Come Cambiare una Cinghia di Distribuzione

Scritto in collaborazione con: Jay Safford

In questo Articolo:Comprare la CinghiaEsporre la CinghiaAllentare la CinghiaMontare la Cinghia

I problemi alla cinghia di distribuzione in genere si presentano senza alcun segnale di preavviso. Non c'è alcuno stridio che ti fa capire che è giunto il momento di sostituirla. Se la tua auto viaggia regolarmente, ma il motore si ferma improvvisamente emettendo un rumore sordo e non riesci proprio a farlo ripartire, allora è probabile che la responsabile sia la cinghia di distribuzione. La trasmissione sul motore deve essere calibrata perfettamente, altrimenti le valvole e i pistoni entreranno in collisione con conseguenti riparazioni molto costose. Se la cinghia si è spezzata, allora devi controllare che le valvole non abbiano subito danni prima di sostituire la cinghia stessa. Un manuale tecnico della tua vettura ti aiuterà a capire se la cinghia di distribuzione ha rovinato o meno le valvole.

Parte 1
Comprare la Cinghia

  1. 1
    Prima di smontare la vecchia cinghia, comprane una nuova. Se stai provvedendo alla normale manutenzione, devi procurarti il pezzo di ricambio nuovo. Se la cinghia è rotta o si è sfilata, allora devi aspettare di togliere quella vecchia prima di comprarne una nuova, così puoi comparare i prodotti ed essere sicuro di prendere il modello giusto per la tua vettura.
    • La maggior parte delle automobili monta delle cinghie di distribuzione in gomma, mentre in passato erano più diffuse quelle in acciaio. Questi pezzi di ricambio sono disponibili nella maggior parte dei negozi di autoricambi per pochi euro e dovresti provvedere alla loro sostituzione ogni 140.000-190.000 km, in base al tipo di motore.
  2. 2
    Raccogli tutte le informazioni in merito al tuo veicolo. Devi conoscere la casa costruttrice, il modello e l'anno di produzione, nonché il tipo e le dimensioni del motore. Alcuni modelli hanno subito delle variazioni durante lo stesso anno di produzione, quindi il numero di telaio potrebbe rivelarsi utile. Puoi acquistare la cinghia di distribuzione presso il concessionario o nel negozio di autoricambi.
  3. 3
    Ricordati di comprare le guarnizioni e il loro adesivo che sono indispensabili per l'assemblaggio. Il commesso del negozio sarà in grado di dirti cosa ti servirà. Esistono dei kit per la sostituzione della cinghia di distribuzione che contengono tutto quello che ti serve, guarnizioni incluse, per portare a termine il lavoro.

Parte 2
Esporre la Cinghia

  1. 1
    Scollega il cavo negativo della batteria. Verifica di avere il codice di sicurezza dell'autoradio (se previsto) e annota le varie stazioni radio che avevi selezionato per poterle reimpostare rapidamente alla fine del lavoro.
  2. 2
    Smonta la cinghia dell'alternatore. In base al modello del motore, potrebbe essere necessario togliere la cinghia a serpentina per raggiungere quella di distribuzione. Allenta i dadi, spingi l'alternatore per creare un po' di gioco sulla cinghia e smontala.
  3. 3
    Togli tutti gli accessori che impediscono l'accesso al carter della cinghia di distribuzione. Ad esempio potresti smontare la pompa del servosterzo, l'alternatore e il compressore dell'aria condizionata. Non togliere i raccordi pressurizzati del compressore, la maggior parte dei compressori può essere svitata e smontata senza dover drenare il fluido dall'impianto. Togli la copertura del bilanciere per accedere alla cinghia di distribuzione.
  4. 4
    Rimuovi la calotta dello spinterogeno, se è presente sul tuo veicolo. Dovrai far leva sui gancetti di chiusura per smontare la calotta e togliere le viti che lo fissano.
    • Alcune auto moderne con accensione elettronica non hanno lo spinterogeno. Queste sono dotate di un sensore di posizione dell'albero motore e a camme. La cosa più importante è quella di determinare il punto morto superiore (PMS) del primo cilindro; per questo devi consultare il manuale tecnico della vettura, dato che si tratta di un riferimento che cambia in base al modello di auto.
  5. 5
    Allinea i riferimenti di fasatura. Usa una chiave inglese o a bussola per ruotare il dado dell'albero motore finché il riferimento che si trova sulla puleggia dello stesso non è allineato con il segno 0° indicato sulla scala di distribuzione.
    • Verifica che il rotore dello spinterogeno sia allineato con la tacca di riferimento che si trova sull'alloggiamento dello spinterogeno stesso e che indica che il rotore è nella giusta posizione per innescare la combustione nel primo cilindro. Se questo allineamento non si verifica, ruota ancora il motore di un giro completo.
    • Non procedere con questa operazione su un motore con interferenza, se non sei certo che la cinghia di distribuzione sia intatta. Se le valvole non si fossero piegate al momento della rottura della cinghia, potrebbero farlo mentre fai ruotare il motore manualmente senza uno strumento specifico.
  6. 6
    Valuta se è necessario rimuovere la puleggia del bilanciere armonico per riuscire a smontare la cinghia di distribuzione. La copertura a volte si trova "a cavalcioni" sopra la parte terminale dell'albero motore e questa puleggia non ti permette di togliere la copertura senza prima smontarla. Ricorda che in tal caso avrai bisogno di una nuova guarnizione per rimontare la puleggia, inoltre dovrai procurarti anche degli strumenti speciali per smontare la puleggia e gli ingranaggi rispettando l'allineamento.
  7. 7
    Togli i bulloni o le viti che fissano la copertura della cinghia di distribuzione. Sposta questa copertura dal vano motore. Alcuni motori sono dotati di un carter in due pezzi. Togli tutti i componenti o cinghie di trasmissione accessorie che possono interferire con le operazioni successive. Questa fase del lavoro varia in base al modello del veicolo; fai sempre riferimento al manuale tecnico per capire quali pezzi devi smontare.
  8. 8
    Verifica il corretto allineamento fra l'albero motore e a camme e le tacche di fasatura. Molti motori hanno un punto o una linea di riferimento sulle pulegge e/o sui pignoni e questi segni devono essere allineati con quelli che si trovano sul blocco motore, sulla testata o sull'albero dei motori accessori. In alcuni motori, la linea di riferimento sul pignone dell'albero motore si allinea con la linea di separazione della prima torre di sostegno dell'albero a camme.
    • Questo passaggio è fondamentale se stai sostituendo una cinghia di distribuzione rotta. Leggi il manuale tecnico per conoscere la giusta procedura di allineamento per il tuo veicolo e correggi ogni errore prima di installare la nuova cinghia. Questi segni a volte sono riportati anche su un'etichetta sopra la copertura delle cinghia stessa.
  9. 9
    Osserva la zona circostante la cinghia per trovare eventuali perdite di olio. Cerca anche vicino all'albero motore e alle sue guarnizioni e non dimenticare la copertura delle valvole e la coppa dell'olio. Ispeziona la pompa dell'acqua e i suoi tubi per assicurarti che non ci siano perdite di refrigerante. Questi problemi si possono riparare rapidamente prima di installare la nuova cinghia.

Parte 3
Allentare la Cinghia

  1. 1
    Allenta i dadi di fissaggio che bloccano il tendicinghia usando uno strumento speciale, seguendo le istruzioni del manuale tecnico. Non smontare del tutto il tendicinghia, a meno che tu non lo debba sostituire. Ruota invece il tenditore a molla in direzione opposta alla cinghia e poi serra di nuovo i dadi di fissaggio per mantenerlo in una posizione allentata.
  2. 2
    Controlla la puleggia del tendicinghia alla ricerca di eventuali danni, ammaccature o crepe. Falla ruotare e presta attenzione a rumori metallici o scricchiolii che indicano l'assenza o l'usura di alcuni cuscinetti. Una usura irregolare nella parte posteriore della vecchia cinghia di distribuzione indica un cattivo allineamento fra la puleggia del tendicinghia e la cinghia stessa a causa di cuscinetti a sfera rovinati.
    • Se trovi dei segni di danno o usura dei cuscinetti a sfera, sostituisci la puleggia del tendicinghia. I cuscinetti devono essere costantemente lubrificati e con il tempo si asciugano, si usurano, si allentano, si spezzano o si bloccano; quindi vale la pena cambiarli, se non sono nuovi.

Parte 4
Montare la Cinghia

  1. 1
    Togli la cinghia dai pignoni. Ora che non è sotto tensione, dovresti riuscire a toglierla senza difficoltà dalle ruote dentate. Una cinghia di distribuzione vecchia potrebbe appiccicarsi alle tacche della puleggia e dovrai fare delicatamente leva con un cacciavite per staccarla. Controlla le pulegge della cinghia e la pompa dell'acqua per essere sicuro che non sia necessaria qualche sostituzione prima di montare la nuova cinghia.
  2. 2
    Sostituisci la cinghia e inizia a rimontare i pezzi. Serrala secondo le specifiche di coppia indicate nel manuale del motore, prestando particolare attenzione al dado di fissaggio della puleggia dell'albero motore che, in genere, va stretto a valori molto alti.
    • Se la tua auto è dotata di un tendicinghia idraulico, potrebbe essere necessario spingere indietro il pistone nel cilindro una volta che il nottolino è stato rilasciato. Mettilo in una morsa e comprimilo finché i fori non si allineano e ti permettono di inserire una spinetta di blocco. Quando la spinetta è in sede, allora puoi rimontare il tendicinghia; in seguito, una volta montata la cinghia di distribuzione, puoi togliere la spinetta per permettere al tendicinghia di mettere in tensione la cinghia stessa.

Consigli

  • Un principiante dovrebbe acquistare un manuale (piuttosto costoso) con le specifiche tecniche del modello dell'auto e del motore a cui deve cambiare la cinghia di distribuzione. Questi manuali sono destinati ai meccanici esperti e richiedono delle conoscenze in materia; sono molto dettagliati e riportano i valori di tensione della cinghia, la coppia di serraggio dei bulloni, i punti in cui sono collocate le viti e così via.
  • È importante seguire sempre le istruzioni specifiche per il modello e anno di costruzione dell'auto, soprattutto se non sei un esperto. Il manuale tecnico, sebbene costoso, si ripagherà anche solo con una riparazione che sei riuscito a fare da solo.
  • Per alcuni veicoli è necessario un attrezzo speciale per raggiungere i bulloni di fissaggio del tendicinghia che sono nascosti dal supporto del motore, mentre in altri casi avrai bisogno di strumenti diversi per smontare il tendicinghia a molla. La maggior parte dei motori ha un tendicinghia a molla che si può gestire con delle normali chiavi a bussola o inglesi, mentre alcuni modelli richiedono una chiave a brugola.
  • Le cinghie di distribuzione sono soggette a usura. Nella maggior parte dei casi si deve provvedere alla sostituzione ogni 97.000-127.000 km come manutenzione preventiva. Possono rompersi causando dei danni ingenti ai motori con interferenza, perché le valvole e i pistoni, ormai fuori sincrono, entrano in collisione. La sostituzione regolare di questo pezzo ti permette di evitare riparazioni molto costose in seguito; non aspettare che la cinghia si rompa danneggiando il motore.
  • La cinghia di distribuzione sincronizza le valvole e i pistoni. Quando non è ben tarata, causa il contatto fra questi elementi, proprio come nelle mitragliatrici degli aerei della Seconda Guerra Mondiale che, senza un meccanismo di sincronizzazione, avrebbero sparato direttamente sulle pale dell'elica.
  • Se la cinghia di distribuzione è rotta, devi capire se le valvole del motore si sono piegate. In tal caso sono necessarie delle grosse riparazioni al motore. Questo è chiamato motore con interferenza, per indicare che il pistone entrerà in contatto con la valvola in caso di rottura della cinghia. Se invece sei di fronte a un motore senza interferenza, allora le valvole e i pistoni non entreranno in collisione in caso di cedimento della cinghia.

Cose che ti Serviranno

  • Chiavi inglesi di diverse dimensioni adatte ai dadi e bulloni da rimuovere.
  • Cacciaviti, levachiodi o altri strumenti analoghi possono rivelarsi utili.
  • Manuale di riparazione per il tuo veicolo, se disponibile, con i dati di trasmissione e di coppia per il serraggio.
  • Cinghia di distribuzione nuova completa di guarnizioni, adesivi e sigilli.
  • Parti addizionali necessarie, come le guarnizioni per la pompa dell'acqua e dell'olio.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jay Safford. Jay Safford lavora come consulente automobilistico e responsabile di progetto a Lake Worth, in Florida. Possiede la certificazione ASE (Eccellenza del Servizio Automobilistico), Ford e L1 (specializzazione nel rendimento del motore). Si occupa di riparazioni automobilistiche dal 2005.

Categorie: Riparazione & Manutenzione dell'Auto

In altre lingue:

English: Change a Timing Belt, Español: cambiar la correa de distribución, Français: changer une courroie de distribution, Русский: заменить ремень ГРМ, Português: Trocar uma Correia Dentada, Deutsch: Einen Zahnriemen wechseln, Bahasa Indonesia: Mengganti Timing Belt, العربية: تغيير "سير توقيت" محرك السيارة, Čeština: Jak vyměnit rozvodový řemen, 日本語: タイミングベルトの交換

Questa pagina è stata letta 57 334 volte.
Hai trovato utile questo articolo?