Come Avere una Bella Calligrafia

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Prepararsi per ScrivereScrivere con Precisione in StampatelloScrivere con Cura in Corsivo

Sebbene la maggior parte delle persone, in età scolare, riceva una formazione abbastanza corretta per la tecnica di scrittura, spesso, crescendo, quelle nozioni vanno perse. Soprattutto in un'epoca in cui la comunicazione e gli appunti si avvalgono sempre più della tecnologia del computer e dei telefoni cellulari, molte persone si ritrovano a scrivere in modo completamente illeggibile. Anche se la tua scrittura è abbastanza facile da capire, c'è sempre spazio per migliorare.

1
Prepararsi per Scrivere

  1. 1
    Raccogli i materiali migliori. Tutto ciò che ti serve è un foglio di carta e una penna o una matita; sembra abbastanza semplice, vero? Tuttavia, se il materiale è di scarsa qualità, può influire in maniera considerevole sulla leggibilità della tua scrittura.
    • Il foglio deve essere liscio, non troppo ruvido da bloccare la punta della penna e provocare delle interruzioni nella linea delle lettere, ma neppure troppo liscio al punto che la penna scorra senza controllo.
    • Prendi un foglio dalle dimensioni adeguate alle tue esigenze, a righe grandi se tendi a scrivere caratteri grandi, a righe più piccole se scrivi tendenzialmente piccolo.
    • Tieni presente che in molti contesti professionali e nel mondo adulto spesso è necessario scrivere entro i limiti dei fogli a righe già predisposti (come la carta uso protocollo), ma sentiti libero di usare anche altri formati, se sei ancora giovane e vai a scuola.
    • Prova diversi tipi di penne per vedere qual è quella più adatta per te. Ci sono diversi modelli, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi.
    • Le penne stilografiche contengono inchiostro liquido e hanno una punta flessibile che permette una scrittura stilizzata. Sebbene offra una bella linea, una buona stilografica può essere piuttosto costosa ed è necessaria una certa pratica per perfezionare la tecnica con questa penna.
    • Le penne a sfera usano un inchiostro in pasta che alcuni trovano poco accattivante rispetto all’inchiostro liquido; tuttavia, possono essere molto economiche. Sappi che con queste penne ottieni ciò che paghi: se è un elemento economico avrai una scrittura di scarsa qualità, quindi potrebbe valere la pena spendere un po' di più per un risultato migliore.
    • Le penne roller prevedono un meccanismo a "pallina" molto simile alla penna a sfera, ma molte persone le preferiscono perché usano un inchiostro liquido di maggiore qualità rispetto a quello in pasta. Queste però non durano tanto quanto quelle a sfera.
    • Le penne gel contengono un inchiostro più spesso di quello liquido, in gel appunto, di conseguenza la linea di scrittura è più morbida e piacevole. Si trovano in commercio in una vasta gamma di colori, ma possono asciugarsi rapidamente.
    • I pennarelli hanno una punta in feltro per rilasciare l'inchiostro e molte persone li apprezzano per la sensazione tipica che trasmettono quando scorrono sul foglio, in maniera liscia ma con un po' di attrito o resistenza. Dato che l’inchiostro si asciuga rapidamente, i pennarelli sono una valida soluzione per le persone mancine che in genere tendono a sporcarsi la mano mentre scrivono.
  2. 2
    Trova una buona scrivania. La prima cosa importante per assumere una buona postura quando si scrive è di utilizzare una buona base di appoggio. Se il tavolo è troppo basso, le persone tendono a piegarsi su se stesse curvando la spina dorsale (con il rischio conseguente di provocare dolore cronico e lesioni); se è troppo alto, sollevano troppo le spalle oltre il livello di comfort, causando dolori al collo e alle spalle. L’ideale è sedersi a un tavolo che consenta di piegare i gomiti a un angolo di circa 90° mentre si scrive.
  3. 3
    Sviluppa una buona postura per scrivere. Dopo aver trovato una scrivania adatta che ti impedisca di ingobbirti o di sollevare troppo le spalle, il passo successivo è di assumere una posizione che impedisca a schiena, collo e spalle di diventare doloranti come possibile conseguenza di una postura non corretta.
    • Siediti appoggiando entrambi i piedi a terra.
    • Rimani dritto, con la schiena e il collo il più possibile eretti. Puoi fare delle pause ogni tanto, se trovi che questa posizione sia difficile da mantenere, ma, col passare del tempo, svilupperai i muscoli coinvolti e riuscirai a mantenere una buona postura per lunghi periodi.
    • Anziché abbassare la testa per guardare il foglio mentre scrivi, abituati a tenerla più diritta possibile, chinando solo lo sguardo. In questo modo fletti solo leggermente la testa senza piegarla troppo verso il foglio.
  4. 4
    Posiziona il foglio con un’angolazione tra i 30° e i 45°. Siediti a filo con il bordo della scrivania, poi piega il foglio su cui stai scrivendo finché trovi un’angolazione che si aggiri tra i 30° e 45° rispetto al corpo. Se sei mancino, il bordo superiore della carta deve essere rivolto a destra; se sei destrimane, dovrebbe puntare a sinistra.
    • Mentre ti eserciti a scrivere, fai dei piccoli aggiustamenti per trovare l’angolazione più comoda per te e che ti permetta di scrivere nel modo migliore.
  5. 5
    Fai un po’ di stretching alle mani prima di iniziare a scrivere. Lo sviluppo dei computer e dei telefoni cellulari per la comunicazione scritta ha avuto un significativo impatto negativo sulla scrittura manuale; uno studio ha rivelato che il 33% delle persone ha difficoltà a leggere la propria scrittura. Un altro sintomo di questo declino è dato dalle rare occasioni in cui ormai al giorno d’oggi si scrive a mano; se non fai un po’ di esercizio per preparare le mani a un improvviso aumento di attività, ti troverai a soffrire di crampi prima di quando vorresti.
    • Chiudi la mano dominante in un pugno delicato e tieni la posizione per trenta secondi. Poi allarga le dita estendendole per trenta secondi. Ripeti 4-5 volte.
    • Piega le dita verso il basso in modo che la punta di ognuna tocchi la base di ogni articolazione dove il dito incontra il palmo della mano. Tieni la posizione per 30 secondi e poi rilascia. Ripeti 4-5 volte.
    • Metti il palmo della mano sul tavolo. Solleva e allunga ogni dito, uno alla volta, quindi abbassalo. Ripeti 8-10 volte.

2
Scrivere con Precisione in Stampatello

  1. 1
    Tieni la mano nella giusta posizione. Molta gente afferra la penna in maniera troppo decisa, convinta di avere così maggior controllo sulle linee, ma questo spesso si traduce in mani doloranti che portano a scrivere ancora peggio. La penna deve appoggiarsi leggera nella mano.
    • Metti il dito indice sulla parte superiore della penna, a circa 2,5 cm di distanza dalla punta.
    • Colloca il pollice sul lato della penna.
    • Sostieni la parte inferiore della penna contro il lato del dito medio.
    • Lascia cadere comodamente e in modo naturale l’anulare e il mignolo.
  2. 2
    Coinvolgi tutto il braccio mentre scrivi. Spesso una brutta grafia è dovuta alla tendenza a "disegnare" i caratteri solo con le dita. Una corretta tecnica di scrittura prevede di usare i muscoli di tutto l'arto, dalle dita fino alla spalla, di conseguenza il movimento della penna è fluido sul foglio anziché a scatti come spesso appare. Le dita devono svolgere più una funzione di guida che di forza per scrivere. Concentrati sui seguenti aspetti:
    • Non scrivere con le sole dita; coinvolgi anche l'avambraccio e le spalle.
    • Non sollevare la mano per spostarla tra una parola e l’altra; dovresti usare tutto il braccio per muoverti facilmente lungo il foglio durante la scrittura.
    • Tieni il polso il più stabile possibile. È l’avambraccio che deve muoversi, le dita guidano la penna nel formare le diverse linee, ma il polso non deve flettersi molto.
  3. 3
    Inizia a esercitarti con semplici linee e cerchi. Assumi la corretta posizione della mano ed esegui il giusto movimento di scrittura, traccia una fila di linee per tutta la larghezza del foglio. Inclina leggermente verso destra le linee. Sulla riga successiva disegna una serie di cerchi, in modo che siano i più tondeggianti possibili. Esercitati con la tecnica corretta facendo linee e cerchi per 5-10 minuti ogni giorno, finché noti di avere il perfetto controllo della penna.
    • Impegnati per fare le linee della stessa lunghezza e con lo stesso angolo. I cerchi dovrebbero avere una rotondità uniforme su tutta la riga del foglio ed essere della stessa dimensione, inoltre dovrebbero chiudersi in maniera nitida senza sbavature.
    • I primi tempi le linee e i cerchi ti sembreranno piuttosto approssimativi. Le linee potranno variare in lunghezza e potrebbero non avere tutte la stessa inclinazione. Alcuni cerchi magari risulteranno perfettamente rotondi, mentre altri più allungati. Alcuni potranno chiudersi in modo ordinato, mentre altri avere qualche sbavatura dove finisce il tratto della penna.
    • Anche se questa attività sembra apparentemente semplice, non scoraggiarti se le linee e i cerchi all’inizio risulteranno poco precisi. Continua a esercitarti per brevi periodi, ma costantemente, e potrai notare un deciso miglioramento con la pratica.
    • Questo maggiore controllo su linee e curve ti permetterà in seguito di modellare in maniera più nitida le lettere.
  4. 4
    Inizia ora a scrivere delle singole lettere. Una volta che ti senti a tuo agio con la postura corretta, con la posizione della mano, con le linee e i cerchi, devi concentrare maggiormente l’attenzione sulle lettere vere e proprie. Ma non andare subito oltre scrivendo frasi complete; fai invece pratica scrivendo delle intere righe del foglio di ogni singola lettera, proprio come quando eri bambino, prima di imparare a scrivere.
    • Scrivi ogni lettera almeno 10 volte in maiuscolo e 10 in minuscolo in un’intera riga del foglio.
    • Completa tutto l'alfabeto almeno tre volte al giorno.
    • Concentrati per ottenere un’uniformità delle lettere su tutta la riga: ogni singola "a" deve diventare uguale a tutte le altre "a" e ogni lettera "t" deve arrivare a raggiungere la stessa inclinazione di ogni lettera "l".
    • La base di ogni lettera deve trovarsi perfettamente sulla riga.
  5. 5
    Fai pratica scrivendo interi paragrafi. Puoi copiare un paragrafo di un libro, scrivere un paragrafo di tuo pugno o semplicemente copiare un paragrafo di questo articolo. Tuttavia, assicurati che includa tutte le lettere, sia che ti eserciti con un pangramma o con frasi che includono ogni lettera dell'alfabeto. Ti puoi anche divertire cercando di inventare tu stesso dei pangrammi, cercando in internet oppure usando questi esempi:
    • Pranzo d’acqua fa volti sghembi.
    • Quel fez sghembo copre davanti.
    • Qualche vago ione tipo zolfo, bromo, sodio.
    • Se vuoi esagerare, puoi scriverne uno che includa anche i caratteri stranieri: Quel vituperabile xenofobo zelante assaggia il whisky ed esclama: alleluja!
  6. 6
    Non voler affrettare le cose. Non aspettarti che la grafia possa migliorare miracolosamente in una notte; in realtà potrebbe essere necessario molto tempo prima di riuscire a cancellare la memoria muscolare impropria sviluppata in molti anni di brutta scrittura. Tuttavia, con il tempo e la pazienza, vedrai un netto miglioramento.
    • Non scrivere frettolosamente. Anche se in alcuni contesti – per esempio quando devi prendere appunti per una lezione o una riunione di lavoro – potrebbe essere necessario scrivere velocemente, cerca tuttavia di rallentare il processo di scrittura ogni volta che ne hai l’occasione e concentrati sul rendere le lettere uniformi e più precise possibile.
    • Con il tempo, via via che la mano e il braccio si abituano sempre più a questo nuovo movimento, potrai accelerare la scrittura cercando di mantenere la stessa leggibilità di quando ti eserciti a scrivere lentamente.
  7. 7
    Scrivi a mano tutte le volte che puoi. Se desideri seriamente migliorare, devi prenderlo come un impegno. Anche se potresti essere tentato di prendere semplicemente degli appunti sul portatile o il tablet anziché usare carta e penna, sappi che così facendo lo stile di scrittura tornerà a essere impreciso e sciatto, se non mantieni un’adeguata pratica della mano e del braccio.
    • Applica nel mondo reale le tecniche apprese durante gli esercizi di scrittura: porta sempre con te una buona penna e un blocco di carta di qualità; cerca delle superfici su cui scrivere che siano dell'altezza adeguata, mantieni una buona postura, tieni correttamente la penna, inclina il foglio alla giusta angolazione comoda per te e lascia che le dita guidino la penna mentre il braccio svolge il lavoro di muoverla sul foglio.

3
Scrivere con Cura in Corsivo

  1. 1
    Usa i materiali delle stesse qualità e assumi la stessa postura, come indicato in precedenza per la scrittura in stampatello. L'unica differenza tra il corsivo e lo stampatello è la forma delle lettere. Tieni presenti tutti i consigli delle prime due sezioni di questo articolo anche per esercitarti con il corsivo: procurati dei materiali di buona qualità, una scrivania di altezza adeguata, mantieni una buona postura e la corretta posizione della mano intorno alla penna.
  2. 2
    Rinfresca la memoria sull’alfabeto corsivo. Sicuramente ti sarà stato insegnato come scrivere le lettere sia maiuscole che minuscole quando eri un bambino. Tuttavia, se, come succede per molti adulti, non ti sei più esercitato a scrivere in corsivo, probabilmente non ti ricordi tutte le forme delle lettere. Sebbene quasi tutte le lettere in corsivo siano molto simili alle loro corrispettive scritte in stampatello, alcune (come la "f" maiuscola e minuscola per esempio) non lo sono.
    • Acquista un libro di scrittura corsiva nel reparto "scuola" della libreria o supermercato oppure rivolgiti direttamente in un negozio di forniture per l'insegnamento, se non riesci a trovarlo. Se nessuna di queste opzioni ti offre risultati concreti, acquistane uno online.
    • Eventualmente, facendo una ricerca online, puoi trovare facilmente la stampa delle lettere gratuitamente.
  3. 3
    Esercitati a scrivere ogni lettera in maiuscolo e in minuscolo. Proprio come hai fatto con la scrittura in stampatello, devi fare una discreta pratica con ogni lettera corsiva, come se fossi un nuovo studente che deve imparare questo stile di scrittura. Assicurati di seguire il tracciato corretto per scrivere ogni lettera.
    • All’inizio, scrivi ogni lettera separata dalle altre. Scrivi una riga di A maiuscole e una di minuscole, poi un’altra riga di B maiuscole e minuscole e così via, facendo in modo che ogni lettera sia da sola, staccata dalle altre.
    • Ricordati però che le lettere corsive vanno unite una all’altra nella parola. Una volta presa confidenza con la scrittura delle lettere singole, ripeti il processo illustrato nel passaggio precedente, ma collegando ogni lettera alla successiva.
    • Tieni presente che, generalmente, non è previsto scrivere le lettere in maiuscolo unite tra loro. Pertanto, puoi esercitarti scrivendo una sola A maiuscola e unirla a nove lettere “a” minuscole.
  4. 4
    Perfeziona le unioni tra le diverse lettere. La differenza maggiore tra la scrittura corsiva e in stampatello, oltre che alla diversa forma delle lettere, consiste nel fatto che le lettere della parola corsiva sono tutte collegate tra loro da un unico tratto di penna. Per questo motivo è importante imparare a unire insieme due lettere in modo naturale, senza bisogno di pensare troppo all'aspetto finale. Per esercitarti in questo, segui delle sequenze sfalsate dell'alfabeto, cambiale ogni giorno per evitare di annoiarti e nel contempo per imparare tutte le possibili diverse unioni man mano che fai pratica.
    • Parti dalle estremità dell’alfabeto e muoviti verso il centro iniziando dalla lettera a: a-z-b-y-c-x-d-w-e-v-f-u-g-t-h-s-i-r-j-q-k-p-l-o-m-n
    • Parti dalle estremità dell’alfabeto e muoviti verso il centro iniziando dalla lettera z: z-a-y-b-x-c-w-d-v-e-u-f-t-g-s-h-r-i-q-j-p-k-o-l-n-m
    • Dall’inizio alla fine dell’alfabeto saltando una lettera: a-c-e-g-i-k-m-o-q-s-u-w-y; b-d-f-h-j-l-n-p-r-t-v-x-z
    • Dalla fine all’inizio dell’alfabeto saltando due lettere: z-w-t-q-m-k-h-e-b; y-v-s-p-m-j-g-d-a; x-u-r-o-l-i-f-c
    • E così via. Puoi creare un’infinità di modelli differenti in base alle tue preferenze, l’obiettivo è semplicemente quello di focalizzarti sulla creazione dei collegamenti tra le diverse lettere.
    • Il vantaggio di questo esercizio è che, poiché le lettere non formano parole reali, non riesci a velocizzare la scrittura. Trovandoti costretto a scrivere lentamente, puoi allenarti a tracciare le lettere e unirle in una maniera voluta e ragionata.
  5. 5
    Scrivi frasi e paragrafi. Proprio come hai fatto nella sezione precedente, una volta raggiunta una buona dimestichezza con le singole lettere, dovresti passare a scrivere parole, frasi e paragrafi di senso compiuto. Puoi usare gli stessi pangrammi con cui hai fatto pratica per la grafia in stampatello.
  6. 6
    Muovi la penna lentamente ma con regolarità. Con la scrittura in stampatello la mano solleva la penna dopo ogni lettera o coppia di lettere, in base al proprio stile personale. Tuttavia, con il corsivo, devi scrivere una sequenza di lettere prima di potere alzare la penna, con conseguenti possibili problemi nella fluidità della calligrafia.
    • Potresti essere tentato di fermare la mano dopo ogni 1-2 lettere. Non solo in questo modo interromperesti il flusso della parola, ma potresti anche creare delle macchie d'inchiostro se usassi una stilografica o un’altra penna a inchiostro liquido.
    • Scrivi lentamente e attentamente, se necessario, per essere certo di non dovere fermare la penna nel mezzo di una parola. La parola scritta in corsivo dovrebbe essere tracciata con un ritmo costante e fluido.

Consigli

  • Non inclinarti mentre scrivi. Ad esempio, non appoggiarti sul lato sinistro del corpo perché quando tornerai a rileggere l’elaborato noterai che l’hai scritto storto; pertanto rimani seduto in posizione eretta e scrivi con una matita appuntita.
  • Esercitati quando puoi o vuoi.
  • Prenditi tutto il tempo necessario. Non importa se il tuo amico ha finito prima di te. Continua a esercitarti finché raggiungerai la padronanza della scrittura.
  • Concentrati sui miglioramenti nella scrittura e non pensare solo a come risulta ancora incerta e poco precisa.
  • Dopo avere scritto più o meno un paragrafo, fermati e osserva il lavoro svolto. Se è ordinato, continua a scrivere in quel modo; in caso contrario, pensa a cosa puoi fare per migliorare.
  • Se non hai voglia di scrivere l'intero alfabeto, scrivi delle parole a caso, come il tuo nome, i tuoi cibi preferiti, ecc.
  • Inizia con un foglio a righe grandi. Scrivere caratteri grandi e tra le righe ti aiuterà a rispettare la dimensione e l’uniformità di ogni lettera e potrai esaminarla nei dettagli. Man mano che procedi con la pratica, passa alle righe più piccole.

Avvertenze

  • Sii preparato al fatto che la mano potrebbe farti un po’ male.
  • Non sentirti frustrato! Generalmente, con la fine delle scuole i bambini imparano a superare la brutta grafia.
  • Se vedi qualcuno più avanti di te oppure che ha terminato prima, ripeti a te stesso che potrebbe avere tralasciato qualcosa e che non si è preso tutto il tempo necessario.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Scrittura

In altre lingue:

English: Write Neatly, Español: escribir claramente, Deutsch: Ordentlich schreiben, Português: Ter uma Letra Bonita, Русский: писать аккуратно, Français: écrire lisiblement et avec soin, Nederlands: Netjes schrijven, Bahasa Indonesia: Menulis dengan Rapi, Čeština: Jak krásně psát, العربية: الكتابة بخط يد أنيق, Tiếng Việt: Luyện viết chữ đẹp

Questa pagina è stata letta 73 521 volte.
Hai trovato utile questo articolo?