Come Cambiare l'Olio dell'Auto

Scritto in collaborazione con: Alexander Douglas

In questo Articolo:Sollevare il VeicoloDrenare l'OlioSostituire il Filtro dell'OlioAggiungere l'Olio NuovoSmaltire l'OlioRiferimenti

La sostituzione regolare dell'olio motore e del suo filtro è una delle operazioni più importanti per garantire il corretto funzionamento di un veicolo. Con il passare del tempo, l'olio si degrada e il filtro si ostruisce di residui contaminanti. In base al tuo stile di guida e al tipo di auto, dovrai provvedere al cambio anche ogni tre mesi (o 5000 km) oppure potrai attendere fino a due anni (o 30000 km); in ogni caso, è meglio affidarsi alle istruzioni del manuale d'uso e manutenzione per conoscere l'esatta frequenza degli interventi. Per fortuna, si tratta di un lavoro semplice ed economico, quindi è sempre meglio cambiare l'olio non appena ti rendi conto che è necessario.

Parte 1
Sollevare il Veicolo

  1. 1
    Parcheggia l'auto sul vialetto di casa oppure in una zona dalla superficie piana e con sufficiente spazio per lavorare.
    • Lascia che il motore giri al minimo per 5-10 minuti per scaldare l'olio. Ricorda di mettere in pratica tutte le misure di sicurezza quando dreni l'olio caldo o bollente.
  2. 2
    Metti il cambio in prima marcia oppure seleziona la modalità "parcheggio" (P), togli le chiavi e aziona il freno di stazionamento. Esci dall'abitacolo.
  3. 3
    Inserisci dei blocchi o dei cunei per fermare le ruote. Questi andrebbero messi agli pneumatici che restano appoggiati a terra.
  4. 4
    Individua i punti di sollevamento del veicolo. Se hai qualche dubbio, consulta il manuale d'uso e manutenzione per i dettagli.
  5. 5
    Solleva l'auto.
    • Dovrai farlo solo su un lato.
  6. 6
    Inserisci i martinetti sotto i punti di sollevamento.
  7. 7
    Blocca il veicolo. Scuoti con forza la macchina per accertarti che sia stabile e in sicurezza.
  8. 8
    Appoggia un recipiente proprio sotto il motore per raccogliere l'olio.
    • Aspetta 10 minuti per consentire alla vettura di raffreddarsi. Il motore e il sistema di scarico potrebbero essere roventi, quindi sii molto cauto.

Parte 2
Drenare l'Olio

  1. 1
    Riunisci tutto il materiale di cui hai bisogno. Dovrai procurarti il filtro corretto e dell'olio nuovo compatibile con il motore.
  2. 2
    Togli il tappo dell'olio. Per prima cosa apri il cofano e individua questo elemento che si trova sopra il motore.
  3. 3
    Trova la coppa dell'olio. Cerca un recipiente piatto di metallo posizionato nella parte inferiore dell'auto, più vicino al motore che alla trasmissione.
    • Individua anche il bullone di drenaggio.
    • Accertati che si tratti della valvola dell'olio motore e non quella della trasmissione. Se hai qualche difficoltà a riconoscerla, cerca l'impianto di scarico; questo è sempre collegato al motore, dato che si tratta di un tubo che percorre tutta la vettura dalla parte anteriore a quella posteriore. La coppa dell'olio e il bullone di drenaggio si trovano sotto il motore.
  4. 4
    Togli il bullone di scarico dell'olio. Allentalo svitando in senso antiorario con l'aiuto della chiave a bussola corretta oppure con una chiave inglese regolabile, se hai spazio di manovra. Dovresti anche togliere e sostituire la guarnizione di carta o di feltro che si trova sotto il bullone. La rondella di metallo può invece essere riutilizzata, se è in buone condizioni.
  5. 5
    Aspetta. Ci vorranno diversi minuti prima che tutto l'olio esca dal motore. Quando smetterà di colare dal carter, rimetti il bullone di drenaggio. Installa una nuova guarnizione al bullone, controlla e pulisci i tre elementi: lo scarico, il bullone e la guarnizione. Metti una guarnizione nuova sulla valvola di drenaggio.

Parte 3
Sostituire il Filtro dell'Olio

  1. 1
    Individua l'alloggiamento del filtro. Questo elemento non ha una posizione standard sui vari modelli, quindi potrebbe trovarsi davanti, dietro o di lato rispetto al motore, in base al tipo di vettura.
    • Osserva il pezzo di ricambio che hai comprato per avere un'idea di cosa cercare. In genere, i filtri dell'olio sono cilindri bianchi, blu o neri, lunghi circa 10-15 cm e con un diametro di 7-8 cm; sono molto simili a un barattolo di zuppa in scatola.
    • Alcuni modelli, come quelli BMW, Mercedes e i Volvo più recenti, sono dotati di un elemento di filtraggio o una cartuccia al posto di un semplice filtro da avvitare. In tal caso, devi aprire il tappo del serbatoio incorporato e sollevare il filtro.
  2. 2
    Svita il filtro. Fai prima un tentativo con le mani, accertandoti di avere una buona presa e ruotando l'elemento in maniera lenta, ma costante, in senso antiorario. Se non riesci a smontare il filtro con le mani, avrai bisogno di uno strumento per eseguire questa operazione che ti permetta anche di evitare schizzi di olio.
    • Per ridurre al minimo gli schizzi e le gocce di olio durante la rimozione del filtro, avvolgi quest'ultimo in un sacchetto di plastica. Infine, lascialo capovolto nel sacchetto affinché tutto il fluido scoli mentre completi il lavoro.
    • Verifica sempre che il recipiente si trovi sotto il veicolo e la valvola di drenaggio, in modo da evitare sversamenti. In genere, nel vecchio filtro c'è sempre una certa quantità di olio che fuoriesce non appena sviti l'elemento.
  3. 3
    Prepara il filtro nuovo. Intingi la punta del dito nell'olio nuovo per poi spalmarlo sulla guarnizione anulare del pezzo di ricambio. In questo modo, lubrifichi la guarnizione, crei un buon sigillo per il filtro nuovo e sarai sicuro di poterlo smontare senza difficoltà alla prossima occasione.
    • Puoi anche versare un po' di olio sul filtro nuovo prima di installarlo. Così facendo, riduci il tempo necessario affinché la pressione dell'olio torni a livelli ottimali. Se il filtro deve essere montato in verticale, potrai riempirlo d'olio quasi fino al bordo superiore. Se deve essere inserito in diagonale, uscirà una piccola quantità di olio prima che il filtro venga avvitato completamente.
  4. 4
    Avvita il pezzo di ricambio, dopo averlo lubrificato, prestando attenzione a non incrociare la filettatura. In genere, le istruzioni per il serraggio sono riportate sul filtro stesso; leggi le indicazioni scritte sulla confezione, per avere maggiori dettagli. Di solito, bisogna avvitare il filtro finché la guarnizione non tocca il bordo dell'alloggiamento e poi stringere ancora di un quarto di giro.

Parte 4
Aggiungere l'Olio Nuovo

  1. 1
    Versa l'olio nuovo nel motore attraverso l'apposita apertura. La quantità esatta di lubrificante dovrebbe essere indicata sul manuale d'uso e manutenzione, in genere nella sezione "fluidi" e "capacità".
    • Se afferri la tanica in modo che il beccuccio sia in alto, l'olio fluirà in maniera costante e senza bolle.
    • Accertati di aggiungere l'olio giusto. In genere, nella maggior parte delle vetture puoi usare senza rischi un olio 10W-30, ma è sempre meglio consultare il manuale o chiedere informazioni al commesso esperto del negozio di autoricambi.
    • Non affidarti alla sonda a bastoncino per conoscere il livello esatto dell'olio. Questo valore potrebbe essere scorretto, soprattutto se hai avviato il motore in precedenza (in questo caso la sonda rileva poco olio, dato che si trova ancora in circolo). Se vuoi controllare il livello con la sonda in maniera accurata, dovresti farlo come prima cosa al mattino, a freddo e con la vettura parcheggiata su una superficie livellata.
  2. 2
    Rimetti il tappo dell'olio. Controlla il vano motore, per essere certo di non dimenticare alcun attrezzo al suo interno e chiudi il cofano.
    • Osserva sotto il veicolo per accertarti che non ci siano perdite. È sempre una buon idea pulire immediatamente ogni schizzo di olio al meglio. Sebbene qualche goccia di fluido sul carter non sia pericolosa mentre la versi, potrebbe però emettere del fumo quando il motore si scalda. Di conseguenza, percepiresti un cattivo odore di bruciato che potrebbe allarmarti; inoltre, anche l'abitacolo potrebbe riempirsi di questa sgradevole puzza.
  3. 3
    Avvia il motore. Verifica che la spia della pressione dell'olio si spenga dopo qualche secondo. Metti il cambio in folle o nella posizione di parcheggio e aziona il freno di stazionamento; in questo modo, puoi controllare eventuali perdite sotto la vettura. Se il filtro o il bullone di drenaggio non sono ben serrati, potrebbero perdere lentamente delle gocce di olio. Lascia il motore acceso per un minuto circa, per permettere alla pressione del fluido di raggiungere livelli ottimali e assicurarti di avere montato ogni elemento correttamente.
    • Dettaglio facoltativo: resetta la spia del cambio dell'olio. Questa operazione varia in base al modello dell'automobile, quindi devi consultare il manuale d'uso e manutenzione per conoscere le impostazioni e le procedure specifiche. Nella maggior parte delle auto General Motors, ad esempio, devi spegnere il motore e poi girare la chiave senza riavviare la vettura. In seguito, devi premere il pedale dell'acceleratore per tre volte in dieci secondi. Dopo questa procedura, al successivo riavvio della vettura, la spia del cambio dell'olio dovrebbe essere spenta.
  4. 4
    Controlla il livello dell'olio estraendo la sonda ad asta. Quando hai spento di nuovo il motore e hai aspettato 5-10 minuti per far depositare l'olio, controllane il livello per accertarti che sia corretto.

Parte 5
Smaltire l'Olio

  1. 1
    Travasalo in un contenitore sigillabile. Una volta cambiato l'olio al veicolo, trasferisci quello vecchio e sporco in un contenitore chiuso e sicuro. La cosa migliore da fare è riutilizzare la tanica in cui era contenuto il fluido nuovo. Usa un imbuto di plastica e versa l'olio lentamente per evitare schizzi. Etichetta il recipiente con la scritta "olio motore esausto", così non potrai confonderlo.
    • In alternativa, puoi usare dei vecchi contenitori del latte, quelli che contenevano il liquido tergicristalli o altre bottiglie di plastica. Quando decidi di utilizzare dei vecchi recipienti alimentari, sii molto cauto ed etichettali sempre chiaramente con il nuovo contenuto.
    • Non versare l'olio in taniche che contenevano prodotti chimici, come la candeggina, i pesticidi, la vernice o l'antigelo, perché potrebbero contaminare il processo di riciclo.
  2. 2
    Accertati che tutto l'olio rimasto intrappolato nel filtro sia uscito. Successivamente, potrai aggiungerlo alla tanica dell'olio vecchio (in genere si tratta di circa 250 ml di fluido). I filtri sono elementi riciclabili, quindi conservali.
  3. 3
    Individua una struttura per lo smaltimento dell'olio vicina a casa tua. Solitamente, i negozi di autoricambi che vendono l'olio motore possono fornirti questa informazione e spesso sono autorizzati a ritirare quello esausto insieme ai filtri.[1] Anche le stazioni di servizio che eseguono il cambio dell'olio dovrebbero accettare quello vecchio, sebbene possano richiedere un certo compenso.
  4. 4
    Al prossimo cambio dell'olio prova quello riciclato. L'olio motore usato viene raffinato più volte finché non rispetterà più le stesse specifiche e certificazioni di quello "vergine". Tra l'altro, questo processo richiede meno energia rispetto a quella necessaria per estrarlo e raffinarlo da zero; inoltre, il riciclo riduce la necessità di importare l'olio dall'estero. Infine, in certi casi, quello riciclato costa meno dell'olio "nuovo".

Consigli

  • Procurati un prodotto assorbente ed ecocompatibile nel caso versassi un po' di olio. Questo tipo di prodotto è in grado di assorbire l'olio e mantenere pulito sia il garage sia il vialetto di casa. La lettiera per gatti o altri materiali simili a base di argilla non sono efficaci quanto il prodotto specifico che è disponibile in molte varianti e che puoi acquistare online. Si tratta di vari materiali estremamente assorbenti, facili da usare e rinnovabili.
  • Puoi acquistare delle valvole di drenaggio dell'olio per sostituire il classico bullone originale. In questo modo, le operazioni di cambio dell'olio saranno più semplici e ci saranno minori probabilità di sporcare l'ambiente di lavoro.
  • Se hai molte difficoltà a estrarre il filtro dell'olio, puoi usare il martello e un grande cacciavite come se fosse uno "scalpello" per farlo ruotare in senso antiorario. Sappi, però, che una volta praticato anche il più piccolo foro nella parete del filtro non potrai avviare il motore finché non sostituirai il pezzo.
  • Per evitare di sporcarti le braccia con l'olio quando sviti il bullone di drenaggio, applica una certa forza verso l'interno (come se volessi spingere il bullone nel suo alloggiamento) mentre lo rimuovi. Quando sarà completamente svitato, toglilo rapidamente dall'apertura; se avrai fortuna, cadranno solo poche gocce di olio sulla mano. Annoda uno straccio attorno al polso quando ti accingi a questa operazione.
  • Indossa dei guanti monouso di nitrile. L'olio esausto del motore contiene delle sostanze tossiche che vengono facilmente assorbite dalla cute.

Avvertenze

  • Non confondere l'apertura dell'olio motore con quella del fluido della trasmissione. Se versassi l'olio in quest'ultima rovineresti l'impianto.
  • Fai attenzione a non scottarti. Il motore, l'olio usato in esso contenuto e altri elementi del veicolo mantengono temperature molto elevate (sufficienti a ustionarti) per parecchio tempo anche dopo averle spente.

Cose che ti Serviranno

  • 4-6 litri di olio. Verifica che quello che hai scelto corrisponda alle specifiche per la tua vettura; la maggior parte delle auto realizzate dopo il 2004 ha bisogno di un lubrificante di grado "SM", che è migliore rispetto a quello che era disponibile in precedenza per i modelli vecchi.
  • Chiave a bussola. Se la tua macchina è di produzione europea o giapponese, hai bisogno di uno strumento tarato secondo il sistema metrico decimale; se possiedi un'auto americana, devi procurarti degli attrezzi tarati secondo il sistema imperiale britannico.
  • Filtro dell'olio. Alcuni modelli sono dotati di un rivestimento antiscivolo che facilita le operazioni di installazione e serraggio.
  • Chiave per il filtro dell'olio (facoltativa). Questo strumento è disponibile in diverse misure in base al diametro del filtro stesso. Quella più costosa ha uno snodo doppio ed è anche la più sicura da usare.
  • Un metodo per sollevare l'auto. Una rampa da meccanico o i martinetti sono le soluzioni più sicure.
  • Un recipiente per raccogliere l'olio usato, un imbuto e una tanica resistente per trasportarlo.
  • Stracci o carta da cucina.
  • In alcuni veicoli dovrai rimuovere dei pannelli superiori o inferiori nel vano motore; in tal caso, avrai bisogno di altri attrezzi.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Alexander Douglas. Alexander Douglas lavora come meccanico presso Planet Auto in California. Svolge questa professione dal 1997.

Categorie: Riparazione & Manutenzione dell'Auto

In altre lingue:

Español: cambiar el aceite al coche, Deutsch: Ölwechsel durchführen, Português: Trocar o Óleo do Carro, Français: changer l'huile d'une voiture, Nederlands: De olie van je auto verversen, Русский: поменять мотрное масло, 中文: 更换您车辆的机油, Čeština: Jak vyměnit olej u auta, Bahasa Indonesia: Mengganti Oli Mesin Mobil, العربية: تغيير زيت السيارة, हिन्दी: बदलें अपने कार का ऑयल, Tiếng Việt: Thay Dầu máy Xe Ô tô, 日本語: エンジンオイルの交換, ไทย: เปลี่ยนน้ำมันเครื่องรถยนต์

Questa pagina è stata letta 29 105 volte.
Hai trovato utile questo articolo?