Come Avviare un Allevamento di Capre

In questo Articolo:Scegliere le CaprePreparare un RecintoIniziare a Prenderti Cura delle Capre

Allevare le capre può essere un'attività piacevole e redditizia, purché tu sia ben preparato. Continua a leggere per scoprire i vari motivi per prenderti cura di questi animali e ciò che devi sapere se vuoi avviare un allevamento.

Parte 1
Scegliere le Capre

  1. 1
    Controlla le norme urbanistiche locali. Il tuo Comune potrebbe non concederti il permesso per tenere delle capre, soprattutto se vivi in una zona urbana. Contatta l'ufficio competente del Comune o della Regione per sapere se ci sono dei limiti per allevare alcune razze, se sono vietati solo i caproni maschi non castrati (becchi) o se viene imposta qualche altra limitazione. Accertati anche di avere il permesso dal proprietario del terreno, dall'associazione o comitato dei proprietari.
    • Sii chiaro sul fatto se vuoi allevare le capre per uno scopo commerciale o personale, in quanto potrebbero essere applicate norme diverse in base alla diversa tipologia.
  2. 2
    Cerca di procurarti almeno due capre. Le capre sono animali sociali, tendono a essere poco collaborative o cercano di fuggire se sono sole. Metti sempre almeno due capre in ogni recinto. Dato che i maschi non castrati non possono essere tenuti con le femmine, potrebbe rendersi necessario acquistarne anche più di due. Di seguito sono indicati dei suggerimenti su come decidere quali capre acquistare.
  3. 3
    Decidi il numero di maschi e femmine che vuoi avere. Ci sono tre principali tipi di capre divisi per sesso: le femmine, i maschi non castrati, chiamati becchi, e i maschi castrati, chiamati anche caproni castrati. È necessario che il becco ingravidi la femmina prima che questa inizi a produrre il latte, ma sappi che l'allevamento del maschio non castrato richiede molto più lavoro. I becchi devono essere rinchiusi in recinti separati, possono emettere un forte odore e spesso sono piuttosto aggressivi. Se stai avviando un nuovo allevamento e vuoi renderlo semplice all'inizio, dovresti acquistare due femmine ed eventualmente pagare un altro allevatore affinché il suo becco possa ingravidare le tue capre.
    • I maschi castrati non sono in grado di riprodursi né di produrre latte. Di solito sono acquistati come animali domestici da cortile. Molti allevamenti caprini generalmente ne castrano alcuni quando le loro capre partoriscono troppi maschi.
    • Se acquisti un becco, valuta di spendere qualcosa di più per ottenere la documentazione sanitaria dell'animale. In questo modo avrai un'idea migliore dei suoi tratti fisici e sarà meno probabile allevare un gregge malato o con difetti.
  4. 4
    Scegli l'età delle capre. Le giovani capre sono chiamate capretti o caprette, a seconda del sesso. Quando hanno circa 8 settimane di vita, solitamente hanno un prezzo inferiore rispetto a quelle più mature, e spesso diventano più amichevoli se crescono vicino agli esseri umani. In genere però richiedono uno o due anni di cure prima che possano essere accoppiate, che producano latte o che siano vendute per la carne. Una cucciola dai 6 mesi a 1 anno di età richiede meno tempo per svilupparsi, ma potresti anche valutare di acquistarla già accoppiata (in modo che produca latte prima). Infine, una capra adulta o anziana potrebbe essere l'opzione più economica di tutte, ma diffida degli allevatori che vogliono vendere dei "vantaggiosi produttori di latte". Probabilmente stanno cercando di vendere le capre di minor qualità del loro gregge.
  5. 5
    Scegli una razza di capra. Alcune sono adatte per la produzione di latte, come la capra nana nigeriana, la Mancha e le capre alpine. Altre in genere vengono allevate per la carne, come ad esempio la razza spagnola o del Tennessee. Infine, alcune aziende allevano capre d'angora o cashmere per vendere il pelo alle fabbriche tessili. Fai una ricerca sulle razze che vengono allevate nella tua zona, quanto diventano grandi gli esemplari e le caratteristiche fisiche e la personalità di ogni razza. Alcune sono tendenzialmente più docili, in altre il becco emette un odore più forte, altre ancora sono più soggette a determinati problemi di salute.
    • Prima di decidere, dovresti imparare come mungere le capre da latte, allevare le capre da macello o per il mantello. Se non pensi di macellare tu stesso le capre, devi trovare delle aziende commerciali nella tua zona che svolgono questo lavoro e che possono acquistare i tuoi animali, prima di pensare di allevare le capre per la carne.
  6. 6
    Pianifica i costi. I costi per avviare un allevamento di capre varia nel tempo e da regione a regione, così come il profitto che puoi ricavare dalla vendita di prodotti caprini. Se hai intenzione di allevare il gregge per scopi commerciali, è opportuno conoscere i costi e prefiggerti un profitto. Prova a parlare con diversi allevatori o informati leggendo delle guide pubblicate recentemente sull'allevamento nella tua zona, per ottenere una buona stima dei vari costi da sostenere. Se il calcolo anche approssimativo risulta superiore al tuo budget, dovresti valutare di acquistare un minor numero di esemplari o una razza diversa. Tieni presente che un allevamento di capre non è redditizio nei primi due anni o oltre, soprattutto se stai allevando capretti o devi sostenere i costi dell'avviamento iniziale, come la costruzione delle recinzioni.
    • Quanto può costare allevare una femmina, un becco o un capretto per un anno? Prova a calcolare i costi relativi alla razza di tuo interesse, se puoi.
    • Se vuoi allevare le capre per il latte, sai quanto latte produce una capra? A quanto puoi venderlo?
    • Se stai allevando le capre per la carne, quanto puoi ricavare dalla vendita di una capra per la macellazione? È più redditizio venderla in un periodo specifico dell'anno, come durante le feste musulmane, Natale o Pasqua?
    • Quanta disponibilità di denaro hai per eventuali spese impreviste, come la riparazione dei recinti o le cure veterinarie? Se una delle tue capre muore, potresti incorrere in difficoltà finanziarie?

Parte 2
Preparare un Recinto

  1. 1
    Costruisci un recinto di ottima qualità. Le capre sono bravissime a passare attraverso piccoli spazi o a scavalcare recinzioni. Recinti di almeno 1,5 m o più, con del filo di ferro "insuperabile" teso tra i pali, è sicuramente più difficile da scavalcare o da scivolarvi attraverso, rispetto ai recinti costruiti con semplici travi orizzontali. Se hai sia maschi che femmine, assicurati di costruire due solidi recinti distinti, tenendo i becchi in una recinzione particolarmente robusta e alta. Questo spazio separato impedirà ai maschi in calore di raggiungere le femmine (anche loro in calore); in altre parole, impedirà alle tue capre di riprodursi in tempi non programmati.
    • Se hai delle capre di dimensioni notevolmente diverse, non dovresti tenerle insieme, a meno che non si tratti dei cuccioli con le proprie madri.
    • I maschi possono diventare aggressivi quando sono in calore e vicino alle femmine, pertanto è vivamente consigliato tenerli in recinti distinti, anche se non ti interessa una eventuale riproduzione non pianificata.
  2. 2
    Costruisci un rifugio. Le capre hanno bisogno di un luogo dove stare durante l'inverno e quando piove. Un piccolo fienile va bene. Le razze caprine che hanno un mantello spesso possono resistere alle fredde temperature, ma accertati prima presso un coltivatore esperto. Se vivi in un clima mite un recinto a tre lati permette di far circolare aria fresca; se però la tua zona prevede inverni freddi, costruiscine uno completamente chiuso, senza correnti d'aria, ma permetti alle capre di rimanere all'aperto durante il giorno.
    • Le capre odiano le pozzanghere e il clima umido. Se vivi in una zona piovosa, dovresti predisporre un recinto coperto più grande.
  3. 3
    Togli le piante velenose o dall'odore cattivo. Le capre al pascolo masticano quasi tutto, anche se le storie che si raccontano sul fatto che mangiano anche le auto e le lattine sono un po' esagerate. Le foglie di asclepiade, di felce o di ciliegio selvatico sono esempi di piante che possono essere velenose per le capre, ma se fornisci loro sufficiente varietà e quantità di altri alimenti, difficilmente si nutrono di queste. Le piante maleodoranti come la cipolla, il cavolo, il ranuncolo e il prezzemolo possono lasciare un gusto sgradevole al latte.
  4. 4
    Acquista tutti gli strumenti e gli accessori necessari. Procurati cibo e secchi per l'acqua. Confronta vari cereali per valutare quale risulta più nutriente e conveniente per l'alimentazione delle tue capre. Devi assicurarti che i cibi contengano significative quantità di calcio e fosforo in un rapporto di 1,2:1 per prevenire problemi di salute, mentre alcuni alimenti potrebbero richiedere di essere integrati con minerali aggiuntivi. Un coltivatore esperto di capre o un veterinario saprà consigliarti circa le opzioni presenti nella tua zona.

Parte 3
Iniziare a Prenderti Cura delle Capre

  1. 1
    Taglia i corni appena spuntati dei capretti. Alla maggior parte delle specie di capra crescono le corna, e se vengono lasciate crescere possono potenzialmente ferire gravemente altri animali o gli esseri umani. In qualsiasi momento, quando il capretto ha due settimane di vita, puoi rimuovere le corna, o "decornare". Questo processo può essere doloroso per la capra, e difficile per te da compiere senza un'adeguata assistenza. Dovresti pertanto farti aiutare da un esperto in allevamento di capre o da un veterinario, soprattutto qualcuno che sappia come somministrare l'anestesia prima di iniziare la procedura.
    • Se vedi che la pelle sulla fronte si sposta facilmente con uno sfregamento, probabilmente la capra è naturalmente senza corna e non richiede la decornazione.
  2. 2
    Cerca di castrare quasi tutti i giovani maschi. Anche se vuoi far riprodurre le capre, sappi che è sufficiente un solo becco per 25-50 femmine. I capretti maschi che non intendi accoppiare dovrebbero essere castrati quando hanno due settimane o poco dopo, ma solo se sono in buona salute. Rivolgiti a un veterinario per somministrare loro un'antitetanica preventiva prima di eseguire la castrazione.
    • Ai maschi crescono grandi testicoli, quindi anche se il capretto è stato castrato potrebbe sembrare un becco.
  3. 3
    Fai accoppiare le femmine. Se desideri che le tue capre producano latte o generino cuccioli, devi farle accoppiare con il becco quando raggiungono l'età fertile. Quando una femmina va in calore devi toglierla dal gregge e metterla nel recinto del maschio e non fare il contrario. Generalmente è sufficiente "coprirla" da due a quattro volte per garantire la gravidanza. Il periodo di gestazione standard è di circa 150 giorni, ma può variare a seconda della specie.
  4. 4
    Mungi le capre ogni giorno. Possono essere munte durante la gravidanza, quando le mammelle si sono allargate. Mungile una o due volte al giorno fino a circa due mesi prima della data prevista del parto. Questa pausa assicura alla madre abbastanza nutrienti per alimentare adeguatamente il capretto quando nascerà. Riprendi nuovamente a mungerle quando il cucciolo avrà sei settimane. Non è necessario farle accoppiare ancora finché la produzione di latte non si ridurrà notevolmente.
  5. 5
    Cerca degli esperti che potrai consultare in caso di gravi problemi. Sappi a chi rivolgerti se una delle tue capre sviluppa un problema di salute o scappa dal recinto. Se non ci sono allevatori di capre o veterinari nelle tue vicinanze, procurati un libro sulle capre che affronti le tematiche fondamentali, come eseguire un controllo sanitario e riconoscere i segni delle malattie principali.
  6. 6
    Trova il modo di vendere i tuoi prodotti. Se metti in vendita la carne, il vello, i prodotti lattiero-caseari o i capretti, devi trovare un mercato interessato all'acquisto. Se si tratta di una quantità limitata, può essere più facile vendere ai privati della tua comunità o al mercato agricolo. Se però hai molti prodotti che non è possibile vendere in questo modo, puoi pensare a un commercio online, organizzando delle spedizioni, oppure venderli a un grossista che si faccia carico di commercializzarli per te.
    • Valuta di aprire la tua fattoria al pubblico e invita la gente ad avvicinarsi alle capre amichevoli e ad accarezzarle.

Consigli

  • Sterilizza tutte le apparecchiature per la mungitura e mantieni l'area molto pulita. Questo è importante, se vuoi mantenere il latte gustoso e saporito.
  • Controlla spesso le recinzioni per verificare eventuali fori. Le capre possono scappare anche dai fori molto piccoli, soprattutto i cuccioli.
  • Sentiti libero di affezionarti alle capre riproduttrici e da compagnia, ma evita di diventare amichevole con quelle da carne o da macello, perché potresti soffrirne.
  • I becchi spesso urinano sulle loro stesse zampe o sul muso durante la stagione riproduttiva. Se noti un forte odore o del materiale appiccicoso sul loro pelo, probabilmente è dovuto a questo comportamento. Non devi preoccuparti, anche se molti agricoltori lo trovano sgradevole.

Avvertenze

  • Le capre richiedono cure quotidiane. Se pensi di prenderti una vacanza, dovrai assumere un allevatore esperto che ti sostituisca durante il periodo di assenza.
  • Quando costruisci le recinzioni, non usare la rete metallica sottile e il filo spinato. Delle catene di metallo o delle strutture a pannelli sono molto più robuste, purché le capre non siano in grado di arrampicarsi.

Cose che ti Serviranno

  • Capre
  • Recinti
  • Fienili separati per maschi e femmine
  • Cibo
  • Veterinario

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Start a Goat Farm, Español: empezar una granja de cabras, Português: Começar uma Criação de Cabras, Русский: открыть козлиную ферму, Deutsch: Eine Ziegenfarm gründen, Français: commencer une ferme de chèvres, Čeština: Jak založit kozí farmu, Bahasa Indonesia: Beternak Kambing, Nederlands: Een geitenboerderij starten, العربية: إنشاء مزرعة ماعز, Tiếng Việt: Lập trang trại nuôi dê

Questa pagina è stata letta 66 331 volte.
Hai trovato utile questo articolo?