Come Avere a Che Fare con un Partner Che Pensa Sempre Che Hai Torto

Scritto in collaborazione con: Klare Heston, LICSW

In questo Articolo:Discutere con il PartnerAffrontare una Relazione TossicaIdentificare e Comprendere i Narcisisti

Se hai l'impressione che il tuo partner pensi sempre che sbagli, la vostra relazione può soffrirne. La strategia migliore è parlarne con lui e spiegargli come ti fa sentire. Tuttavia, se pensa veramente che hai torto (cioè ti incolpa sempre e non cede mai durante i litigi), potresti avere a che fare con un narcisista, il che rende la situazione ancora più difficile. Devi anche considerare se la tua relazione è dannosa: in questo caso la soluzione migliore probabilmente è porvi fine.

Parte 1
Discutere con il Partner

  1. 1
    Affronta il problema da subito. È importante discutere della situazione con il tuo partner, perché potrebbe non rendersi neppure conto di pensare sempre che sbagli. Potresti avere la tentazione di evitare la questione, ma così il divario esistente tra voi si allargherebbe soltanto. Se possibile, è meglio parlarne subito.[1]
    • Inoltre, se eviterai il problema troppo a lungo potresti iniziare ad avere scatti d'ira nei confronti del tuo compagno, peggiorando ancora il vostro rapporto.
  2. 2
    Pensa a cosa dire. Può esserti utile riflettere per alcuni minuti e pensare a quello che vuoi veramente dire al tuo partner. Non arrivare a scrivere un discorso, perché questo creerebbe separazione tra voi. Tuttavia avere un'idea generale degli argomenti da trattare è positivo, in particolare scegliere alcune frasi che possono far capire il tuo punto di vista senza ferire il tuo compagno.[2]
  3. 3
    Scegli il momento giusto per la conversazione. Può esserti utile accennare al tuo partner che desideri parlare con lui. In questo modo non sarà colto di sorpresa da quello che devi dirgli. Inoltre avrete la possibilità di decidere insieme qual è il momento migliore.[3]
    • Per esempio, potresti dire: "Mi piacerebbe parlare del modo in cui litighiamo, in particolare del fatto che ho l'impressione di finire sempre dalla parte del torto. Quando hai un po' di tempo?".
    • Se la tua situazione è leggermente diversa, puoi dire: "Mi piacerebbe parlare con te, perché ho la sensazione che spesso tu non dia la giusta importanza alla mia opinione. Quando possiamo farlo?".
  4. 4
    Usa affermazioni in prima persona. Quando parli del problema con il tuo compagno, il modo più efficace per farlo è quel tipo di affermazioni. Spiega che cosa non va iniziando con "io", concentrandoti sui tuoi sentimenti, piuttosto che partire con "tu" e dando l'impressione che tu stia incolpando il tuo partner. In generale le affermazioni in prima persona sono più efficaci per aprire un dialogo.[4]
    • Per esempio, potresti dire: "Ho l'impressione che nella maggior parte dei casi finisco per aver torto nei litigi e nelle discussioni. Mi arrabbio perché tu insisti sempre di aver ragione e io alla fine sono costretta a cedere".
    • In alternativa puoi dire: "Ho la sensazione che, nella maggior parte dei casi, tu non rispetti la mia opinione e la mia competenza. Avere sempre torto mi fa arrabbiare".
    • Al contrario, "Pensi di avere sempre ragione e che io sbagli sempre" non è un buon modo per avviare la conversazione.
  5. 5
    Ascolta cosa ha da dire l'altra persona. Se inizi la discussione pianificando un monologo, non risolverai la situazione. Devi essere in grado di ascoltare il parere del tuo partner, perché stai tentando di comunicare con lui in merito a un problema, quindi dovete avere entrambi la possibilità di esprimervi.[5]
    • Quello che ha da dire il tuo compagno potrebbe sorprenderti. Per esempio potresti scoprire che ha la stessa impressione, cioè che tu credi che abbia sempre torto. Una volta accertato che entrambi avete le stesse sensazioni, potete impegnarvi a migliorare il modo di comunicare in futuro.
    • Per far parlare il tuo partner, assicurati di lasciargli spazio nel corso della conversazione. Per esempio, potresti dire: "Ora che ho espresso i miei sentimenti, voglio ascoltare quello che hai da dire. Che cosa pensi e che cosa provi?".
  6. 6
    Valuta la reazione del tuo partner. Dopo aver ascoltato quello che ha da dire su questo argomento particolare, considera cosa si cela dietro le sue parole. La sua risposta può indicare che è disposto a lavorare sul problema e sul vostro rapporto. Al contrario, può anche suggerire che i problemi sono più profondi di quanto pensavi e potresti decidere di rivolgerti a uno psicologo o di porre fine alla relazione.
    • Per esempio, se il tuo partner ti dice "Quello che dici è stupido. Nella maggior parte dei casi hai torto", non sta rispondendo in modo aperto e non ti aiuta.
    • Al contrario, una risposta come "Non mi ero reso conto di farti sentire così. È un problema. Cerchiamo di capire cosa possiamo fare per risolverlo", ti fa capire che è disposto a scendere a compromessi. Puoi proseguire dicendo: "Sono felice di sentirtelo dire. Ecco una buona soluzione:".
    • Ascolta la risposta del tuo partner. Se non utilizza a sua volta affermazioni in prima persona e inizia a incolparti di nuovo, potrebbe non essere disposto a risolvere il problema.
  7. 7
    Lavora su una soluzione. Una volta che entrambi avete avuto la possibilità di parlare, trovate un modo per migliorare la situazione in futuro. Proponi dei metodi che possono risolvere il problema e chiedi al tuo compagno di fare lo stesso.[6]
    • Per esempio, potreste stabilire una parola d'ordine per porre fine ai litigi e valutare se qualcuno si sente dare torto. Fermarsi un attimo nel corso di una discussione accesa per considerare i vostri sentimenti può aiutarvi a comunicare meglio.
    • In alternativa potete decidere che dirai al tuo compagno quando pensi che non dia valore alla tua opinione o alla tua competenza.
  8. 8
    Considera l'aiuto di uno psicologo. Se il tuo partner vuole cambiare, ma non sa come fare, potete consultare un professionista. Trova uno psicologo locale che possa aiutarvi a risolvere i vostri problemi. Se non sai a chi rivolgerti, chiedi consiglio agli amici più stretti.

Parte 2
Affrontare una Relazione Tossica

  1. 1
    Pensa all'equilibrio dei poteri. Il fatto che il tuo partner ti incolpa può essere parte di un problema più grande. Potrebbe cercare di manipolarti e di acquisire potere su di te e sul vostro rapporto. Se lo fa spesso, probabilmente commette un abuso emotivo e devi considerare se vale la pena portare avanti la relazione.[7] Se decidi di restare, devi iniziare a farti rispettare all'interno della coppia.
    • Pensa se il tuo compagno ti dice che sbagli sempre per cambiare il modo in cui ti comporti o per fare gaslighting (convincerti che quello che pensi non sia vero).
    • In altre parole, immagina di andare al cinema e di pensare che il protagonista sia maleducato. In seguito, il tuo partner cerca di convincerti che sbagli, dicendo "Il protagonista non era maleducato, semplicemente si faceva rispettare. Sei tu che non sai come farti valere. Sei debole ed è per questo che non andiamo d'accordo".
    • Il tuo compagno sta abusando emotivamente di te per convincerti che quello che pensi o che provi è sbagliato, con l'intenzione di assumere il controllo su di te. In questa situazione potresti dire: "Non sono d'accordo e ho il diritto di avere la mia opinione. Quel personaggio ha insultato sua moglie senza provare alcun rimorso. È un maleducato".
  2. 2
    Nota se il tuo compagno ti manipola. Dirti che sbagli è un modo per manipolarti, ma potresti accorgerti che il tuo partner tenta di controllarti anche con altri comportamenti se inizierai a fare attenzione. È possibile che cerchi di piegarti alle proprie esigenze.[8] Identificare le strategie che utilizza per manipolarti è sufficiente per iniziare a cambiare il vostro rapporto. Inoltre, grazie alla maggiore consapevolezza, potrai anche resistere meglio ai suoi tentativi.
    • Per esempio, il tuo compagno potrebbe farti sentire in colpa, persino in merito a cose per cui dovresti essere contenta. Se hai scelto tu il film da vedere, in seguito potrebbe dirti "Sono contento che tu sia felice, ma quel film non era la mia prima scelta. Voglio dire, naturalmente l'altro era meglio, ma tu volevi vedere questo per forza, quindi va bene così". Puoi rispondere: "Non riuscirai a farmi sentire in colpa per aver visto quel film. Mi è piaciuto e sono contenta di averlo scelto".
    • Potrebbe anche farti sentire in colpa a causa delle proprie insicurezze. Immagina di uscire una sera con le amiche, quando il tuo compagno, a cui non piace l'idea, ti dice: "Mi dispiace, ma non mi va che esci con le tue amiche. Io non ti basto?". Puoi rispondere: "Mi sembra che le mie altre relazioni ti facciano sentire insicuro. Apprezzo molto il nostro rapporto, ma anche i miei amici sono importanti. Posso dare valore a loro senza toglierne a te".
  3. 3
    Non assumerti la responsabilità dei suoi sentimenti. Il tuo compagno può incolparti per le proprie emozioni. Potrebbe dirti: "È colpa tua se sono arrabbiato. Non ti sei comportata come avresti dovuto". L'unica persona responsabile per le emozioni che prova è lui stesso. Evita di chiedere scusa per come si sente. Al contrario potresti dire: "Capisco che sei arrabbiato. Mi dispiace di non essermi comportata come volevi, ma ci ho provato. Mi sembra che la tua rabbia non sia indirizzata nella direzione giusta. Con chi ce l'hai in realtà?".
  4. 4
    Resisti ai tentativi di sminuirti. Un altro comportamento tossico all'interno di una relazione è sfruttare le tue insicurezze contro di te. Il tuo compagno può utilizzare il modo in cui pensi a te stessa o al mondo per tenerti sotto controllo, convincendoti a restare con lui perché credi di non valere abbastanza.[9]
    • Per esempio, il tuo partner può dirti: "Sei fortunata a stare con me, perché stai un po' ingrassando. Nessun altro ti prenderebbe". Tu puoi rispondere: "Sei un maleducato. Sono fiera del mio corpo e non ti permetto di farmi provare vergogna per il mio aspetto fisico".
    • Anche se puoi provare a controbattere quando il tuo compagno ti parla in questo modo, dovresti valutare se la vostra relazione vale tutta questa sofferenza emotiva.
  5. 5
    Considera se il vostro rapporto di coppia contribuisce al benessere di entrambi. Quando stai con qualcuno, devi sia prendere sia dare. Entrambi dovreste dare al partner il supporto di cui ha bisogno. Pensa alla tua relazione. Ricevi tanto quanto dai? Ottieni il sostegno che ti serve? In caso contrario, potresti decidere di porre fine al rapporto.[10]
    • Puoi parlarne con il tuo partner, dicendo: "Ho la sensazione di dare molto più di quello che ricevo, nella nostra relazione. Ho esigenze che non sono soddisfatte".

Parte 3
Identificare e Comprendere i Narcisisti

  1. 1
    Valuta se ritieni che il tuo partner si considera superiore a te. Dato che pensa sempre che sbagli, è possibile che si consideri superiore a te. Allo stesso modo, se il tuo compagno si sente migliore di te sotto tutti i punti di vista, è più probabile che cerchi di convincerti che ha ragione e tu torto.[11]
    • Il tuo partner fa affermazioni che possono indicare che si sente superiore? Per esempio potrebbe dire (seriamente, non per scherzo) "Sai che sono più intelligente di te, quindi naturalmente ho ragione".
  2. 2
    Nota se cambi continuamente per soddisfare i suoi desideri. Un narcisista pensa letteralmente che il mondo giri intorno a lui. Si aspetta di andare a mangiare nel locale che preferisce, guardare il film che gli piace e arrivare quando vuole senza conseguenze. Il problema nasce perché non ti concede gli stessi privilegi.[12]
    • Un narcisista, infatti, non ha problemi ad arrivare molto in ritardo (persino un'ora o più) senza chiedere scusa. Quando capita a te, si aspetta invece delle scuse e che non capiti mai più.
  3. 3
    Nota se i suoi standard sono irraggiungibili. I narcisisti spesso hanno standard altissimi. Dato che hanno difficoltà a vedere oltre se stessi, non capiscono che alcune aspettative sono esagerate. Inoltre, non notano tutto l'impegno che hai messo in quello che fai. Ecco perché sembra che si aspettino sempre di più di quello che puoi dare e ricordano molto meglio tutti i tuoi errori, rispetto alle cose positive che hai fatto.[13]
  4. 4
    Prova con l'empatia. Questo consiglio può sembrarti strano, ma spesso il narcisismo deriva dall'insicurezza. Molti narcisisti, infatti, pensano di non valere abbastanza e compensano questo fatto con l'egocentrismo estremo. Di conseguenza un metodo per avere a che fare con un compagno narcisista è provare a comprendere le sue paure e aiutarlo a superarle.[14]
    • Per esempio, potresti aver notato che il tuo compagno diventa particolarmente narcisista quando decidi di uscire con le tue amiche. Questo atteggiamento può indicare che non si sente abbastanza, per te. Puoi aiutarlo con delle rassicurazioni.
    • Puoi dirgli: "Esco con le mie amiche stasera. In alcuni casi sembra darti fastidio. Puoi spiegarmi perché?".
  5. 5
    Descrivi le tue esigenze. Se il tuo compagno è narcisista potrebbe avere difficoltà a capire di cosa hai bisogno, perché non riesce a mettersi nei tuoi panni. In quel caso devi esprimere chiaramente quello che vuoi dal rapporto, in modo che lui sappia come comportarsi.[15]
    • Per esempio, puoi dire: "Ho l'impressione che tu pensi sempre che sbaglio. Possiamo lavorare su questo problema?".
  6. 6
    Impara che non sempre è possibile sviluppare un rapporto funzionale con un narcisista. Se il tuo compagno si avvicina al narcisismo, potresti essere in grado di far funzionare le cose con lui. Tuttavia, se è un narcisista a tutti gli effetti, non sarà altrettanto facile. Per esempio, inizierai a perdere la tua identità, dovendo cedere costantemente ai suoi capricci. Valuta se portare avanti la relazione è davvero una buona idea.[16]
    • Se il tuo compagno si rifiuta di capire il tuo punto di vista o se ti manipola spesso, non esitare a pianificare la rottura. Uno psicologo può aiutarti in questo processo.
  7. 7
    Crea un piano di uscita. Potrebbe non essere possibile cambiare le abitudini del tuo partner senza l'intervento di un professionista. Se il tuo compagno ti manipola o abusa verbalmente di te, dovresti ideare un piano per porre fine al vostro rapporto in modo sicuro.
    • Uno psicologo o uno psicoterapeuta possono aiutarti a sviluppare delle strategie per terminare il rapporto.
    • Se sei sposata, puoi iniziare a consultare degli avvocati in merito al divorzio.[17]
    • Se convivi con il tuo compagno, inizia a pensare a dove puoi trasferirti dopo la separazione. Puoi vivere con amici e parenti? Sei pronta a vivere da sola?
    • Poniti degli obiettivi per il futuro. Dove vuoi arrivare tra un anno? Concentrati sui tuoi obiettivi e potresti riuscire a lasciare la storia con il tuo compagno narcisista alle spalle.[18]

Riferimenti

  1. https://www.psychologytoday.com/blog/fulfillment-any-age/201406/5-tips-tough-conversations-your-partner
  2. https://www.psychologytoday.com/blog/friendship-20/201509/7-ways-make-your-most-difficult-conversations-easier
  3. https://www.psychologytoday.com/blog/fulfillment-any-age/201406/5-tips-tough-conversations-your-partner
  4. https://www.psychologytoday.com/blog/friendship-20/201509/7-ways-make-your-most-difficult-conversations-easier
  5. https://www.psychologytoday.com/blog/friendship-20/201509/7-ways-make-your-most-difficult-conversations-easier
  6. https://psychcentral.com/lib/5-communication-pitfalls-and-pointers-for-couples/
  7. http://everydayfeminism.com/2015/07/toxic-partner-questions-to-ask/
  8. https://psychcentral.com/blog/archives/2015/03/04/5-warning-signs-of-manipulation-in-relationships/
  9. https://psychcentral.com/blog/archives/2015/03/04/5-warning-signs-of-manipulation-in-relationships/
Mostra altro ... (9)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Gestire Rapporti Difficili

In altre lingue:

English: Deal with a Partner Who Thinks You Are Always Wrong, Español: lidiar con una pareja que cree que siempre estás equivocado, Português: Lidar com um Parceiro que Acha que Você Sempre Está Errado, Français: faire face à un partenaire qui estime toujours que l'on a tort, Deutsch: Mit einem Partner umgehen der denkt dass du immer falsch liegst, Русский: обращаться с партнером, который считает, что вы всегда неправы

Questa pagina è stata letta 632 volte.
Hai trovato utile questo articolo?