Come Bollire le Barbabietole

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Le barbabietole piacciono a molti, contengono molteplici vitamine e minerali benefici, si possono usare in numerose ricette e, se sono state cotte nel modo corretto, hanno un gusto ricco, dolce e lievemente terroso. Le barbabietole si possono preparare in molti modi, ma la scelta migliore rimane quella di bollirle perché diventino morbide senza perdere i loro succhi naturali. Basta metterle in una pentola alta, coprirle con l'acqua, aggiungere un po' di aceto o del succo di limone e lasciarle cuocere per 30-45 minuti o finché non si sono ammorbidite.

Parte 1 di 3:
Preparare le Barbabietole

  1. 1
    Scegli delle barbabietole di dimensioni uniformi in modo che cuociano tutte nello stesso tempo. Selezionale in base al numero richiesto dalla ricetta. Tieni presente che il tempo di cottura varia a seconda delle dimensioni (quelle più grandi cuociono più lentamente rispetto a quelle piccole), quindi sceglile della stessa grandezza per ottenere una cottura omogenea.[1]
    • Puoi lessare le barbabietole di qualunque grandezza, tuttavia quelle di dimensioni medie tendono a essere le più adatte a questo tipo di cottura perché offrono un buon equilibrio in termini di velocità di preparazione e gusto.[2]
    • Scarta le barbabietole avvizzite, secche o che hanno delle grosse ammaccature. Questi segnali indicano che il periodo migliore per mangiarle è già passato.
  2. 2
    Rimuovi i gambi dalla parte alta delle barbabietole. Posizionale una alla volta sul tagliere in orizzontale ed elimina le foglie e i gambi con un coltello affilato. Lascia intatto solo l'ultimo centimetro dei gambi per non rischiare di incidere anche la polpa della barbabietola.[3]
    • Quando sono crude, le barbabietole tendono a essere piuttosto dure, quindi preparati a dover usare un po' di forza per tagliarle. Fai attenzione alle dita per non rischiare di ferirti.
    • Se lo desideri, puoi conservare le foglie di barbabietola e cucinarle a piacere. Sono paragonabili ad altre verdure a foglia, come cavoli e spinaci.[4]
  3. 3
    Rimuovi la radice dalla parte bassa delle barbabietole. Dopo aver tagliato i gambi, gira la barbabietola ed elimina nello stesso modo anche la porzione inferiore del tubero, generalmente filamentosa, ovvero la radice. Taglia nel punto in cui il bulbo si restringe per non sprecare nemmeno un po' della sua polpa succosa e ricca di sostanze nutrienti.[5]
    • Se le barbabietole che hai acquistato sono già state mondate, salta semplicemente questo passaggio.
    • La parte della radice tecnicamente è edibile, ma ha una consistenza dura e filamentosa che la rende poco gradevole al palato. La puoi usare per insaporire un brodo vegetale per evitare inutili sprechi.[6]

    Suggerimento: se il tagliere si macchia con il succo della barbabietola, prendi mezzo limone e strofinalo vigorosamente sull'area macchiata. L'acidità del limone, combinata con lo strofinio, eliminerà il pigmento ed eviterà che il tagliere rimanga macchiato in modo permanente.[7]

  4. 4
    Pulisci le barbabietole con una spazzola per le verdure per rimuovere la terra e lo sporco. Spazzola delicatamente il bulbo con piccoli movimenti rapidi, concentrandoti in particolar modo sulle parti ancora sporche di terra. Pulisci una barbabietola alla volta e poi mettile in una zuppiera o disponile su un paio di strati di carta da cucina.[8]
    • Fai attenzione a non spazzolarle con troppa forza per non danneggiarne la buccia, altrimenti una parte del colore, sapore e delle sostanze nutrienti andrà dispersa nell'acqua di cottura.
    • Le barbabietole crescono sotto terra, quindi è importante pulirle bene prima di cuocerle.
  5. 5
    Lava le barbabietole con l'acqua fredda. Strofinale con le mani sotto il getto d'acqua corrente fredda del lavandino per rimuovere gli ultimi eventuali residui di terra. Se le barbabietole sono molte, puoi metterle in un colino e risciacquarle tutte insieme, per risparmiare tempo.[9]
    • Se vuoi pulirle in modo ancora più meticoloso, puoi metterle a bagno in acqua e aceto o succo di limone. Riempi una zuppiera d'acqua, aggiungi 50 ml di aceto o succo di limone e lascia le barbabietole in ammollo per circa 5 minuti per uccidere gli eventuali batteri.[10]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Cuocere le Barbabietole

  1. 1
    Metti le barbabietole in pentola. Se sono meno di 5, puoi usare una pentola di dimensioni standard. Se sono più di 5, è meglio usare una pentola grande in modo che abbiano lo spazio sufficiente per cuocere.[11]
    • Prima di mettere la pentola sul fuoco assicurati che possa contenere tutte le barbabietole che intendi cuocere e lo stesso volume d'acqua.[12]
    • Distribuisci le barbabietole sul fondo della pentola in modo che il calore possa diffondersi uniformemente.
  2. 2
    Riempi la pentola con una quantità di acqua sufficiente a coprire completamente le barbabietole. Non serve dosarla in modo preciso, apri semplicemente il rubinetto e lasciala scorrere nella pentola finché le barbabietole non sono sommerse da circa 4 cm d'acqua.[13]
    • Non usare più acqua di quella che serve, altrimenti ci metterà troppo tempo a bollire. Inoltre sarai costretto a sprecare un sacco di energia per mantenere la temperatura di cottura ottimale.
  3. 3
    Aggiungi 2 cucchiai (30 ml) di aceto o succo di limone per evitare che le barbabietole perdano i loro succhi nell'acqua. Dosa l'aceto o il succo di limone e versalo nell'acqua di cottura. Questo semplice trucco aiuta le barbabietole a trattenere i loro i preziosi succhi, evitando che si disperdano nell'acqua. Una volta cotte, risulteranno perfettamente morbide e saporite.[14]
    • Usa questa quantità di aceto o succo di limone ogni 2 litri d'acqua.

    Suggerimento: se intendi usare l'aceto, è meglio scegliere quello bianco. Evita le varietà più aromatiche, come l'aceto balsamico, l'aceto rosso o quello di mele, perché il loro colore o sapore può interferire con quello delle barbabietole.[15]

  4. 4
    Porta l'acqua a ebollizione. Metti la pentola sui fornelli e scalda l'acqua a fiamma medio-alta per farle raggiungere un bollore vivace. Ci vorranno circa 10 minuti, in base alla quantità.
    • Copri la pentola con il coperchio per evitare di disperdere il calore e accelerare i tempi.
  5. 5
    Riduci la fiamma e lascia cuocere le barbabietole da 30 a 45 minuti. Non appena l'acqua inizia a bollire, regola la fiamma a un livello medio-basso e lascia cuocere le barbabietole a fuoco lento per circa mezz'ora o finché non hanno raggiunto la consistenza desiderata. Mescolale a intervalli regolari per diffondere uniformemente il calore nella pentola.[16]
    • Cuoci le barbabietole con la pentola coperta per evitare che la temperatura dell'acqua si abbassi, altrimenti il tempo di cottura aumenterà.
    • Le barbabietole di grandi dimensioni o quelle che sono state conservate al freddo possono richiedere fino a 60 minuti di cottura per essere perfettamente cotte anche al centro.[17]
  6. 6
    Controlla se le barbabietole sono cotte usando un coltello. Rimuovi il coperchio dalla pentola e infilza una delle barbabietole con la punta di un coltello. Se riesci a perforarla facilmente, significa che è cotta. Se invece è ancora dura e hai difficoltà a inserire il coltello nella polpa, è meglio attendere altri 10-15 minuti e poi controllare di nuovo.[18]
    • Usa un coltello con la lama molto lunga per evitare di scottarti e indossa un guanto da forno se dalla pentola esce molto vapore.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Pelare le Barbabietole Bollenti

  1. 1
    Riempi una grossa zuppiera con acqua e ghiaccio. Riempila di acqua fredda e aggiungi un paio di manciate di cubetti di ghiaccio. Posiziona la zuppiera accanto ai fornelli. L'acqua ghiacciata serve a raffreddare rapidamente le barbabietole una volta cotte.[19]
    • Se le barbabietole sono molte e non hai una zuppiera abbastanza capiente, puoi riempire d'acqua il lavandino e aggiungere una generosa quantità di cubetti di ghiaccio.
  2. 2
    Trasferisci le barbabietole nell'acqua ghiacciata usando le pinze da cucina o una schiumarola. Quando sono cotte alla perfezione, spegni il fornello e allontana la pentola dal calore. Scola le barbabietole dall'acqua bollente usando le pinze da cucina o una schiumarola e depositale direttamente nell'acqua ghiacciata.[20]
    • Se preferisci, puoi scolare le barbabietole in modo tradizionale usando un colino e poi trasferirle una alla volta nell'acqua ghiacciata.
    • Se non vuoi fare troppa fatica, puoi scolare le barbabietole dall'acqua bollente, rimetterle nella pentola e coprirle con della semplice acqua fredda.[21]

    Suggerimento: volendo puoi conservare l'acqua di cottura delle barbabietole e usarla come base per una zuppa o un brodo vegetale, sarà ricca di colore e sapore. In modo simile, puoi preparare anche una tinta naturale.

  3. 3
    Lascia raffreddare le barbabietole nell'acqua ghiacciata per 2-3 minuti. Il calore residuo si disperderà immediatamente nell'acqua, in questo modo le barbabietole smetteranno di cuocere. Inoltre lo sbalzo termico farà sì che la buccia si stacchi dalla polpa, quindi farai meno fatica a pelarle.[22]
    • Potresti dover raffreddare le barbabietole un po' alla volta, in base alla quantità. In tal caso, getta via l'acqua che ormai si sarà scaldata e riempi di nuovo la zuppiera con acqua fredda e ghiaccio.
  4. 4
    Pela le barbabietole a mano. A questo punto, la buccia si sarà ammorbidita e riuscirai a staccarla dalla polpa manualmente a grandi pezzi. Se è necessario, usa il polpastrello o l'unghia del pollice per staccarla nei punti in cui è rimasta attaccata alla polpa.[23]
    • Se non vuoi macchiarti le mani, indossa un paio di guanti in lattice prima di iniziare a pelare le barbabietole.
    • Getta immediatamente la buccia per non macchiarti gli abiti e non sporcare le superfici circostanti.[24]
    Pubblicità

Consigli

  • Servi le barbabietole come contorno condite con olio extravergine di oliva, sale e prezzemolo. Se vuoi, puoi metterle sottaceto e usarle per arricchire un'insalata, Puoi anche aggiungerle a uno stufato o usarle al posto delle patate per preparare un purè insaporito con burro, latte e sale.

Pubblicità

Avvertenze

  • Il succo delle barbabietole tende a macchiare facilmente i tessuti e molti materiali. Indossa un grembiule prima di iniziare a cucinare per proteggere gli abiti.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Preparare l e Barbabietole

  • Tagliere da cucina
  • Coltello affilato
  • Spazzola per le verdure
  • Zuppiera, piatto o carta da cucina

Cuocere le Barbabietole

  • Pentola
  • Acqua
  • Cucchiaio o dosatore per i liquidi
  • Cucchiaio in legno o metallo
  • Coltello

Pelare le Barbabietole Bollenti

  • Zuppiera grande
  • Acqua
  • Ghiaccio
  • Schiumarola
  • Pinze da cucina (facoltativo)
  • Colino (facoltativo)
  • Guanti in lattice (facoltativo)

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 21 160 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità