Come Camminare con una Persona Non Vedente

Scritto in collaborazione con: Sarah Gehrke, RN, MS

I non vedenti possono imparare a camminare da soli. Tuttavia, ci sono occasioni in cui è richiesta la guida di un vedente. Se devi condurre un non vedente da qualche parte, devi seguire alcune tecniche di base. Oltre a fare attenzione, cerca di essere rispettoso. Chiedi sempre prima di offrire il tuo aiuto.

Parte 1 di 3:
Esercitarsi nella Guida

  1. 1
    Chiedi alla persona non vedente di tenerti il braccio, appena sopra il gomito. Per cominciare a camminare, metti la mano sul dorso della sua. Questo le permette di capire dove si trova il tuo braccio. A quel punto potrà stringerti sopra il gomito.[1]
  2. 2
    Assicurati che la persona non vedente si trovi mezzo passo dietro di te. Dovrebbe essere anche leggermente alla tua destra o sinistra. Mantenete un passo agevole per entrambi. Chiedile periodicamente se vuole procedere più lentamente o accelerare.[2]
    • Fai attenzione agli ostacoli. Guarda a terra, sui lati e tutto quello che si trova all'altezza della testa. Avverti la persona non vedente di spostarsi o abbassarsi se necessario.[3]
  3. 3
    Fai camminare il non vedente dietro di te negli spazi stretti. Se dovete attraversare uno spazio angusto, come un corridoio stretto o una folla di persone, avvertilo. Nelle situazioni di questo tipo dovete cambiare posizione.
    • Negli spazi stretti la persona non vedente deve camminare dietro di te. Avvisala che state per avvicinarvi a una strettoia, poi spiegale come dovete procedere.[4]
    • Chiedi alla persona di mettersi dietro di te. Il non vedente dovrebbe ancora tenere la mano sul tuo braccio, appena sotto il gomito. Sposta il braccio con cui lo conduci dietro di te.[5]
  4. 4
    Fai sapere al non vedente se deve cambiare lato. In alcune situazioni ti capiterà di doverti spostare da un lato all'altro, ad esempio quando incontri un ostacolo.
    • Spiega alla persona che devi cambiare lato. Chiedigli di fermarsi, perché è molto più semplice spostarti quando siete entrambi fermi.[6]
    • Chiedi alla persona non vedente di tenerti il braccio con entrambe le mani, poi passale davanti mentre cambi lato. Una volta dall'altra parte, dovrà stringerti il braccio opposto.[7]
    • Prima di avanzare, assicurati che il non vedente ti tenga un braccio subito sopra il gomito e che si trovi mezzo passo dietro di te, leggermente a lato.[8]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Affrontare le Circostanze Particolari

  1. 1
    Utilizza comandi verbali nelle situazioni di pericolo. Camminando con un non vedente potresti incontrare un pericolo, come un'auto lanciata a tutta velocità o un cane randagio. In queste situazioni, ricorda che l'altra persona non può vedere la minaccia. Non limitarti a spostarla in un punto sicuro, grida un avviso come "Fermo!" o "Spostati!". Spiega qual è il problema dopo aver garantito la sicurezza di chi stai accompagnando.[9]
  2. 2
    Attraversate le porte. Quando accompagni un non vedente, ti può capitare di dover entrare da qualche parte. In queste situazioni, assicurati di fare particolare attenzione, in modo che tutto proceda senza intoppi.
    • Assicurati che il non vedente si trovi dal lato della porta con i cardini. Se devi cambiare lato, fallo seguendo le istruzioni descritte in precedenza.[10]
    • Spiega da che parte si apre la porta quando vi avvicinate. Aprila e attraversala insieme alla persona non vedente. Chiedile di chiuderla quando sarete passati.[11]
  3. 3
    Superate gradini e scale. Si tratta di alcuni degli ostacoli più difficili da affrontare, quindi è importante prendere precauzioni di sicurezza per evitare incidenti o infortuni.
    • Per prima cosa, informa il non vedente che vi state avvicinando a delle scale. Digli se salgono o scendono.[12]
    • Arrivate al primo gradino. Aspetta che il non vedente ti dica che è pronto prima di procedere. Potrebbe avere bisogno di un momento per calibrarsi prima di continuare.[13]
    • Sali o scendi le scale, restando un gradino avanti al non vedente. Procedi lentamente, in modo da evitare gli infortuni. Avvisalo quando raggiungete la fine della rampa.[14]
  4. 4
    Fai attenzione in prossimità dei marciapiedi e delle strade. Questi punti sono molto pericolosi, persino con una guida. Se stai accompagnando un non vedente, assicurati di utilizzare il sistema semaforico di ausilio per chi non vede. In alcuni casi devi premere un pulsante per attivare il sistema e a volte hai la possibilità di modificarne il suono.
    • Attraversa la strada nel punto in cui è meno ampia.
    • Avvisa la persona dei gradini dei marciapiedi, dicendo "saliamo sul marciapiede" o "scendiamo dal marciapiede".
    • Avvicinatevi al marciapiede insieme.[15]
  5. 5
    Aiuta il non vedente a sedersi. Oltre a camminare al suo fianco, puoi doverlo aiutare a sedersi. Digli da che parte è rivolta la sedia. Avvicinati a essa e toccala con il braccio che stai usando per guidare l'altra persona. Falle capire che parte della sedia stai toccando. Lei potrà spostare il braccio lungo il tuo, arrivare alla sedia e capire come sedersi.[16]
  6. 6
    Fai salire un non vedente in auto. Se lo accompagni alla sua vettura, offrigli una mano a salire. Assicurati di chiedere se ha bisogno di aiuto prima di passare all'azione.
    • Spiega alla persona da che parte è rivolta l'auto e quale portiera stai aprendo. Ad esempio, puoi dire: "Ok, la macchina è rivolta in avanti e ti aiuterò a salire dal lato del passeggero".[17]
    • Metti la mano che usi per guidare la persona sulla maniglia della portiera. Chiedi al non vedente di arrivare fino alla tua mano per sentire la vettura.[18]
    • Da quel momento, di solito puoi lasciare che il non vedente salga in auto da solo. Tuttavia, se si tratta di una vettura che non conosce, dovresti mettere il braccio all'interno dell'abitacolo, sul tettuccio. Questo aiuterà la persona a capire quanto sia grande il veicolo, evitando di sbattere la testa. Una volta che si trova all'interno, lascia che chiuda la portiera da sola.[19]
  7. 7
    Aiuta un non vedente all'aeroporto. Dagli una mano a muoversi nella struttura, che probabilmente sarà piena di gente e in cui è facile perdersi. Accompagnalo al suo posto oppure assicurati che riceva l'assistenza del personale di volo se non viaggi con lui.
    • Comunica alla compagnia aerea che il passeggero è non vedente al momento dell'acquisto del biglietto, in modo che possa usufruire di un servizio di assistenza, come il pre-imbarco.[20]
    • Chi utilizza il bastone ha la possibilità di portare un bastone bianco sull'areoplano, a patto che superi il controllo a raggi X.[21]
    • In alcune nazioni, inclusi Stati Uniti e Canada, sugli aerei è permesso l'ingresso ai cani guida. Se il non vedente viaggia all'estero, controlla le norme vigenti nel paese di destinazione e verifica se è permesso far salire sugli aerei i cani guida o se sono necessari documenti speciali, come la certificazione del vaccino antirabbia.
    • Se viaggi con un cane guida, chiedi il controllo con il metal detector portatile invece di passare sotto quello fisso, perché l'imbracatura del cane lo farebbe suonare.[22]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Essere Rispettoso

  1. 1
    Avvicinati, chiedi e aiuta. Molte persone dalle buone intenzioni quando incontrano un non vedente per strada presumono che abbia bisogno di aiuto. Anche se aiutare il prossimo è lodevole, non dovresti mai dare una mano a qualcuno senza prima chiedere il permesso. Avvicinati e chiedi prima di aiutare.
    • Per prima cosa, avvicinati al non vedente. Salutalo e presentati, ad esempio: "Salve! Sono Michele".[23]
    • Continua chiedendo con educazione se ha bisogno di aiuto. Prova: "Ho notato che sta cercando di attraversare la strada e mi chiedevo se avesse bisogno di aiuto".[24]
    • Se la persona ha davvero bisogno di una mano, di solito te lo dirà. A non tutti coloro che hanno problemi di vista serve aiuto, quindi non ti offendere se la tua offerta viene declinata. Limitati ad augurare una buona giornata al non vedente e continua per la tua strada.[25]
  2. 2
    Non comportarti in modo troppo protettivo. Molte persone non vedenti o con problemi di vista convivono con la propria disabilità da molto tempo. Spesso sono abituate ad affrontare i potenziali pericoli. Anche se è importante avvisare la persona che stai accompagnando di un'automobile in arrivo o di un ramo di un albero che potrebbe colpirlo in testa, cerca di non farlo sentire indifeso. Digli di abbassarsi o di spostarsi solo quando è strettamente necessario.
    Consiglio dell'Esperto
    Sarah Gehrke, RN, MS

    Sarah Gehrke, RN, MS

    Infermiera Registrata
    Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.
    Sarah Gehrke, RN, MS
    Sarah Gehrke, RN, MS
    Infermiera Registrata

    Sarah Gehrke, infermiera, spiega: "L'iperprotezione della persona con una disabilità visiva può causare una bassa autostima, che può provocare in lei un sentimento di insufficienza".

  3. 3
    Descrivi l'ambiente circostante. Proprio come tu ti godi il panorama quando cammini, molte persone non vedenti o con problemi di vista apprezzano quando gli vengono descritte le cose che accadono intorno a loro. Quando accompagni un non vedente, può essere carino raccontargli gli eventi interessanti o degni di nota che vedi. Tuttavia, non essere troppo prolisso. Alcuni preferiscono camminare in silenzio, oppure vengono distratti dalle chiacchiere eccessive. Per essere certo che sia un atto gradito, chiedi il permesso prima di descrivere la scena.
  4. 4
    Impartisci le indicazioni a voce. Molte persone quando danno delle indicazioni usano la comunicazione non verbale, ad esempio puntano il dito. Potrebbe capitarti di farlo senza pensare quando parli con un non vedente. Tuttavia, cerca di ricordare che per farti capire, devi dare indicazioni specifiche e a voce. Puoi dire: "Cammina per tre isolati lungo questa strada, poi gira a sinistra". Non puntare con il dito dicendo "È a tre isolati in quella direzione".
    Pubblicità

Consigli

  • Chiedi se è necessario un accompagnatore se il non vedente ha un cane guida. Ricorda che l'animale è uno strumento quando lavora e non dovrebbe essere distratto dal suo dovere. Puoi capire se sta lavorando se ha l'imbracatura dritta.
  • La maggior parte delle persone con problemi di vista non usano un bastone bianco. Si affidano più spesso alla vista rimasta, a un cane guida o a un accompagnatore.[26]
  • I bastoni bianchi sono più visibili degli altri, aiutando i non vedenti a ottenere il diritto di precedenza.

Pubblicità
  1. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/family-friends-and-carers/tips-for-assisting-people-who-are-blind-or-have-low-vision
  2. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/family-friends-and-carers/tips-for-assisting-people-who-are-blind-or-have-low-vision
  3. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/learning-to-live-independently/in-the-community/useful-tips-and-mobility-fact-sheets/guiding-a-person-who-is-blind-or-has-low-vision
  4. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/learning-to-live-independently/in-the-community/useful-tips-and-mobility-fact-sheets/guiding-a-person-who-is-blind-or-has-low-vision
  5. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/learning-to-live-independently/in-the-community/useful-tips-and-mobility-fact-sheets/guiding-a-person-who-is-blind-or-has-low-vision
  6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1705868/
  7. http://www.afb.org/info/friends-and-family/etiquette/being-a-sighted-guide/235
  8. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/learning-to-live-independently/in-the-community/useful-tips-and-mobility-fact-sheets/guiding-a-person-who-is-blind-or-has-low-vision
  9. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/learning-to-live-independently/in-the-community/useful-tips-and-mobility-fact-sheets/guiding-a-person-who-is-blind-or-has-low-vision
  10. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/learning-to-live-independently/in-the-community/useful-tips-and-mobility-fact-sheets/guiding-a-person-who-is-blind-or-has-low-vision
  11. http://sath.org/how-to-travel-with-a-sight-impairment-or-blindness
  12. http://www.perkins.org/stories/10-fascinating-facts-about-the-white-cane
  13. http://sath.org/how-to-travel-with-a-sight-impairment-or-blindness
  14. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1705868/
  15. http://www.visionaustralia.org/living-with-low-vision/family-friends-and-carers/tips-for-assisting-people-who-are-blind-or-have-low-vision
  16. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1705868/
  17. http://www.perkins.org/stories/10-fascinating-facts-about-the-white-cane

Informazioni su questo wikiHow

Infermiera Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Sarah Gehrke, RN, MS. Sarah Gehrke lavora come Infermiera Registrata in Texas. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Phoenix nel 2013.
Categorie: Interazioni Sociali
Questa pagina è stata letta 489 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità