presso il Touro University Nevada College of Osteopathic Medicine nel 2012. Questo articolo è stato visualizzato 7 541 volte
Questa pagina è stata letta 7 541 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità