Come Calcolare la Retribuzione Lorda

3 Metodi:Determinare la Retribuzione Oraria LordaDeterminare la Retribuzione Lorda del SalarioDeterminare la Retribuzione Lorda Desiderata

La retribuzione lorda è lo stipendio complessivo remunerato per un determinato periodo di tempo lavorativo, senza tener conto di eventuali deduzioni per tasse, assicurazioni, piani pensionistici ecc. Conoscere l'ammontare della retribuzione netta – la somma effettiva che porti a casa – è sicuramente più rilevante in termini di vita quotidiana, ma per ragioni diverse potresti voler conoscere anche l'ammontare della retribuzione lorda. Forse sei curioso di sapere quanto lo stato detrae esattamente dal tuo stipendio, o forse intendi impostare come obiettivo una retribuzione lorda maggiore per poterti assicurare un'entrata più consistente. A prescindere dalle tue intenzioni, calcolare la retribuzione lorda per un dato periodo di tempo richiede solo l'esecuzione di qualche semplice operazione.

1
Determinare la Retribuzione Oraria Lorda

  1. 1
    Somma le tue ore lavorative per il periodo di tempo desiderato. Se sai quante ore hai lavorato durante questo periodo, puoi calcolare la retribuzione lorda annuale, mensile, bisettimanale, settimanale o persino giornaliera.
    • Ad esempio, ammettiamo che la scorsa settimana tu abbia totalizzato 25 ore lavorando part-time – infatti, hai totalizzato le stesse 25 ore a settimana nell'ultimo anno.
  2. 2
    Includi eventuali straordinari e ore lavorative a tariffa doppia. Se superi le normali ore settimanali di lavoro o lavori durante i fine settimana, i giorni festivi o in un altro periodo che non rientri nello standard del piano lavorativo, potresti ricevere una retribuzione oraria lorda maggiore.
    • Gli straordinari vengono spesso calcolati moltiplicando le ore lavorative svolte per il fattore 1,5: significa che un'ora di straordinario viene pagata una volta e mezzo la tariffa dell'ora standard. La tariffa doppia, ovviamente, paga due volte la somma di una normale ora lavorativa. Parla delle tariffe orarie concordate con il tuo datore di lavoro.
    • I lavoratori part-time non fanno molti straordinari, ma supponiamo che 5 delle tue ore lavorative della scorsa settimana (e di ciascuna settimana nell'ultimo anno) siano state pagate a tariffa doppia. Poiché 5 delle 25 ore totalizzate la scorsa settimana ti sono state pagate due volte, è come se avessi lavorato per 30 ore retribuite alla tariffa normale ([20 x 1] + [5 x 2] = 30).
  3. 3
    Moltiplica le tue ore per la tariffa oraria. Se non conosci la tariffa oraria che ti viene retribuita, consulta la tua busta paga o il tuo datore di lavoro.
    • Nel nostro esempio, supponiamo che la tua tariffa oraria sia pari a €13,50. Avremo quindi 30 x €13,50 = €405. Nell'ultimo anno (52 settimane), il totale ammonterebbe a 52 x €405 = €21.060.
    • Se la matematica non è il tuo forte o nel computo devi includere molte ore di straordinari ecc., puoi utilizzare dei semplici calcolatori online per determinare la retribuzione lorda.[1]
  4. 4
    Aggiungi eventuali mance, commissioni o bonus ricevuti in un dato periodo di tempo. La retribuzione lorda tiene conto di tutto ciò che guadagni durante il periodo lavorativo e senza togliere nulla.
    • Ammettiamo che la scorsa settimana tu abbia guadagnato un bonus per la produttività di €45, e supponiamo anche che tu sia stato costantemente produttivo e abbia guadagnato gli stessi €45 per ciascuna settimana lavorativa nell'ultimo anno.
    • Le nuove somme totalizzate diventerebbero quindi €405 + €45 = €450 settimanali e €405 x 52 = €23.400 annuali.
    • In questo esempio, pertanto, la tua retribuzione lorda settimanale ammonterebbe a €450, ovvero €23.400 annuali. Questo è ciò che guadagneresti durante quei periodi senza tener conto delle successive detrazioni fiscali.
  5. 5
    Confronta i tuoi calcoli con i documenti fiscali relativi al tuo stipendio. Se sei un dipendente in regola, dovresti ricevere una busta paga – cartacea o digitale – con le tue retribuzioni, che siano settimanali, bisettimanali o altro. Il documento ti mostrerà l'ammontare della retribuzione lorda per il periodo in questione.
    • Ogni anno, durante il periodo della certificazione dei redditi, riceverai anche il CUD (Certificato Unico Dipendente) rilasciato dal tuo datore di lavoro ai fini fiscali. Tale documento mostra invece l'ammontare della retribuzione lorda per il lavoro svolto nell'ultimo anno.

2
Determinare la Retribuzione Lorda del Salario

  1. 1
    Determina il tuo salario di base. I dipendenti stipendiati lavorano sotto contratto per un importo e un periodo di tempo prestabiliti, senza tener conto del numero di ore lavorative svolte (a meno che non vi siano degli straordinari). Generalmente, il tuo stipendio equivale all'ammontare della paga base per un anno.
    • Ad esempio, supponiamo che guadagni uno stipendio annuale di base pari a €30.000.
  2. 2
    Dividi il tuo stipendio annuale di base per 12 (mensilmente), 52 (settimanalmente) o 365 (giornalmente). Esegui questa operazione solo nel caso in cui il periodo di tempo calcolato per la tua retribuzione lorda sia inferiore a un anno.
    • Secondo l'esempio, il tuo stipendio annuale di base ammonta a €577 a settimana (€30.000/52 = $577).
  3. 3
    Includi eventuali ore di straordinario o a tariffa doppia. I dipendenti stipendiati potrebbero totalizzare degli straordinari lavorando per un maggior numero di ore durante un periodo di retribuzione. Ammettiamo che il tuo contratto stabilisca una settimana di 40 ore lavorative, le ore extra svolte potrebbero essere retribuite di 1,5 volte (ovvero, 2 ore di straordinario equivalgono a 3 ore lavorative normali perché 2 x 1,5 = 3).
    • Seguendo il nostro esempio, supponiamo che tu abbia totalizzato nell'ultimo anno 2 ore di straordinario a settimana e che il tuo stipendio sia basato su una settimana lavorativa di 40 ore. Il tuo salario base di €577 a settimana diviso per 40 ore equivarrebbe a €14 all'ora (arrotondando).
    • Continuando il nostro calcolo, le tue 2 ore di straordinario a settimana equivalgono a 3 ore normali (2 x 1,5 = 3), il che significa che verrai pagato come se ne avessi lavorato 3 a una tariffa oraria di €14. Pertanto, aggiungeremo €42 (€14 x 3) al tuo stipendio base settimanale per ottenere €619.
  4. 4
    Aggiungi eventuali mance, commissioni o bonus ricevuti in un dato periodo. Ricorda che la retribuzione lorda tiene conto di tutto ciò che guadagni durante il periodo lavorativo, senza togliere nulla.
    • Per semplicità, ammettiamo tu sia un rappresentante di vendita incredibilmente produttivo e abbia guadagnato nell'ultimo anno una commissione di €120 a settimana. Aggiunto al tuo stipendio base settimanale, insieme agli straordinari pari a €619, il totale settimanale equivarrebbe ora a €739. Questo è l'ammontare della tua retribuzione lorda settimanale.
    • Considerando l'intero anno, €739 x 52 = €38.428. Questa cifra, invece, rappresenterebbe l'ammontare della retribuzione lorda annuale.
  5. 5
    Confronta i tuoi calcoli con i documenti fiscali relativi al tuo stipendio. Come dipendente stipendiato riceverai una busta paga (cartacea o digitale) generalmente a intervalli di una o due settimane o su base mensile. Questo documento elencherà le voci della retribuzione lorda, la retribuzione netta, gli imponibili e altre deduzioni fiscali.
    • La retribuzione lorda da dipendente può essere facilmente reperita nel modello CUD, che viene consegnato ai dipendenti una volta l'anno entro il 28 febbraio.[2]

3
Determinare la Retribuzione Lorda Desiderata

  1. 1
    Stabilisci la somma che vorresti ottenere come retribuzione netta. In parole semplici, quanto denaro ti occorrerebbe o quanto ne vorresti riportare a casa ogni settimana, mese o anno per sostenere il tuo stile di vita? L'obiettivo di questo esercizio è di capire a quanto ammonterebbe la retribuzione lorda necessaria per portare a casa la somma netta desiderata.
    • Ad esempio, ammettiamo tu abbia stabilito di portare a casa €2.100 al mese per pagare le spese mensili e poter risparmiare (o spendere) ciò che ne rimane. Supponiamo anche che la tua attuale retribuzione netta sia pari a €1.800.
  2. 2
    Usa l'ultima busta paga per determinare un valore percentuale tra la retribuzione lorda e quella netta. Ad esempio, se l'assegno della tua paga settimanale riporta una retribuzione lorda pari a €600 (o €2.400 al mese) e porti a casa €450 a settimana (€1.800 al mese), la tua retribuzione netta equivarrebbe al 75% (0,75) della tua retribuzione lorda.
    • Il calcolo da eseguire sarebbe quindi: 450/600 = 0,75 (settimanale) o 1.800/2.400 = 0,75 (mensile).
  3. 3
    Dividi la retribuzione netta desiderata per la percentuale calcolata. Se desideri portare a casa €2.100 al mese e sai che l'attuale percentuale equivale al 75% della tua retribuzione lorda (considerando le imposte fiscali e altre detrazioni), puoi determinare l'ammontare della retribuzione netta a cui aspiri.
    • Il calcolo da eseguire in questo caso sarebbe: €2.100/0,75 = €2.800. Pertanto, se desideri portare a casa €2.100 al mese, il tuo obiettivo è quello di guadagnare €2.800 al mese (€700 settimanali) in termini di retribuzione lorda.
    • Nota che questo metodo fornisce solo un'approssimazione e si avranno risultati più precisi solo quando la differenza tra l'ammontare del tuo stipendio attuale e quello dello stipendio desiderato è minima. Variare gli importi delle trattenute fiscali, ad esempio, sbilancerà i calcoli se la tua retribuzione netta effettiva è pari a €1.500 mensili e quella desiderata pari a €15.000.
  4. 4
    Usa un calcolatore per l'inversione contabile. Se hai già in mente l'importo desiderato per la tua retribuzione netta, puoi calcolare l'ammontare della retribuzione lorda necessaria per raggiungere la cifra a cui aspiri avvalendoti di diversi strumenti online.
    • Uno dei benefici dei calcolatori per l'inversione contabile è che sono calibrati in base ai valori fiscali e di detrazione vigenti in specifici Paesi, permettendoti di personalizzare le somme delle trattenute e fornendoti una rappresentazione più accurata della retribuzione che desideri.[3][4]

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Finanza Business e Materie Legali

In altre lingue:

English: Work out Gross Pay, Español: calcular el sueldo bruto, Bahasa Indonesia: Menghitung Penghasilan Kotor

Questa pagina è stata letta 14 577 volte.

Hai trovato utile questo articolo?