Come Avviare un Centro Non Profit di Recupero per Animali

Milioni di animali vengono uccisi ogni anno a causa dell’enorme problema della sovrappopolazione, così molti amanti degli animali sono costretti loro stessi ad aprire un centro di recupero.

Passaggi

  1. 1
    Pensaci due volte! Avviare un centro di recupero di questo tipo è un impegno importante e a volte neppure necessario. Se nella tua zona ne esiste già uno, valuta di contribuire con il tuo aiuto ad esso, anziché aprirne uno nuovo. Due rifugi o centri di recupero in una comunità potrebbero iniziare a farsi concorrenza e questo non aiuterebbe a salvare gli animali. Avviare un nuovo centro inoltre è anche molto costoso e potresti non essere in grado di sostenere una tale spesa. Valuta attentamente tutti questi aspetti.
  2. 2
    Informati su come avviare un centro. Puoi parlare con altre persone che hanno aperto rifugi analoghi, puoi trovare delle informazioni su internet oppure partecipare a delle conferenze sul tema. Puoi anche fare volontariato in un rifugio e chiedere in merito alle raccolte fondi, come vengono accuditi gli animali e quali compiti vengono svolti dai volontari e dal personale.
  3. 3
    "Ci vuole un’intera comunità per avviare un centro di recupero." È necessario formare una sorta di comitato costituito da un avvocato, che ti aiuterà nel percorso legale della costituzione del centro e per ottenere lo status di ONLUS, qualcuno con esperienza nel marketing o nei media, un veterinario con esperienza nella cura del tipo di animale che vuoi adottare e le persone che possono offrire un finanziamento significativo.
  4. 4
    Valuta che tipo di recupero vuoi realizzare. Ce ne sono di molti tipi, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi, ma i più comuni sono tre:
    • Rifugio per animali specifici o di razza, che raccoglie solo un certo animale o una certa razza (ad esempio, pastori tedeschi o gatti).
    • Rifugio “no-kill”, che non esegue mai l’eutanasia sugli animali. Questa può sembrare eticamente la scelta giusta, ma ricordati che è molto facile che le cose sfuggano di mano durante la gestione di questo centro. Ci sono stati molti casi in cui un centro no-kill è diventato qualcosa di molto vicino all’ammassamento.
    • Rifugio come area protetta, che generalmente tiene gli animali per tutta la vita. Di solito si tratta di animali distintamente disabili o molto malati che non vivranno molto o che non potranno essere adottati da altri per vari motivi.
    • Valuta anche se vuoi avere un edificio in cui tenere gli animali o se desideri impostare il centro per promuovere il più possibile le adozioni (cercare una casa per tutti i tuoi animali).
  5. 5
    Ricordati il materiale tecnico! Questo è l’aspetto in cui un avvocato è molto utile. In primo luogo è necessario creare una dichiarazione di intenti e un programma; il gruppo deve sedersi attorno a un tavolo, stabilire qual è la missione e scrivere il piano per il raggiungimento di questo obiettivo. Quindi è necessario definire con precisione lo statuto (puoi guardare quello di altre organizzazioni per trovare delle idee), con l'aiuto dell’avvocato richiedere lo status per l’esenzione fiscale e sviluppare e decidere le strategie su come impostare l'adozione, il volontariato, l'eutanasia, ecc.
  6. 6
    Se il centro riesce a ottenere il permesso per una casa per le adozioni, dovrai acquistare o costruire un edificio. Questo è estremamente costoso e difficile, ma risulterà utile se riuscirai ad avere la guida di qualche esperto. Questo è il momento di mostrare le tue capacità: la maggior parte delle persone è disposta a dare un aiuto per un centro di recupero di animali!
  7. 7
    Hai bisogno della pasta prima di cuocere la pizza. Ciò che intendo dire è che ora è necessario raccogliere i fondi. Chiedi delle donazioni, organizza una vendita di oggetti usati in tutto il quartiere, trova idee per recuperare il denaro necessario. Informa altre persone che vuoi aprire un rifugio per animali e chiedi loro di donare o raccogliere fondi. Cerca di trasmette la tua iniziativa all’apertura di programmi radiofonici o sui giornali locali (chiedi al membro del gruppo che si occupa di marketing di darti un consiglio e aiutarti in questo campo).
  8. 8
    Divertiti! Avviare un centro di recupero senza scopo di lucro è un processo difficile, lungo e frustrante, ma ne varrà la pena per gli animali.
    Pubblicità

Consigli

  • Prendi in considerazione di avviare dei programmi educativi per bambini e informarli sul perché non si devono trattare male gli animali e per sensibilizzarsi sul tema.
  • Potrebbe essere una soluzione migliore avviare un semplice rifugio per animali, anziché un centro in vista di adozioni. In questo modo, aiuterai comunque gli animali, ma non avrai la responsabilità di creare e mantenere un centro vero e proprio.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se, in qualsiasi momento durante la lettura di questo articolo, hai pensato che in realtà non hai davvero necessità di aprire un centro, non dovresti neppure iniziare ad avviarlo. Non cercare mai delle scorciatoie quando si tratta di aprire un centro per animali e il motivo è stato ben spiegato in questo articolo.
  • L'idea di aprire un centro di recupero può nascere facilmente, soprattutto se hai un cuore sensibile. Almeno all'inizio dell’attività, però, dovresti limitare il numero di animali da prendere e non dovresti raccogliere quelli disabili o con problemi di comportamento finché l’iniziativa non è ben strutturata, in quanto è molto difficile riuscire a farli adottare.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Attivismo Sociale
Questa pagina è stata letta 9 573 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità