Gli assorbenti sono prodotti igienici essenziali durante le mestruazioni. Se hai cominciato a usarli da poco, forse non sai bene che cosa fare quando devi buttarli. Per fortuna, la procedura è solitamente molto semplice: basta impacchettare l'assorbente e gettarlo in un cestino dei rifiuti. Puoi anche usare un sacchetto apposito per evitare il diffondersi di germi e cattivi odori.

Metodo 1 di 2:
Gettare l'Assorbente nella Pattumiera del Bagno

  1. 1
    Rimuovi l'assorbente usato dagli slip e arrotolalo. Quando devi cambiare l'assorbente, staccalo con cautela dal tessuto degli slip e arrotolalo stretto, da un'estremità all'altra. La parte sporca di sangue deve essere rivolta all'interno, quella adesiva all'esterno.
    • Un assorbente arrotolato è più facile da impacchettare e occupa meno spazio nel cestino della spazzatura.
  2. 2
    Avvolgi l'assorbente nella carta. Impacchettare l'assorbente prima di buttarlo è la scelta più igienica, oltre a essere un buon modo per attenuare l'odore. Puoi usare la carta igienica, un pezzo di giornale o un foglio di carta straccia.[1]
    • La cosa migliore è sfruttare l'involucro dell'assorbente pulito; se ha anche una linguetta adesiva, meglio ancora: potrai fissare il pacchetto senza correre il rischio che si apra.
  3. 3
    Butta l'assorbente usato nella pattumiera. Una volta impacchettato, gettalo via nel cestino dei rifiuti che si trova nel bagno. Se possibile, usa un bidone con il coperchio, in modo che si senta ancora meno l'odore.[2]
    • Non scaricare mai gli assorbenti o i loro involucri nel WC: rischieresti di intasarlo.
    • È preferibile che all'interno della pattumiera ci sia un sacchetto dell'immondizia, perché così sarà più facile raccogliere gli assorbenti insieme al resto dei rifiuti al momento di portare fuori la spazzatura.
    • In alcuni bagni pubblici c'è un cestino in ogni cubicolo, cosa che permette di buttare gli assorbenti in modo facile e discreto.
  4. 4
    Lavati le mani quando hai finito. Una volta gettato l'assorbente e terminato quello che devi fare in bagno, lavati bene le mani con acqua calda e sapone per rimuovere eventuali germi o tracce di sangue mestruale.
    • È importante lavarsi le mani anche prima di cambiare l'assorbente, per evitare di introdurre accidentalmente dei germi nell'area genitale.[3]
  5. 5
    Porta fuori la spazzatura con dentro l'assorbente usato il prima possibile. Se lasci gli assorbenti sporchi nell'immondizia troppo a lungo, possono cominciare a emanare un cattivo odore o addirittura attirare insetti. Se hai già buttato più di un assorbente, svuota il cestino e getta la spazzatura nel cassonetto esterno.[4]
    • Chiudi il sacchetto della spazzatura per contenere l'odore ed evitare che attiri insetti o altri animali.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Usare un Sacchetto Igienico

  1. 1
    Acquista dei sacchetti igienici ideati appositamente per gli assorbenti. Cercali online o in un negozio di articoli per la casa e l'igiene personale: potresti trovarli nella corsia in cui sono esposti assorbenti, salvaslip e altri prodotti per l'igiene femminile.
    • In alternativa, puoi usare le bustine per i pannolini sporchi.
    • Molti di questi prodotti sono biodegradabili e dunque molto più ecologici dei normali sacchetti di plastica.
    • Alcuni bagni pubblici mettono a disposizione dei dispenser con questo tipo di sacchetti.
  2. 2
    Arrotola l'assorbente usato dopo averlo rimosso dagli slip. Quando è il momento di cambiare l'assorbente, tiralo via dagli slip e arrotolalo per bene fino in fondo, in modo che entri facilmente nel sacchetto.[5]
    • Potrebbe anche essere sufficiente piegarlo a metà anziché arrotolarlo del tutto; dipende dalle dimensioni della bustina e dell'assorbente.
  3. 3
    Infila l'assorbente nel sacchetto e chiudilo. Le bustine di alcune marche hanno dei lacci appositi per poterle legare, mentre altre hanno una linguetta adesiva.
    • Controlla le istruzioni riportate sulla confezione se non sei sicura di come chiudere il sacchetto.
  4. 4
    Getta il sacchetto chiuso nella spazzatura. È meglio usare un cestino con il coperchio, se possibile. L'odore può diffondersi anche se l'assorbente è chiuso dentro alla bustina, in particolare se lo si lascia nella spazzatura troppo a lungo, quindi porta fuori l'immondizia il prima possibile se hai buttato l'assorbente in casa.[6]
    • Non scaricare il sacchetto nel WC. Usa sempre il cestino della spazzatura o un altro contenitore per lo smaltimento dei rifiuti.
  5. 5
    Lavati le mani quando hai fatto. Una volta terminata l'operazione, lavati le mani con acqua calda e sapone; in mancanza del sapone, usa un igienizzante per le mani.
    • Ricorda di lavarle anche prima di cambiare l'assorbente![7]
    Pubblicità

Consigli

  • Esistono anche assorbenti biodegradabili: sono realizzati con materiali organici, come la fibra di banana, che li rendono ecocompatibili e compostabili.[8]
  • Se devi andare in campeggio, fare un'escursione o un'altra attività all'aperto dove non puoi buttare immediatamente gli assorbenti usati, conservali in un sacchetto di plastica richiudibile finché non ti sarà possibile gettarli nella spazzatura.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non scaricare mai nel WC un assorbente, interno o esterno. Rischieresti di intasare le tubature e danneggiare gravemente l'impianto idraulico.[9]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Pulire l'Ombelico

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Radere i Peli Pubici

Come

Mantenere il Buon Odore della Vagina

Come

Usare un Bidet

Come

Inserire un Assorbente Interno per la Prima Volta

Come

Lavare la Tua Vagina

Come

Fare un Lavaggio per l'Igiene Femminile

Come

Affrontare l'Odore delle Mestruazioni

Come

Fare la Doccia

Come

Creare un Gel Igienizzante per le Mani

Come

Fare la Doccia dopo un Intervento Chirurgico

Come

Spuntare i Peli Pubici

Come

Evitare di Macchiarsi Durante le Mestruazioni
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Questa pagina è stata letta 109 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità