Come Avviare un Gruppo di Sostegno

Questo articolo fornisce i suggerimenti base per avviare qualsiasi tipo di gruppo di sostegno o di aiuto comunitario, in cui condividere le esperienze, le capacità di reagire efficacemente ai problemi, le visioni e i problemi delle persone che vi partecipano. Scopri come fare. Non avrai tutto sulle tue spalle, perché l'aiuto sarà reciproco fin dall'inizio.

Passaggi

  1. 1
    Se puoi, parti da un gruppo già esistente nella tua comunità. Molto probabilmente troverai almeno un gruppo di sostegno già operativo per approfondire un tuo particolare interesse. Fai una ricerca. Per trovare un gruppo già esistente sul territorio, puoi consultare l'elenco presente in questo sito o in quest'altro, altrimenti puoi controllare liberamente su Internet inserendo il nome della tua regione o della tua provincia.
  2. 2
    Prendi in considerazione l'idea di avviare un gruppo di "Auto-Aiuto" fin dall'inizio. Trova qualche persona che condivida il tuo interesse ad avviare un gruppo facendo circolare un volantino o una lettera che solleciti chi è interessato a "unirsi con altri per aiutare ad aprire" un gruppo di sostegno. Includi il tuo nome, il numero di telefono e ogni altra informazione utile. Fai qualche copia e inviala o mettila nei luoghi che secondo te sono opportuni, ad esempio, sul sito web delle comunità locali, in biblioteca, nei centri sociali, nelle cliniche o presso gli uffici postali. Invia le copie a chi ritieni possa conoscere altre persone interessate. Manda il tuo avviso ai giornali e a periodici di carattere religioso. Inoltre, puoi vedere se c'è qualche altro gruppo di auto-aiuto presente nella tua zona che possa aiutarti.
  3. 3
    Considera di procurarti l'assistenza di professionisti che possono essere aperti alle tue esigenze e disposti ad aiutarti nei tuoi sforzi. Gli addetti ai servizi sociali, sacerdoti, medici e altre figure possono essere utili in vari modi, fornendoti il contatto con persone referenti, mettendo a disposizione luoghi per riunioni e individuando altre risorse necessarie.
  4. 4
    Trova un luogo di incontro adeguato e stabilisci una data per riunirvi. Cerca di ottenere gratuitamente o a bassissimo costo uno spazio dove poter organizzare un incontro, che può tenersi presso una chiesa, una biblioteca, un centro sociale o un'agenzia di servizi sociali. Le sedute dovranno essere disposte in cerchio e creare un ambiente di condivisione.
  5. 5
    Con l'aiuto del "nucleo dei cofondatori" discuti e definisci i propositi, la missione e il nome del gruppo. Prima di decidere, condividi queste informazioni al primo incontro per ricevere ulteriori feedback e idee da parte dei membri.
  6. 6
    Con il nucleo dei cofondatori pubblicizza e dai inizio al primo incontro pubblico. Dai il tempo sufficiente a te e ad altri membri del nucleo di delineare le finalità del gruppo e il lavoro da svolgere, mentre dai ad altri l'opportunità di condividere la propria visione sugli obiettivi che il gruppo dovrebbe raggiungere. Individua i bisogni comuni che si possono affrontare. Progetta il prossimo incontro e valuta l'opportunità per le persone di presentarsi e socializzare dopo la riunione.
  7. 7
    Continua a condividere e delegare il lavoro e le responsabilità del gruppo. Chi si prenderà l'incarico di rispondere al telefono? Considera ulteriori ruoli che i membri possono svolgere all'interno del lavoro di gruppo.
    Pubblicità

Consigli

  • Stendi un elenco di referenti per le persone che hanno bisogno di più aiuto rispetto a quelle che possono ottenerlo rivolgendosi semplicemente al gruppo. Prepara delle copie e mettile a disposizione. L'elenco potrebbe includere:
    • Psichiatri
    • Psicologi
    • Assistenti sociali
    • Sacerdoti
    • Line telefoniche di aiuto in caso di crisi

Pubblicità

Avvertenze

  • Non permettere che una persona sconvolta o arrabbiata interrompa o domini la discussione di gruppo. Il leader o il facilitatore potrebbe richiedere in anticipo un assistente che lo aiuti a gestire questo genere di situazioni. Quest'ultimo può tranquillamente chiedere alla persona agitata di seguirlo nella stanza accanto o fuori, in modo che possa calmarsi.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 2 687 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità