L'orgasmo è un ottimo modo per entrare in intimità tanto con te stessa quanto con il partner. È un breve momento di piacere in grado di offrirti diversi benefici: ad esempio, ti permette di conoscere meglio il ciclo mestruale, migliorare la fertilità, gestire vari dolori e fastidi.[1] Nonostante quello che la televisione e i film possono farti credere, non esiste un solo modo di godere. L'orgasmo è di vari tipi e intensità, ma ti dà anche la possibilità di prendere dimestichezza con il tuo corpo.

Metodo 1 di 4:
Orgasmo Clitorideo

  1. 1
    Vai in cerca del prepuzio clitorideo. Il corpo femminile può creare confusione a prima vista, ma è molto semplice da esplorare. Muovi le dita per localizzare esattamente il clitoride e il suo prepuzio (o cappuccio), ovvero la pelle che lo copre. Ti conviene individuare l'apertura della vagina e poi seguire le labbra, cioè le pieghe cutanee che circondano la vagina, fino al punto in cui convergono proprio sotto il clitoride. Non lasciarti ingannare: anche se si tratta solo di una piccola terminazione nervosa, svolge un ruolo importante durante l'orgasmo.[2]
    • Data la posizione dominante del prepuzio rispetto all'organo clitorideo, può essere molto piacevole giocarci.
  2. 2
    Premi con le dita la parte superiore del prepuzio. L'orgasmo non si raggiunge immediatamente: prima di arrivare all'acme dell'eccitazione, devi rompere un po' il ghiaccio. Premi sulla superficie del cappuccio clitorideo per cominciare a godere. Varia la pressione in modo da favorire la stimolazione e il piacere.[3]
    • Non esiste un modo giusto o sbagliato di eccitarsi! Alla fine, devi ascoltare il tuo corpo e capire quali sono le tue esigenze.
  3. 3
    Gioca con il prepuzio tra le dita. Solleva la pelle sensibile del prepuzio e tienila tra le dita, massaggiandola con movimenti circolari in modo da eccitarti. Continua a stimolare il clitoride per aumentare il piacere.[4]
    • Anche se massaggiando il prepuzio in senso circolare non ottieni nessun effetto, non preoccuparti! Continua a sperimentare finché non trovi un movimento che ti eccita davvero.
    • Puoi anche incoraggiare il partner a stimolarti leccando o sfregando manualmente tutta la zona del clitoride.[5]
  4. 4
    Pensa a qualcosa di piacevole. Cerca di concentrarti mentalmente su quanto stai cercando di ottenere, anziché pensare all'anatomia della vagina. Se consideri tutte queste manovre solo in termini tecnici, finisci per rovinare la magia che stai cercando di creare per raggiungere l'orgasmo.[6]
  5. 5
    Lubrifica quell'area mentre continui a stimolare leggermente il clitoride. Man mano che il piacere aumenta, il clitoride diventa sempre più sensibile e quasi difficile da gestire. Bagna con il lubrificante le dita o il giocattolo che stai usando e applica una leggera pressione intorno alla zona eccitata. Continua a stimolarti dolcemente fino a raggiungere l'orgasmo![7]
    • A questo punto, ti conviene smettere. Il clitoride sarà diventato molto sensibile e la stimolazione diretta rischia di darti fastidio anziché essere piacevole.
  6. 6
    Muoviti molto se c'è intimità con il partner. Un ottimo modo per aumentare il piacere e la stimolazione consiste nel muoversi continuamente. Se non hai problemi a mostrarti audace, avvinghiati con le gambe al corpo del partner per vivacizzare la situazione. Sperimenta finché non trovi un ritmo e un incastro erotico davvero interessante.[8]

Metodo 2 di 4:
Orgasmo con Stimolazione del Punto G

  1. 1
    Trova il punto G all'interno della vagina. Il punto G è un termine comune utilizzato per indicare un'area particolarmente sensibile nella vagina in grado di produrre orgasmi molto intensi. È ubicato nella parete anteriore della vagina a una profondità di circa 2,5-5 cm. In genere è un cuscinetto di tessuto spugnoso, ruvido e irregolare, per questo è un po' più difficile da localizzare. Non scoraggiarti se non riesci a trovarlo subito: le prime volte devi esplorare con attenzione.[9]
    • Il punto G è più facile da trovare quando sei eccitata perché si gonfia leggermente.
  2. 2
    Massaggia l'area con le dita fino a raggiungere l'orgasmo. Puoi raggiungere l'orgasmo da sola se sai dove si trova il punto G. Massaggialo con le dita, variando la velocità e la pressione man mano che percepisci piacere. Non esistono istruzioni precise da seguire per raggiungere l'apice, quindi continua a giocare finché non ti senti travolta da un'ondata di eccitazione sessuale molto intensa.[10]
  3. 3
    Aiuta il partner a trovare il punto G. Siediti su una superficie piana e apri le gambe per facilitare l'esplorazione. Guida le sue dita alla ricerca del punto G, in modo che si renda conto di quello che state facendo: eviterai così un po' di problemi durante questa manovra![11]
  4. 4
    Prova diverse posizioni. Sperimenta il sesso con il partner in modo da trovare un movimento o una posizione che ti soddisfi. Invitalo a massaggiare il punto G o giocarci variando la pressione man mano che l'eccitazione aumenta. Se la situazione ti sta piacendo, opta per la posizione del missionario o la pecorina per stimolare meglio il punto G.[12]
    • Probabilmente dovrete provare varie posizioni prima di trovare quella che ti soddisfa di più. Non preoccuparti!

Metodo 3 di 4:
Orgasmo Cervicale

  1. 1
    Fai sapere al partner che ti piacerebbe avere un orgasmo cervicale. Nonostante quel che si pensi, il clitoride e il punto G non sono le uniche zone erogene delle donne. Dal momento che non è molto facile procurarsi piacere da sole tramite la cervice, coinvolgi anche il partner chiedendogli se è disposto a fare sesso penetrativo.[13]
    • Questo tipo di orgasmo richiede una penetrazione molto profonda, quindi il partner deve essere favorevole.
  2. 2
    Stimola il clitoride per eccitarti. L'orgasmo cervicale è avvolgente e molto intenso, ma può essere difficile raggiungerlo velocemente. Quindi, divertiti o eccitati con il partner in modo da prepararti. Senza una stimolazione del clitoride preventiva, è poco probabile che riuscirai a ottenere un orgasmo di questo tipo.[14]
  3. 3
    Invita il partner a provare la penetrazione profonda. Incoraggialo a penetrarti il più profondamente possibile. Potrebbe essere più piacevole nella posizione della pecorina. Ricordagli che deve spingersi più del solito se vuole aiutarti ad avere un orgasmo cervicale.[15]
    • L'orgasmo cervicale si raggiunge molto lentamente. Non dovete avere fretta!
  4. 4
    Rilassati e godi. Questo tipo di intimità può sembrare strano se non hai mai provato niente del genere prima d'ora. Man mano che prendi dimestichezza, cerca di rilassarti e respirare profondamente.[16]
    • Se cominci a sentire dolore, informa il partner in modo da fermarvi.

Metodo 4 di 4:
Orgasmo Anale

  1. 1
    Fai prima una doccia o un bagno. In questo modo, potrai rilassarti prima di una nuova esperienza sessuale. All'inizio potresti sentirti sopraffatta se non hai mai provato nessun tipo di penetrazione anale, ma non preoccuparti! Se puoi, usa l'acqua del soffione della doccia per cominciare a stimolarti.[17]
    • Prova a versare qualche goccia di olio essenziale nella vasca in modo da rilassarti completamente.
  2. 2
    Stimolati un po' per eccitarti. Masturbati oppure fai qualche preliminare con il partner così da avere prima un orgasmo clitorideo. Se sei già eccitata, potrebbe essere più facile raggiungere quello anale.[18]
  3. 3
    Trova una posizione comoda in grado di darti piacere. Potresti avere difficoltà a masturbarti da sola, ma non è impossibile! Cerca un posto comodo su cui sdraiarti e accedere all'ano. Probabilmente dovrai fare qualche tentativo prima di trovare una posizione confortevole.[19]
    • Ad esempio, potresti metterti supina con i fianchi e le ginocchia rivolti verso l'alto, in modo che sia più facile raggiungere l'ano con la mano.
  4. 4
    Lubrifica le dita. Tieni presente che l'ano non produce nessun lubrificante naturale, perciò l'attrito può essere fastidioso se la penetrazione non viene agevolata in qualche modo. Applica sulle dita un po' di lubrificante intimo a base d'acqua per non inibire il piacere.[20]
    • La masturbazione anale funziona bene solo con le unghie corte. Se vuoi raggiungere un orgasmo anale, devi prima tagliarle oppure farti aiutare dal partner.
  5. 5
    Massaggia l'ingresso dell'ano per favorire l'orgasmo. Concentrati sull'apertura del canale anale anziché sulla penetrazione. Muovi le dita sul bordo, variando la pressione man mano che ti ecciti. Stimolati in vari modi per capire quello più piacevole in grado di farti raggiungere l'orgasmo.[21]
    • Può essere d'aiuto avere un orgasmo clitorideo prima di provare la stimolazione anale.
    • Ci vuole molta pazienza per ottenere un orgasmo anale. Non restare delusa se non lo raggiungi subito! Ci vogliono tempo e impegno prima di arrivare a scoprire l'appagamento che stai cercando.
  6. 6
    Usa giocattoli sessuali e altre tecniche per movimentare la situazione. Se vuoi portare davvero le cose al livello successivo, prova dilatatori anali e vibratori. Se fai sesso con il partner, chiedigli se è disposto ad aiutarti a raggiungere l'orgasmo leccando o massaggiando l'area perianale.[22]

Consigli

  • Anche se capita raramente, è possibile raggiungere un orgasmo mentre si svolgono le normali attività quotidiane, ad esempio durante un allenamento molto intenso o un sogno erotico.[23]
  • L'orgasmo non è uguale per tutti. Potresti vivere un'esperienza unica, assolutamente fantastica![24]
  • L'orgasmo vaginale è piuttosto raro e non è l'apice del piacere. Sperimenta finché non trovi qualcosa che ti appaghi veramente![25]

Avvertenze

  • Non stressarti per avere un orgasmo, e non stressare neanche il partner. L'orgasmo è un'esperienza unica e molto speciale, che va vissuta senza ansia e senza costrizioni.[26]
  • Lavati sempre le mani dopo aver toccato l'ano. Se subito dopo usi le stesse dita per masturbarti normalmente, rischi di introdurre microrganismi patogeni nel canale vaginale.[27]
  1. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/advice/a2923/yes-you-have-a-g-spot-0409/
  2. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/advice/a2923/yes-you-have-a-g-spot-0409/
  3. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/advice/a2923/yes-you-have-a-g-spot-0409/
  4. https://www.glamour.com/story/how-to-have-a-cervical-orgasm-according-to-a-neuroscientist
  5. https://www.marieclaire.com/sex-love/a12826176/what-is-a-cervical-orgasm/
  6. https://www.glamour.com/story/how-to-have-a-cervical-orgasm-according-to-a-neuroscientist
  7. https://www.glamour.com/story/how-to-have-a-cervical-orgasm-according-to-a-neuroscientist
  8. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/a26901384/anal-masturbation-tips-techniques/
  9. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/a26901384/anal-masturbation-tips-techniques/
  10. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/a26901384/anal-masturbation-tips-techniques/
  11. https://www.cosmopolitan.com/uk/love-sex/sex/a24109009/anal-orgasm/
  12. https://www.cosmopolitan.com/uk/love-sex/sex/a24109009/anal-orgasm/
  13. https://www.cosmopolitan.com/uk/love-sex/sex/a24109009/anal-orgasm/
  14. https://www.health.com/condition/sexual-health/different-types-of-orgasms-0?slide=f1d15086-ebcb-4f39-8bfb-f2ea5e213e1a#f1d15086-ebcb-4f39-8bfb-f2ea5e213e1a
  15. https://www.plannedparenthood.org/learn/sex-pleasure-and-sexual-dysfunction/sex-and-pleasure/orgasms
  16. https://www.cosmopolitan.com/sex-love/advice/a6131/how-to-have-vaginal-orgasm/
  17. https://www.plannedparenthood.org/learn/sex-pleasure-and-sexual-dysfunction/sex-and-pleasure/orgasms
  18. https://www.cosmopolitan.com/uk/love-sex/sex/a24109009/anal-orgasm/

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 68 volte.

Hai trovato utile questo articolo?