Come Calcolare i Livelli di Colesterolo

In questo Articolo:Sottoporsi a un Esame per il ColesteroloEvitare l'IpercolesterolemiaConoscere i Rischi del Colesterolo

Il colesterolo è una sostanza dalla consistenza cerosa che viene creata naturalmente dal fegato e che scorre nel flusso sanguigno per mantenere sane le membrane cellulari. Inoltre svolge un ruolo importante nello sviluppo degli ormoni e delle vitamine nell'organismo. Viene anche assunto con la carne che viene mangiata: un'alimentazione ricca di grassi saturi e trans induce il fegato a produrre una quantità eccessiva di colesterolo, aumentando il rischio di attacchi cardiaci e ictus. Se vuoi sapere se la tua salute è in pericolo, rivolgiti al medico per eseguire degli esami e stabilire la quantità di colesterolo buono e cattivo contenuto nel tuo sangue. Dei livelli alti in genere indicano delle arterie ostruite o bloccate a causa della formazione di placche dovute al colesterolo.

Parte 1
Sottoporsi a un Esame per il Colesterolo

  1. 1
    Preparati al test. Assicurati di non mangiare o bere nulla nelle 9-12 ore che precedono l'esame. In genere è possibile bere acqua, ma evita caffè, tè, alcolici e bibite gassate.[1]
    • Parla con il tuo medico di base in merito a determinati farmaci che stai assumendo. Alcuni medicinali, come la pillola anticoncezionale, possono aumentare il livello di colesterolo. In tal caso potrebbe venirti consigliato di saltare una dose prima di sottoporti al test.[2]
  2. 2
    Scegli il luogo in cui fare l'esame. Generalmente è opportuno rivolgersi direttamente al proprio medico di famiglia, perché è il dottore che conosce più di chiunque altro la tua età, la tua storia familiare e altri aspetti della tua salute; queste sono tutte informazioni importanti quando si devono analizzare i risultati. Dato che è la persona che ti conosce meglio, il medico di famiglia potrà anche consigliarti la terapia o il trattamento più completo per curare l'ipercolesterolemia.[3]
    • Esistono molti tipi differenti di test che puoi eseguire anche a casa per ottenere dati sul colesterolo, ma non sono riconosciuti dalle organizzazioni o associazioni mediche. Assicurati di leggere l'etichetta e segui con molta attenzione le istruzioni quando vuoi fare uno di questi test a casa. Non sempre i risultati sono accurati.
    • Alcune associazioni contro le malattie cardiache o altre patologie a volte organizzano delle giornate in cui è possibile sottoporsi a dei test di screening. Sebbene queste siano un'occasione per eseguire un esame quasi gratuito, non sono consigliate per adolescenti o bambini. Anche gli adulti dovrebbero essere piuttosto scettici e assicurarsi che vengano eseguite da enti o associazioni riconosciute e affidabili. Il personale dovrebbe essere istruito, formato e reclutato in maniera seria e adeguata allo scopo; inoltre affinché la campagna di sensibilizzazione sia considerata efficace, dovrebbe essere messo a disposizione del materiale informativo.
    • A volte alcuni ambienti di lavoro offrono per il proprio personale queste "giornate" di prevenzione. In tal caso gli esami sono svolti su scala più ridotta e risultano più efficaci, soprattutto perché vengono accompagnati da controlli successivi e da nuovi test di confronto.
  3. 3
    Calcola il rapporto del tuo colesterolo. L'esame misura il colesterolo HDL, quello LDL e i trigliceridi. Per eseguirlo si preleva un piccolo campione di sangue dal braccio che viene poi analizzato in laboratorio. Il risultato mostra il livello di colesterolo espresso in millimoli per litro di sangue (o milligrammi per decilitro di sangue) e il risultato verrà interpretato tenendo anche conto dell'età, della storia familiare e della pressione del sangue.[4]
    • Sul referto verranno riportati tre valori: il colesterolo totale, il colesterolo HDL (quello "buono") e il colesterolo LDL (quello "cattivo"). Se il colesterolo totale è alto non significa necessariamente che esiste un problema di salute, perché potrebbe esserci una prevalenza di HDL.[5]
    • Per trovare il rapporto del colesterolo, dividi il valore di quello buono (HDL) per il valore del colesterolo totale. Per esempio, sai che il livello totale è 200 e quello HDL è 50. Questo significa che il rapporto del tuo colesterolo è 4:1.[6]
    • Un valore considerato sano e desiderabile dovrebbe essere inferiore a 5,2 mmol/l (meno di 200 mg/dl).
    • Un livello vicino a quello ottimale per LDL è compreso tra 2,6 e 3,3 mmol/l (100-129 mg/dl).
    • Il livello migliore di HDL è 1,5 mmol/l (60 mg/dl) o più alto.
    • L'ormone estrogeno nelle donne può causare un innalzamento dei livelli di colesterolo HDL.

Parte 2
Evitare l'Ipercolesterolemia

  1. 1
    Gestisci la pressione del sangue. L'ipertensione è uno dei principali indicatori di problemi cardiaci e ictus. Se hai la pressione alta significa che il cuore, le arterie e i reni sono sottoposti a uno stress nocivo probabilmente causato dal colesterolo.[7]
    • Puoi tenere sotto controllo la pressione del sangue mangiando in modo sano, facendo regolare attività fisica, evitando i prodotti del tabacco e limitando l'assunzione di alcolici. Potresti avere difficoltà ad apportare dei cambiamenti nello stile di vita; per questo motivo, parla con il medico affinché ti indichi qualche terapista che possa aiutarti in questa fase di transizione.
    • La cosa più importante è essere consapevole di avere la pressione alta. I sintomi dell'ipertensione sono pochi, o a volte non se ne manifesta nessuno, quindi è una tua responsabilità controllarla. Puoi misurarla ogni volta che ti fai visitare dal medico, ma se tendi a soffrire di questo problema il dottore potrebbe consigliarti di procurarti un kit per controllarla a casa.
  2. 2
    Riduci il livello di zucchero nel sangue. Se è troppo elevato può portare a delle complicazioni associate al diabete. In genere i pazienti che soffrono di questa patologia mostrano livelli elevati di LDL (colesterolo cattivo) e bassi livelli di HDL (colesterolo buono), correndo così un rischio maggiore di malattie cardiache e ictus.
    • Questo disturbo è conosciuto come dislipidemia diabetica e un suo effetto collaterale è l'aterosclerosi, quando le arterie iniziano a ostruirsi a causa del colesterolo.
    • Se hai una storia familiare di diabete o sei potenzialmente a rischio, devi dimagrire, mangiare sano e aumentare l'attività fisica. Così facendo puoi ridurre notevolmente lo sviluppo del diabete.
    • Eventualmente puoi anche assumere dei farmaci, se hai difficoltà a tenere sotto controllo e a limitare il glucosio nel sangue, in modo da prevenire il rischio di infarti e ictus.
  3. 3
    Mantieniti attivo. Uno stile di vita dinamico non è solo gratificante, ma è utile anche per prevenire molte delle patologie associate al colesterolo alto. Impegnati per fare ogni giorno un po' di attività fisica, per migliorare la salute in generale e aumentare la durata e la qualità della tua vita.[8]
    • Qualunque tipo di esercizio ti permetta di scaldare il corpo al punto da sudare e affaticare il respiro è adatto per ridurre il colesterolo. Alcune idee sono: la camminata, il ciclismo, la corsa, lo sci e l'arrampicata.
    • Scegli qualche attività che ti metta a tuo agio e che ti piaccia. Potrebbe trattarsi di un piano strutturato di allenamento, di un programma individuale giornaliero o di una routine che ti impegni a svolgere con qualche amico. Tieni presente che se trovi davvero piacevole l'attività fisica, avrai maggiori probabilità di rispettarla nel tempo.
  4. 4
