Come Avere Coraggio

3 Parti:Sviluppare una Mentalità CoraggiosaMostrarsi Coraggiosi nel MomentoSuperare le Proprie Paure

In molti considerano il coraggio come una delle virtù umane più importanti. Ai tempi del Medioevo era perfino considerato come una delle quattro virtù cardinali, e gli psicologici moderni si trovano d'accordo.[1][2] Imparare ad avere coraggio, seppure magari in una situazione semplice come quella di chiedere di uscire a qualcuno, non implica dover smettere di avere paura. Essere coraggioso significa infatti riuscire ad agire nonostante i propri timori.

Parte 1
Sviluppare una Mentalità Coraggiosa

  1. 1
    Sposa le tue paure. Dimostrare coraggio significa agire nonostante ci si senta spaventati. La paura è una reazione naturale del corpo innescata dal meccanismo "attacca o scappa" scatenatosi nel cervello. Il cervello invia cortisolo, un ormone che induce lo stress, attraverso il sistema nervoso del corpo provocandone uno stato di alterazione elevato. Quello di provare timore è un comportamento innato, con sede nella chimica del nostro cervello, fortificato però dal mondo da cui siamo circondati che ci esorta a sentirci impauriti. Imparare ad affrontare e superare la paura richiede quindi un aggiornamento a livello mentale.[3]
    • Spesso evitare le paure tende a farle apparire ancora più intense e inquietanti. La cultura del mondo occidentale sembra voler paragonare le emozioni a una dimostrazione di debolezza e ci esorta a sopprimerle. Soffocare le emozioni negative, però, non fa che renderci ancor più timorosi nei loro confronti, rafforzandole proporzionalmente al nostro tentativo di evitarle.[4]
    • Esporti a ciò che ti spaventa (essendo comunque cauto e certo di non essere in pericolo) farà in modo che il cervello intraprenda un percorso di desensibilizzazione dalla paura, consentendoti di affrontare più facilmente la situazione.[5]
  2. 2
    Cerca di non esitare. Più a lungo il cervello sarà costretto a inventare delle scuse per non volersi dimostrare coraggioso, più volte sarai costretto a sentirti terrorizzato da ipotetici risultati negativi. Se ti trovi nella situazione di dover catturare un ragno, saltare fuori da un aeroplano o chiedere un appuntamento a qualcuno, fallo tutto d'un fiato senza esitare.[6]
    • Potenzia i tuoi successi ricompensandoti ogni volta che riesci a superare le tue paure. Potrai scegliere di viziarti con un premio concreto, come una buona bottiglia di vino, o mentale, per esempio con una scorpacciata di puntate della tua serie TV preferita.
  3. 3
    Impara a essere consapevole. Essere consapevole significa essere pienamente presente nel "qui e ora". Lo stato di consapevolezza può aiutare il cervello ad affrontare più efficacemente le paure. Nota che per acquisire l'abilità di rimanere consapevole dovrai darti tempo e impegnarti a fare molta pratica.[7]
    • La meditazione è una delle tecniche che può aiutarti a diventare più consapevole. Individua un luogo tranquillo e siediti in posizione comoda. Con il tempo imparerai a meditare sull'autobus, in aeroporto o in un qualsiasi posto molto affollato, ma è meglio compiere i primi passi al riparo dalle distrazioni. Chiudi gli occhi e concentrati sul respiro (pensare "dentro" quando inspiri e "fuori" quando espiri può aiutarti a rimanere focalizzato). Prosegui l'esercizio per 20 minuti. Rimani consapevole del momento presente e delle tue sensazioni. Se ti accorgi di esserti distratto con altri pensieri, dirigi nuovamente l'attenzione sul respiro.
    • Quando ti sentirai sopraffatto dalla paura, potrai usare la conoscenza acquisita meditando per riuscire a reagire con minori difficoltà. Anche in questo caso sarà utile concentrarti su una respirazione lenta e profonda. Permettiti di sentire le emozioni negative e sforzati di non etichettarle come tali considerandole semplicemente come degli stati d'animo naturali. Per esempio, se stai pensando "Sono spaventato", riformula l'affermazione in questo modo: "Sto pensando di sentirmi spaventato". Pur trattandosi di una distinzione molto sottile, ti consentirà di non lasciarti dominare dai tuoi pensieri.
    • Visualizza la tua mente sotto forma di cielo e le emozioni, sia positive che negative, come nuvole che lo attraversano; questo esercizio ti aiuterà a considerarle come qualcosa che fa parte di te, ma che non è in grado di controllare la tua vita.
  4. 4
    Esci dalla tua zona di agio. Il pensiero di abbandonare la tua zona di agio potrebbe renderti ansioso, ma si tratta di un ottimo modo per imparare ad avere coraggio.[8] Fare qualcosa che normalmente tendi a evitare ti aiuterà ad affrontare l'ignoto, luogo da cui di norma provengono le paure. Imparare a gestire quel dato timore, in una situazione da te scelta, potrà aiutarti ad agire con maggiore coraggio anche nelle future circostanze ignote.
    • Avanza gradualmente. Inizia con delle azioni che ti inducono solo un lieve stato di paura e richiedono una dose di coraggio poco elevata. Per esempio, invia una richiesta di amicizia su Facebook alla ragazza che ti piace o dialoga brevemente con la persona alla cassa del supermercato prima di passare oltre e chiederle di uscire.[9]
    • Riconosci i tuoi limiti. Semplicemente ci sono alcune cose che non siamo in grado di fare. Forse non riuscirai mai a catturare un ragno, buttarti con il paracadute o rivelare la tua omosessualità al tuo omofobico capo. Va bene lo stesso. Talvolta le nostre paure e i nostri limiti possono essere aggirati, altre volte no. In alcuni casi non essere coraggioso potrà definirsi una facoltà adattiva, dato che potrebbe non avere senso costringerti a fare qualcosa che non vuoi. Concentrati sull'avere coraggio in altre cose, per esempio sul posizionare un bicchiere su quel ragno perché qualcun altro possa occuparsene o sull'aprirti con i tuoi genitori anziché con il tuo supervisore.
  5. 5
    Credi in te stesso. Avere fiducia in te stesso ti consente di dare credito alle tue abilità e di accorgerti che non sono le tue paure a definirti. Quando credi in te stesso, agire con coraggio si rivela meno difficoltoso. Ricorda che aumentare la propria fiducia in se stessi richiede pratica,[10] a tal proposito esistono numerosi modi per svilupparla.
    • Fingi fino a farlo davvero. Puoi ingannare la tua mente e convincerla di sentirti sicuro di te semplicemente agendo come se lo fossi. Di' a te stesso che sei in grado di chiedere di uscire a quella ragazza e che, qualsiasi sarà la sua risposta, non sarà un problema. Anche una postura più aperta ed eretta potrà aiutarti a sentirti immediatamente più forte e fiducioso.[11] Apri le braccia o incrocia le mani dietro la testa e spingi il petto in avanti.
    • Non permettere che siano i tuoi limiti o i tuoi fallimenti a decretare chi sei. Sbagliare implica che si stia facendo un tentativo, pertanto è da considerarsi come un'opportunità per imparare e non come qualcosa da evitare. Ricorda a te stesso che non sono certo i tuoi errori a definirti come persona – a meno che tu lo consenta loro.
    • Aumenta la tua fiducia in te stesso. Avere coraggio richiede una buona autostima. Ripeti a te stesso che hai qualcosa di importante da offrire al mondo e ricorda che arroganza e sicurezza di sé sono due concetti molto diversi.[12]

Parte 2
Mostrarsi Coraggiosi nel Momento

  1. 1
    Alimenta il tuo coraggio per una situazione specifica. Scenari diversi richiedono dimostrazioni di coraggio diverse, pertanto chiedere di uscire alla persona che ti piace non equivale a esortare il tuo capo a concederti un aumento o ad affrontare un bullo. Ognuna di queste situazioni ha comunque una cosa in comune: necessita una buona dose di sicurezza apparente, qualsiasi sia quella realmente percepita. Sicurezza e coraggio emergono da un comportamento esteriormente privo di paura, anche (e specialmente) quando in realtà si è spaventati.[13]
  2. 2
    Mostrati coraggioso nel chiedere a qualcuno di uscire con te. In questo caso la cosa migliore da fare è essere diretto, anche se l'idea di farti avanti ti rende timoroso. Prepara il tuo discorso in anticipo e, se possibile, parla con la persona privatamente. Pensa a quanto sarebbe bello se accettasse, vale la pena di correre il rischio, non è vero?[14]
    • Ricorda che un eventuale rifiuto non rifletterà il tuo grado di desiderabilità. Rispetta la decisione altrui e sentiti orgoglioso per aver dimostrato coraggio!
  3. 3
    Mostrati coraggioso quando parli con il tuo capo. L'idea di parlare con il tuo supervisore potrebbe spaventarti, in special modo se intendi parlargli di un problema lavorativo o, peggio ancora, chiedergli un aumento. Tuttavia, considerandola più come una conversazione che come un confronto, avrai maggiori probabilità di raggiungere il tuo obiettivo.[15]
    • Chiedi alla persona che ti piace di poter parlare in privato e prepara il tuo discorso in anticipo. È normale che tu ti senta agitato, non cercare di reprimere il nervosismo. Ricordati di respirare normalmente e parla con convinzione.
    • Se la conversazione dovesse portare a un risultato indesiderato, fermati e rivaluta la situazione. Se dopo averci riflettuto sei ancora convinto di avere ragione, valuta di coinvolgere il reparto delle risorse umane.
    • In alternativa, talvolta, la cosa migliore da fare potrebbe essere quella di cambiare lavoro; alcune persone sono davvero ostinate e scegliere di non combattere ogni possibile battaglia non significa non mostrare coraggio.
  4. 4
    Mostrati coraggioso quando ti trovi ad affrontare un bullo. In particolar modo in questa situazione ricordati di agire come se fossi impavido e altamente sicuro di te, per ingannare sia il tuo cervello che il tuo avversario.[16] I bulli prosperano sulle risposte emotive delle loro vittime, quindi non dare loro il piacere di reagire. Agisci mostrandoti sicuro di te (anche se non ti senti particolarmente fiducioso).
    • Se il confronto con il bullo dovesse portare a un risultato negativo, chiedi aiuto a un insegnante o a un genitore. Sapere quando è il momento di chiedere aiuto è un'ulteriore dimostrazione di coraggio, che evidenzia che sei stato in grado di essere sincero con te stesso in merito alla realtà della situazione.

Parte 3
Superare le Proprie Paure

  1. 1
    Identifica le tue paure. Cos'è che ti spaventa? Prima di poter superare le tue paure e agire con coraggio devi riuscire a riconoscere quali sono i tuoi reali timori. I fattori che tendono a spaventare le persone sono innumerevoli e includono per esempio:[17]
    • Altezza.
    • Ragni e/o serpenti.
    • Luoghi affollati.
    • Parlare in pubblico.
    • Acqua.
    • Temporali.
    • Spazi chiusi.
  2. 2
    Ammetti i tuoi timori. Dopo aver identificato quali sono le tue paure, non cercare di nasconderle sotto al tappeto sforzandoti di evitarle. Cercare di convincerti che semplicemente non siano reali richiederebbe molta più fatica del riuscire a superarle. Impara dunque ad accettare che alcune cose ti spaventano: solo così potrai compiere i passi necessari a sconfiggerle.[18]
    • Puoi ammettere le tue paure mettendole per iscritto o pronunciandole ad alta voce.
    • Puoi stimare il grado delle tue paure descrivendole con un numero compreso tra 0 (per nulla spaventoso) e 100 (terribilmente spaventoso).
  3. 3
    Induci un processo di desensibilizzazione graduale. Attraverso questa tecnica ti esporrai gradualmente – ma in modo crescente – alle fonti delle tue paure.[19]
    • Per esempio, se hai paura di uscire di casa, potresti iniziare col metterti le scarpe come se stessi per andare da qualche parte, pur senza allontanarti realmente.
    • La volta successiva potresti aprire la porta e fare due passi all'esterno, poi quattro, quindi otto, e infine fare il giro dell'isolato e tornare a casa.
  4. 4
    Sperimenta il confronto diretto. In psicologia la pratica del "flooding", detta anche "immersione", è volta a forzare la persona nello scenario che le fa paura consentendole di sentirsene pienamente spaventata. L'obiettivo è quello di lasciarsi attraversare dalla paura, osservarla e fare del proprio meglio per non lasciarsene sopraffare. A tal fine potrebbe essere utile visualizzare se stessi dall'esterno, per esempio affermando: "Ora sembra davvero spaventato".[20]
    • In questo metodo, se la tua paura fosse per esempio quella di uscire di casa, dovresti forzarti a fare il giro dell'isolato al primo tentativo. Dopodiché dovresti fare del tuo meglio per accorgerti che essere lontano da casa non è poi così negativo.
    • In seguito dovrai ripetere il processo fino a sentirti completamente a tuo agio nell'uscire di casa.
    • Lo scopo è quello di dimostrarti che non c'è alcun motivo per essere timoroso; per tale ragione questo metodo è particolarmente adatto a trattare le paure irrazionali.
  5. 5
    Sperimenta le tecniche di visualizzazione. Quando qualcosa ti spaventa, cerca di distrarre la mente concentrandoti su pensieri più positivi. Fai del tuo meglio per visualizzare qualcosa che ti rende felice, come per esempio il tuo cane o la persona che ami. Usa questa emozione positiva per vincere la paura.[21]
    • Visualizza ciò che ti rende positivo. Rendilo ancora più reale coinvolgendo il maggior numero di sensi possibile.
    • Per esempio, se stai pensando al tuo cane, oltre a visualizzarlo nella tua mente, immaginane anche l'odore, la sensazione tattile che provi quando lo accarezzi e i suoni che emette.
  6. 6
    Parla con qualcuno. Sviscerare i tuoi timori con un famigliare, un amico o un terapista qualificato ti aiuterà ad analizzarne le origini, talvolta consentendoti anche di superarli e iniziare ad agire con maggior coraggio.[22][23]
    • Se preferisci sfogarti in modo anonimo, puoi utilizzare uno dei tanti siti di supporto disponibili online.[24]
    • Se vuoi che le tue paure smettano di interferire negativamente con la tua vita, potrebbe essere ora di parlare con qualcuno.

Consigli

  • Imparare ad avere coraggio richiede diversa pratica. Più affronterai le tue paure e le tue emozioni negative, più diventerai abile nel farlo.
  • Usa il tuo coraggio per far valere i diritti di chi non può farlo: il tuo gesto ti aiuterà a vincere le tue paure e sarà di aiuto per la tua comunità.

Avvertenze

  • Anche se questi suggerimenti possono essere messi in pratica da persone con problemi di ansia, NON intendono sostituirsi ai consigli di un medico.
  • Sii sempre cauto quando ti trovi a dover affrontare un bullo. A tal proposito non esiste una soluzione univoca e talvolta la cosa migliore da fare è evitare lo scontro.

Fonti e Citazioni

  1. http://www.theplatonist.com/cardinal_virtues.htm
  2. https://muse.jhu.edu/journals/philosophy_psychiatry_and_psychology/v004/4.1putman.html
  3. https://www.nottingham.ac.uk/counselling/documents/podacst-fight-or-flight-response.pdf
Mostra altro ... (21)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Have Courage, Español: tener valor, Français: avoir du courage, Deutsch: Mutig sein, 中文: 拥有勇气, Português: Ter Coragem, Русский: стать смелым, Bahasa Indonesia: Memiliki Keberanian, Nederlands: Moediger zijn, Tiếng Việt: Xây dựng Lòng dũng cảm, العربية: امتلاك الشجاعة, 한국어: 용기를 얻는 법, ไทย: มีความกล้าหาญ

Questa pagina è stata letta 40 248 volte.

Hai trovato utile questo articolo?