Come Capire il Pianto dei Bambini

I bambini piangono per molte ragioni, proprio come tutti gli altri esseri umani; tuttavia, capire il loro pianto è più complesso, perché non possono parlare e spiegare cosa vogliono. I pianti dei bambini sono stati oggetto di studio scientifico: un metodo molto valido è quello di Dunstan (di cui si è discusso anche allo show americano di Oprah Whinfrey). Continua a leggere per imparare a decifrare il pianto del tuo bambino.

Passaggi

  1. 1
    Ascolta attentamente il suono che il bambino emette. Invece di generalizzare e interpretare le urla come sintomo di infelicità, pensa alle urla come al metodo che i piccoli usano per comunicare con te, simile a un vocabolario limitato. Ecco alcuni dei suoni che sentirai e il loro significato.
    • "Nah" o "neh": ascolta con attenzione la "n" all'inizio dei suoni, perché senza di essa, il significato può essere diverso. Quando un bambino inizia il pianto con "neh" o "nah", sta cercando di comunicare che ha fame. Ricorda se hai dato da mangiare al tuo bimbo al solito orario e, in caso, dagli subito la pappa.
    • "Owh": questo suono assomiglia più a uno sbadiglio che non al pianto. Anche il viso del bambino mostra segni di stanchezza o sonno. Metti il bimbo in un luogo dove potrà dormire tranquillo e indisturbato.
    • "Eh": di solito il bambino emette il suono "eh" ripetutamente dopo un pasto perché i muscoli del suo petto si contraggono. Dai dei leggeri colpetti sulla schiena del bimbo per aiutarlo a fare il ruttino e per rilassare i muscoli.
    • "Erh": se il bimbo non ha fatto il ruttino, il suono "eh" potrebbe trasformarsi in "erh". Questo pianto indica che i muscoli dello stomaco del bambino si sono contratti a causa del gas al suo interno. È consigliabile cercare di fargli fare il ruttino prima possibile.
    • "Heh": quando un bambino è infastidito emette uno strillo molto acuto, come il suono "heh". Cerca di scoprire subito la causa del fastidio, che può essere il pannolino bagnato o la temperatura della stanza troppo calda (o fredda). Rimuovi la causa del disagio per farlo smettere di piangere.
  2. 2
    Fidati del tuo istinto materno. I bambini cercano di sviluppare un linguaggio unico per esprimere i propri bisogni alla madre. Grazie a questo precoce comportamento, molte madri sono in grado di interagire con il piccolo in un modo molto più preciso rispetto al Metodo Dunstan.
  3. 3
    Stai tranquilla. È naturale che alcuni bambini piangano più di altri e, anche se è motivo di preoccupazione per i genitori, è meglio non farsi prendere dal panico. Pensa al pianto come a un mezzo che il bambino usa per comunicare, e non interpretarlo come un lamento o un modo per essere fastidiosi.
  4. 4
    Se il bambino continua a piangere e non riesci a capirne il motivo, controlla che tutti i suoi bisogni primari siano stati soddisfatti. Accertati che il pannolino sia pulito e che il bambino venga nutrito negli orari giusti. Prova anche a cambiare la sua posizione.

Consigli

  • Il tono del pianto di un bambino è spesso indice dell'urgenza dei suoi bisogni. Se il bambino ha un pianto molto forte, la madre deve immediatamente prestargli attenzione.
  • Puoi anche cercare online dei video che mostrano l'interpretazione del pianto dei bambini per imparare di più su ogni suono. Prova a digitare "Come interpretare il pianto di un bambino" su YouTube o Google.

Avvertenze

  • È più complicato interpretare il pianto di un bambino quando è molto forte. Prova ad ascoltare con attenzione i primi pianti per un'interpretazione più precisa e per risolvere il problema prima che cominci a strillare a volume più alto.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Genitori

In altre lingue:

English: Understand the Cry of Babies, Español: entender el llanto de un bebé, Русский: понять плач ребенка, Tiếng Việt: Hiểu Tiếng khóc của Bé, Français: comprendre les pleurs d'un bébé, العربية: معرفة سبب بكاء الطفل

Questa pagina è stata letta 2 845 volte.
Hai trovato utile questo articolo?