    Mangia più sano. Questo è il comportamento che influisce maggiormente sul tuo sforzo di migliorare la salute e ridurre i rischi di molte tipologie di disturbi, compreso il colesterolo alto. Impegnati per seguire un'alimentazione più sana in generale.[9]
    • Impara come agiscono le calorie e quante ne devi consumare ogni giorno. Tieni presente che la maggior parte delle etichette dei valori nutrizionali dei cibi si basa su una dieta di 2000 calorie; pertanto devi sapere se hai bisogno di assumerne una quantità maggiore o inferiore a seconda dell'età, del sesso e del livello di attività fisica. Rivolgiti al medico per trovare un piano alimentare sano per te.
    • Svolgere regolare attività fisica è un ottimo modo per mantenere il tuo peso e ridurre il colesterolo.
    • La soluzione migliore è variare i cibi e seguire una dieta equilibrata. Assicurati di assumere una quantità adeguata di principi nutritivi da ogni gruppo di alimenti. I cibi ricchi di minerali, le proteine e i cereali integrali hanno poche calorie e sono di aiuto per tenere il peso sotto controllo.
    • Limita la quantità di grassi saturi e trans, il sale, la carne rossa e i prodotti zuccherini, perché possono aumentare il livello di colesterolo.
    • Evita di aggiungere sale, salse o creme ai tuoi piatti.
    • Mangia pesce ricco di acidi grassi omega-3 due volte a settimana; bevi latte senza grassi (scremato) o latticini a basso contenuto di grassi (non oltre l'1%); mangia molti cereali integrali ricchi di fibre e 2-3 porzioni di frutta e verdura ogni giorno.
    • Bevi alcolici con moderazione. Questo significa un drink a sera per le donne e due per gli uomini.
  5. 5
    Dimagrisci. Mantenere un peso nella norma permette di ridurre la pressione sugli organi interni, soprattutto sul cuore. Se segui uno stile di vita attivo puoi raggiungere e mantenere un peso sano, tenendo a bada la pressione arteriosa e il colesterolo alto.[10]
    • Il calcolo è molto semplice: devi far sì che la quantità di calorie che entrano nel corpo sia inferiore a quelle bruciate dall'organismo. Se ne assumi più di quante ne consumi, il corpo accumula una quantità eccessiva di energia sotto forma di grasso e di conseguenza il peso aumenta.
    • Mezzo chilo equivale circa a 3500 calorie. Se vuoi perdere 0,5 kg a settimana devi eliminare circa 500 calorie al giorno attraverso una combinazione di alimentazione e attività fisica.
    • Impara quante calorie assumi normalmente con il cibo e prendi le misure appropriate per eliminare i cibi malsani dalla dieta o almeno ridurli a una quantità accettabile.
    • Può risultare difficile calcolare le calorie mentre sei al supermercato. Per questo motivo fai una rapida lista dei valori energetici riportati sulle etichette dei cibi e cerca di determinare il loro contributo in un pasto tipico. In questa maniera puoi valutare meglio i prodotti che acquisti e quello che mangi.

Parte 3
Conoscere i Rischi del Colesterolo

  1. 1
    Valuta i fattori di rischio. Il colesterolo alto può anche portare alla morte, perché raramente se ne manifestano i sintomi. Per decidere se è opportuno fare o meno il test dovresti tenere in considerazione altri fattori, come il rischio di infarto o di ictus, che possono derivare dall'ipercolesterolemia.[11]
    • Collabora con il tuo medico per sviluppare e mantenere uno stile di vita salutare. Inoltre dovresti definire con lui un programma per ridurre i livelli di colesterolo e migliorare la salute in generale. Dato che il dottore conosce la tua storia medica specifica e i tuoi fattori di rischio, potrà darti le migliori indicazioni per tenere il colesterolo sotto controllo.
    • Solitamente il colesterolo alto è una diretta conseguenza di cattiva alimentazione, obesità, mancanza di attività fisica e uso di prodotti del tabacco. Impegnati a seguire un'alimentazione corretta per ridurre il colesterolo. Cerca di mangiare meno carne e più verdure e frutta fresche.
  2. 2
    Sappi qual è l'età adatta per eseguire il test. Molte organizzazioni sanitarie raccomandano a tutte le persone tra i 20 e i 79 anni di età di sottoporsi al test ogni 4-6 anni. Altre organizzazioni invece consigliano di eseguire l'esame basandosi sull'età e sulle categorie a rischio per i problemi cardiaci.[12]
    • Gli uomini dovrebbero eseguire l'esame se hanno superato i 35 anni. Tuttavia, gli individui a rischio di malattie cardiache dovrebbero sottoporsi al test anche quando hanno un'età compresa tra 20 e 35 anni.
    • Le donne dovrebbero iniziare a sottoporsi all'esame da quando hanno 20 anni, ma anche prima se rientrano in una categoria a rischio di malattie cardiache.
    • I bambini dovrebbero fare il test solo se la storia familiare fa supporre che siano a rischio.
    • Tutti gli adulti che hanno già avuto colesterolo alto, problemi coronarici o diabete dovrebbero fare l'esame almeno una volta all'anno.
  3. 3
    Impara a conoscere il colesterolo buono e quello cattivo. Ricorda che il colesterolo non si dissolve nel sangue, ma viaggia nel sistema sanguigno attraverso le lipoproteine. Ci sono due tipi di vettori di lipoproteine: lipoproteine a bassa densità (LDL) e quelle ad alta densità (HDL). La conta totale del colesterolo è data dalla somma di entrambi e da un quinto dei livelli di trigliceridi (un tipo di grasso).[13]
    • Il colesterolo cattivo (LDL) contribuisce a creare il deposito di placca ispessita e dura che ostruisce le arterie, portando a una patologia chiamata aterosclerosi. Se si forma un coagulo che cerca di passare attraverso un'arteria bloccata, questo impedisce al sangue di raggiungere il cuore o il cervello, causando un infarto o un ictus.
    • Il colesterolo buono (HDL) aiuta a rimuovere quello cattivo (LDL) dalle arterie riportandolo verso il fegato in modo che venga scomposto. Il colesterolo HDL rappresenta circa il 25-35% del colesterolo totale presente nel sangue.

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/tests-procedures/cholesterol-test/basics/how-you-prepare/prc-20013282
  2. http://www.mayoclinic.org/tests-procedures/cholesterol-test/basics/how-you-prepare/prc-20013282
  3. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/Cholesterol/SymptomsDiagnosisMonitoringofHighCholesterol/How-To-Get-Your-Cholesterol-Tested_UCM_305595_Article.jsp# .Vi6cNfmrShc
  4. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/Cholesterol/SymptomsDiagnosisMonitoringofHighCholesterol/How-To-Get-Your-Cholesterol-Tested_UCM_305595_Article.jsp# .Vi6cNfmrShc
  5. http://www.webmd.com/cholesterol-management/finding-the-ideal-cholesterol-ratio?page=2
  6. http://www.webmd.com/cholesterol-management/finding-the-ideal-cholesterol-ratio?page=2
  7. http://www.heart.org/HEARTORG/Conditions/HighBloodPressure/High-Blood-Pressure-or-Hypertension_UCM_002020_SubHomePage.jsp
  8. http://www.heart.org/HEARTORG/GettingHealthy/PhysicalActivity/GettingActive/Getting-Started---Tips-for-Long-term-Exercise-Success_UCM_307979_Article.jsp# .Vi7gDjZdFPY
  9. http://www.heart.org/HEARTORG/GettingHealthy/NutritionCenter/HealthyEating/The-American-Heart-Associations-Diet-and-Lifestyle-Recommendations_UCM_305855_Article.jsp# .Vi7kYzZdFPY
Mostra altro ... (4)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Dieta & Stile di Vita

In altre lingue:

English: Calculate Cholesterol Ratio, Español: calcular la proporción del colesterol, Português: Calcular a Taxa de Colesterol, Русский: рассчитать уровень холестерина, Français: calculer le ratio de cholestérol, Bahasa Indonesia: Menghitung Rasio Kolesterol

Questa pagina è stata letta 50 154 volte.
Hai trovato utile questo articolo?