Scarica PDF Scarica PDF

Pensi di avere tutte le carte in regola per diventare il prossimo Presidente? Stai provando da anni il tuo discorso di insediamento? In questo articolo troverai tutte le istruzioni per arrivare alla Casa Bianca senza sforzo.

Metodo 1 di 4:
Mettiti in Regola

  1. 1
    Devi avere almeno 35 anni ed essere nato negli Stati Uniti. Devi anche aver vissuto almeno 14 anni in America per candidarti a Presidente (se non hai ancora 35 anni, puoi iniziare a pianificare in anticipo!).
    • La cittadinanza americana è un requisito essenziale. No, Barack Obama non è nato in Kenya. Devi essere un americano a tutti gli effetti. E aiuta essere un americano con una fedina penale pulitissima.
  2. 2
    Lavora sul tuo aspetto. Ok, possiamo discutere delle insidie del materialismo e della vanità americana più tardi, ma senza girarci troppo attorno, si sa che che il candidato con l’aspetto migliore (e quello più alto) vince.[1] Quindi fatti bello – hai un’ottima scusa per farlo.
    • Avrai bisogno di un paio di bei completi e delle cravatte (rosse o blu) per le riunioni e le convention più importanti. Poi, quando incontrerai la gente, dovrai sfoggiare quel paio di pantaloni cachi ben stirati e una camicia bianca a maniche lunghe. Puoi tenere i gemelli nel cassetto; ti arrotolerai comunque le maniche.
    • Lavora sul sorriso. Deve dire, "Tu! Sì, tu. Sto facendo tutto questo per TE perché ci TENGO! ". Il tuo sorriso dice questo? E quando il tuo sorriso lo dice, il tuo corpo è d’accordo?
  3. 3
    Lavora sul linguaggio del corpo. Da questo momento in poi, tu sei un politico. Che tu creda o no a quello che stai dicendo, devi essere convincente e ragionevole. Puoi scriverti il discorso, ma il tuo corpo sarà in grado di confermare quello che dici?
    • Mettiti in situazioni difficili. Dopo tutto, ti capiterà di giocare con il fuoco – meglio imparare a domarlo. L’ultima cosa che vuoi è essere una versione scadente di James Clapper, massaggiandoti la fronte nervosamente mentre dici al mondo che la NSA non sta prendendo in giro i cittadini. Se perdi la tua credibilità ci vorranno anni per riconquistarla.
    • Pensa in termini di congruenza. Hai in mente quel politico (o meglio, quelle dozzine di politici) che afferma una cosa tipo, "Sono davvero aperto al dialogo con i giovani, " mentre agita il dito o il pugno verso il pubblico? Non sono cose che dovresti fare da solo - "sono dei segnali ovvi quando vengono combinati". Quindi mettiti di fronte allo specchio e controlla anche il corpo, non solo la faccia.
  4. 4
    Lavora sul tuo curriculum. Negli ultimi 70 anni, ogni candidato in corsa per la carica presidenziale è stato un senatore (o ex senatore), governatore, vice presidente o generale a con cinque stelle.[2] Se lavori al Mc Donalds, forse è il caso di proporsi per quella posizione manageriale subito.
    • L’altra opzione è di attirare l’attenzione "favorevole" dei media, dei partiti ufficiali, potenziali strateghi di campagna e donatori. Come farlo sta a te. Ma potresti iniziare dal prossimo step:
  5. 5
    Fatti degli amici. Tanti, tantissimi amici. Nello specifico, amici che hanno soldi. I numeri fanno la differenza, certo, ma devi anche incontrare persone che possano farti spostare in tutto il paese e soddisfare tutte le necessità della tua campagna elettorale.
    • Non demoralizzarti se non riesci ad attirare subito l’attenzione di tanta gente. Per queste cose ci vuole tempo. In molti sono andati al voto con pochissimi voti. Bradford Lyttle si è presentato nel 2008 e ha ricevuto 111 voti. Jonathan E. Allen è andato alle urne con 482 voti. [3] Certo, più sono meglio è, ma anche se sono pochi non ti impediranno di candidarti.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Gestire la Burocrazia

  1. 1
    Registrati per essere un candidato ufficiale. Se spendi o raccogli più di $ 5000 dollari per la tua causa, verrai automaticamente considerato un candidato dalla FEC (Federal Elections Commission). Vai sul loro sito e iscriviti. [4]
    • Dovrai tenere aggiornata la FEC con report finanziari, spese personali e liquidazione dei debiti per tutta la tua campagna. Se puoi, assumi qualcuno che lo faccia per te. Sarai troppo impegnato a bere e mangiare, socializzare ed essere socievole, e a incontrare e accogliere persone per occuparti anche delle ricevute.
  2. 2
    Fai arrivare il tuo nome nelle urne. Fallo in tutti e 50 gli stati. Potrebbe essere difficile e costoso, ma ehi! Probabilmente ti candiderai una volta sola alla presidenza, quindi meglio fare le cose in grande o lasciar perdere. Vedilo come un investimento su te stesso. O meglio, un investimento di tutti gli altri su di te.
    • Ogni stato è diverso. Devi contattare il Segretario di Stato di ognuno di essi per richiedere i moduli di cui hai bisogno per essere messo nella lista dei candidati. L’obiettivo è di ottenere firme e supporto in tutto lo stato. Come sempre, anche in questo caso c’è un sito che può aiutarti a iniziare.[5]
  3. 3
    Organizza una commissione presidenziale valutativa. Di solito è un’organizzazione no profit che serve per capire se la tua campagna funzionerà. Scegli un vice presidente per delegare i compiti necessari. Crea un sito web spiegando quello che hai intenzione di fare, le tue prospettive, e perché ti sei candidato alla presidenza. Devi essere convincente e onesto. Fai arrivare il tuo nome ai sondaggi di opinione. E inizia a spargere la voce.
    • Organizza una squadra per la bassa manovalanza. Andranno di porta in porta a diffondere la notizia della tua candidatura e a tastare il terreno nella zona. Fallo in più aree metropolitane possibili per capire in quali zone la competizione è più sentita e quindi devi concentrare la tua campagna.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Il campo di battaglia durante la campagna elettorale

  1. 1
    Inizia il tuo cammino. Ora che sei un candidato ufficiale e la tua commissione ha detto, "Sì, credici o no, "possiamo" farcela, " è arrivato il momento di spargere la voce. Ed è anche il momento di farti amico il tizio che gestisce la copisteria locale (se non lo hai già fatto) e stressare amici e parenti perché diffondano il tuo logo ovunque per i prossimi due anni.
    • Fai delle magliette, magneti, cartelli, cartelloni e adesivi con il tuo nome e/o il tuo slogan. Chiedi alle imprese della zona se possono mettere dei manifesti sulle finestre ( o se possono dare il tuo nome ad un prodotto, almeno temporaneamente). Manda tutti i gadget ai tuoi amici dall’altra parte del paese e faglieli distribuire.
    • Punta sul virtuale! Apri un canale su YouTube e fatti un sito o un blog. Apri un account dedicato alla tua campagna su Twitter, Facebook e Instagram. Altrimenti come raggiungerai la generazione di elettori più giovane?
  2. 2
    Fatti un’idea chiara sui problemi attuali. Quando le persone inizierannno a leggere il tuo nome, si chiederanno, "Chi è questo uomo/donna? In cosa crede? È una persona seria? ". Sì, tu "sei" una persona seria e hai tutte le carte in regola per provarlo.
    • Se ti piace qualcosa o credi debba essere cambiata (per esempio: aiuti umanitari ad altre nazioni), pianificalo prima. A quale partito sei allineato? Supporti il loro punto di vista su tutte le questioni? Dove ti collochi sulla scala liberali/conservatori?
    • Chiarisci le tue convinzioni sul blog, sui social network e con amici e famiglia. Più persone saranno in grado di spiegarlo "per" te, meglio è.
  3. 3
    Crea una piattaforma per la campagna. Quali sono i tuoi obiettivi? Abbassare le tasse? Ridurre la povertà? Creare lavoro? Alzare gli standard educativi? Pensa a tutte le grandi questioni affrontate nelle elezioni precedenti – quali cambiamenti vuoi promettere?
    • È meglio credere davvero a quello che pubblichi. Sarà più facile restare coerenti e non essere beccato a cambiare idea o a straparlare riguardo a qualche questione. Se credi in qualcosa che la gente non vuole sentire, allora in tutta onestà, buona fortuna.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Partecipare per Vincere

  1. 1
    Inizia la campagna. Usa lo staff mediatico della tua campagna, devono fare svettare il tuo nome. Per farlo si possono usare cartelloni, pubblicità sui giornali, in tv, online ecc. Tieni dei discorsi e raccogli fondi. Sii creativo.
    • Meglio partire da stati come Iowa, New Hampshire, e South Carolina. Questi stati possono darti un vantaggio difficile da recuperare alla lunga. Possono anche darti una spinta in quanto sono considerati importanti per la scelta dei candidati.
    • Preparati a viaggiare. In caso non fosse chiaro, devi lasciare il tuo lavoro. Macinerai un sacco di km al giorno, quindi armati di medicinali contro il mal d’auto, deodorante, e richiedi una tessera fedeltà alla tua catena di alberghi preferita.
    • Le campagne elettorali richiedono tanti soldi. Inventati un modo semplice per accettare donazioni e resta in contatto con i tuoi sponsor principali. Saranno loro a darti da mangiare per molto tempo.
  2. 2
    Affina le tua abilità oratorie. Fortunatamente, saranno mesi che parli in pubblico, quindi le basi dell’oratoria saranno già tue. Ma quando sei di fronte a quelle luci accecanti e a quel timer, cambia tutto. Inizia a fare pratica il prima possibile – sarai felice d averlo fatto.
    • Devi sapere in cosa credi e cosa difendi. E soprattutto devi sapere in cosa credono "gli altri". Non solo devi conoscere alla perfezione le "tue" convinzioni, ma devi conoscere anche quelle dei tuoi avversari e del mondo. Studia i precedenti, l’attualità, e tutti i tuoi avversari in modo da sapere cosa aspettarti quando scenderai nell’arena inquisitoria. Se non sei preparato, tutta la nazione vedrà i tuoi occhi inquieti e le mani che tremano.
      • Fai delle ricerche sulle tecniche di dibattito già che ci sei. Devi essere convincente ma non impantanarti, premuroso ma non ossessivo, e soprattutto carismatico.
  3. 3
    Preparati a tutto. Hai passato un bel po’ di tempo in una campagna durissima e adesso ti stai avvicinando al sodo della questione. Se gareggi per un posto nel partito Repubblicano o quello Democratico, hai un duro lavoro davanti. Il fallimento potrebbe essere inevitabile.
    • Circondati di un sistema di supporto ben saldo prima di andare troppo avanti. Saranno in grado di prenderti al volo se cadi. Candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti è un’impresa molto stressante e non va presa alla leggera, soprattutto per la tua salute.
    • Di solito, gli americani amano un candidato in cui possano immedesimarsi – almeno un po’. Tenere i piedi ben piantati a terra e la testa sulle spalle giocherà a tuo favore, sia in caso di fallimento "o" vittoria.
    Pubblicità

Consigli

  • Se pensi di avere quello che serve e di avere qualcosa di cui la nazione ha bisogno, non mollare!
  • Crea un bello slogan per attirare l’attenzione della gente – qualcosa che riassuma in poche parole ciò in cui credi.
  • Lavora sulla firma. Un autografo pasticciato non è bello da vedere!
  • Non essere meschino e non attaccare gli altri candidati. Non fa un bell’effetto.
  • SUPER BONUS se ti laurei in scienze politiche o legge. In questo modo la gente si convincerà che sai quello che stai facendo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Devi essere più che certo di volerlo fare. La tua vita potrebbe non essere mai più la stessa.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 3 523 volte
Categorie: Attivismo Sociale
Questa pagina è stata letta 3 523 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità