La pubertà può essere un momento eccitante, ma nello stesso tempo disorientare molte ragazze; è una fase in cui stai crescendo e puoi iniziare a fare cose che non eri in grado di svolgere quando eri bambina. Tuttavia, può essere difficile a volte capire quando sta per iniziare questo periodo o cosa aspettarsi. Nella maggioranza dei casi, il cervello si appresta a inviare messaggi di cambiamento al corpo verso gli otto anni d'età, ma il momento in cui cominciano a manifestarsi i segni fisici ed emotivi varia da ragazza a ragazza;[1] puoi però imparare a riconoscere tali segnali per capire quando sta per iniziare questo nuovo periodo della tua vita.

Parte 1 di 3:
Riconoscere Precocemente la Pubertà

  1. 1
    Sappi in che cosa consiste la pubertà. Molte ragazze l'associano al menarca (prime mestruazioni); tuttavia, rappresenta il momento di cambiamento dall'infanzia all'età adulta, inizia molto prima del ciclo mestruale e può durare anni.[2] Comincia in genere con lo sviluppo dei peli del corpo e i seguenti cambiamenti:
    • Forma del corpo;
    • Seno;
    • Forma mentis.
  2. 2
    Inizia a controllare i segni. Nella maggior parte delle ragazze la pubertà comincia verso gli otto anni, quando il corpo produce l'ormone di rilascio delle gonadotropine (GnRH);[3] questo indica che il corpo inizia il processo della pubertà, sebbene sia necessario ancora un po' di tempo prima di vedere effettivamente i cambiamenti fisici o mentali.[4]
    • Sappi che la maggior parte delle ragazze attraversa questa fase tra gli 8 e i 13 anni, la quale termina intorno ai 14. Dopo il rilascio delle GnRH, il primo segnale successivo che si nota è l'aumento del seno, seguito dalla diffusione dei peli corporei; in genere, il menarca avviene circa due anni dopo questi primi cambiamenti.
    • Tieni presente che non c'è nulla di male nell'osservare tali segni della pubertà sul corpo, può anzi aiutarti a prepararti a quello che ti aspetta.
  3. 3
    Valuta gli effetti dei fattori fisici. L'intervallo di età in cui le ragazze entrano nella pubertà è molto ampio; ogni corpo è diverso e ci sono vari fattori fisici che possono influire, come quelli genetici o il peso; conoscerli può aiutarti a prevedere meglio quando inizia una fase specifica. Alcuni elementi che possono influire sul momento in cui entri in questo periodo della vita sono:
    • Etnia: le ragazze afroamericane raggiungono spesso la pubertà prima di quelle caucasiche;[5]
    • Peso: se pesi di più, hai maggiori probabilità di entrare prima nella pubertà;
    • Fattori sociali: l'assenza di una figura maschile adulta, il rapporto madre-figlia, un ambiente domestico stressante sono tutti fattori che possono indurre uno sviluppo fisico precoce; inoltre, alcune persone ritengono che la chiara esposizione della sessualità attraverso i media possa contribuire a una pubertà anticipata nelle ragazze;[6]
    • Età in cui si è sviluppata la pubertà nelle familiari: la maggior parte delle ragazze entra in questa fase della vita più o meno nella stessa età di madre, sorelle, nonna o zie.[7]
  4. 4
    Parla con il medico. Se sei preoccupata in merito al tuo sviluppo, fissa un appuntamento dal dottore, il quale può visitarti e valutare se stai crescendo normalmente o quando puoi aspettarti di vedere i segni fisici della pubertà.
    • Ponigli tutte le domande che ritieni opportune in merito al tuo sviluppo personale o a questa fase della vita; non devi sentirti imbarazzata o vergognarti di parlare con lui del tuo corpo.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Individuare i Segnali Fisici

  1. 1
    Controlla il seno che cresce. Si tratta del primo segnale fisico di inizio della pubertà per la maggior parte delle ragazze. Questo processo, chiamato anche telarca, si verifica in genere all'età di 9 o 10 anni; puoi riconoscere il "bottone mammario" dallo sviluppo di un gonfiore grande quanto una monetina sotto ogni mammella.[8]
    • Controlla il petto e tocca delicatamente il seno con le mani e le dita; il bottone mammario appare come un piccolo nodulo sodo e sensibile.[9] Non devi preoccuparti di controllare il seno con le mani o cercare di percepire qualcosa; è del tutto normale voler esplorare il proprio corpo durante la fase dello sviluppo e oltre. Potresti anche chiederti se questo rigonfiamento è una cisti, un tumore o un ascesso, ma è molto probabile che non sia nulla di tutto ciò e puoi sentirti pressoché sicura che si tratti semplicemente dell'inizio della pubertà.[10] Tuttavia, se il rigonfiamento del seno è doloroso, arrossato, caldo o presenti delle secrezioni, parlane con i genitori in modo che ti sottopongano a una visita medica.
    • Tieni presente che un seno potrebbe crescere più rapidamente dell'altro; anche in questo caso, si tratta di una caratteristica del tutto normale.
    • Se è sensibile o ti senti più a tuo agio, valuta di indossare un reggiseno; non è necessario in questa fase dello sviluppo, ma può essere una sensazione emozionante.
    • Continua a controllare il seno se lo desideri; puoi accorgerti che il tessuto diventa più grande e meno sodo nell'arco dei due anni successivi.[11]
  2. 2
    Presta attenzione al pelo pubico. Il secondo segnale che ti fa capire l'inizio della pubertà è la crescita dei peli pubici, detta pubarca, sulle labbra vaginali, ossia sulla piega di pelle che circonda la vagina. In alcuni casi, potresti notare questa crescita pilifera prima del bottone mammario, ma entrambi sono chiari segni che ti fanno capire che stai entrando in questa nuova fase della vita.[12]
    • Osserva la zona pubica, attorno alla vagina, usando le mani e le dita alla ricerca di peli; potrebbero non essere molti ed essere dritti e morbidi. Man mano che passa il tempo, iniziano a diventare più spessi, scuri, ruvidi e ricci; possono iniziare a svilupparsi anche sul basso addome e nell'interno coscia, con una disposizione a triangolo.[13]
    • Ricorda che non stai facendo nulla di male nell'esaminare la vagina o le labbra alla ricerca di peli pubici.[14]
  3. 3
    Presta attenzione ai cambiamenti della forma fisica. Pubertà significa diventare gradualmente una donna e assumerne quindi la forma; oltre allo sviluppo del seno, puoi notare altri mutamenti.[15] Cerca dei cambiamenti in altre parti del corpo, che diventano spesso più arrotondate o leggermente più grandi:
    • Fianchi;
    • Cosce;
    • Braccia;
    • Gambe;
    • Mani;
    • Piedi.[16]
  4. 4
    Nota i peli delle ascelle. Circa due anni dopo la crescita dei peli pubici, dovresti notare quelli sotto le ascelle.[17] Presta attenzione se i peli ascellari seguono uno schema di crescita simile a quelli pubici: potrebbero essere radi e morbidi all'inizio e diventare gradualmente più spessi, scuri e ruvidi.[18]
    • In base alle tue preferenze personali, potresti decidere di raderli, dato che favoriscono la proliferazione batterica e l'odore del corpo; da quando iniziano a crescere, puoi anche decidere di mettere il deodorante per prevenire il cattivo odore.[19]
  5. 5
    Controlla eventuali perdite vaginali. Entro i primi due anni da quando si è sviluppato il bottone mammario, dovresti avere il menarca, ossia le prime mestruazioni;[20] tuttavia, circa sei mesi prima che ciò avvenga, dovresti notare un aumento di secrezioni vaginali trasparenti.[21]
    • Controlla se le mutandine si sporcano di queste perdite; si tratta di un aspetto del tutto normale e comune, a meno che non abbiano un cattivo odore o provochino prurito, nel qual caso devi rivolgerti al medico.
  6. 6
    Affronta il tuo primo ciclo mestruale. Per molte ragazze questo rappresenta il primo segnale di pubertà e si verifica in genere tra i 9 e i 16 anni;[22] quando inizi a notare le prime perdite vaginali, preparati perché avrai il menarca nell'arco di sei mesi circa.[23]
    • Tieni presente che è normale che il ciclo mestruale sia piuttosto irregolare durante i primi due anni; prendi nota delle mestruazioni su un calendario per capire la tua cadenza personale.
    • Procurati gli accessori necessari per gestirle; devi iniziare a mettere gli assorbenti, i tamponi interni o semplicemente un proteggi slip.
    • Sii consapevole che potresti provare disagio, come crampi, mal di schiena o cefalea prima e durante le mestruazioni; puoi anche provare un senso di gonfiore a causa dei cambiamenti ormonali. In molti casi puoi prendere degli antidolorifici da banco per alleviare ogni fastidio.
  7. 7
    Esamina la pelle. La maggior parte delle adolescenti inizia a sviluppare brufoli o anche sfoghi acneici; si tratta della conseguenza della maggiore produzione di sebo, tipica della pubertà.[24]
    • Lavati il viso con un detergente o sapone neutro per sbarazzarti del sebo in eccesso e ridurre le eruzioni cutanee.
    • Se la situazione è grave, chiedi al medico dei farmaci da banco o su prescrizione per trattare i brufoli; l'acne è un fenomeno del tutto normale in questo periodo, ma dato che la pubertà è anche una fase di cambiamenti emotivi, gli sfoghi acneici o cutanei possono diventare un problema o aggravare il tuo stato d'animo.
  8. 8
    Aspettati un rapido aumento della crescita. In qualche momento della pubertà inizia una fase di crescita rapida che dura due o tre anni; in questo periodo potresti crescere anche più di 10 cm in un anno![25]
    • Puoi anche iniziare a ingrassare e notare altri cambiamenti della forma del corpo, una silhouette più armoniosa e fianchi più ampi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Riconoscere i Segnali Emotivi

  1. 1
    Preparati ai cambiamenti emotivi. La pubertà stimola una maggiore circolazione di ormoni nell'organismo, i quali possono influire sul cervello, alterando i pensieri e le emozioni; se noti queste mutazioni psicologiche, è un buon segno che indica l'inizio della pubertà.[26] Se provi estremi sbalzi di umore, uno stato d'ansia o di depressione, parlane con i tuoi genitori o con il medico. Tra i cambiamenti emotivi principali di questo periodo puoi notare:
    • Maggiore sensibilità in merito ai cambiamenti del corpo o ad altre cose, come le critiche e le canzonature;
    • Emozioni molto più intense, per esempio gelosia nei confronti di un'altra ragazza che prima non avresti provato;
    • Sbalzi d'umore più frequenti, passando repentinamente dall'euforia alla tristezza;[27]
    • Problemi con l'immagine del tuo corpo;
    • Minore autostima o meno fiducia in te stessa;
    • Ansia o anche depressione.[28]
  2. 2
    Osserva nuovi schemi mentali. Oltre alle emozioni, il cervello matura e stimola lo sviluppo di nuovi modelli di pensiero; alcuni di quelli descritti di seguito possono farti capire che stai entrando nella pubertà:
    • Inizi a comprendere argomenti o temi più complessi, per esempio le conseguenze che derivano dal non fare i compiti a casa;
    • Prendi più spesso delle decisioni in base alla tua morale, ad esempio sai che è giusto prendere le difese di qualcuno che subisce atti di bullismo;
    • Hai una percezione migliore di quello che ti piace e quello che non ti piace.[29]
  3. 3
    Sviluppa il senso di te stessa. Pubertà significa crescere per diventare adulta e potresti accorgerti di avere una percezione migliore di te e della persona che sei. Ricorda che si tratta di cambiamenti del tutto normali, ma che possono provocare confusione o ansia; concediti l'opportunità di vivere nuove esperienze per capire se si adattano alla nuova immagine di te stessa.[30]
    • Cerca di ottenere maggiore indipendenza chiedendo ai genitori di poter restare fuori fino a tardi o di andare da sola al cinema a vedere un film con gli amici; queste "concessioni" possono aiutarti a gestire la pubertà e la crescita.
    • Tieni presente che anche i tuoi amici possono cambiare mentre cerchi di capire chi sei.
    • Prendi le tue decisioni rispettando i confini di autonomia che ti concedono i genitori; per esempio, puoi iniziare a scegliere i tuoi vestiti di ogni giorno.
    • Sappi che i conflitti sono un aspetto normale di questo periodo; puoi iniziare ad accorgerti che quando entri nella pubertà ti scontri con più persone, come i genitori e gli amici.[31]
  4. 4
    Sentiti curiosa del tuo corpo. Puoi provare una certa curiosità in merito al corpo e alla sessualità; potresti voler esplorare il corpo e iniziare anche a masturbarti. Anche in questo caso, si tratta di comportamenti del tutto normali, comuni e di cui non devi vergognarti.[32]
    • Non credere ai miti in merito alla masturbazione; non ti fa crescere i peli sulle mani, non provoca la cecità, non sviluppi problemi emotivi e non ti rende sterile.[33]
    • Chiedi informazioni ad amici, familiari o medici circa le sensazioni o l'interesse per il corpo o la masturbazione; potresti sentirti imbarazzata, ma ricorda che sono sentimenti del tutto normali.
  5. 5
    Vivi l'attrazione verso altre persone. Dato che la ragione finale della pubertà è di preparare il corpo per la procreazione e visto che quest'ultima è la conseguenza del sesso, è più che normale provare un certo interesse sessuale verso un'altra persona.[34]
    • Fissa un appuntamento romantico se ti senti attratta da qualcuno, ma sappi che a causa degli ormoni questo tuo interesse può cambiare da un giorno all'altro. Ricorda che per instaurare una relazione stabile è necessario incontrare una persona di cui ti fidi, che ti supporti e che ti apprezzi per quello che sei.
    • Parla con i genitori, gli amici, i familiari o il medico se hai dubbi in merito all'attrazione verso una persona, al desiderio di un appuntamento, ai baci o anche al sesso.[35] Se stai pensando di avere un rapporto sessuale, parlane con i genitori, il medico o un altro adulto di cui ti fidi, affinché possa aiutarti nella tua decisione e darti consigli per evitarti gravidanze indesiderate o malattie.
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai dubbi o domande da porre circa la pubertà, parla con tua madre o un'altra adulta di cui hai fiducia; ricorda che ogni donna ha superato questo periodo e non hai alcun motivo di vergognarti o sentirti a disagio.
  • Se riscontri dei sintomi di un potenziale problema o qualcosa di insolito di cui non sei sicura, fatti visitare dal medico o chiedi a qualcuno; per esempio, la presenza di secrezioni vaginali che provocano prurito o hanno un cattivo odore potrebbe indicare un'infezione che necessita di cure mediche.

Pubblicità
  1. https://www.healthychildren.org/English/ages-stages/gradeschool/puberty/Pages/Physical-Development-Girls-What-to-Expect.aspx
  2. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  3. https://www.healthychildren.org/English/ages-stages/gradeschool/puberty/Pages/Physical-Development-Girls-What-to-Expect.aspx
  4. https://www.healthychildren.org/English/ages-stages/gradeschool/puberty/Pages/Physical-Development-Girls-What-to-Expect.aspx
  5. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  6. https://www.healthychildren.org/English/ages-stages/gradeschool/puberty/Pages/Physical-Development-Girls-What-to-Expect.aspx
  7. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  8. http://www.aafp.org/afp/1999/0701/p223.html
  9. https://www.healthychildren.org/English/ages-stages/gradeschool/puberty/Pages/Physical-Development-Girls-What-to-Expect.aspx
  10. http://kidshealth.org/en/teens/hygiene-basics.html
  11. https://www.healthychildren.org/English/ages-stages/gradeschool/puberty/Pages/Physical-Development-Girls-What-to-Expect.aspx
  12. http://kidshealth.org/en/teens/menstruation.html
  13. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  14. http://kidshealth.org/en/teens/menstruation.html
  15. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  16. http://kidshealth.org/en/teens/puberty.html#
  17. http://pbskids.org/itsmylife/body/puberty/article6.html
  18. http://pbskids.org/itsmylife/body/puberty/article6.html
  19. http://girlshealth.gov/feelings/index.html
  20. http://girlshealth.gov/body/puberty/changes_mind.html
  21. http://girlshealth.gov/body/puberty/changes_mind.html
  22. http://pbskids.org/itsmylife/body/puberty/article6.html
  23. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  24. http://kidshealth.org/en/parents/understanding-puberty.html#
  25. http://girlshealth.gov/body/sexuality/index.html
  26. http://girlshealth.gov/body/sexuality/dating.html

Informazioni su questo wikiHow

Laura Marusinec, MD
Co-redatto da:
Laura Marusinec, MD
Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato co-redatto da Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995. Questo articolo è stato visualizzato 72 016 volte
Questa pagina è stata letta 72 016 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità