Come Cambiare il Piercing al Naso

3 Parti:Togliere il Vecchio GioielloPulire il PiercingInserire il Nuovo Gioiello

Uno dei vantaggi del piercing al naso è che puoi cambiare il tipo di gioiello abbinandolo al tuo stile o umore del momento! Tuttavia, è importante sapere come procedere in maniera sicura e precisa, dato che questo tipo di piercing è suscettibile alle infezioni per mesi o anche anni dopo la foratura.[1] Per fortuna per prendersi cura del piercing è sufficiente un po' di buon senso e accertarsi che sia sempre ben pulito.

Parte 1
Togliere il Vecchio Gioiello

  1. 1
    Aspetta che il foro sia completamente guarito prima di cambiare il gioiello. Per la maggior parte dei nuovi piercing devi aspettare parecchio tempo affinché la ferita guarisca prima di inserire un gioiello nuovo. Se lo fai troppo presto, rischi di provare dolore e potenzialmente irritare e infettare il sito. Oltre a tutto ciò, è molto probabile che i tempi di cicatrizzazione si dilatino anche di più.[2]
    • Sebbene ogni piercing sia diverso, la maggior parte di quelli nuovi al naso ha bisogno di almeno un mese per guarire e per sopportare un cambio di gioiello senza rischi.[3] In genere però si preferisce aspettare anche di più (fino a due mesi o oltre). Come regola generale non dovresti cambiare il gioiello finché provi dolore a toccarlo, perché significa che la ferita non si è ancora rimarginata del tutto.
    • Ricorda che se il sito del piercing si infetta, il medico potrebbe suggerirti di togliere subito il gioiello. Leggi questo articolo per ulteriori informazioni.
  2. 2
    Lavati le mani o indossa dei guanti sterili. L'igiene delle mani è un aspetto fondamentale della rimozione dei piercing. Le mani degli esseri umani possono essere veicolo di milioni di batteri, soprattutto quando sono entrate in contatto con oggetti pieni di microbi, come le maniglie delle porte o gli alimenti crudi.[4] Per proteggere il sito del foro, che è sensibile alle infezioni anche una volta guarito, ricorda di lavare accuratamente le mani con acqua e sapone o un igienizzante e acqua.
    • In alternativa puoi indossare un paio di guanti sterili in lattice (a meno che tu non sia allergico a questo materiale, in tal caso non toccarlo). I guanti offrono anche il beneficio di una presa più salda sul pezzo di gioiello interno alla narice.
  3. 3
    Rimuovi la perlina o il sistema di chiusura. Ora sei pronto per togliere il gioiello! Per iniziare devi staccare o aprire il meccanismo che lo fissa al foro. In base al modello di piercing che ti è stato messo, il sistema di chiusura può variare. La maggior parte di questi si apre in maniera intuitiva, ma qui di seguito puoi trovare una breve descrizione dei gioielli per il naso:
    • Anello senza saldatura: si tratta di un anello o cerchio di metallo con una fessura al centro. Per preparare questo tipo di gioiello all'estrazione, piega le due estremità in direzioni diverse per allargare la fessura.
    • Anello chiuso dalla perlina: questo gioiello è simile al precedente, ma è dotato di una perlina che chiude l'apertura. Per toglierlo devi tirarne le estremità in direzioni opposte, la perlina alla fine si staccherà dall'anello. In genere i principianti incontrano qualche difficoltà a togliere questo gioiello, per tale ragione rivolgiti a un piercer professionista in caso di problemi.
    • Barretta a "L": in questo caso sei di fronte a una classica "barretta" ma piegata a 90° nella parte più sottile in modo che assuma una forma a "L". Per rimuovere il gioiello devi afferrarlo per la porzione decorativa che si trova all'esterno del naso e tirare delicatamente verso il basso, finché la parte curva non diventa visibile. Ricorda che "potresti" percepire un certo pizzicore quando la parte piegata della barretta attraversa il foro.
    • Barretta a spirale: è simile alle normali barrette, ma la porzione che entra nel naso ha una forma a spirale, per cui deve essere ruotata quando viene inserita e tolta dal foro. Per prepararla all'estrazione, spingi delicatamente verso l'esterno l'estremità che si trova dentro il naso. In questo modo il gioiello dovrebbe iniziare a scivolare un po' fuori. In seguito devi girarlo assecondando le curve della spirale man mano che lo spingi fuori dal naso. In base al modello, saranno necessarie due o tre rotazioni complete prima di toglierlo completamente. In alcuni casi si rivela utile l'applicazione di una piccola quantità di lubrificante a base d'acqua per evitare che la barretta si blocchi.
    • Bone o Fishtail: questi tipi di gioielli hanno la forma di "bastoncini" o "paletti" in miniatura con perline o altri fermi alle estremità. Il corpo centrale può essere dritto o ricurvo. Sebbene alcuni modelli siano dotati di fermagli removibili, la maggior parte è costituita da un blocco unico, il che significa che si tratta di uno dei gioielli più difficili da togliere. Per prepararlo all'estrazione, premi un dito o il pollice sull'estremità del bastoncino interno al naso e spingi in modo che il gioiello spunti leggermente all'esterno.
  4. 4
    Fai scivolare attentamente il gioiello fuori dal naso. Quando il piercing è pronto per essere estratto, le fasi successive sono in genere un'inezia. Tira delicatamente il gioiello attraverso il foro lentamente e con un ritmo costante. Se si tratta di un modello ricurvo, segui la sua conformazione e cambia l'angolo di estrazione per assecondarla.
    • In alcuni casi potrebbe essere più semplice inserire un dito nella narice e guidare la porzione interna del gioiello verso l'esterno. Se così fosse, non fare il timido; probabilmente sembrerà che ti stia infilando le dita nel naso, ma se lo fai in un luogo con un po' di privacy, ti risparmierai del disagio inutile.
    • Se hai un gioiello "bone" senza fermaglio removibile, dovrai tirarlo con maggior forza rispetto agli altri modelli. Cerca di estrarlo con un movimento deciso ma delicato. Sii preparato a percepire un po' di dolore, dato che la perlina interna deve attraversare il foro. Non preoccuparti se uscirà un po' di sangue, soprattutto se è la prima volta che togli il gioiello. Ricordati di pulire bene la zona del piercing nel caso ciò dovesse accadere (per maggiori dettagli sulla pulizia leggi il resto dell'articolo).
  5. 5
    Pulisci il naso con una soluzione antibatterica. Una volta estratto il gioiello, riponilo in un luogo sicuro per non perdere i piccoli componenti. In seguito usa un cotton fioc per pulire "entrambi" i lati del foro con una soluzione antibatterica. In questa maniera uccidi i batteri che si trovano sulla cute circostante e riduci il rischio di infezioni. Per quanto riguarda la soluzione detergente, ci sono molte opzioni a tua disposizione. Qui di seguito trovi una lista di esempi, ma leggi la sezione successiva per ulteriori dettagli:
    • Soluzione salina (acqua e sale);
    • Alcol denaturato;
    • Disinfettante cutaneo;
    • Pomata antibatterica.

Parte 2
Pulire il Piercing

  1. 1
    Usa la soluzione salina per pulire il gioiello. Dopo averlo rimosso, hai due compiti di pulizia: detergere il gioiello "vecchio" e disinfettare quello nuovo prima di inserirlo. Per comodità ti conviene usare lo stesso metodo per entrambi. La soluzione di prima scelta è la semplice acqua salata. Questo prodotto è molto economico e semplice da preparare a casa, sebbene ci voglia un po' di tempo.
    • Per preparare la soluzione salina, scalda 480 ml di acqua in una piccola pentola. Quando inizia a bollire aggiungi 2 g di sale e mescola finché non sarà completamente sciolto. Continua a far bollire l'acqua per 5 minuti per uccidere tutti i microrganismi che ci sono al suo interno.[5]
    • Per procedere versa la soluzione salina in due contenitori puliti, separati e metti rispettivamente il vecchio e il nuovo gioiello. Lascia entrambi in ammollo per cinque o dieci minuti.[6]
  2. 2
    Strofina i piercing con l'alcol. Un'altra buona soluzione per uccidere i batteri presenti sui gioielli è rappresentata dall'alcol denaturato, facilmente disponibile in tutti i supermercati a un prezzo abbordabile. In questo caso ti basta versare un po' di liquido in un piccolo contenitore, intingere un cotton fioc e usare quest'ultimo per strofinare accuratamente i gioielli.[7]
    • Lascia che il nuovo gioiello si asciughi su un foglio di carta da cucina prima di inserirlo nel foro. L'alcol denaturato "brucia" se entra in contatto con il piercing (sebbene non causi alcun danno grave).
  3. 3
    Usa un detergente cutaneo o un liquido antisettico. Questi prodotti (come Lysoform Medical e altri disinfettanti a base di cloruro di benzalconio) [8] sono perfetti per pulire i piercing del naso. Non solo uccidono i batteri pericolosi, ma sono anche semplici da usare; ti basta inumidire un panno o un cotton fioc con il disinfettante e poi strofinare il gioiello. A questo punto non ti resta che attendere che si asciughi prima di inserirlo nel foro.
    • Un altro vantaggio dei disinfettanti cutanei è rappresentato dal fatto che sono in grado di lenire leggermente il dolore correlato al primo cambio del gioiello; per tale ragione non temere di applicare il liquido anche sul naso stesso.[9]
  4. 4
    Valuta di spalmare una pomata antibiotica. Se nell'armadietto dei medicinali hai una crema o pomata antibatterica, dovresti usarla in combinazione a una delle soluzioni descritte in precedenza. In tal caso spalmane una piccola quantità su entrambi i gioielli, avendo cura di rivestire soprattutto la porzione che entra nel naso. Il principio attivo di queste pomate in genere è la polimixina B o la bacitracina.[10]
    • Sappi che l'uso di pomate antibiotiche sui piercing è un argomento dibattuto; sebbene siano perfette per uccidere i batteri, ci sono però prove che dimostrano che rallentano in qualche modo il processo di guarigione della ferita.[11]
    • Ricorda che alcuni individui sono allergici alle comuni creme antibiotiche. Se noti gonfiore o dolore nella zona di inserimento del gioiello dopo aver applicato il farmaco, rimuovi il piercing e interrompi l'uso della pomata. Se il problema persiste, chiama il medico.

Parte 3
Inserire il Nuovo Gioiello

  1. 1
    Fai scorrere delicatamente l'estremità appuntita del gioiello dentro il foro. Una volta che il nuovo piercing è stato sterilizzato, il suo inserimento è abbastanza semplice. Togli il fermo o la perlina che lo fissa e introduci delicatamente la porzione più sottile del gioiello nel foro.
    • Se hai un piercing al setto nasale (la porzione "centrale" del naso), dovrai inserire il gioiello attraverso una narice. Se invece hai il classico piercing al lato della narice, dovrai inserirlo partendo dall'esterno.
    • Promemoria: ricorda di lavare le mani o indossare dei guanti prima di maneggiare o toccare il gioiello sterilizzato.
  2. 2
    Cerca con il tatto l'estremità che "sbuca" dall'altra parte del foro. Per aiutare il gioiello ad attraversare il piercing, inserisci un dito nel naso in corrispondenza del foro di uscita del gioiello, mentre con l'altra mano lo spingi attraverso la pelle. In questo modo puoi percepire e correggere l'angolo di inserimento; nel momento in cui la punta del gioiello "punge" il dito, il foro è stato attraversato completamente.
  3. 3
    Man mano che il corpo del gioiello attraversa il foro, assecondane le curve. Continua a spingerlo usando entrambe le mani per guidarlo e modificarne la direzione in base alle necessità. Se si tratta di un gioiello ricurvo, ruotalo delicatamente oppure giralo affinché anche le porzioni angolate entrino nel foro senza causare dolore inutile.
  4. 4
    Chiudi il gioiello con la sua perlina, morsetto o sistema di fissaggio. Quando il piercing è stato inserito completamente nel foro, l'ultima cosa che ti resta da fare è chiuderlo affinché non esca. In base al modello che hai scelto, la tecnica di bloccaggio varia, proprio come quella di estrazione descritta nelle sezioni precedenti. Qui di seguito trovi le istruzioni per chiudere diversi gioielli molto comuni per i piercing al naso:
    • Anello senza saldatura: piega semplicemente le due estremità dell'anello per allinearle all'interno del naso e chiudere l'anello in maniera sicura.
    • Anello chiuso dalla perlina: piega le estremità dell'anello affinché entrino all'interno della perlina di fissaggio. Come già affermato in precedenza, si tratta di un gioiello un po' complicato per i principianti, sarebbe quindi meglio chiedere l'aiuto di un professionista in caso di problemi.
    • Barretta a "L": inseriscine l'estremità stretta nel foro. La parte decorativa dovrebbe essere sopra il foro, se desideri che la porzione a "L" punti verso l'alto nella narice oppure sotto il piercing, se vuoi che avvenga il contrario. Spingi il gioiello finché la curva non raggiunge l'apertura del foro, in seguito modifica l'angolazione di inserimento in modo che la barretta attraversi la narice (tirala verso il basso se all'inizio hai messo la parte decorativa verso l'alto o viceversa).
    • Barretta a spirale: metti la punta della barretta nel foro. Appoggia il pollice o un altro dito contro la parete interna del foro per guidare il gioiello. A questo punto spingi la barretta ruotandola in senso orario finché non senti la punta che colpisce il dito dentro la narice. Se necessario, continua a girare il gioiello finché la parte piatta non si appoggia all'esterno della narice.
    • Bone e Fishtail: come già affermato, questo genere di gioiello è comodo da indossare nel lungo termine, ma piuttosto difficile da togliere e mettere. Per inserire un gioiello bone o fishtail, inizia appoggiando la protuberanza sulla parte esterna del foro. Metti il pollice o un altro dito dentro la narice per fornire supporto alla cute e spingi il gioiello finché non senti che spunta dall'altra parte. Non spaventarti se provi un po' di dolore durante la procedura.
  5. 5
    Pulisci il naso ancora una volta. Quando il gioiello è al suo posto all'interno del naso, puoi congratularti con te stesso per aver cambiato il piercing! Ora porta a termine il lavoro pulendo ancora una volta il sito del foro con un antisettico, in modo da impedire lo sviluppo di infezioni batteriche. Applica dell'acqua saponata calda, un igienizzante antibatterico oppure una delle soluzioni detergenti descritte in precedenza sia all'esterno sia all'interno del gioiello.
  6. 6
    Se provi un intenso dolore o una grave emorragia, vai da un piercier professionista. L'inserimento di un nuovo gioiello può causare un po' di fastidio, ma non dovrebbe essere doloroso o causare un forte sanguinamento. Se mostri uno di questi sintomi o la cute attorno al gioiello appare arrossata, infiammata e/o irritata, allora il foro potrebbe non aver avuto il tempo necessario per guarire oppure si è sviluppata un'infezione. In entrambi i casi, vai da un piercer affidabile per capire il problema. Se la situazione non migliora nel giro di poco tempo, fatti visitare dal medico.

Consigli

  • Non comprare dei gioielli fatti con metallo economico; questi materiali potrebbero causare spiacevoli reazioni allergiche.
  • Nella maggior parte degli studi di piercing vengono vendute le lozioni per curare il foro. Sebbene non siano indispensabili, questi prodotti rappresentano uno scrupolo in più nel processo di pulizia dell'anello al naso.
  • Un altro buon antisettico è il cloruro di benzalconio (disponibile nella maggior parte delle farmacie senza ricetta medica).

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Tatuaggi & Piercing

In altre lingue:

English: Change a Nose Piercing, Español: cambiar un arete de nariz, Русский: поменять пирсинг в носу, Português: Trocar um Piercing de Nariz, Deutsch: So wechselst du dein Nasenpiercing sauber und sicher, Nederlands: Een neuspiercing vervangen, Bahasa Indonesia: Mengganti Perhiasan Tindik Hidung, Čeština: Jak vyměnit piercing v nosu, Français: changer le bijou du piercing nasal, العربية: تغيير حلق الأنف

Questa pagina è stata letta 16 456 volte.

Hai trovato utile questo articolo?