Scarica PDF Scarica PDF

Il settore dedicato al cibo per l'infanzia offre moltissimi tipi di latte artificiale: marche diverse, oltre che formati e nomi differenti. Per conoscere le differenze tra le varie proposte di latte per l'infanzia, potrebbe essere utile conoscere i componenti di ciascun prodotto.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Riconoscere gli Ingredienti

  1. 1
    Le proprietà nutritive di ciascun prodotto possono essere le stesse, ma esse potrebbero avere fonti diverse. Tutti i prodotti per l'infanzia sono controllati e generalmente contengono le stesse quantità di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali presenti nel latte materno.
    • La differenza tra i diversi latti artificiali sta nell'origine delle proteine e dei carboidrati utilizzati.
    • Ci possono anche essere delle differenze per quanto riguarda l'origine dei componenti principali.
    • Alcuni genitori preferiscono non nutrire i loro bambini con latte che contiene particolari sostanze, come lo sciroppo di mais.
    • Siccome il valore nutrizionale è lo stesso in diversi prodotti, è bene conoscerne l'origine, per riconoscere la differenza tra un prodotto e un altro.
  2. 2
    Individua la presenza di lattosio nei prodotti a base di latte vaccino. Sia il latte materno che il latte artificiale prodotto da latte vaccino contiene il lattosio come principale carboidrato.
    • Tuttavia, sono presenti in commercio prodotti privi di lattosio o a base di soia, per bambini intolleranti al lattosio o allevati come vegani.
    • Questi prodotti contengono vari tipi di carboidrati come: saccarosio, amido di mais, maltodestrina di mais o sciroppo di mais.
  3. 3
    Sappi che alcuni tipi di latte artificiale vengono ricavati dalla soia. Molti prodotti contengono latte vaccino come componente di base, mentre le proteine sono costituite da siero del latte e caseina, altri prodotti invece sono a base di proteine vegetali e soia.
    • Le proteine isolate della soia sono più facilmente digeribili dai neonati.
    • I prodotti a base di soia sono indicati per i bambini che soffrono di allergie o problemi digestivi, specialmente se nutriti con latte vaccino.
    • I prodotti a base vegetale vengono utilizzati dai vegani, che evitano i prodotti di origine animale.
  4. 4
    Cerca di capire gli ingredienti usati nel latte artificiale di origine biologica. I componenti nel latte di origine biologica derivano da produzioni biologiche e caseifici biologici.
    • Si tratta di prodotti ottenuti senza aggiunta di agenti chimici, pesticidi, erbicidi e ormoni della crescita.
    • Alcuni credono che i componenti biologici siano più salutari per la crescita dei bambini e limitino l'esposizione a elementi chimici dannosi.
  5. 5
    In alcuni prodotti sono presenti i probiotici. I latti artificiali probiotici sono quelli che favoriscono la flora intestinale, ossia quei microrganismi che aiutano la digestione e regolano le funzioni intestinali.
    • Generalmente, questi prodotti vengono somministrati a quei bambini che soffrono di diarrea o con un sistema immunitario deficitario.
    • Queste colture batteriche possono rinforzare la risposta immunitaria dell'organismo.
  6. 6
    Cerca gli altri ingredienti spesso inclusi nel latte artificiale. I prodotti alimentari per l'infanzia sono regolamentati in base ai principi nutritivi che devono contenere per favorire la crescita e lo sviluppo del bambino.
    • Tuttavia queste regolamentazioni non vietano l’utilizzo di altri ingredienti.
    • Varie aziende aggiungono altri componenti in base a diverse ragioni.
    • Spesso vengono aggiunti i nucleotidi in quanto stimolano lo sviluppo del sistema immunitario.
    • Tali ingredienti sono utili per il bambino, ma sono anche una ragione in più per acquistare il prodotto di una marca piuttosto che di un'altra.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Riconoscere le Categorie Differenti

  1. 1
    Nota le caratteristiche dei prodotti pronti. Il latte pronto per l'uso è liquido, quindi pronto per essere direttamente versato nel biberon senza diluirlo.
    • Queste formule puntano sulla comodità di avere un prodotto già pronto, specialmente per le poppate notturne.
    • Sono anche i più costosi.
    • Occupano più spazio.
    • Deperiscono facilmente una volta che la confezione viene aperta, anche se conservati in frigo.
  2. 2
    Impara a individuare le caratteristiche del latte in polvere. Il latte in polvere viene diluito in acqua.
    • Per diluire il prodotto in polvere, occorre aggiungere un determinato quantitativo di acqua in base al quantitativo di polvere.
    • Richiede più tempo per la preparazione, ma si possono preparare più dosi insieme e conservarle in frigorifero.
    • È meno costoso e occupa meno spazio.
    • Si potrebbe però verificare che la polvere non venga mischiata bene con l’acqua e otturi la tettarella.
    • Inoltre, può capitare di non avere acqua a disposizione per preparare il biberon quando ci si trova fuori casa.
  3. 3
    Informati sul latte liquido concentrato. Questo tipo di latte artificiale possiede sia le caratteristiche del latte liquido che di quello in polvere.
    • Si presenta in forma liquida, ma ha bisogno di un'ulteriore aggiunta di acqua prima di somministrarlo al bambino.
    • Il costo è variabile.
    • È facile da diluire e non comporta il rischio di creare grumi, anche se c'è la possibilità di fuoriuscite durante il trasporto, quando il contenitore è stato già aperto.
  4. 4
    Acquista familiarità con il latte artificiale idrolizzato. Esistono due tipi diversi: parzialmente idrolizzato e totalmente idrolizzato.
    • Le formule totalmente idrolizzate sono per i bambini con problemi di digestione.
    • Le formule parzialmente idrolizzate sono per i bambini che soffrono di coliche e problemi di stomaco. Si tratta di una formula facilmente digeribile perché contiene proteine del siero del latte.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Riconoscere la Posizione del Bambino nell'UteroRiconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero
Mettere Incinta la tua RagazzaMettere Incinta la tua Ragazza
Insegnare a un Bambino a GattonareInsegnare a un Bambino a Gattonare
Riconoscere i Segni di un Aborto SpontaneoRiconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo
Fingere una GravidanzaFingere una Gravidanza
Gestire un Bambino che Non Vuole Andare a ScuolaGestire un Bambino che Non Vuole Andare a Scuola
Girare un Bambino PodalicoGirare un Bambino Podalico
Bloccare la Produzione di Latte MaternoBloccare la Produzione di Latte Materno
Far Addormentare un Bambino con il Metodo di Tracy HoggFar Addormentare un Bambino con il Metodo di Tracy Hogg
Tenere un NeonatoTenere un Neonato
Ascoltare il Battito Cardiaco FetaleAscoltare il Battito Cardiaco Fetale
Aumentare le Possibilità di Concepire un MaschiettoAumentare le Possibilità di Concepire un Maschietto
Fare in modo che un Neonato faccia il RuttinoFare in modo che un Neonato faccia il Ruttino
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 6 992 volte
Categorie: Genitori
Questa pagina è stata letta 6 992 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità