Come Calcolare l'Utilità Marginale

Scritto in collaborazione con: Michael R. Lewis

In questo Articolo:Usare l'Equazione di Utilità MarginaleCalcolare l'Unità Marginale per ogni Unità AggiuntivaUsare una Tabella dell'Utilità Marginale6 Riferimenti

Nell'economia, l'utilità marginale (abbreviazione "UM") è un modo per misurare il valore o la soddisfazione ottenuti da un cliente che consuma un prodotto. Come definizione generale, UM è uguale alla variazione di utilità totale divisa per la variazione nella quantità dei beni consumati.[1] Un modo comune per descrivere questo concetto è l'utilità tratta da una persona da ogni unità addizionale di bene consumato.

Parte 1
Usare l'Equazione di Utilità Marginale

  1. 1
    Impara a conoscere il concetto economico di utilità. L'idea di "utilità" è fondamentale per capire l'utilità marginale. Approssimativamente, l'utilità è il "valore" o la "soddisfazione" tratta da un cliente che consuma un certo numero di beni.[2] Naturalmente è difficile assegnare un valore numerico a questo concetto. Un buon modo per farlo è pensare all'utilità come un "la quantità di denaro che un cliente potrebbe pagare per la soddisfazione ricevuta da un bene".
    • Ipotizziamo, ad esempio, che tu sia affamato e stia comprando del pesce da mangiare per cena. Ipotizziamo che un pesce costi 2 €. Se sei così affamato da essere disposto a pagare 8 € per il pesce, si dice che il pesce ha 8 € di utilità. In altre parole, sei disposto a pagare 8 € per la soddisfazione ottenuta dal pesce, a prescindere dal suo costo reale.
  2. 2
    Trova l'utilità totale ottenuta dal consumo di un certo numero di beni. "Utilità totale" è il concetto di utilità applicato a più di un bene. Se consumando un bene ottieni una certa quantità di utilità, consumarne più di uno darà una quantità superiore, più bassa o uguale. Questo valore è l'utilità totale.
    • Ipotizziamo, ad esempio, che tu abbia intenzione di mangiare due pesci. Dopo aver mangiato il primo però, non sarai affamato come prima. Pagheresti solo 6 € per la soddisfazione extra del secondo pesce. Non avrà lo stesso valore quando sarai più sazio. Questo significa che i due pesci hanno, insieme, un'utilità totale di 14 €.
    • Nota che non è importante che tu acquisti o meno il secondo pesce. L'UM considera solo quanto pagheresti per averlo. Nella vita reale, gli economisti usano modelli matematici complessi per predire quanto un consumatore pagherebbe per un bene.
  3. 3
    Trova l'utilità totale ottenuta dal consumo di un diverso numero di beni. Per trovare l'UM, ti serviranno due diversi valori di utilità totale. Userai la differenza tra i valori per calcolare l'UM.
    • Ipotizziamo, nella situazione d'esempio precedente, che tu decida di essere abbastanza affamato da mangiare quattro pesci. Dopo il secondo pesce ti senti più sazio, perciò pagheresti solo 3 € per il pesce seguente. Dopo il terzo, sei quasi completamente pieno, perciò pagheresti solo 1 € per l'ultimo pesce.
    • La soddisfazione che otterresti dal pesce è quasi interamente cancellata dalla sensazione di essere troppo pieno. Possiamo dire che i quattro pesci offrano un'utilità totale di 8 € + 6 € + 3 € + 1 € = 18 €.
  4. 4
    Dividi la differenza tra l'utilità totale per la differenza tra le unità. Il risultato è l'utilità marginale o l'utilità generata da ogni unità addizionale consumata. Nell'esempio precedente, calcoleresti l'UM come segue:
    • 18 € - 14 € = 4 €
    • 4 - 2 = 2
    • 4 €/2 = 2 €
    • Questo significa che, tra il secondo e il quarto pesce, ogni pesce extra vale solo 2 € di utilità per te. Si tratta di un valore medio — il terzo pesce naturalmente vale 3 € e il quarto 1 €.

Parte 2
Calcolare l'Unità Marginale per ogni Unità Aggiuntiva

  1. 1
    Usa l'equazione per trovare l'UM di ogni unità addizionale. Nell'esempio precedente, abbiamo trovato l'UM media di molti beni consumati. Si tratta di uno degli usi validi dell'UM. Spesso però questo valore è applicato alle singole unità consumate. Questo ci dà l'UM precisa per ogni bene addizionale (non un valore medio).
    • Trovare questo valore è più facile di quanto sembra. Usa la normale equazione per trovare l'UM e usa uno come variazione della quantità dei beni.
    • Nella situazione d'esempio, conosci già il valore UM per ogni unità. Quando non avevi ancora mangiato, l'UM del primo pesce era 8 € (8 € di utilità totale - 0 € precedenti / variazione di un'unità), l'UM del secondo pesce è 6 € (14 € di utilità totale - gli 8 € precedenti / variazione di un'unità) e così via.
  2. 2
    Usa l'equazione per massimizzare l'utilità. Nella teoria economica, i clienti prendono decisioni su come spendere il denaro nel tentativo di massimizzare la loro utilità.[3] In altre parole, i clienti vogliono ottenere la soddisfazione massima per la loro spesa. Questo significa che i clienti avranno la tendenza ad acquistare prodotti o beni finché l'utilità marginale di acquistare un prodotto in più è inferiore al costo marginale (il prezzo di un'unità in più).
  3. 3
    Determina il valore dell'utilità persa. Riprendiamo di nuovo la situazione esempio. All'inizio dell'articolo, abbiamo stabilito che ogni pesce costa 2 €. Nei passaggi precedenti, abbiamo determinato che il primo pesce ha un'UM di 8 €, il secondo di 6 €, il terzo di 3 € e il quarto di 1 €.
    • Con queste informazioni, non acquisteresti il quarto pesce. La sua utilità marginale (1 €) è inferiore al suo costo marginale (2 €). In sostanza, stai perdendo utilità nella transazione, quindi non è a tuo favore.

Parte 3
Usare una Tabella dell'Utilità Marginale

Esempio: Biglietti per un Film Festival
Biglietti acquistati Utilità Totale Utilità Marginale
1 10 10
2 18 8
3 24 6
4 28 4
5 30 2
6 30 0
7 28 -2
8 18 -10
  1. 1
    Assegna le colonne per quantità, utilità totale e utilità marginale. Quasi tutte le tabelle di UM hanno almeno queste tre colonne. In alcuni casi ne sono presenti altre, ma queste riportano le informazioni più importanti. Tipicamente, sono disposte da sinistra a destra.
    • Nota che i titoli delle colonne non saranno sempre esattamente questi. La colonna "Quantità", ad esempio, potrebbe essere chiamata "Oggetti acquistati", "Unità acquistate" o qualcosa di simile. Quello che conta sono le informazioni nella colonna.
  2. 2
    Cerca la tendenza a rendimenti decrescenti. Una classica tabella UM è spesso usata per dimostrare che, man mano che un cliente acquista più unità di un bene, il desiderio di acquistarne "ancora di più" scende. In altre parole, dopo un certo momento, l'utilità marginale di ogni bene aggiuntivo inizierà a decrescere. Alla fine, il cliente inizierà a essere meno soddisfatto di prima da ogni bene aggiuntivo.
    • Nella tabella d'esempio precedente, questa tendenza inizia quasi subito. Il primo biglietto del festival offre molta utilità marginale, ma ogni biglietto dopo il primo dà sempre meno. Dopo sei biglietti, ogni biglietto extra ha, in effetti, un'UM negativa, che riduce la soddisfazione totale. La spiegazione di questo fenomeno è che, dopo sei visite, il cliente si stufa di vedere sempre gli stessi film.
  3. 3
    Massimizza l'utilità nel punto in cui il prezzo marginale supera l'UM. La tabella d'utilità marginale permette di prevedere facilmente quante unità acquisterà un cliente. Come promemoria, i clienti hanno la tendenza ad acquistare finché il prezzo marginale (il costo di un'unità aggiuntiva) è maggiore dell'UM. Se conosci il costo dei beni analizzati nella tabella, il punto di massimo dell'utilità è l'ultima riga in cui l'UM è superiore al costo marginale.
    • Ipotizziamo che i biglietti nell'esempio precedente costino più di 3 € l'uno. In questo caso, l'utilità è massima quando il cliente acquista 4 biglietti. Il biglietto seguente ha un'UM di 2 €, inferiore al costo marginale di 3 €.
    • Nota che l'utilità non è necessariamente massima quando l'UM inizia a diventare negativa. È possibile che dei beni diano dei benefici al cliente, senza valere il loro costo. Il quinto biglietto della tabella, ad esempio, ha ancora un'UM positiva di 2 €. Non si tratta di un'UM negativa, ma riduce comunque l'utilità totale, perché non vale il costo.
  4. 4
    Usa i dati della tabella per trovare informazioni aggiuntive. Quando hai letto le tre colonne principali, diventa più facile trovare più dati numerici sulla situazione analizzata dalla tabella. Questo è vero soprattutto se stai usando un programma di fogli di calcolo che possa fare i conti per te. Di seguito troverai due tipi di dati che potresti inserire in colonne aggiuntive, a destra delle tre citate in precedenza:
    • Utilità media: l'utilità totale in ogni fila divisa per la quantità di beni acquistati.[4]
    • Surplus del consumatore: l'utilità marginale di ogni riga meno il costo marginale del prodotto. Rappresenta il profitto in termini di utilità che il consumatore ottiene dall'acquisto di ogni prodotto.[5] Chiamato anche "surplus economico".

Consigli

  • È importante capire che le situazioni negli esempi precedenti sono situazioni modello. Ovvero, rappresentano clienti ipotetici (e non reali). Nella vita reale, i clienti non sono del tutto razionali — potrebbero, ad esempio, non acquistare il numero di beni necessari per massimizzare l'utilità.[6] I buoni modelli economici sono ottimi strumenti per predire il comportamento dei clienti su vasta scala, ma spesso non riproducono esattamente la vita reale.
  • Se aggiungi la colonna del surplus del cliente alla tabella (come discusso in precedenza), il punto in cui l'utilità è massimizzata sarà l'ultima riga prima che il surplus del cliente diventi negativo.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Michael R. Lewis. Michael R. Lewis è un dirigente aziendale in pensione, un imprenditore e un consulente di investimento che vive in Texas. Ha oltre 40 anni di esperienza nel settore di Business e Finanza.

Categorie: Matematica

In altre lingue:

English: Calculate Marginal Utility, Español: calcular la utilidad marginal, Русский: посчитать предельную полезность, Português: Calcular a Utilidade Marginal, Deutsch: Grenznutzen berechnen, Français: calculer l'utilité marginale, Tiếng Việt: Tính Hữu dụng Biên, Bahasa Indonesia: Menghitung Utilitas Marjinal, 한국어: 한계효용 구하는 법, ไทย: คำนวณอรรถประโยชน์เพิ่ม, 中文: 计算边际效用

Questa pagina è stata letta 13 291 volte.
Hai trovato utile questo articolo?