Come Calmare un Cane

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

In questo Articolo:Calmare il Tuo CanePrevenire l'Ansia del Cane14 Riferimenti

Il modo in cui decidi di calmare il tuo cane dipende sostanzialmente dalle varie situazioni. Gli sconosciuti, i tuoni, i fuochi d'artificio, i camion della nettezza urbana, le visite dal veterinario e la presenza di altri animali possono impaurirlo, renderlo ansioso o nervoso. In questi casi, l'istinto del padrone è quello di coccolare e abbracciare il suo amico peloso, ma esistono modi migliori per gestire la situazione, tra cui quello di insegnargli a non assumere un atteggiamento timoroso, agitato o impulsivo. Per calmare un cane, è necessario interpretare il suo comportamento e riflettere un istante per arrivare a capire qual è la causa della sua reazione.

1
Calmare il Tuo Cane

  1. 1
    Riconosci il linguaggio del corpo di un cane ansioso. Il linguaggio del corpo di questo animale è complesso e spesso può essere frainteso. Non è necessario individuare nessun segnale universale che indichi ansia o paura, perché ogni cane reagisce in modo diverso. In caso di paura, non è insolito che un soggetto agisca in maniera aggressiva, mentre un altro scappi e si nasconda. Entrambi desiderano protezione, ma ognuno elabora la situazione in maniera differente. Ecco qualche indizio piuttosto frequente:
    • Postura curva del corpo
    • Distogliere lo sguardo o dilatare le pupille
    • Orecchie abbassate o leggermente all'indietro
    • Fronte corrugata
    • Gemere
    • Tremare o agitarsi fisicamente
    • Zampe sudate
    • Perdita del controllo della vescica o dell'intestino[1]
  2. 2
    Arriva a comprendere qual è la causa del suo comportamento. La maggior parte delle volte è evidente: potrebbe avere chiaramente la paura di un tuono, una particolare persona, un rumore forte o un determinato luogo. Mettiti nei suoi panni: non conosci bene il mondo, ma vedi qualcosa di impressionante. Come reagiresti? Quindi, cerca di immedesimarti nel tuo amico peloso.[2]
  3. 3
    Diminuisci le fonti di ansia. Porta il cane in un'altra stanza, se una determinata persona lo rende ansioso. Abbassa le persiane e alza la musica per coprire il rumore dei tuoni o dei fuochi d'artificio. Se preferisce scappare e nascondersi là dove si sente più sicuro, magari nel suo trasportino, avvolgilo con una coperta leggera in modo da attutire il frastuono. Anche in questo caso, il metodo che scegli di utilizzare per calmarlo dipende da ciò che gli incute timore.[3]
    • Puoi fornirgli uno spazio sicuro aprendo la porta di una stanza lontana dai rumori forti o insegnandogli a entrare nel trasportino. In quest'ultimo caso, il cane considererà la sua gabbietta il luogo più sicuro di tutti.[4]
  4. 4
    Distrailo. È meglio dare al cane qualcosa su cui concentrarsi, che sia "positivo" e anche produttivo. Ha già un giocattolo preferito o un bastoncino da rosicchiare? Se è così, porgiglielo per distrarlo dagli stimoli negativi. Trasforma una situazione stressante in una più giocosa. Alla fine, assocerà la fonte della sua tensione a un'esperienza divertente e, in seguito, non si lascerà più condizionare dalle sollecitazioni negative (che possono essere gli sconosciuti, i tuoni, il veterinario o altri animali).
  5. 5
    Accarezzalo. Ogni cane è diverso e, quindi, anche il modo di accarezzare procura a ogni cane un piacere diverso. Alcuni preferiscono massaggi delicati e dolci, mentre altri adorano pacche e abbracci vigorosi. Una delle strategie più comuni è massaggiare delicatamente la schiena. Pertanto, posiziona il palmo della mano sulla parte superiore della testa del cane e segui lentamente la colonna vertebrale fino ai fianchi. Fallo più volte finché non si sarà calmato.[5]
    • Tuttavia, tieni presente che le carezze possono essere fraintese e considerate, quindi, come una ricompensa per il fatto che si sente spaventato. Anche se sembra una controindicazione, accarezzandolo rischi senza volere di insegnargli ad avere paura in futuro. Giudica le circostanze, ma sappi che a volte è molto meglio ignorare un comportamento timoroso, così gli farai capire che non ha nulla di cui preoccuparsi.
  6. 6
    Usa la pettorina Thundershirt.[6] Si tratta di una pettorina che si applica sul busto dell'animale e che va a esercitare una certa pressione quando diventa ansioso. Il cane interpreta la stretta di questo dispositivo come un bambino avverte le fasce. Per alcuni esemplari è confortante.[7]

2
Prevenire l'Ansia del Cane

  1. 1
    Addestralo. Molti istruttori cinofili credono che l'ansia, l'eccitabilità o la paura di un cane sia la conseguenza diretta di un addestramento inadeguato. Pertanto, devi rafforzare il comportamento positivo quando addestri il tuo amico peloso. Insegnagli a non andare in ansia dal veterinario, a non eccitarsi eccessivamente al parco o a spaventarsi quando c'è un temporale. A tale scopo, comandagli qualcosa su cui abbia l'opportunità di concentrare la sua attenzione, dopodiché offrigli una ricompensa una volta che avrà eseguito quanto gli hai ordinato.[8]
    • Per esempio, dopo aver raggiunto lo studio veterinario, se diventa troppo ansioso in sala d'attesa, digli "seduto" o "terra". Qualsiasi comando di base andrà bene. Una volta che avrà obbedito, premialo. In questo modo consoliderai il suo addestramento e lo distrarrai dalla situazione che gli procura stress. In futuro, potrebbe anche associare la sala d'attesa del veterinario al fatto che, stando seduto, potrà ricevere una ricompensa, non alla tensione di essere visitato da uno sconosciuto.[9]
  2. 2
    Maschera la tua reazione. Il cane pensa che tu sia un membro del suo branco. Se ti vede ansioso o impaurito, assumerà il tuo stesso stato d'animo. Se vi trovate in una situazione che ti preoccupa, non darlo a vedere. Tira qualche respiro profondo e conta, espirando in modo lento e accorto.
    • Per esempio, se porti il cane dal veterinario per un intervento e sei stressato al solo pensiero, non fare in modo che se ne accorga. In situazioni simili, è preferibile creare sempre un'atmosfera positiva a vantaggio dell'animale. Al contrario, se strilli ogni volta che senti un tuono, il cane penserà che ci sia qualcosa da temere. Questo comportamento alimenterà anche la sua ansia.[10]
  3. 3
    Usa i diffusori di feromoni. I feromoni sono sostanze biochimiche emesse dalla madre durante l'allattamento, che vanno a tranquillizzare i cuccioli, facendoli sentire sicuri e protetti. Esistono in commercio versioni sintetiche di queste sostanze, note come feromoni appaganti del cane, vendute in molti negozi per animali domestici. È sufficiente inserire il diffusore nella presa della corrente elettrica o legarlo al collare del cane e, in seguito, osservare l'animale mentre si calma.[11]
  4. 4
    Somministragli le compresse di zylkene. In pratica, si tratta di un integratore che contiene una molecola estratta dalle proteine del latte ad azione calmante, come il diazepam. Si somministra due volte al giorno ed è stato dimostrato che tranquillizza i cani durante i temporali, le visite dal veterinario o quando devono stare nel trasportino.[12]
  5. 5
    Consulta il veterinario. Sarà in grado di consigliarti quali misure sono più adatte – sia comportamentali sia di carattere medico. Se è necessario, puoi farti prescrivere un farmaco più forte. Somministralo al cane solo se viene stabilito dal veterinario, seguendo le dovute indicazioni. Di solito vengono usati cinque tipi di farmaci per trattare i problemi comportamentali nei cani: le benzodiazepine, gli inibitori della monoamino ossidasi, gli antidepressivi triciclici e gli inibitori della ricaptazione della serotonina.[13]

Consigli

  • Alcuni studi hanno dimostrato che anche la sterilizzazione e/o la castrazione contribuisce a calmare i cani. Il momento preciso per eseguire questa operazione (ovvero, se prima o dopo il primo estro, nel caso delle femmine) è ancora un argomento molto dibattuto.[14]

Riferimenti

  1. Canine Behavior: A Guide for Veterinarians. Bonnie Beaver. Publisher: Saunders
  2. Canine Behavior: A Guide for Veterinarians. Bonnie Beaver. Publisher: Saunders
  3. The Happy Puppy Handbook. Pippa Mattinson. Publisher: Ebury Press.
  4. http://www.brown.edu/Research/Colwill_Lab/CBP/Crate.htm
  5. http://moderndogmagazine.com/articles/how-massage-your-dog/2028
  6. http://www.thundershirt.com
  7. The Happy Puppy Handbook. Pippa Mattinson. Publisher: Ebury Pre
  8. In Defence of Dogs. John Bradshaw. Publisher: Penguin
  9. http://www.veterinarypartner.com/Content.plx?A=1574
Mostra altro ... (5)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale.

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Calm a Dog, Español: calmar a tu perro, Русский: успокоить собаку, Português: Acalmar um Cachorro, Deutsch: Einen Hund beruhigen, Français: calmer un chien, Bahasa Indonesia: Menenangkan Anjing, Tiếng Việt: Trấn an tinh thần cho chó, Nederlands: Een hond kalmeren, العربية: تهدئة الكلاب, 日本語: 犬をなだめる, ไทย: ทำให้น้องหมาสงบ, 中文: 安抚爱犬, Türkçe: Köpekler Nasıl Sakinleştirilir, 한국어: 개를 진정시키는 방법

Questa pagina è stata letta 29 930 volte.
Hai trovato utile questo articolo?