Come Calcolare l'Indennità di Disoccupazione negli Stati Uniti

Quando ci si trova senza lavoro, la paura dell'ignoto può essere opprimente. Se vivi e lavori negli Stati Uniti, devi sapere che a differenza di altri programmi assistenziali, i sussidi della disoccupazione sono calcolati in percentuale in base allo stipendio percepito in passato. Per alleggerire il carico mentale in questo difficile momento, può essere una buona idea stimare l'entità dei sussidi di disoccupazione prima che ti vengano corrisposti per la prima volta, in modo da poter prepararti a fare un opportuno preventivo. Pertanto, se vuoi calcolare l'indennità di disoccupazione che ti spetta, leggi il primo passaggio per iniziare.

Parte 1 di 2:
Stimare i Sussidi

  1. 1
    Per una risposta definitiva, cerca le leggi e le norme che regolano la disoccupazione nello Stato in cui vivi. Ogni Stato, infatti, ha un proprio programma attuato in collaborazione con il governo federale. Le regole per il calcolo dell'indennità di disoccupazione e le condizioni per richiederli variano a seconda delle leggi dello Stato in cui si vive. Pertanto, è possibile che i passaggi descritti in questa sezione non siano validi in tutti gli Stati Uniti. In caso di dubbi, consulta il sito web dell'agenzia di collocamento relativa al tuo Stato per avere le informazioni che ti riguardano.
    • Ai fini del presente articolo, faremo un calcolo esemplificativo dei sussidi di disoccupazione in base ai regolamenti presenti in California e in Texas, i due Stati più popolosi, per dimostrare alcune delle sottili differenze che possono esistere tra i diversi Stati su questo argomento.
  2. 2
    Reperisci le informazioni di cui ha bisogno per calcolare le erogazioni settimanali. Come osservato in precedenza, il WBA (Weekly Benefit Amount, l'importo dei sussidi settimanali) viene calcolato in percentuale al reddito che percepivi prima di perdere il lavoro. In genere, il reddito che utilizzerai per fare questo calcolo si basa su quello che hai guadagnato durante i primi quattro degli ultimi cinque trimestri lavorativi. Questo si chiama "base period" ("periodo di base"). Per calcolare il WBA, è necessario sapere quanto hai lavorato (in termini di ore) e il guadagno che hai realizzato nel corso di ciascun trimestre del periodo di base. Se hai conservato le vecchie buste paga, possono essere indispensabili in questa situazione. In caso contrario, sarà necessario contattare il vecchio datore di lavoro per ottenere le informazioni che ti servono.
    • L'anno solare viene diviso in quattro trimestri (o "quarters"), ognuno dei quali appunto è composto da tre mesi. I quattro trimestri sono gennaio-marzo (Q1), aprile-giugno (Q2), luglio-settembre (Q3) e ottobre-dicembre (Q4). Di solito, il livello di reddito che userai per calcolare il WBA si basa su quello che hai guadagnato durante i primi quattro degli ultimi cinque trimestri di lavoro.
      • Ad esempio, se fai la richiesta di disoccupazione nel mese di aprile (Q2, secondo trimestre), utilizzerai il tuo reddito a partire da Q4, Q3, Q2 e Q1 dello scorso anno. Non utilizzare il reddito a partire da Q1 dell'anno in corso.
  3. 3
    Determina i tuoi stipendi durante ciascun trimestre del periodo di base. Utilizza le puste paga, i moduli W2 e/o i documenti ricevuti dai tuoi ex datori di lavoro per determinare la quantità di denaro che hai guadagnato in ciascuno trimestre lavorativo del periodo di base. L'eventuale sussidio settimanale si determina in base al reddito trimestrale durante questo periodo. Ti ricordo che il periodo di base è costituito dai quattro trimestri passati, precedenti quello in corso.
    • A titolo di esempio, calcoliamo i sussidi di disoccupazione per un ipotetico lavoratore che può vivere sia in California che in Texas. Diciamo che presenta la richiesta per l'indennità nel mese di ottobre. Ottobre appartiene al 4° trimestre, quindi useremo gli stipendi che vanno da Q2 e Q1 di quest'anno e da Q4 e Q3 dello scorso anno. Diciamo che il nostro lavoratore ha guadagnato $ 7000 in ogni trimestre, tranne nel Q2, in cui ha guadagnato $ 8000.
    • Nota che alcuni Stati ti permettono di contare gli stipendi nel corso di un periodo di base alternativo qualora non avessi un numero sufficiente di stipendi nel normale periodo di base per poter richiedere i sussidi. A seconda dello Stato, è possibile che si debbano tener conto di alcune circostanze attenuanti. Per esempio, in Texas puoi farlo solo in caso di una malattia debilitante, mentre in California non esiste tale limitazione.[1][2]
  4. 4
    Determina il trimestre in cui hai guadagnato di più. Per chi è dipendente non è insolito guadagnare di più in certi trimestri rispetto ad altri, soprattutto se il lavoro viene retribuito a ore. Di solito, a seconda dello Stato in cui si vive, l'indennità di disoccupazione viene calcolata in base a quanto è stato percepito sia nel singolo trimestre in cui il compenso è stato più alto (d'ora in poi, trimestre più alto) che nella media salariale risultante dal trimestre più alto e dagli altri trimestri. In ogni caso, è necessario determinare il trimestre in cui hai guadagnato di più per stimare con precisione i sussidi.
    • Sia in California che in Texas, l'indennità di disoccupazione si basa sul tuo stipendio durante il singolo trimestre più alto in tutto il periodo di base.[3][4] Tuttavia, non in tutti gli Stati è così. Ad esempio, nello Stato di Washington, si utilizza la media degli stipendi nei due trimestri più alti relativi al periodo di base.[5]
  5. 5
    Calcola i sussidi settimanali seguendo la procedura presente nel tuo Stato. Ogni Stato possiede i suoi parametri per calcolare l'entità dei sussidi settimanali dovuti al beneficiario. Di solito, però, il procedimento è semplice: bisogna moltiplicare gli stipendi percepiti durante il trimestre più alto (o una media degli stipendi trimestrali – vedi sopra) per una certa percentuale, che divide gli stipendi per un determinato numero, o consultare semplicemente una tabella. L'obiettivo finale è uguale in ogni Stato: assegnare una frazione dei guadagni a cui eri "abituato" sotto forma di regolari sussidi. La quantità di denaro che ricevi come sussidio è sempre inferiore all'ammontare che hai costituito lavorando. Consulta il sito dell'agenzia di collocamento relativa allo Stato in cui vivi per ottenere istruzioni precise.
    • In Texas i sussidi settimanali vengono calcolati dividendo gli stipendi del trimestre più alto per 25 e arrotondando per eccesso o difetto alla cifra più vicina. In altre parole, ricevi 1/25 dello stipendio trimestrale a settimana (mentre se avessi lavorato e guadagnato agli stessi livelli del trimestre più alto, avresti ricevuto circa 1/12 dello stipendio trimestrale a settimana – poco più del doppio). Nel caso del nostro ipotetico lavoratore, 8000/25 = 320 $. Questo lavoratore dovrebbe ricevere 320 dollari a settimana.
    • In California, il procedimento è leggermente diverso. I sussidi di disoccupazione si calcolano abbinando gli stipendi del trimestre più alto ai valori preimpostati presenti in una tabella fornita dalla Employment Development Division.[6] In questo caso, in base di 8.000 dollari guadagnati durante il trimestre più alto al nostro lavoratore spetterebbero $ 308 di sussidi. Nota che questa cifra corrisponde a circa 1/26 dei suoi guadagni trimestrali.
  6. 6
    Preparati alle deduzioni sui tuoi effettivi sussidi settimanali. Prendi l'importo dei sussidi settimanali come valore massimo possibile, piuttosto che come una rappresentazione concreta di quanto ti troverai a ricevere. In realtà, esistono vari motivi per cui probabilmente non "manterrai" tutti i soldi che riceverai con i sussidi settimanali. Per esempio:
    • I sussidi di disoccupazione sono considerati parte del reddito imponibile di una persona e, quindi, si possono applicare alla fonte le imposte previste sull’oggetto imponibile.[7]
    • I sussidi di disoccupazione sono pignorabili per pagare il mantenimento dei figli, i debiti, ecc.
    • Alcuni tipi di lavoro possono essere soggetti a regole uniche in caso di indennità di disoccupazione. Ad esempio, in California se un dipendente scolastico fa una domanda di assunzione tra due periodi, ma ha una ragionevole certezza di tornare al lavoro, è possibile che gli vengano trattenuti i sussidi. Tuttavia, se gli viene negato di tornare al lavoro, potrà percepire gli "arretrati" grazie all'effetto retroattivo.[8]
  7. 7
    Sii pronto a non ricevere un sussidio inferiore rispetto al minimo stabilito dal tuo Stato né superiore rispetto a quello massimo. Ogni Stato prevede diverse "fasce" relative agli importi dei sussidi settimanali. In sostanza, lo Stato non darà né più né meno di certi importi fissi a settimana. Se l'indennità di disoccupazione che hai calcolato è inferiore all'importo minimo previsto dal tuo Stato, aspettati di ricevere l'importo minimo, e viceversa se hai calcolato un sussidio superiore al massimo.
    • Ad esempio, in California il sussidio settimanale massimo è di $ 450. Se il nostro lavoratore era enormemente ricco e invece di $ 8000 ha guadagnato $ 800.000 durante il trimestre più alto, dovrebbe percepire $ 450 dollari a settimana, non 800.000/25 = $ 32.000.
    • In Texas il sussidio settimanale massimo è di $ 454, quindi il nostro lavoratore riceverebbe al massimo tale importo.
  8. 8
    Calcola l'importo massimo dei sussidi moltiplicando tante volte l'importo del sussidio settimanale. Nessuno Stato eroga i sussidi di disoccupazione settimanali a tempo indeterminato. Di solito, "hanno un tetto" che non va oltre una certa quantità di dollari da corrispondere. In seguito, per continuare a ricevere i sussidi, la persona disoccupata deve ripetere la domanda o richiedere una proroga. Di solito, l'importo massimo dei sussidi corrisponde sia a una cifra predeterminata moltiplicata per l'importo dei sussidi settimanali che a una certa percentuale dello stipendio relativo al periodo di base.
    • In Texas l’importo massimo dei sussidi dovuti al beneficiario è 26 volte l'importo dei sussidi settimanali o il 27% di tutti gli stipendi ricevuti nel corso del periodo di base – a seconda dell'importo più basso. Il sussidio settimanale del nostro ipotetico lavoratore equivale a $ 320: 320 x 26 = $ 8320. Il totale dei suoi stipendi relativi al periodo di base corrisponde a $ 29.000: 29.000 x 0,27 = $ 7,830. Quest'ultimo importo è più basso, quindi possiamo dire che l'importo massimo dei suoi sussidi equivale a $ 7,830.
    • In California l'importo massimo dei sussidi dovuti al beneficiario è 26 volte l'importo dei sussidi settimanali o la metà di tutti gli stipendi guadagnati nel corso del periodo di base – a seconda dell'importo più basso. Il sussidio settimanale del nostro ipotetico lavoratore equivale a $ 308: 308 x 26 = $ 8008. Il totale dei suoi stipendi relativi al periodo di base corrisponde a $ 29.000: 29.000 / 2 = $ 14.500. Il primo è più basso, quindi possiamo dire che l'importo massimo dei suoi sussidi equivale a $ 8,008.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Comprendere le Nozioni di Base dell'Indennità di Disoccupazione

  1. 1
    Conosci i tempi di erogazione e l'entità del sussidio. Di solito, una persona che riceve l'indennità di disoccupazione percepisce il sussidio ogni settimana, invece che ogni due settimane o ogni mese, come accade per la maggior parte degli stipendi. La somma di ogni sussidio settimanale si chiama solitamente Weekly Benefit Amount o Weekly Benefit Rate (WBA o WBR). Il WBA varia in base alle dimensioni dell'ultimo reddito maturato dal beneficiario – quanto più ha guadagnato, tanto più alti saranno i sussidi di disoccupazione.[9]
    • Anche se l'unico modo per essere assolutamente sicuri di quanto riceverai ogni settimana con i sussidi di disoccupazione è presentare una domanda, in realtà, puoi calcolare circa il 40-60% dell'ultimo reddito (a seconda di dove vivi).
  2. 2
    Sappi che i sussidi di disoccupazione sono soggetti a regole e limitazioni. Per prevenire le frodi e l'abuso dei sussidi, i governi statali di solito stabiliscono come condizione per ricevere i sussidi che i beneficiari cerchino un lavoro a tempo pieno. È possibile che occasionalmente siano invitati a fornire una prova di della ricerca di un nuovo lavoro mediante la presentazione di un curriculum vitae aggiornato, gli atti della corrispondenza tenuta con i potenziali datori di lavoro, le domande di lavoro, ecc. Si può anche richiedere ai beneficiari di partecipare a incontri o seminari di lavoro.
    • Inoltre, la quantità dei sussidi di disoccupazione ricevuti non è illimitata. Il Maximum Benefits Payable o Maximum Benefit Amount (MBP or MBA) – ovvero, l'"importo massimo dei sussidi erogabili" o "importo massimo del sussidio" – equivale all'importo totale che lo Stato erogherà sotto forma di sussidi di disoccupazione durante il periodo previsto (spesso un anno). Una volta che avrai ricevuto questa somma, probabilmente dovrai ripetere la domanda e/o sostenere un colloquio di ammissibilità per continuare ad avere l'indennità. Il MBP varia da uno Stato all'altro.
  3. 3
    Sappi che ogni Stato hai i propri requisiti di ammissibilità ai sussidi di disoccupazione. Per ricevere l'indennità di disoccupazione, solitamente è necessario soddisfare determinati requisiti di ammissibilità. L'agenzia di collocamento, in genere, verifica se ne hai diritto contattando sia te che il tuo datore di lavoro, perciò non mentire sulla tua idoneità. Per essere ammessi, è necessario aver perso il lavoro per motivi indipendenti dalla propria volontà – per esempio, non puoi essere stato licenziato per incompetenza o aver lasciato il tuo lavoro perché non ti piaceva e presentare una richiesta di disoccupazione. Altri requisiti più comuni che probabilmente è necessario avere, a seconda dello Stato in cui vivi, sono:
    • Aver guadagnato più di una certa somma durante il periodo di base. Di solito, si tratta di un valore abbastanza ridotto – può andar bene anche un lavoro retribuito con salario minimo, se hai lavorato per la maggior parte o in tutto il periodo di base. Questo requisito viene stabilito per evitare che le persone che hanno lavorato molto poco durante il periodo di base possano fare richiesta dei sussidi.
    • L'ipotetico sussidio settimanale deve essere superiore a una certa frazione del tuo reddito totale maturato durante una parte o in tutto il periodo base. Come già detto, questo requisito viene stabilito per evitare che le persone che hanno lavorato molto poco facciano domanda per i sussidi di disoccupazione.
    • Aver lavorato un certo numero di giorni o di ore durante il periodo di base. Vedi sopra.
    Pubblicità

Consigli

  • È possibile utilizzare un periodo di base alternativo se non è stata accumulata la quantità necessaria di ore lavorate facendo il calcolo tradizionale del periodo di base. Il numero di ore richieste varia da Stato a Stato, ma di solito equivale a circa 680 ore.
  • Anche se non è una necessità, un avvocato specializzato in questioni lavorative può orientarti a inoltrare la domanda e a calcolare l'importo del sussidio settimanale.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non contare sull'indennità di disoccupazione per un lungo periodo. Nella maggior parte degli Stati puoi ricevere i sussidi solo per 26 settimane.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Mondo del Lavoro
Questa pagina è stata letta 6 640 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità