Come Avere una Vagina Sana

In questo Articolo:Mantenerla PulitaAdottare Abitudini SaneMangiare Sano e Fare Attività FisicaAffrontare Infezioni e Altri Disturbi

Tutti conosciamo innumerevoli trucchi su come avere pelle e capelli sani, però quasi mai pensiamo alla salute della vagina. Sin dalla prima infanzia, a molte donne viene insegnato a lavarla quotidianamente con saponi (effettivamente troppo aggressivi) o usare deodoranti spray. Tuttavia, queste azioni spesso fanno più male che bene. Sapere come mantenerla sana, scegliere i cibi giusti e fare esercizi tonificanti sono tutti metodi che ti permettono di avere una vagina sana. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1
Mantenerla Pulita

  1. 1
    Lavala solo con acqua tiepida. Sembrerà illogico, ma lavare la vagina con un detergente, che sia sotto forma di panetto o liquido, non è il massimo per tenerla pulita. In effetti, questa zona dell'apparato genitale si pulisce adeguatamente da sola, senza l'aiuto di sostanze esterne [1]. Proprio come altre parti del corpo, la vagina ha un pH che deve oscillare all'interno di un certo raggio, tra 3,5 e 4,5 per essere precisi. Ciò previene la proliferazione di batteri dannosi e facilita la formazione di quelli buoni. Usare detergenti aggressivi può compromettere l'equilibrio, causando infezioni, irritazioni e anche cattivi odori.
    • Tante donne non conoscono bene la struttura della vagina; se non hai molta familiarità con questa parte del corpo, ricorda che in effetti si tratta di un muscolo interno simile a un tubo. La vulva, la terminazione esterna degli organi genitali femminili, può essere lavata con un panetto di sapone neutro, ammesso che non irriti l'epidermide.
    • Se ti ritrovi a lavare anche la parte interna con il sapone, assicurati di risciacquarla accuratamente con acqua tiepida, in modo da non lasciare tracce. I residui di detergente possono causare irritazioni.
  2. 2
    Non fare lavande vaginali e non usare spray deodoranti appositi. Questi trattamenti prevedono l'utilizzo di sostanze chimiche che in teoria dovrebbero rinfrescare la vagina. In realtà, finiscono con l'avere l'effetto opposto [2]. Eliminano tutti i batteri "buoni", quelli che permettono al canale di essere sano e privo di infezioni. I residui lasciati dalle lavande possono causare irritazione e anche bruciore — e lo stesso vale per gli spray. Mantenendo la vagina sana grazie ad altri metodi, non ci sarà alcun bisogno di profumarla.
    • Le creme profumate vendute con la promessa di cambiare l'odore della vagina possono causare i medesimi problemi, quindi anch'essi vanno evitati. Lo stesso vale per le salviettine, gli assorbenti e i tamponi aromatizzati.
    • Se senti la necessità di usare un deodorante, scegline uno totalmente naturale e privo di sostanze artificiali. Puoi preparare uno spray tutto tuo mescolando qualche goccia di olio essenziale di rosa, lavanda o citronella con dell'acqua. Versalo in una bottiglietta munita di spruzzino. Usalo dopo aver fatto la doccia e assicurati di asciugarti completamente prima di rivestirti.
  3. 3
    Cerca di avere una buona igiene personale durante le mestruazioni. Molte donne tendono a soffrire maggiormente di infezioni vaginali quando hanno il ciclo, dal momento che il sangue cambia il pH della vagina e ne sconvolge gli equilibri. Per mantenerla sana anche in quel periodo del mese, adotta le seguenti abitudini.
    • Cambia frequentemente l'assorbente interno. Il tampone assorbe il sangue mestruale, quindi, se lo lasci per ore e ore nella vagina, ciò può modificarne il pH. Assicurati di sostituirlo ogni due o tre ore per evitare che succeda.
    • Non usare più del necessario assorbenti o salvaslip. Utilizzarli per tutto il mese o dopo la fine delle mestruazioni può causare irritazioni cutanee.
    • Potresti provare la coppetta mestruale. Questo dispositivo di gomma va inserito nella vagina per raccogliere il sangue, e poi va risciacquato con acqua calda ogni due o tre ore. Le coppette sono la soluzione ideale per non entrare a contatto con sostanze chimiche dannose durante le mestruazioni e sono decisamente utili, se i tamponi e gli assorbenti tendono a irritarti.
  4. 4
    Pulisciti dal fronte al retro. È importante eseguire questo movimento quando ti asciughi, non procedere al contrario; eviterai così che la materia fecale entri nella vagina e causi infezioni. Usa carta igienica semplice e priva di additivi. Non utilizzare salviette inumidite o qualsiasi altro prodotto contenga profumi e sostanze chimiche.

Parte 2
Adottare Abitudini Sane

  1. 1
    Indossa biancheria intima di cotone. Si asciuga velocemente e permette all'aria di circolare liberamente attraverso le fibre. Ciò previene lo sviluppo di un ambiente umido. L'umidità crea uno squilibrio tra i batteri "buoni" e causa la proliferazione di quelli dannosi, potenzialmente capaci di provocare un'infezione. Gli slip di materiali sintetici, seta, pizzo o altri tessuti non sono particolarmente traspiranti.
    • Se ti piace portare slip di materiali diversi dal cotone, assicurati che la sezione della biancheria che entra a contatto con la vagina sia rivestita di un tessuto naturale.
    • Tendi a soffrire spesso di infezioni vaginali? Prova a scegliere slip di un cotone biologico, non tinto o trattato con sostanze chimiche.
  2. 2
    Evita i vestiti troppo stretti. I pantaloni aderenti, gli skinny jeans e le calze intrappolano l'umidità e non lasciano circolare l'aria, causando candidosi frequenti. Prova a portare tessuti più morbidi, leggeri e traspiranti. Indossa più spesso gonne e abiti, scegli collant all'altezza dei fianchi invece di quelli che arrivano fino al punto vita, preferisci gli shorts leggermente più ampi.
  3. 3
    Cambiati subito, se i vestiti si sono bagnati. Tenere addosso per ore un costume inzuppato o vestiti della palestra madidi di sudore può causare la candidosi. Assicurati di indossare il prima possibile slip asciutti e puliti dopo una nuotata o un allenamento. Ti conviene anche tenere della biancheria di ricambio in borsa: potrebbe capitarti un'emergenza e ti farà comodo.
    • Se decidi di depilare l'area intorno alla vagina, stai molto attenta a non tagliarti con il rasoio. Preferisci una crema depilatoria (assicurati di non farla entrare nel canale). Procedi con calma per eliminare i peli intorno alle pieghe, in modo da non ferirti accidentalmente.
    • La ceretta è un'altra soluzione scelta da molte donne. Se decidi di provarci, accertati di fare qualche ricerca prima. Scegli un'estetista che abbia una buona reputazione e utilizzi strumenti puliti. I saloni che non rispettano norme igieniche basilari possono causare la diffusione di infezioni batteriche.
  4. 4
    Lavati dopo aver fatto sesso. Quando hai rapporti sessuali con qualcuno, ti esponi a batteri e altre sostanze microscopiche che possono finire con l'irritare la vagina e causare infezioni. La soluzione? Lavare la zona con acqua calda dopo aver fatto sesso. Ciò minimizza significativamente le probabilità di avere fastidiosi disturbi.
    • Chiedere al tuo partner di lavarsi prima di fare sesso è altrettanto utile, specialmente se non usate il preservativo.
    • Inoltre, sarebbe meglio lavare anche altre parti del corpo prima di fare sesso. Se sei particolarmente soggetta a contrarre infezioni, fai la doccia con il partner prima di avere rapporti sessuali. Non ti esporrai così tanto al rischio di contatto con batteri dannosi.
    • Chiedi al partner di usare una diga dentale e i guanti per proteggerti ulteriormente nel caso in cui tu riceva sesso orale o lui introduca le dita nella vagina.
  5. 5
    Urina dopo aver fatto sesso. Se non puoi lavarti (e comunque dovresti farlo), cerca almeno di fare la pipì. Quando hai rapporti sessuali, i batteri dannosi possono spostarsi fino all'uretra, connessa alla vescica. Urinare dopo aver fatto sesso può aiutare a eliminarli dall'area vaginale, permettendoti di stare bene in generale e aiutandoti a prevenire fastidiosi disturbi del tratto urinario [3][4].
  6. 6
    Cerca di usare il preservativo. Il pH del seme è basico, mentre quello della vagina è acido. Se a rapporto sessuale concluso rimane dello sperma nel canale, questa sostanza sconvolge l'equilibrio della vagina, rendendola incline a proliferazioni batteriche. Usare il preservativo o un altro metodo contraccettivo di barriera elimina il problema alla radice. Se non vuoi utilizzarlo, lavati subito dopo un rapporto sessuale, in modo che lo sperma non abbia il tempo di alterare il pH vaginale.

Parte 3
Mangiare Sano e Fare Attività Fisica

  1. 1
    Mangia tanto yogurt. È un alimento che presenta gli stessi batteri "buoni" di cui ha bisogno la vagina per restare in salute [5]. Puoi reintegrarli introducendo questo cibo nella dieta quotidiana. Consumarlo è ideale sia per prevenire sia per trattare la candidosi.
    • Esistono altri cibi che aiutano nello stesso modo l'organismo. Il kimchi, il tè kombucha e altri alimenti fermentati sono validi sostituti dello yogurt, che magari non ami particolarmente.
    • Puoi anche provare i probiotici, se non ti va di mangiare lo yogurt tutti i giorni.
  2. 2
    Mangia tanta frutta. I mirtilli, l'ananas, le fragole e altri frutti consentono di rinfrescare l'odore delle secrezioni vaginali. Consumarli non garantisce esattamente un aroma fruttato, ma aiuta a sviluppare un profumo più piacevole nel caso in cui ti preoccupi. Inoltre, la frutta ha un elevato contenuto di acqua, quindi mantenerti idratata favorisce la depurazione ed elimina le tossine, anch'esse responsabili dei cattivi odori.
  3. 3
    Mangia l'aglio. Ha proprietà antibatteriche, soprattutto per quanto riguarda i funghi responsabili della candidosi, quindi è efficace per prevenirla e trattarla. Consumarlo cotto o crudo due o tre volte alla settimana è ideale per mantenere la vagina in ottime condizioni. Inoltre, si dice che aiuti a sbarazzarsi dei cattivi odori in questa zona.
  4. 4
    Fai gli esercizi di Kegel. Rafforzano i muscoli del pavimento pelvico e il pubococcigeo. Questi tessuti tendono a perdere tonicità, indebolendosi con l'età e dopo il parto. Renderli più forti ti aiuta a evitare problemi quali incontinenza urinaria. Inoltre, esercitarli migliora il piacere sessuale [6]. Per iniziare a farli, segui questi passaggi:
    • Individua i muscoli del pavimento pelvico. Per capirlo, blocca improvvisamente il flusso mentre urini. I muscoli che usi per farlo sono quelli da esercitare.
    • Contrai i muscoli e trattieni questa posizione per tre secondi, poi rilasciali. Fai 15 ripetizioni.
    • Fai gli esercizi di Kegel quotidianamente, trattenendo sempre più a lungo la contrazione e aggiungendo più ripetizioni una volta imparato a controllare i muscoli.
  5. 5
    Scopri altri metodi per esercitare la vagina. Viene rafforzata anche attraverso l'attività e il piacere sessuali, dal momento che questi movimenti la mantengono tonica ed elastica. Fare sesso regolarmente è un buon modo per tenerti in forma. Quando hai rapporti, concentrati per contrarre e rilasciare i muscoli vaginali, così li terrai il più possibile in allenamento.
    • Usare un vibratore può aiutarti a ottenere lo stesso effetto.
    • Le uova di giada, i coni vaginali, le palline Ben Wa e i bilancieri vaginali sono altri strumenti pensati per far esercitare la vagina mediante tecniche di “sollevamento pesi” [7].

Parte 4
Affrontare Infezioni e Altri Disturbi

  1. 1
    Se hai la candidosi, prova i farmaci da banco. Capita alla maggior parte delle donne, e solitamente è possibile combatterla con ovuli o creme antimicotiche. Le confezioni dei trattamenti contengono dosi da assumere per un certo intervallo di tempo, per esempio cinque giorni o una settimana. Ciò dipende dalla gravità dell'infezione. In genere, i medicinali per la candidosi vengono accompagnati anche da una crema anti-prurito; puoi usarla per alleviare l'irritazione e il bruciore intorno alla zona della vulva [8].
    • Se non sei sicura di avere la candidosi, dovresti rivolgerti a un ginecologo per una diagnosi accurata. I sintomi di questo disturbo includono: secrezioni filamentose, giallastre e maleodoranti, prurito e bruciore nell'area vaginale, irritazione nella zona della vulva e indolenzimento.
    • Se l'infezione non passa dopo una settimana circa, fissa un appuntamento dal ginecologo per farti prescrivere un farmaco e rimediare al disturbo.
    • Puoi anche provare a raddoppiare l'ingestione quotidiana di yogurt o altri cibi fermentati per aumentare i livelli di batteri “buoni” nel corpo.
  2. 2
    Se hai la vaginite, vai dal ginecologo per farti prescrivere una cura. Può essere provocata da candidosi, infezioni batteriche, parassiti e altre cause. È caratterizzata da perdite che hanno un odore simile a quello del pesce, bruciore, prurito e un'irritazione intorno alla vulva. È possibile comprare creme da banco per combattere questi fastidiosi sintomi, ma dovresti rivolgerti al medico per capirne il motivo e prendere i farmaci giusti [9].
  3. 3
    Sottoponiti regolarmente ai test per sapere se hai una malattia sessualmente trasmissibile. Questi disturbi, come infezioni da HPV, clamidia, verruche genitali e così via, possono causare danni a lungo termine in caso di mancato trattamento. Se fai sesso non protetto e pensi di aver contratto una malattia di questo tipo, prendi appuntamento con il ginecologo o vai al consultorio. In molti casi è possibile sottoporsi gratuitamente all'esame.
  4. 4
    Se noti qualcosa di strano, rivolgiti al ginecologo. Molte donne non hanno familiarità con la struttura della propria vagina e le sensazioni che trasmette, quindi non si accorgono di alcun cambiamento. Ogni vagina è diversa ed è importante conoscere la propria mediante vista, tatto e olfatto. In caso di alterazioni, te ne rendi conto e, se necessario, vai dal medico. Prendi appuntamento con il ginecologo se noti modifiche cromatiche ben precise, avverti dolore nella zona oppure osservi verruche, gonfiori, secrezioni dall'odore e dall'aspetto diversi dal solito.

Consigli

  • Fai regolarmente il bagno e usa tanta acqua per lavarti, soprattutto quando hai il ciclo.
  • Bevi molta acqua.
  • Lavati subito dopo aver fatto sesso.
  • Cerca di seguire questi suggerimenti con una mentalità matura. Avere una vagina sana è fondamentale per una buona igiene personale.
  • Se sai di avere disturbi vaginali, non fare sesso né masturbarti.
  • Bevi succo di mirtilli concentrato al 100%.
  • Sia tu sia il tuo partner dovreste sottoporvi al test per sapere se avete contratto malattie a trasmissione sessuale. In questo modo, potete stare tranquilli. Non aver paura, lo fai per il tuo bene.
  • Depilare l'area genitale potrebbe causare irritazioni. I peli pubici si sono evoluti per evitare che i genitali trattengano troppa umidità e permettono alla zona di respirare. Se da un lato non necessariamente ci saranno gravi conseguenze, la depilazione non è il massimo per la tua igiene.

Avvertenze

  • Se dovessi contrarre una malattia sessualmente trasmissibile, affrontala il prima possibile. Non facendolo, in futuro potranno presentarsi gravi problemi.
  • Se soffri di emorragie vaginali irregolari (per esempio, soffri di spotting tra un ciclo e l'altro, le mestruazioni durano troppo o il flusso è talmente abbondante che devi cambiare spesso anche gli assorbenti maxi), vai dal ginecologo. Le cause possono essere tante, quindi è necessario ricevere una diagnosi precisa.
  • Se hai cattivi odori vaginali persistenti (che ricordano quello del pesce), consulta il ginecologo. Potrebbe essere vaginite [10].

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 72 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Have a Healthy Vagina, Español: cuidar la salud vaginal, Português: Ter uma Vagina Saudável, 中文: 保护阴道的健康, Français: prendre soin de son vagin, Deutsch: Eine gesunde Vagina haben, Русский: ухаживать за влагалищем, Bahasa Indonesia: Memiliki Vagina yang Sehat, Nederlands: Een gezonde vagina hebben, Čeština: Jak mít zdravou vagínu, العربية: الحفاظ على صحة المهبل, Tiếng Việt: Sở hữu Một Vùng kín Khỏe mạnh, 한국어: 건강한 질 유지하는 방법, ไทย: รักษาสุขภาวะของอวัยวะเพศหญิง, हिन्दी: वेजाइना (Vagina) को हैल्दी रखें, Türkçe: Sağlıklı Bir Vajinaya Nasıl Sahip Olunur

Questa pagina è stata letta 148 915 volte.
Hai trovato utile questo articolo?