Come Bere Alcolici Durante una Dieta

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 18 Riferimenti

In questo Articolo:Scegliere le BevandeMonitorare il Consumo di AlcolControllare l'Alimentazione

È piuttosto improbabile che vengano consigliate delle bevande alcoliche durante una dieta dimagrante; tuttavia questo non significa che non sia possibile bere alcolici quando si segue un certo regime alimentare. In realtà, bere con moderazione può contribuire ai tuoi sforzi, aumentando la temperatura del corpo e rallentando la crescita delle cellule di grasso. Se sei stanco di rinunciare agli inviti degli incontri sociali, questa rappresenta una buona notizia – purché tu mantenga il senso di responsabilità in merito al consumo di alcol, scelga le bevande giuste e tenga sotto controllo l'alimentazione mentre stai cercando di dimagrire.[1]

Parte 1
Scegliere le Bevande

  1. 1
    Opta per i liquori. Solitamente, hanno meno calorie e carboidrati rispetto ad altre bevande alcoliche, oltre a essere meno zuccherati; se riesci a bere un whiskey puro o uno scotch e soda, prepara qualche bevanda simile.[2]
    • Se stai seguendo una dieta ipocalorica, prediligi il whiskey, il brandy o la tequila, perché non contengono carboidrati.
    • Il whiskey, la vodka e il rum hanno solo 64 calorie per cicchetto, rispetto alla birra che ne ha più di 100 a porzione.[3]
    • Inoltre, i liquori hanno anche un contenuto di alcol per volume maggiore rispetto alla birra o al vino, vale a dire che assumi molte meno calorie.
  2. 2
    Controlla i cocktail. Se non ti interessa un liquore dal sapore puro, puoi bere dei cocktail mentre segui un regime dietetico; tuttavia devi conoscerne la ricetta, in modo da sapere cosa contengono ed evitare quelli zuccherati.[4]
    • I cocktail più forti, come il Long Island Iced Tea, non solo contengono parecchio alcol, ma sono anche ricchi di zucchero e calorie; tuttavia anche un drink semplice come il Cuba libre può compromettere la tua dieta, non tanto per il solo rum, ma per la bibita.
    • Anche il Gin tonic, che non ha affatto un gusto dolce, contiene in realtà 16 grammi di zucchero; 1-2 drink potrebbero potenzialmente creare problemi al tuo regime dietetico.
    • Se devi diluire il sapore degli liquori con qualcos'altro prova l'acqua gassata, che non contiene zuccheri né calorie.
    • Quando prepari un cocktail a casa, evita i mix già preparati, in bottiglia, perché sono in genere molti calorici e zuccherati (anche se esistono alcune versioni "dietetiche").
    • I drink peggiori, che siano puri o mescolati con altre sostanze, sono quelli a base di panna, come l'Irish cream, oltre ad altri cocktail che contengono tale ingrediente, come l'Amaretto sour o il Mudslide (che hanno un valore energetico di 820 calorie).[5]
  3. 3
    Prediligi le bibite non gassate rispetto a quelle gassate. Oltre a contenere più calorie e zuccheri, gli alcolici mescolati con liquidi gassati vengono assorbiti più velocemente dall'organismo rispetto a quelli lisci.[6]
    • Sebbene un rapido assorbimento di per sé non influisca direttamente sulla dieta, può però rovinarla in maniera indiretta, perché l'alcol che consumi fa effetto più velocemente. Questo significa che puoi potenzialmente sentirti piuttosto "alticcio" dopo uno o due bicchieri di champagne, abbassando l'inibizione e facendoti sentire affamato anche se hai appena mangiato.
    • Le bevande gassate possono provocare gonfiore e ritenzione idrica, causando disidratazione.[7] Questo è il motivo per cui potresti aver sentito parlare di "pancia da birra", che si forma quando si beve birra e altre bevande alcoliche gassate, che stimolano un maggiore deposito di adipe attorno alla vita.
  4. 4
    Opta per il vino rosso rispetto a quello bianco o lo champagne. In linea generale, più il vino è dolce e peggiore è per la tua dieta. Sebbene quello rosso sia relativamente povero di calorie e zucchero, quello bianco ne contiene invece una quantità significativa, oltre ai carboidrati.[8]
    • Il vino ha proprietà antiossidanti e altri valori nutritivi che possono in realtà migliorare la salute quando viene bevuto con moderazione; dopotutto deriva dall'uva fermentata, che già di per sé può rappresentare uno spuntino dietetico salutare.
    • Scegli un vino secco per assumere poche calorie; solitamente puoi bere 1-2 bicchieri di vino rosso secco regolarmente, anche se stai seguendo una dieta poco calorica.[9]
  5. 5
    Evita la birra. In genere rappresenta il tuo peggior nemico quando stai seguendo un regime alimentare per dimagrire, dato che è gassata e ricca di carboidrati e di calorie. Quando bevi una birra di frumento in realtà stai consumando un "panino liquido".[10]
    • Molte aziende produttrici hanno introdotto sul mercato anche delle versioni "light" e ipocaloriche, ma potresti non trovarle altrettanto gustose, soprattutto se ami il sapore tradizionale della birra.
    • Quando vuoi berne una, scegli quella scura, come la Stout, che contiene circa 170 calorie per mezzo litro; quelle più chiare hanno mediamente 195 calorie in mezzo litro, ma possono prevederne anche di più.[11]
    • Un altro vantaggio delle birre scure è che sono più forti e ti fanno sentire più sazio, oltre ad avere in genere un contenuto leggermente superiore di alcol rispetto a quelle chiare.

Parte 2
Monitorare il Consumo di Alcol

  1. 1
    Non superare i due drink. Lo stato di ebbrezza non compromette solo la dieta, ma provoca altri effetti negativi. In particolare se ti stai godendo una serata al bar o al ristorante, fai in modo di non bere più di uno o al massimo due drink, in base alla durata dell'evento sociale.[12]
    • Un consumo moderato di alcolici prevede un drink al giorno; se bevi in maniera occasionale (1-2 volte a settimana) è probabile che tu voglia consumare un paio di bicchieri. Se però superi questo quantitativo puoi mettere gravemente a rischio tutti i tuoi sforzi per dimagrire.
    • In linea generale un drink all'ora è considerato una buona media; tuttavia, questo non significa che se sei in un bar con gli amici a divertirvi per quattro ore, tu debba bere quattro drink. Anche se sei rimasto astemio per tutta la settimana, berne più di due in un'unica occasione può danneggiare gravemente la salute e vanificare tutti i benefici che stai ottenendo dal regime alimentare che segui.
    • Ricorda che sei a dieta per la tua salute, non perché non puoi permetterti di bere; limitarsi a due drink non significa essere disposto a berne di più se qualcun altro li offre, ma fermarsi al secondo bicchiere indipendentemente dalle circostanze esterne.
  2. 2
    Ordina pochi alcolici quando sei al bar o al ristorante. Quando conti il numero di drink che bevi, tieni presente che quelli serviti nei bar o ristoranti sono in genere più grandi – a volte anche parecchio di più – di quelli che ti puoi preparare a casa.[13]
    • Prima di uscire, o quando ti prepari le bevande a casa, è importante sapere cosa rappresenta un "drink"; puoi prendere un boccale di birra da un litro, ma riempirlo completamente non significa che stai bevendo una sola "porzione".
    • Se vuoi misurare la quantità di alcol devi considerare che "1 drink" corrisponde a una porzione, che equivale a 350 ml di birra, 150 ml di vino o un singolo cicchetto di superalcolico. Tuttavia nei ristoranti o bar potresti bere mezzo litro di birra (che supera di 150 ml la singola porzione) o dei cocktail che rappresentano diversi cicchetti.
    • Quando ordini una bevanda fuori casa, tieni in considerazione le dimensioni delle porzioni e non quelle dei drink; per esempio, se ti stai limitando a due drink e ne ordini uno doppio, non prenderne altri. Due cicchetti di liquore equivalgono a due porzioni di alcol.
  3. 3
    Alterna l'alcol con l'acqua. Indipendentemente dalla bevanda alcolica che hai scelto, dovresti bere almeno 350 ml di acqua. Se ti trovi in un locale, ordina acqua con ghiaccio assieme all'alcolico e bevine un paio di sorsi per ogni sorso di liquore.[14]
    • Dovresti inoltre bere un grande bicchiere di acqua prima di uscire o prima di iniziare con gli alcolici; dato che generano disidratazione, in questo modo ti assicuri di restare idratato bilanciando l'alcol con l'apporto di acqua.
    • Quando infine torni a casa, bevi un altro grande bicchiere d'acqua o due prima di andare a letto.

Parte 3
Controllare l'Alimentazione

  1. 1
    Fai un pasto o uno spuntino sano prima di uscire. Mangiare qualcosa ricco di fibre, grassi sani e proteine permette di mantenere alti livelli di energia per molto tempo, bilanciando la tendenza dell'alcol ad aumentare la glicemia.[15]
    • Se non fai un pasto completo dovresti almeno mangiare uno spuntino, come una porzione di yogurt greco con frutti di bosco, una manciata di mandorle o una mela.
    • Se bevi a stomaco pieno, sappi che l'alcol presente nei drink non viene assorbito rapidamente e questo può impedirti di rovinare la dieta quando inizi a sentirti "alticcio".
    • Se hai programmato una cena al ristorante, leggi il menu online prima di uscire, in modo da avere il tempo di valutare le diverse pietanze e scegliere l'opzione più sana che non comprometta la tua dieta.
  2. 2
    Evita gli alimenti che trovi nei bar. Una volta bevuti alcuni drink potresti sentire il bisogno di sgranocchiare patatine fritte, nachos o bocconcini di mozzarella; tuttavia, se dopo aver bevuto un po' non segui con attenzione il regime dietetico che ti sei imposto e "cedi" a queste tentazioni, potresti arrivare a pentirtene.[16]
    • Sebbene gli alimenti grassi aiutino a stabilizzare un po' lo stomaco, se esageri potresti pagarne le conseguenza il mattino dopo, soprattutto se ti sei impegnato tanto in una dieta di prodotti integrali per settimane o mesi. Il corpo non è più abituato a questo cibo poco salutare e potrebbe rifiutarlo.
    • Il rovescio della medaglia di questi alimenti è che l'organismo finisce con l'immagazzinare come tessuto adiposo tutto quello che non riconosce come cibo; se consumi degli alimenti fritti dopo una serata di bagordi, è probabile che ti ritroverai con il girovita più ampio di qualche centimetro.
    • Molti bar mettono a disposizione parecchi snack, come i salatini o le arachidi; allontanali dalla tua portata oppure siediti rivolgendo loro le spalle.
    • Se sei in compagnia di amici o di qualcuno che ordina degli stuzzichini, fai in modo che il cibo resti fuori dalla vista per non cadere in tentazione.
  3. 3
    Se stai bevendo a casa, tieni a portata di mano degli spuntini sani. Quando si consumano alcolici si tende ad aver fame, ma se tieni degli snack salutari in casa ci sono maggiori probabilità di mangiare questi ultimi invece di andare a caccia di "cibo spazzatura".[17]
    • Le mandorle sono un alimento perfetto da avere a disposizione; puoi perfino lasciarne una ciotola sul tavolo.
    • L'edamame è uno spuntino ideale con cui accompagnare diversi alcolici, soprattutto il sake giapponese.
    • Se in genere hai voglia di qualcosa di salato quando bevi alcol, puoi provare delle tortilla chips biologiche con una crema di avocado; puoi anche intingerle nell'edamame ridotto in purea.
  4. 4
    Pianifica lo spuntino di mezzanotte in anticipo. Se trascorri la serata con gli amici, prepara il cibo prima di uscire, in modo da poter godere di uno snack soddisfacente e già pronto, senza sentire il bisogno di "razziare" il frigorifero.[18]
    • Prima di andare a letto opta per uno snack saziante e ricco di fibre, per ripristinare un po' dei nutrienti che hai perso con l'alcol; alcuni cereali caldi o l'avena sono perfetti.
    • Dato che gli alimenti ricchi di fibre richiedono una digestione più lunga, non ti coricherai e non ti sveglierai affamato.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Dieta & Stile di Vita

In altre lingue:

English: Drink Alcohol on a Diet, Español: beber alcohol en una dieta, Português: Beber Álcool Durante a Dieta, Русский: употреблять алкоголь на диете

Questa pagina è stata letta 6 550 volte.
Hai trovato utile questo articolo?