Come Calcolare una Strategia negli Scacchi

Quando giochi a scacchi, sei capace di calcolare le mosse successive in anticipo? È più difficile di quanto appaia, ma puoi imparare anche tu. Una volta imparato quest'esercizio di visualizzazione, ti accorgerai di potere calcolare molte più mosse di quanto tu abbia mai pensato di poter fare e, la prossima volta che giocherai una partita, non ti accontenterai più di farlo senza ragionare!

Passaggi

  1. 1
    Prepara una scacchiera. Assicurati di usarne una con delle annotazioni algebriche: ti aiuteranno a leggere le tue mosse e a giocare da entrambi i lati, in modo da poter studiare la partita e ricordare le mosse di ciascun giocatore, analizzandole.
    • Sul fondo troverai le lettere minuscole dalla a alla h. Sul lato invece troverai i numeri dall'1 all'8.
    • Ogni casella ha le sue coordinate. La prima casella della scacchiera, per esempio, è a1.
    • Per descrivere una mossa, inizia scrivendo in maiuscolo la prima lettera della pedina. Scrivi quindi la casella in cui si è spostata. Se due diversi pezzi che iniziano con la stessa lettera possono muoversi nella stessa casella, includi anche la casella originaria della pedina.
    • Ogni pezzo viene chiamato con l'iniziale del suo nome. Nel caso di un pedone non è necessario riportare l'iniziale in maiuscolo: basta scrivere le coordinate della casella di destinazione. L'arrocco viene segnato come 0-0 dal lato del re e 0-0-0 da quello della regina.
    • Ci sarebbero altre regole da spiegare a proposito delle regole di lettura di una partita a scacchi ma, per il momento, cerca di seguire semplicemente le direzioni e di iniziare a fare pratica a livello visivo.
  2. 2
    Gioca le seguenti mosse da ciascun lato: 1. e4 per i bianchi e 1. e5 per i neri. Nel segnapunti dovrebbe apparire così: 1. e4 e5.
    • Gioca quindi un 2. Ac4 Rf6.
    • Passa quindi a 3. Cf3 Rg6 4. Cc3 Rxg2. L'uso di una x minuscola indica che quella pedina ne ha mangiata un'altra. In questo caso la regina ha catturato il pedone su g2.
  3. 3
    Inizia a fare pratica. Anche se dovrai calcolare le mosse del giocatore bianco, visualizza quelle di entrambi i lati.
  4. 4
    Analizza quanto accaduto prima. La regina ha mangiato un pedone. Perdere una pedina o un pedone, volente o nolente, non è certo positivo: ma d'altra parte muovere lo stesso pezzo due volte in apertura non è una buona idea, come nemmeno muovere la regina per prima, dato che è una pedina così potente da essere spesso presa di mira. L'avidità può far finire nei guai qualunque giocatore, soprattutto quando si sceglie di passare all'attacco prima che i pezzi siano sistemati nel modo corretto. Spesso e volentieri i pezzi che non sono protetti possono cadere vittima della strategia del tuo avversario. Tenendo a mente queste cose, vediamo se esiste un modo per contrattaccare.
  5. 5
    Calcola. Trova cinque mosse possibili. Ne potrai realizzare soltanto una: ecco cosa significa calcolare con tre mosse di vantaggio. Non basta scegliere una mossa e metterla in pratica. Bisogna trovarne il più possibile e analizzarle tutte, individuando la mossa migliore possibile e cercando di capire quanto può essere efficace. Fra i migliori giocatori di scacchi esiste una regola che dice: guarda tutte le pedine e colpisci. In questo caso hai a disposizione una mossa molto efficace. Osserva per un momento la scacchiera e cerca di capire qual è. Passa quindi al passaggio successivo, ma cerca prima di visualizzarla da solo.
  6. 6
    Inizia il processo di visualizzazione. Hai trovato Axf7? Ecco la mossa di cui stavamo parlando! Passa quindi alla parte relativa alla visualizzazione: non toccare le pedine, procedi mentalmente.
    • Cerca di visualizzare come sarà la tastiera dopo aver giocato Axf7. Immagina la posizione delle pedine.
    • Visualizzando la posizione delle pedine, chiediti: Che opzioni ha il giocatore nero per salvarsi dallo scacco?. Quante possibilità ci sono? Precisamente, sono 3: il re può catturare l'alfiere su f7, può spostarsi dove si trovava la regina su d8 o può avanzare sulla casella e7.
    • Immagina il re che cattura la pedina su f7. Visualizza le nuove posizioni assunte dalle pedine rimanenti dopo queste due mosse. Cerca di tenere bene a mente l'immagine.
    • Chiediti quindi che cosa potrebbe fare il giocatore bianco. Che mossa può fare in questa nuova posizione in cui il re nero si trova sulla casella f7? Cerca di pensare alle varie alternative e cerca di individuare quella di maggiore successo, ricordandoti di tenere sempre in considerazione tutte le pedine e gli eventuali scacchi. Hai trovato qualcosa di efficace? Potresti giocare un Cg5, ma questa mossa presenta alcuni problemi. La regina sorveglia quella casella e potrebbe catturare la tua pedina. Com'è possibile spostarla? Potresti, per esempio, muovere la torre sulla casella g. Dove potrebbe andare la regina a questo punto? Su una sola casella. Immaginala spostarsi su h3. Ora puoi fare scacco con il cavallo. Noti qualcos'altro a proposito della mossa Cg5? Sì, è proprio una biforcazione. Hai mangiato la regina. Hai sacrificato l'alfiere per eliminare la regina: non c'è male.
    • Vedi delle alternative per la regina nera? no. Probabilmente il giocatore nero può solo spostare la torre su g1 per trarne il maggior vantaggio possibile. Puoi invertire l'ordine delle mosse per evitare questa reazione? E se invece di spostare subito Axf7 lo facessi dopo aver inseguito la regina su h3? Potrai mangiarla minimizzando le perdite. Facendo così, però, potresti aver rivelato al tuo avversario un indizio sulla tua strategia.
  7. 7
    Continua a fare pratica. Dopo aver completato quest'esercizio, avrai visualizzato in anticipo le tre mosse successive alla tua. In una partita reale, cerca di analizzare più della tua semplice mossa. Ripeti questo progetto per tutte le situazioni che ti troverai a valutare. Più riesci ad andare avanti e più sarai in grado di visualizzare le due, tre o quattro mosse successive, meglio saprai giocare a scacchi.

Consigli

  • Considera tutte le pedine, le possibili catture e gli eventuali scacchi.
  • Non basarti sulla prima opzione che ti viene in mente. Funzionerebbe solo nel caso in cui il tuo avversario faccia la peggiore mossa possibile. Gioca sempre come se il tuo avversario vedesse le tue trappole e come se potessi perdere se la tua strategia fallisse e peggiorasse la tua posizione. Usa la strategia spicciola solo se migliora la tua posizione, non se la peggiora.
  • Cerca di prevedere la strategia del tuo avversario in modo da prevenirla.
  • Ricordati che le pedine isolate vengono mangiate. Se una pedina è senza difesa, cerca di prevenire gli eventuali attacchi che potrebbero colpirla.

Cose che ti Serviranno

  • Una scacchiera con annotazione algebriche

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giochi

In altre lingue:

English: Calculate Chess Tactics, Español: calcular estrategias de ajedrez, Русский: просчитывать тактические варианты в шахматах, Português: Calcular Jogadas no Xadrez

Questa pagina è stata letta 2 314 volte.
Hai trovato utile questo articolo?