Come Capire se Hai la Cirrosi

La cirrosi è una malattia che insorge quando il fegato viene danneggiato per un lungo periodo. Le normali cellule del fegato si rovinano e vengono sostituite da un tessuto cicatriziale. Se pensi di essere a rischio di cirrosi, è importante conoscere i sintomi che si possono verificare, così come le cause di questa malattia. Continua a leggere per saperne di più.

Parte 1 di 3:
I Primi Sintomi

  1. 1
    Presta attenzione se ti senti spesso improvvisamente stanco. La sensazione di stanchezza può essere causata da un aumento dei liquidi nel corpo, che provocano un sovraccarico di lavoro all’organismo. Puoi anche iniziare a sentirti molto debole e avere una sensazione di affaticamento.
  2. 2
    Prendi nota se senti troppo prurito. La sensazione di un eccessivo prurito è causata da un accumulo di prodotti di scarto nel sangue, dato che il fegato malato non è in grado di svolgere la propria funzione di eliminare le tossine[1].
  3. 3
    Osserva se i palmi delle mani sono più arrossati del normale. Quando il fegato si danneggia, i tempi per produrre i fattori di coagulazione del sangue si fanno più lenti. Questo problema può causare i palmi più rossi, così come l'epistassi. Inoltre puoi notare che inizi a produrre feci catramose e nere[2].
  4. 4
    Tieni monitorata qualsiasi rapida perdita di peso. Un fegato danneggiato non è in grado di accumulare il glicogeno, un carboidrato che fornisce energia temporanea al corpo, quindi l’organismo è costretto a usare il tessuto muscolare per ricevere energia tra un pasto e l’altro; ciò provoca debolezza e atrofia muscolare, che a sua volta provoca perdita di peso[3].
  5. 5
    Prendi nota se improvvisamente hai una mancanza di appetito o senso di nausea. Quando il fegato smette di funzionare correttamente non è più in grado di svolgere i propri compiti, che normalmente eseguirebbe senza fatica. Le tossine iniziano ad accumularsi nel sangue, provocando una perdita di appetito o una sensazione di nausea.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
I Sintomi Tardivi

  1. 1
    Presta attenzione a ogni sensazione di confusione che ti capita di sperimentare. Nella fase avanzata della malattia, il fegato non riesce a filtrare le sostanze nocive nel sangue. Questo provoca un accumulo di sostanze tossiche nel cervello, alterandone quindi le funzioni. Potresti iniziare a soffrire di episodi di svenimento, sonnolenza e confusione. A loro volta, questi sintomi possono portare al coma, nei casi gravi. Consulta subito un medico se improvvisamente ti senti molto confuso o inizi ad avere svenimenti[4].
    • Questo stesso problema può anche causare cambiamenti di personalità, che includono alterazioni comportamentali e problemi di memoria.
  2. 2
    Rivolgiti a un medico se noti che la tua pelle inizia a ingiallirsi. In particolare, osserva gli occhi, la pelle del viso e la lingua. Quando queste parti del corpo diventano gialle, significa che hai l'ittero, causato appunto dalla cirrosi; il fegato non funziona correttamente, quindi c’è un aumento di bilirubina nel sangue[5].
  3. 3
    Presta attenzione se alcune parti del corpo cominciano a gonfiarsi. Il gonfiore a piedi, gambe e caviglie si verifica perché il fegato non è in grado di eliminare gli scarti dal corpo, compresa l'acqua in eccesso. In questo modo i liquidi e i sali si accumulano nell'organismo, causando anche un gonfiore all’addome, dato che si accumula l’acqua.
    • Gli uomini spesso notano un gonfiore del petto, il restringimento dei testicoli e, nel peggiore dei casi, l'impotenza.
  4. 4
    Consulta un medico se il battito cardiaco aumenta. Di solito si verifica a causa dell'aumento del volume dei liquidi nel sangue, dovuto appunto all’incapacità del fegato di eliminarli. Il cuore è messo sotto pressione perché sta già pompando tutto il sangue in tutto il corpo. Di conseguenza, la frequenza cardiaca aumenta[6].
  5. 5
    Tieni controllata qualunque graduale perdita di peso. Quando il fegato è danneggiato non è in grado di accumulare glicogeno, un carboidrato che fornisce energia temporanea all’organismo. Il corpo è quindi costretto a usare il tessuto muscolare per ottenere l’energia, indebolendo l’organismo e provocando atrofia muscolare.
  6. 6
    Osserva se non riesci a fermare un’emorragia da un taglio. Uno degli effetti collaterali della cirrosi, nella fase tardiva, è l'incapacità di fermare il sanguinamento. Quando il fegato è danneggiato, richiede tempi maggiori per creare i fattori di coagulazione del sangue necessari per fermare eventuali emorragie.
    • Dovresti anche verificare se hai l'impressione che le gengive sanguinino più spesso del normale, anche se lavi i denti molto delicatamente.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
I Fattori di Rischio

  1. 1
    Tieni presente che l'alcolismo può causare la cirrosi. L’alcolismo nel lungo periodo è la principale causa di cirrosi. Uomini e donne reagiscono in modo diverso all'alcool, così come la tolleranza varia da persona a persona. La maggior parte degli uomini può bere 2-5 bottiglie di birra al giorno, mentre un paio di bottiglie possono danneggiare il fegato di una donna. Le persone che consumano molto alcool e bevono spesso hanno una maggiore possibilità di sviluppare la cirrosi; tuttavia, è davvero una questione molto individuale. In alcuni casi, un solo drink può danneggiare il fegato di una persona[7].
  2. 2
    Tieni controllate eventuali infezioni croniche del fegato. Tra queste ci sono l’epatite B e C. Queste malattie sono causate da virus, anche se possono essere trasmesse tramite i fluidi corporei. Le persone a maggiore rischio di contrarre la malattia sono gli operatori sanitari[8].
  3. 3
    Sappi che la steatoepatite può causare la cirrosi. Questa è una malattia provocata dall’accumulo di grasso nel fegato e di solito si verifica nelle persone diabetiche, obese e che hanno la pressione alta. Il grasso provoca dolore al fegato e lo sviluppo di tessuto cicatriziale che, se perdura nel tempo, porta alla cirrosi. Pertanto, coloro che soffrono di questi disturbi sono a maggiore rischio di cirrosi.
  4. 4
    Nota che anche un blocco del dotto biliare può causare la cirrosi. I dotti biliari aiutano a trasportare la bile dal fegato agli intestini. La bile svolge una funzione importante nella digestione dei grassi, ma se si accumula provoca delle cicatrici al fegato. Negli adulti, i dotti biliari si possono bloccare o cicatrizzare se la persona soffre di una grave infezione in qualche parte del corpo.
    • Nei bambini, l’ostruzione dei dotti biliari può essere causata da un’atresia delle vie biliari, che avviene quando i dotti sono danneggiati o assenti. In questo caso la bile si accumula nel fegato, impedendo a quest’ultimo di funzionare correttamente.
    Pubblicità

Consigli

  • Fatti visitare regolarmente dal medico per assicurarti che il fegato funzioni correttamente. È particolarmente importante se rientri nelle categorie ad alto rischio per la cirrosi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se noti uno qualsiasi di questi sintomi, devi contattare immediatamente un medico o andare al pronto soccorso. Se viene diagnosticata precocemente, la cirrosi può essere curata. All’opposto, se non viene individuata fino a uno stadio avanzato, può portare anche alla morte.
Pubblicità

Riferimenti

  1. Bostock-Cox, B. (2014). Liver disease -- what you need to know and what you need to do.Practice Nurse. 1/24/2014, Vol. 44 Issue 1, p30-34. 5p.
  2. Dickerson, J. L. (2006). The first year--Cirrhosis: An essential guide for the newly diagnosed. New York: Marlow.
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/cirrhosis/basics/definition/con-20031617
  4. Bostock-Cox, B. (2014). Liver disease -- what you need to know and what you need to do.Practice Nurse. 1/24/2014, Vol. 44 Issue 1, p30-34. 5p.
  5. http://www.webmd.com/digestive-disorders/cirrhosis-liver
  6. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000255.htm
  7. Dickerson, J. L. (2006). The first year--Cirrhosis: An essential guide for the newly diagnosed. New York: Marlow.
  8. Palmer, M. (2004). Dr. Melissa Palmer's guide to hepatitis & liver disease. New York: Avery.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Questa pagina è stata letta 28 816 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità