Come Avere una Pelle Liscia e Pulita

Scritto in collaborazione con: Alicia Ramos

La pelle ha un compito difficile da svolgere: proteggere tutto ciò che si trova all'interno del corpo dall'azione di germi, sporco e agenti atmosferici avversi che incontra quotidianamente. Quindi, non stupirti se ogni tanto è soggetta a irritazioni e disturbi! Per mantenerla liscia e pulita, devi prendertene cura tutti i giorni e adottare misure necessarie per prevenire danni e lesioni. Se ha tendenza acneica, consulta il tuo medico curante o il dermatologo.

Metodo 1 di 4:
Sviluppare una Routine per la Cura del Viso

  1. 1
    Scegli un detergente delicato, adatto al tuo tipo di pelle. La pelle può essere secca, grassa o mista. Quando compri il detergente per il viso, devi scegliere quello più adatto al tuo tipo di pelle in modo da prendertene cura adeguatamente. Leggi l'etichetta sulla confezione per vedere se riporta la dicitura per pelle secca, grassa, mista o per tutti i tipi di pelle.[1]
    • Ad esempio, se hai la pelle secca e sensibile, scegli un detergente ad azione idratante senza coloranti e profumo. Evita i prodotti che contengono sostanze aggressive o disidratanti, come alcol e ingredienti astringenti.
    • Se è grassa, opta per un detergente delicato a base di sapone formulato per rimuovere la sporcizia e il sebo.
    • Se ha tendenza acneica, scegli un prodotto contenente ingredienti che inibiscano la formazione di brufoli, come l'acido salicilico o il perossido di benzoile.[2]
  2. 2
    Lavati il viso due volte al giorno. Sul derma viene a formarsi durante il giorno uno strato costituito da diverse sostanze che ostruiscono i pori e causano irritazione. Per mantenere la pelle radiosa e in salute, lava il viso mattina e sera. È importante soprattutto la pulizia serale perché rimuove batteri, sporco, trucco, cosmetici e altri contaminanti eventualmente accumulati nell'arco della giornata.[3]
    • Allo stesso modo, lavati il viso ogni volta che sudi perché il sudore può irritare la pelle e ostruire i pori.
    • Se non è particolarmente sporco o sudato, ti basta lavarlo due volte al giorno. Una pulizia eccessiva può irritare la pelle.
    • Per evitare secchezza e irritazione, usa l'acqua fredda o tiepida, adoperando le dita per applicare il detergente; quando asciughi il viso, tampona invece di strofinare.
  3. 3
    Idrata la pelle dopo averla lavata. Dal momento che il lavaggio può seccare il viso, successivamente applica una crema idratante delicata quando è ancora leggermente umido. Ti aiuterà a mantenere un incarnato fresco e sano, ridurre la formazione di rughe e prevenire l'insorgere di infiammazioni e brufoli. Dovresti applicarlo anche prima di truccarti. Scegli una crema idratante senza coloranti, profumo, alcol e altre sostanze aggressive.[4]
    • Opta per un prodotto "non comedogenico" o "che non ostruisce i pori". Leggi se la confezione riporta una di queste diciture.
    • Il sole può danneggiare e invecchiare prematuramente la pelle, quindi prima di uscire di casa, durante il giorno, opta per una crema idratante che contenga anche un fattore di protezione solare di almeno 30.
  4. 4
    Applica l'esfoliante ogni settimana per levigare e uniformare la pelle. Eseguita di tanto in tanto, l'esfoliazione aiuta ad avere un incarnato uniforme, rendendola più liscia e riducendo le imperfezioni. Tuttavia, se eseguita troppo di frequente rischia di rovinare la pelle, quindi cerca di non esagerare. Prova a utilizzare un trattamento esfoliante ad azione delicata 2-3 volte alla settimana e limita l'applicazione se noti brufoli, secchezza e irritazione.[5]
    • Se stai curando l'acne, consulta il medico o il dermatologo prima di provare l'esfoliazione. È importante trattare la pelle con delicatezza per non peggiorare il problema.
    • Molti dermatologi raccomandano gli esfolianti chimici perché sono più delicati rispetto allo scrub o ad altri sistemi che si basano sull'esfoliazione meccanica. Se hai la pelle secca, prova il peeling all'acido lattico. In caso di pelle grassa o soggetta all'acne, è più indicato un esfoliante a base di acido salicilico.[7]
    • Puoi esfoliare delicatamente il viso massaggiandolo con un panno morbido inumidito con acqua tiepida. Procedi con movimenti circolari, poco energici, evitando le zone più sensibili intorno agli occhi. Non strofinare e non schiacciare la pelle, altrimenti rischi di irritarla!

    Consiglio: in caso di cicatrici da acne o discromie cutanee, potresti avere qualche giovamento ricorrendo a un procedimento di esfoliazione professionale come la microdermoabrasione, il microblading o il peeling chimico forte. Consulta il dermatologo per sapere se una di queste opzioni è adatta alle tue esigenze.[6]

    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Trattare l'Acne in Casa

  1. 1
    Diminuisci la pressione sulla pelle per non irritarla ed evitare la formazione di brufoli. Quando la pelle viene sottoposta a una sollecitazione costante, in particolare sul viso, c'è il rischio che spuntino degli sfoghi. Le cuffie e il telefono cellulare possono essere elementi scatenanti, così come i cappelli. Anche un dolcevita che copre il collo potrebbe favorire l'acne in quest'area; ugualmente, l'uso dello zaino può esercitare sulla schiena una pressione tale da provocare la fuoriuscita di brufoli. Per quanto possibile, evita di indossare indumenti – o utilizzare oggetti – che creino attrito o irritino la pelle nelle zone del corpo con tendenza acneica.[8]
    • Ad esempio, prova a mettere il telefono in vivavoce invece di portarlo all'orecchio. Puoi anche adoperare gli auricolari al posto delle cuffie di grosse dimensioni in modo da diminuire la pressione e l'irritazione nella zona del viso e delle orecchie.
    • Se il collo è un punto del corpo soggetto a sfoghi acneici, prova a indossare maglie scollate che non sfreghino contro la pelle, ma le permettano di respirare.
    • Poiché lo zaino può favorire la comparsa di brufoli sulla schiena, prova a usare una borsa con i manici o alleggerire ogni tanto il carico portando in mano parte del contenuto.
  2. 2
    Tieni le mani lontane dal viso per evitare di trasferire germi e sporcizia. Capita spesso di toccarsi il viso; tuttavia, questo tipo di contatto rischia di introdurre batteri nei pori causando infiammazioni e sfoghi.[9] Se hai questa abitudine, prova a prenderne coscienza. Appena senti l'impulso, cerca di tenere le mani occupate, ad esempio schiacciando una pallina antistress o infilandole in tasca.[10]
    • Poiché è quasi impossibile evitare del tutto di toccarsi il viso, la cosa migliore da fare consiste nel lavarsi spesso le mani con acqua e sapone. Se sono pulite, il rischio che contaminino il viso si riduce!
  3. 3
    Lava due volte al giorno le zone soggette ad acne con un detergente delicato. È già una buona abitudine lavare il viso due volte al giorno, ma ti conviene detergere anche qualsiasi area affetta da sfogo acneico. Usa l'acqua e un bagnoschiuma delicato. Fai lo shampoo tutti i giorni se l'acne interessa anche il cuoio capelluto o l'attaccatura dei capelli.[11]
    • Evita scrub e prodotti che contengono sostanze aggressive o disidratanti, come alcol e profumo.
    • Potresti avere la tentazione di utilizzare lo scrub per il viso o seccare i brufoli con sostanze astringenti (come quelle contro la seborrea), tuttavia quando la pelle si irrita o si secca, l'acne rischia di peggiorare.[12]
  4. 4
    Usa prodotti per la pelle senza olio per evitare che i pori si occludano. I brufoli nascono dai pori ostruiti, quindi fai attenzione alle lozioni e alle creme grasse e oleose che possono ungere il viso. Quando devi acquistare un prodotto, opta per uno "non comedogenico", "che non ostruisce i pori", "senza olio" o "a base d'acqua", perché è meno probabile che occluda i pori. Anche per quanto riguarda il make-up, assicurati che i prodotti siano non comedogenici e senza oli.[13]
    • Tieni conto che anche il trucco formulato per non occludere i pori può favorire la formazione di brufoli se lasciato sulla pelle troppo a lungo. Quindi, struccati sempre prima di andare a letto.
  5. 5
    Riduci l'occlusione dei pori usando prodotti a base di acido salicilico. L'acido salicilico è un ingrediente impiegato nella cosmesi per combattere l'acne. Si può trovare sotto forma di detergente o prodotto da spalmare. All'inizio, scegline uno che abbia una concentrazione dello 0,5%, quindi aumentala se l'effetto è debole. Quando utilizzi un trattamento da spalmare, applicalo sulle zone acneiche una volta al giorno massaggiando delicatamente. Se invece adoperi un detergente o un sapone, crea un po' di schiuma e spargila delicatamente con le dita sulla zona interessata. Sciacqua accuratamente quando hai finito.[14]
    • L'acido salicilico può irritare le aree più sensibili, come la pelle vicino agli occhi, alla bocca e l'interno del naso. Quindi, evitale durante l'applicazione.
  6. 6
    Uccidi i batteri e rimuovi le cellule morte con il perossido di benzoile. Il perossido di benzoile aiuta a combattere l'acne uccidendo i batteri presenti sulla superficie della pelle e nei pori. Inoltre, elimina le cellule morte e il sebo che rischia di occludere i pori. Inizia con una concentrazione del 2,5%. Come l'acido salicilico, è disponibile sotto forma di detergente o crema.[15]
    • Talvolta il perossido di benzoile può irritare, quindi testalo prima su una o due piccole porzioni di pelle per 3 giorni consecutivi, in modo da verificare in che modo reagisce. Se non causa problemi seri, prova ad applicarlo su un'area più ampia.[16]
  7. 7
    Utilizza gli alfa-idrossiacidi (AHA) in caso di infiammazione. Gli AHA rimuovono le cellule morte che rischiano di ostruire i pori e sviluppare brufoli. Riducono anche le infiammazioni cutanee e favoriscono la rigenerazione della pelle. Questo doppio effetto la aiuta a mantenersi più liscia. Gli AHA più comuni sono l'acido lattico e l'acido glicolico.[17]
    • L'acido lattico è un'ottima scelta se desideri un trattamento naturale. È una sostanza delicata che deriva dal latte fermentato.
    • Durante l'uso degli AHA alcune persone possono manifestare effetti collaterali, tra cui gonfiore, bruciore e prurito, specialmente a concentrazioni più elevate. È anche possibile che aumenti la sensibilità alla luce del sole o si verifichi un'iperpigmentazione cutanea (macchie scure sulla pelle). Fai attenzione e limitati a comprare prodotti con concentrazioni più basse finché non sei sicuro degli effetti che possono scatenare.[18]
  8. 8
    Evita di schiacciare i brufoli se non vuoi ritrovarti delle cicatrici. È allettante schiacciare i brufoli. Potresti addirittura aver sentito dire che si può fare. Tuttavia, è meglio lasciarli in pace, altrimenti potrebbero svilupparsi delle cicatrici. Inoltre, rischi di introdurre batteri all'interno dei pori in grado di produrre altri sfoghi cutanei e dare luogo a infiammazioni.[19]
    • Se hai un brufolo enorme di cui vuoi liberarti velocemente, consulta il medico. Potrebbe drenarlo delicatamente in ambulatorio o somministrarti un'iniezione di steroidi in grado di ridurne rapidamente le dimensioni.[20]
  9. 9
    Prova i trattamenti naturali se quelli chimici sono troppo aggressivi. Molte sostanze naturali, come il miele e l'olio di melaleuca, svolgono un'azione antimicrobica molto efficace contro le forme più lievi di acne.[21] In ogni caso, dovresti consultare il medico prima di provarle perché possono interferire con altri farmaci che eventualmente stai assumendo. Rivolgiti al tuo medico curante o a un dermatologo se intendi provare alcuni rimedi come:[22]
    • Gel con 5% di olio di melaleuca. L'olio di melaleuca è un olio essenziale dotato di proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche che possono aiutarti a combattere l'acne.[23] In alcuni soggetti, però, può provocare irritazione, quindi provalo in un punto nascosto, come la parte posteriore del ginocchio, prima di applicarlo sul viso.
    • Crema con 5% di cartilagine bovina.
    • Lozioni con 2% di estratto di tè verde.
    • Prodotti con 20% di acido azelaico, un acido presente naturalmente nei cereali integrali e in alcuni prodotti di origine animale.
    • Creme e lozioni a base di zinco.
    • Lievito di birra da assumere per via orale come un integratore per ridurre l'acne.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Ricorrere a un Trattamento Medico Contro l'Acne

  1. 1
    Chiedi al medico se può prescriverti un farmaco per uso topico. Se i rimedi casalinghi e i medicinali da banco non danno i risultati desiderati, non preoccuparti! Il medico o il dermatologo è in grado di indicarti farmaci più potenti ed efficaci. Quindi, chiedigli se può consigliarti un trattamento topico, come una crema, una lozione o un gel, da applicare direttamente sugli sfoghi acneici.[24]
    • Potrebbe prescriverti una crema a base di retinoidi. I retinoidi sono una classe di composti chimici collegati alla vitamina A, che contrastano l'acne prevenendo l'occlusione dei pori e dei follicoli piliferi. Probabilmente, dovrai cominciare a utilizzare questo prodotto 3 volte alla settimana e aumentare l'applicazione fino a una volta al giorno.
    • Altri trattamenti topici sotto prescrizione medica includono creme antibiotiche contenenti perossido di benzoile o acido salicilico, acido azelaico con concentrazioni indicate dal medico o gel con 5% di dapsone (un antibiotico che ha anche proprietà antinfiammatorie).
  2. 2
    Informati sui farmaci da assumere per via orale in caso di acne grave. La somministrazione orale indica i farmaci che vengono somministrati per bocca e che, quindi, agiscono a livello sistemico (ovvero in tutto il corpo) anziché direttamente sulla pelle. Prima di provare una di queste sostanze, elenca al medico l'elenco tutte le terapie farmacologiche che stai seguendo e mettilo al corrente di eventuali problemi di salute. In questo modo, lo aiuterai a scegliere una molecola adatta alle tue esigenze.[25]
    • In questi casi vengono generalmente prescritti antibiotici orali (di solito combinati con farmaci per uso topico, come creme a base di perossido di benzoile o retinoidi) e farmaci che agiscono sulla produzione ormonale, come la pillola anticoncezionale e lo spironolattone.
    • Uno dei farmaci orali più efficaci contro l'acne è l'isotretinoina. Tuttavia, sebbene sia un valido alleato in questa lotta, può anche causare importanti effetti collaterali, come la colite ulcerosa e forme gravi di depressione. Consulta il medico per conoscere i rischi e i benefici. Non prendere mai l'isotretinoina se sei incinta o stai cercando di avere un bambino perché può procurare malformazioni congenite.
  3. 3
    Considera il peeling chimico per uniformare la pelle. Dermatologi ed estetisti usano il peeling chimico per eliminare alcune tipologie di sfoghi acneici. Puoi trarre beneficio da questo trattamento soprattutto in caso di punti neri e papule, rendendo la pelle più liscia. Inoltre, il peeling chimico è in grado di ridurre la comparsa di cicatrici da acne, rughe sottili e profonde, ma anche le discromie cutanee. Chiedi al tuo esperto di fiducia nel settore della bellezza se si tratta di un'opzione adatta alle tue esigenze.[26]
    • Chiedi al dermatologo o al tuo beauty consultant come devi prenderti cura della pelle prima e dopo il peeling. Può arrossarsi, diventare sensibile o infiammarsi dopo il trattamento.
    • Prima di sottoporti a questo procedimento, riferisci al dermatologo se stai seguendo altre cure, come quelle a base di retinoidi, perché possono scatenarsi gravi irritazioni quando vengono combinate con il peeling chimico.[27]
  4. 4
    Informati sui trattamenti laser e sulle tecniche curative basate sull'uso di luci particolari per ridurre le cicatrici. In caso di cicatrici da acne, la laserterapia ti permette di ammorbidire i tessuti arrivando a un progressivo rimodellamento della cicatrice.[28] Chiedi al medico o al dermatologo se è indicato per le tue condizioni.
    • Poiché in alcuni casi si verificano sfoghi dopo il trattamento laser, il medico potrebbe raccomandarti di combinarlo con un ciclo di antibiotici.
    • Altre opzioni per ridurre le cicatrici includono l'infiltrazione di filler cutanei, l'uso di sistemi di esfoliazione professionale (come la microdermoabrasione o il peeling chimico) o un intervento chirurgico di correzione in caso di cheloidi e cicatrici ipertrofiche.[29]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Mantenere la Pelle Sana

  1. 1
    Evita docce e bagni caldi troppi lunghi per evitare di seccare la pelle. È piacevole restare immersi nell'acqua calda, ma se diventa un'abitudine, rischia di consumare il sebo, ovvero la materia grassa che la rende morbida ed elastica. Quindi, può inaridirsi, irritarsi e persino essere soggetta a sfoghi cutanei. Limitati a usare l'acqua tiepida e non fare docce troppo lunghe.[30]
    • Inoltre, diminuendo la durata delle docce, sarai più rispettoso dell'ambiente!
  2. 2
    Proteggiti dal sole per prevenire danni cutanei e rallentare l'invecchiamento. Nel corso del tempo, l'azione del sole può danneggiare la pelle, facendola invecchiare più velocemente. Per salvaguardare la sua salute, utilizza tutti i giorni una crema solare con un fattore di protezione di almeno 30. Evita il sole, soprattutto nelle ore più calde della giornata – in genere tra le 10:00 e le 16:00. Se devi uscire in pieno giorno, vestiti in modo da coprirti integralmente, usando un cappello, gli occhiali da sole, i pantaloni e una maglia a maniche lunghe.[31]
    • Se vai al mare o sudi molto, applica più volte la crema solare. Anche quelle resistenti all'acqua si sciolgono o perdono la loro efficacia dopo un po' di tempo!
  3. 3
    Bevi per mantenere la pelle idratata. L'acqua è essenziale per il buon funzionamento dell'organismo, compresa la pelle. Se sei disidratato, anche la pelle tende a inaridirsi. Consuma una quantità sufficiente di acqua in modo da non arrivare al punto di avere sete: così, manterrai ben idratati sia il corpo sia la pelle.[32]
    • Cerca di bere almeno 3,5 litri di acqua al giorno se sei uomo e 2,5 litri se sei donna. Quando però fa molto caldo oppure ti alleni, dovresti aumentare le quantità.
    • Puoi anche idratarti bevendo altri liquidi, come brodo, succhi di frutta, frullati o tisane senza teina. Considera anche di mangiare frutta e verdure perché sono piene di acqua!
  4. 4
    Nutri la pelle assumendo acidi grassi omega-3. La pelle ha bisogno di grassi buoni per mantenersi sana e luminosa.[33] Gli alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 sono particolarmente adatti. Quindi, per migliorare la sua salute, aggiungi nella tua alimentazione il salmone, lo sgombro, le sardine, il tonno, l'olio di soia, la frutta a guscio, i semi di lino e il tofu.
    • Puoi anche assumere questi nutrienti sotto forma di integratori, come le capsule di olio di pesce.
  5. 5
    Combatti lo stress per ridurre la formazione dei brufoli. Lo stress può favorire la comparsa dei brufoli. Per diminuirlo, prova a fare yoga, attività fisica o meditazione. Inoltre, cerca di prendere le distanze dai fattori scatenanti. Ad esempio, se i notiziari ti stressano, dedica solo 30 minuti all'aggiornamento quotidiano delle informazioni.[34]
    • Un rapido espediente consiste nel praticare la respirazione profonda per qualche minuto al giorno. Chiudi gli occhi e concentrati esclusivamente sul tuo respiro. Inspira contando fino a 4, trattieni l'aria ancora fino a 4 e, infine, espira di nuovo fino a 4. Continua a concentrarti sul respiro per pochi minuti in modo da liberarti dallo stress.
    • Anche allenarsi, dedicarsi alle proprie passioni, ascoltare musica rilassante e stare in compagnia di amici e familiari sono ottimi modi per alleviare lo stress!
    Pubblicità

Consigli

  • Cambia regolarmente le lenzuola e le federe perché possono trattenere sporcizia, grasso e batteri.

Pubblicità

Avvertenze

  • Potresti essere allergico ad alcune sostanze chimiche presenti nei cosmetici e nei prodotti per la cura della pelle, quindi se non li hai mai usati, testali all'interno del polso prima di applicarli sul viso.
Pubblicità
  1. https://www.bbc.com/future/article/20200317-how-to-stop-touching-your-face
  2. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/diagnosis-treatment/drc-20368048
  3. https://www.aad.org/public/diseases/acne/skin-care/tips
  4. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/expert-answers/acne-mistakes/faq-20461962
  5. http://www.mayoclinic.org/drugs-supplements/salicylic-acid-topical-route/proper-use/drg-20066030
  6. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/in-depth/acne-products/art-20045814
  7. https://www.mayoclinic.org/drugs-supplements/benzoyl-peroxide-topical-route/proper-use/drg-20062425
  8. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/in-depth/acne-products/art-20045814
  9. https://www.mdpi.com/1420-3049/23/4/863/htm
  10. https://www.aad.org/public/kids/skin/acne-pimples-zits/treating-pimples
  11. https://www.nchmd.org/education/mayo-health-library/details/CON-20020580
  12. Alicia Ramos. Estetista. Intervista all'Esperto. 12 June 2019.
  13. https://www.nchmd.org/education/mayo-health-library/details/CON-20020580
  14. Alicia Ramos. Estetista. Intervista all'Esperto. 12 June 2019.
  15. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/diagnosis-treatment/drc-20368048
  16. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/acne/diagnosis-treatment/drc-20368048
  17. https://www.aad.org/public/cosmetic/younger-looking/chemical-peels-overview
  18. https://www.nchmd.org/education/mayo-health-library/details/CON-20020580
  19. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4745852/
  20. https://www.aad.org/public/diseases/acne/derm-treat/scars
  21. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/adult-health/in-depth/skin-care/art-20048237?pg=2
  22. http://lpi.oregonstate.edu/mic/health-disease/skin-health#sthash.H06yYSwD.dpbs
  23. https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/nutrition-and-healthy-eating/in-depth/water/art-20044256
  24. https://lpi.oregonstate.edu/mic/health-disease/skin-health/essential-fatty-acids
  25. http://www.health.harvard.edu/newsletter_article/Recognizing_the_mind-skin_connection

Informazioni su questo wikiHow

Estetista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Alicia Ramos. Alicia Ramos è un'estetista certificata e titolare di Smoothe Denver, che si trova a Denver, nel Colorado. Ha conseguito il titolo di estetista presso la School of Botanical & Medical Aesthetics, dove si è formata in applicazione ciglia, dermaplaning, ceretta, microdermoabrasione e peeling chimici. Attualmente offre soluzioni per la cura della pelle a centinaia di clienti.
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 179 627 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità