Come Avere delle Buone Maniere

3 Metodi:Etichetta di BaseAl TelefonoA Tavola

Comportarti educatamente, avendo rispetto e considerazione per gli altri, ti aiuterà ad avere delle migliori relazioni sociali con le persone che conosci e con quelle che incontrerai. Ecco come fare per coltivare le buone maniere.

1
Etichetta di Base

  1. 1
    Esercizi di cortesia. Cerca di dire sempre, quando è necessario, "per favore" e "grazie". Le persone tendono a notare quando sei cortese e rispettoso nei loro confronti.
    • Inoltre, se dovessi "scontrarti" con qualcuno, o se dovessi allontanarti da un luogo in cui sei in compagnia, ricordati di dire "Chiedo scusa" oppure "Mi scusi".
  2. 2
    Tieni le porte aperte per gli altri. Non devi fare "l'usciere". Se qualcuno entra dalla porta poco dopo di te, fermati un attimo e tieni la porta aperta mentre dici: "Dopo di lei, Signore!". Ma solo se si tratta di un estraneo, altrimenti, utilizza il nome al posto di "Signore" – o "Signora".
    • Se non sei sicuro del fatto che l'altra persona possa apprezzare questo gesto, chiedi educatamente: "Posso tenerle la porta?". Questo darà modo alla persona in questione di accettare o rifiutare.
  3. 3
    Parla educatamente. Tieni un tono di voce adeguatamente basso, consentendo alle persone di sentirti. Non usare parole gergali.
    • Non discutere di argomenti rozzi come le funzioni corporee, gossip, barzellette sporche, parolacce o qualsiasi cosa che non vorresti far sentire a tua madre.
    • Non interrompere un'altra persona mentre parla. Sforzati di essere un buon ascoltatore e di parlare al momento opportuno.
  4. 4
    Cedi il tuo posto sui mezzi pubblici. Se ti trovi su un treno o autobus affollato e noti che qualcuno ha difficoltà nello stare in piedi (come ad esempio una persona anziana, una donna incinta o qualcuno che trasporta carichi pesanti), offrigli il tuo posto.
  5. 5
    Fai le congratulazioni a chi ha conseguito la laurea, superato un esame, o nel caso di un matrimonio o una nascita. O, più semplicemente, congratulati con chi ha fatto qualcosa degno di lode.
    • Sii sportivo e congratulati con i tuoi avversari e con i tuoi compagni di squadra. Questo vale anche per altre tipologie di concorsi (non solo sportivi).
  6. 6
    Cerca di guidare in modo educato e cortese. Avere delle buone maniere quando sei al volante potrà sembrarti antiquato, ma in realtà è anche una questione di sicurezza. Prova a seguire questi suggerimenti:
    • Quando arrivi in prossimità di un incrocio in cui un altro autista sembra indeciso sulla strada da seguire, proponigli di passare davanti a te.
    • Dai la precedenza ai pedoni. E cerca di lasciare spazio ai motociclisti. Ricorda che il tuo veicolo è molto più pesante di una moto (o di una bicicletta), ed è per questo potenzialmente più pericoloso per gli altri. Quindi, mentre guidi, ricordati che hai la responsabilità dell'incolumità altrui.
    • Usa le frecce, anche se pensi che non ci sia nessuno in giro: non si sa mai, potrebbe sbucare all'improvviso un ciclista o un pedone.
  7. 7
    Saluta in modo appropriato le persone. Che tu sia in una situazione formale o informale, riconoscere la presenza di un'altra persona è un punto fondamentale per avere delle buone maniere – in caso contrario può essere visto come un insulto, nella maggior parte dei casi. Ecco cosa fare:
    • Se stai salutando qualcuno che conosci, come un membro della famiglia o un amico intimo, sarà sufficiente un saluto informale. Ad esempio: "Ehi, come va?"
    • Se saluti un anziano o un conoscente, attieniti a un saluto formale. Saluta l'altra persona usando il titolo "Signore" o "Signora". Evita saluti come "Hey" o "Ciao", e cerca di usare frasi complete, per esempio: "Salve signora Bianchi, come sta oggi?". Potrebbe essere appropriato.
    • In base al grado di conoscenza, scegli se insieme al saluto offrire la mano, un abbraccio o un qualsiasi altro tipo di gestualità. Per i saluti più formali è opportuna una stretta di mano, ma se la persona che stai salutando formalmente cerca di abbracciarti o baciarti accettalo con grazia.
  8. 8
    Le presentazioni. Se sei in compagnia di due persone che non si conoscono tra loro, è tua responsabilità fare le dovute presentazioni. Per farlo correttamente segui queste procedure:
    • Dovrai presentare la persona di rango "inferiore" a quella di rango "superiore"; ad esempio, se devi presentare un tuo amico (Giorgio) a un tuo parente più anziano (nonno Mario): "Nonno Mario, ti presento Giorgio". Alcune linee guida potrebbero essere quelle di presentare alle donne gli uomini, ai membri del clero i laici, ecc. Se ti dovessi sentire confuso, affidati al tuo giudizio.
    • Dopo i saluti, offri qualche informazione in merito alle persone; tornando all'esempio precedente potresti procedere in questa maniera: "Ho conosciuto Giorgio frequentando la stessa scuola". Questo per fare in modo che possa nascere una breve conversazione evitando silenzi di imbarazzo.
    • Quando vieni presentato, saluta l'altra persona guardandola negli occhi e utilizza una frase tipo "Come sta?" oppure "È un piacere conoscerla", dandogli la mano.
  9. 9
    Presentati in maniera appropriata. Che tu stia andando a scuola, al lavoro, o semplicemente a fare la spesa, le buone maniere passeranno inosservate se non sei ben curato. Fai la doccia tutti i giorni, cura capelli, pelle, unghie e vestiti il più possibile. Indossa abiti puliti e freschi di bucato adatti alle situazioni in cui ti trovi.
  10. 10
    Scrivi lettere di ringraziamento. Quando ricevi un regalo o qualcosa di particolarmente gradito, ricordati di inviare una nota di ringraziamento entro pochi giorni.
    • Ricordati che potresti inviare una mail di ringraziamento; questo è appropriato in alcune occasioni, ad esempio in un ambiente lavorativo, oppure quando il destinatario è così lontano per cui una mail risulterebbe più conveniente.

2
Al Telefono

  1. 1
    Utilizza il telefono solo nelle occasioni appropriate. Ad esempio, è maleducato utilizzarlo in bagno, durante una riunione, in chiesa e alcune volte sui mezzi di trasporto pubblico. Se ti senti osservato dalle persone che ti circondano, probabilmente non è il momento giusto.
    • Quando parli al telefono in un luogo pubblico ricordati che gli altri ti sentono: mantieni un livello di voce appropriato. Una persona ben educata non parlerà di questioni potenzialmente imbarazzanti o di questioni private in pubblico.
    • Quando sei al telefono, evita di parlare con altre persone presenti nella stanza. È una cosa veramente scocciante quando la persona con cui stai parlando al telefono non capisce se ti rivolgi a lei o a chi hai vicino. Per far capire ai tuoi vicini che in quel momento non puoi parlare con loro ti basterà indicare il telefono.
    • Evita di usare il computer mentre sei al telefono, a meno che non sia strettamente necessario: è molto fastidioso per chi si trova dall'altro lato della cornetta non ricevere risposte e sentire il ticchettio della tastiera.
    • Quando ti trovi in un contesto sociale cerca di non usare il cellulare. È un gesto che potrebbe indicare di non gradire la compagnia e di voler essere dall'altra parte.
    • È buona educazione non telefonare prima delle 8 di mattina o dopo le 8 di sera. Evita telefonate durante l'orario dei pasti o quando sai che la persona che stai chiamando potrebbe trovarsi al lavoro oppure a scuola. Questo vale anche per gli sms.
  2. 2
    Assicurati che il numero sia corretto. Se ti dovesse capitare di chiamare il numero sbagliato sii educato scusandoti con la persona che hai disturbato inutilmente. D'altro canto, se sei tu a ricevere la telefonata sbagliata, sii educato nel far notare che hanno sbagliato numero.
  3. 3
    Controlla la tua voce! Il tuo tono di voce riflette il tuo carattere e la tua personalità anche al telefono. Ricordati che chi ti ascolta non può vederti: cerca di parlare con un tono piacevole e in maniera chiara. Se la tua voce sarà gradevole farai un’impressione positiva.
  4. 4
    Fai pratica di cortesia e di conversazione. Quando ti rispondono al telefono, non essere maleducato, potresti aver bisogno di un favore. Cerca di non dare l'impressione sbagliata prima ancora di iniziare. Ricordati che sei tu ad aver telefonato, presentati e chiedi della persona con cui vuoi parlare.
  5. 5
    Dai la possibilità alle persone di rispondere al telefono! Potrebbero essere fuori in giardino, impegnate in cucina o semplicemente lontane dal telefono.
  6. 6
    Non passare ore chiacchierando al telefono. Non a tutti piace, cerca di essere sintetico e di non arrecare disturbo.
  7. 7
    Impara a rispondere al telefono. Basta un "pronto" o un "ciao". Evita frasi pompose o inutili, e se sei in dubbio rivolgiti al buon senso comune.
    • Se la chiamata è per qualcun altro, usa una frase tipo "Un momento prego", poi passa il telefono alla persona interessata, e se non fosse presente scusati con chi sta telefonando assicurandogli che lo farai richiamare appena possibile.

3
A Tavola

  1. 1
    Non masticare a bocca aperta. Può sembrare una regola ovvia, ma è facile da dimenticare mentre ti godi un pasto delizioso.
  2. 2
    Scusati ogni volta che devi allontanarti dal tavolo.
  3. 3
    Chiedi gentilmente quello che ti serve. Ad esempio, se ti serve il sale, anziché allungarti per prenderlo passando il braccio davanti ad altri commensali, chiedi educatamente se possono passartelo.
  4. 4
    Non posare i gomiti sul tavolo durante un pasto. È una regola vecchia quanto quella di non masticare a bocca aperta, ma è sempre bene ricordarla; è accettabile appoggiarsi con i gomiti sul tavolo solo se il pasto non è ancora iniziato oppure se è finito.
  5. 5
    Impara a gestire le situazioni a seconda del grado di formalità. Uno dei timori più diffusi è quello di non saper utilizzare la giusta posata a seconda della portata. Eccoti qualche piccolo suggerimento che potrà tornarti utile:
    • Solitamente la regola nell'apparecchiare la tavola è quella di posizionare le posate adeguate alla portata procedendo da quella più esterna a quella più vicina al piatto.
    • Se non sei sicuro, invece che farti prendere dal panico, guarda quello che fanno gli altri commensali.
    • In un tavolo apparecchiato in maniera informale, il piatto dovrebbe trovarsi al centro.
      • Subito a sinistra del piatto dovrebbero esserci le due forchette, di cui quella più vicina al piatto sarà quella che dovrai usare durante tutto il pasto, mentre l'altra è quella per l'antipasto.
      • Alla destra del piatto viene posizionato il coltello con la lama rivolta verso il piatto. Accanto potresti trovare due cucchiai di cui uno da minestra (quello più a destra) e l'altro da dessert (quello al centro).
      • Il bicchiere sarà posizionato alla stessa altezza del coltello. Altri bicchieri possono essere posizionati alla destra del primo.
      • Alle volte è possibile trovare un piccolo piatto per l'insalata posizionato alla sinistra delle forchette.
      • Potresti trovare un piccolo piatto per il pane, posizionato a sinistra del piatto principale, insieme a un piccolo coltello per il burro. Utilizza questa posata per prendere il burro, posizionarlo sul piattino e successivamente spalmarlo sul pane.
      • Un cucchiaio o una piccola forchetta da dessert potrebbero essere disposti in maniera orizzontale sopra il piatto.
      • La tazzina e il piattino per il caffè o per il tè vengono solitamente posti alla destra del bicchiere.
    • Impara a gestire un ambiente formale; è piuttosto simile al precedente, tranne che per qualche piccolo particolare:
      • Tra la forchetta principale e il piatto potresti trovare una forchettina da adoperare per le portate di pesce.
      • Alla destra del piatto, tra il coltello e il cucchiaio, troverai il coltello per il pesce.
      • A destra delle posate e del piatto, se vengono servite ostriche, verrà posizionata una piccola forchetta adatta a questa portata.
      • I bicchieri cambiano a seconda della formalità con cui viene apparecchiata la tavola. Il primo bicchiere, quello posto sopra il coltello, è quello per l'acqua, alla sua destra troverai il bicchiere per il vino rosso e per il bianco, e infine un piccolo bicchiere per il digestivo.
  6. 6
    Saper tenere le posate. Principalmente ci sono due modi, a seconda della provenienza, entrambi appropriati alle occasioni formali:
    • Lo stile americano: usa il coltello con la mano destra (la sinistra se sei mancino) per tagliare il cibo, e quando avrai finito posa il coltello sul bordo del piatto con la lama rivolta verso l'interno, poi adopera la forchetta per portare il cibo alla bocca.
    • Lo stile continentale: forchetta nella mano sinistra (nella destra se sei mancino), e utilizza il coltello con la mano destra. Una volta tagliato il boccone e preso con la forchetta, aiutandoti con il coltello, mentre avvicini la forchetta alla bocca puoi scegliere se tenere il coltello in mano o posarlo sul bordo del piatto.
  7. 7
    Come posare le posate. Il modo nel quale posi le posate nel piatto indica al personale di servizio se hai finito di mangiare oppure intendi continuare. Per capire meglio i prossimi suggerimenti immagina il piatto come il quadrante di un orologio.
    • Se hai finito di mangiare, posiziona coltello e forchetta (la lama del coltello rivolta verso la forchetta) al centro del piatto in modo che i manici delle posate siano rivolti verso le ore tre e quattro.
    • Se vuoi continuare a mangiare posiziona coltello e forchetta in prossimità del centro del piatto con il manico di una delle due posate alle otto e l'altro alle quattro.

Consigli

  • Comincia a mostrare le buone maniere ai tuoi genitori. Saranno felicissimi.
  • Quando sei a scuola fai il tuo dovere, studia e presta attenzione in classe, tratta il tuo insegnante come vorresti essere trattato; ricordati che è un tuo alleato e non un tuo nemico e che è li per aiutarti ed educarti ad avere un futuro migliore.
  • Inizia la giornata con positività. Tratta tutti quelli che incontri come vorresti essere trattato tu. Ricordati che il sorriso è contagioso. Saluta i tuoi colleghi di lavoro o di scuola quando arrivi o quando te ne vai.
  • Quando parli con qualcuno al telefono, lasciagli il tempo per parlare e dimostra un genuino interesse per ciò che hanno da dire.
  • Alcuni pensano che essere educato sia un sinonimo di falsità, ma non si rendono conto che le buone maniere rendono le interazioni sociali più facili e piacevoli.
  • Non farti intimidire o imbarazzare se qualche tuo amico si prende gioco di te dopo averti visto aprire la porta a una ragazza o aiutare una persona anziana; chiedigli piuttosto perché lui non ha fatto lo stesso.
  • Non confondere l'avere delle buone maniere con l'essere un pallone gonfiato.
  • Le buone maniere non passeranno mai di moda.
  • Se ricevi un regalo, stringi la mano al donatore.
  • Sii modesto.
  • Mantieni sempre la calma. Quando ti arrabbi con qualcuno, cerca di tenere un tono di voce basso mentre esponi le tue argomentazioni.
  • Non prenderti gioco delle altre persone; anche se altri lo fanno, potresti ferire i loro sentimenti.
  • In caso di tosse, starnuto (o altri rumori corporei inevitabili), chiedi scusa. Ridere delle cattive maniere altrui, ad esempio un rutto, ti farà sembrare una persona grezza e maleducata.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Have Good Manners, Español: tener buenos modales, Deutsch: Gute Manieren erwerben, Português: Ter Boas Maneiras, Français: avoir de bonnes manières, Русский: обучиться хорошим манерам, 中文: 培养良好的礼仪, Čeština: Jak mít dobré vychování, Bahasa Indonesia: Memiliki Sopan Santun, Nederlands: Goede manieren hebben, العربية: أن تتحلى بآداب السلوك, Tiếng Việt: Sở hữu cách xử sự tốt, ไทย: มีมารยาทดี

Questa pagina è stata letta 15 949 volte.

Hai trovato utile questo articolo?