Come Cancellare l'Inchiostro dalla Carta

Forse vuoi cancellare un brutto voto dal foglio del compito in classe di matematica, oppure desideri rimuovere gli appunti scritti a margine sulle pagine di un libro usato; se invece sei un artista che usa penna e inchiostro, devi imparare a correggere un errore sulla tua opera. Con dei semplici attrezzi casalinghi e la giusta tecnica, puoi togliere la maggior parte delle macchie di inchiostro da un foglio di carta; sebbene sia difficile eliminarle completamente, una combinazione di tecniche diverse può offrirti migliori probabilità di riportare il foglio al suo colore bianco originale.

Metodo 1 di 3:
Prodotti Chimici Casalinghi

  1. 1
    Prova a usare il liquido dei freni per rimuovere facilmente l'inchiostro delle penne dal foglio. Usa un contagocce per versarne qualcuna direttamente sulla macchia e quindi strofinala con la punta di un cotton fioc.
  2. 2
    Usa l'acetone. La maggior parte dei solventi per unghie è a base di acetone e puoi usarlo per togliere l'inchiostro dalla carta; applicane una piccola quantità su un cotton fioc e strofinalo sulla scritta che vuoi eliminare.[1]
    • Questo metodo è più efficace sull'inchiostro delle normali penne a sfera.
    • Quello di colore blu si cancella più facilmente rispetto al nero.
  3. 3
    Prova l'alcol denaturato. Puoi usarlo su tutti i tipi di carta da cui vuoi togliere l'inchiostro. Se la scritta da rimuovere è piccola, puoi usare un cotton fioc; se invece vuoi cancellare buona parte della pagina, immergi il foglio per 5 minuti in una vaschetta in cui hai versato l'alcol.[2]
    • Per questo metodo puoi usare qualsiasi marca di alcool; evita però quello che contiene profumi o coloranti;
    • Assicurati di proteggere la parte del foglio che non devi trattare.
  4. 4
    Applica il succo di limone. Versane una piccola quantità in un vasetto da 250 ml e intingi un cotton fioc nel succo; strofina quindi il bastoncino cotonato sul tratto d'inchiostro che stai cercando di cancellare.[3]
    • L'acido del limone dissolve l'inchiostro, ma scioglie anche la carta; devi procedere con delicatezza, soprattutto se stai lavorando su un foglio sottile.
    • La carta più spessa resiste meglio a questo procedimento.
  5. 5
    Crea un impasto di acqua e bicarbonato di sodio. Per ottenere i risultati migliori, mescola le due sostanze in una piccola ciotola di vetro. Intingi un panno pulito di cotone nell'impasto e strofinalo sull'inchiostro; procedi in maniera delicata, cercando di togliere il colore dalla carta.[4]
    • Puoi usare un vecchio spazzolino da denti per prelevare il composto dalla ciotola e farlo aderire sul foglio, oppure per strofinarlo direttamente sull'inchiostro; questo metodo risulta più efficace se le setole dello spazzolino sono relativamente integre e non troppo sfilacciate.
    • Aspetta che la carta si asciughi bene; non è necessario risciacquare via il bicarbonato, dato che l'acqua evapora e la polvere cade semplicemente dal foglio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Usare l'Attrito

  1. 1
    Usa una semplice lametta. Questo metodo funziona meglio per l'inchiostro stampato e dovresti usarlo solamente per togliere poche lettere. Tieni la lametta in posizione verticale sul foglio e strofina delicatamente; non esercitare troppa pressione, altrimenti potresti lacerare la carta.
  2. 2
    Usa una gomma speciale per inchiostro. Se stai usando dell'inchiostro cancellabile, questo rimedio può essere una valida soluzione. In genere questo tipo di inchiostro è blu, non nero, e puoi riconoscerlo facilmente perché sulla confezione è riportata la dicitura "cancellabile"; spesso il prodotto ha la forma di una matita, con la punta scrivente su un'estremità e la "gommina" sull'altra.[5]
    • Se non sai con certezza se l'inchiostro è effettivamente cancellabile, puoi verificarlo usando una gomma per biro.
    • Le gomme classiche per matita (quelle bianche, per esempio) sono più adatte alla grafite e non sono consigliate per l'inchiostro.
    • Puoi anche usare una gomma in vinile, ma devi essere cauto perché è molto aggressiva e potresti grattare via anche la carta, oltre al colore.[6]
  3. 3
    Leviga le scritte con la carta vetrata. Usa quella a grana triplo zero (000) e un blocchetto da smeriglio. Se il lavoro di levigatura richiede una precisione e un'accuratezza maggiori di quelle che puoi ottenere con il blocchetto o le dita, ritaglia un pezzetto di carta vetrata e incollalo sull'estremità della matita in cui c'è la gommina; strofina quindi delicatamente la scritta che devi togliere facendo piccoli movimenti laterali.[7]
    • Fai attenzione a non esercitare troppa pressione;
    • Mentre procedi, soffia delicatamente sul foglio per eliminare i residui della carta vetrata, dell'inchiostro o della carta, in modo da vedere meglio i progressi che stai facendo.
  4. 4
    Usa una smerigliatrice a grana fine. Si tratta di un macchinario dotato di una superficie abrasiva (in genere ricoperta di carta vetrata) che permette di levigare la carta in maniera più uniforme e con maggiore facilità rispetto a quanto si possa fare a mano. Si consiglia di utilizzare un Dremel con molettina abrasiva leggermente arrotondata.[8]
    • Questa soluzione è molto utile per eliminare l'inchiostro dai bordi dei libri;
    • La smerigliatrice è spesso troppo aggressiva per la carta, a meno che non si tratti di un tipo molto robusto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Coprire i Tratti d'Inchiostro

  1. 1
    Usa un correttore liquido. Anche se non cancella l'inchiostro, lo copre come se venisse effettivamente cancellato. Questo prodotto, comunemente chiamato "scolorina" o "bianchetto", è un liquido piuttosto denso che ha lo scopo di coprire eventuali macchie o errori sulla carta e viene solitamente spalmato con un applicatore dalla punta di spugna.[9]
    • Con il tempo il correttore può seccarsi, diventare grumoso o sfaldarsi; assicurati che abbia la consistenza giusta prima di applicarlo.
    • Dopo l'applicazione, solitamente rimane un po' umido; non toccarlo e fai attenzione che non entri in contatto con altre superfici prima di asciugarsi.
  2. 2
    Copri l'inchiostro con un nastro correttore. Se devi cancellare strisce orizzontali o verticali di inchiostro, questa può essere la soluzione migliore. Un lato del nastro correttore assomiglia alla carta, mentre l'altro è adesivo e aderisce al foglio; in genere è bianco, ma puoi trovarlo in commercio anche in altri colori.[10]
    • Se osservi scrupolosamente, dovresti riuscire a vedere il nastro sul foglio originale;
    • Se però devi fare una scansione o una fotocopia del foglio che ha il nastro correttore, il lettore finale potrebbe non accorgersi della modifica.
  3. 3
    Nascondi le macchie o gli sversamenti di inchiostro con la carta. Se vuoi cancellare o cambiare una sezione di un disegno fatto a inchiostro, la soluzione più semplice è quella di coprirla con un pezzetto di carta. Procurati un pezzo di carta bianca che si abbini al foglio originale e ritagliane una sezione abbastanza grande per coprire l'errore; incollala sulla pagina per nascondere la parte che non vuoi mostrare e riprendi a disegnare sulla superficie che ora è "pulita".[11]
    • Verifica che i bordi della "toppa" di carta siano ben aderenti al foglio originale, che non si arriccino e non si pieghino verso l'alto.
    • Un osservatore attento potrebbe notare la correzione, a seconda della distanza a cui si trova dal disegno.
    • Se vuoi fare una fotocopia o una scansione dell'opera originale, è difficile notare il pezzo di carta incollato.
  4. 4
    Camuffa la macchia di inchiostro. Se stai lavorando con penna e inchiostro e per errore ne versi un po' sul foglio, la tua prima reazione potrebbe essere quella di volerlo cancellare. Se nessuna delle tecniche descritte in precedenza è utilizzabile, prova a mascherare la macchia aggiungendo degli elementi decorativi, come del colore o uno sfondo.[12]
    • Usa un colore opaco per nascondere l'errore;
    • Se hai eseguito dei tratti oltre i margini del disegno, valuta di sfruttarli come decorazioni; in questo modo dai l'impressione che la tua opera d'arte dovesse essere così fin dall'inizio!
  5. 5
    Ricalca la pagina e ricomincia da capo. Ovviamente con questo metodo non cancelli l'inchiostro, ma ottieni il medesimo effetto; se nessuna soluzione descritta finora si è dimostrata efficace, appoggia un nuovo foglio su quello originale e ripercorri tutta l'opera escludendo l'errore. Termina il lavoro apportando la correzione sulla nuova pagina come desideri.[13]
    • Si tratta di una tecnica più impegnativa, ma se stai realizzando un'opera d'arte è certamente l'opzione migliore.
    • Questo espediente ti permette di creare un nuovo foglio, come se l'errore non fosse mai accaduto.
    Pubblicità

Consigli

  • Se temi che qualcuno possa cancellare dei dettagli da un assegno, usa delle biro con inchiostro in gel; i metodi descritti finora raramente funzionano con questo genere di penne.[14]
  • Proteggi tutte le parti che vuoi conservare intatte mentre lavori per cancellare l'inchiostro; applica del nastro adesivo di carta o coprile con altri fogli per evitare di cancellarle inavvertitamente.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se stai cercando di rimuovere dell'inchiostro dalle pagine di un libro, ricorda che potresti danneggiarne la carta; fai una prova su un angolo nascosto della pagina per testare il metodo prescelto prima di utilizzarlo su superfici più grandi.
  • Ricorda che cancellare delle informazioni da un assegno è illegale.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 135 633 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità