I farmaci su prescrizione, come gli antidolorifici, possono essere assunti per validi motivi di salute, ma possono talvolta causare dipendenza per alcune persone. Sebbene i diversi medicinali abbiano proprietà differenti, i sintomi di quelli che creano dipendenza sono simili, a prescindere dalla tipologia. Acquisisci maggiori informazioni in merito ai sintomi che derivano dalla loro assunzione, per capire se qualcuno che conosci o una persona cara ne sta abusando.

Parte 1 di 4:
Riconoscere i Sintomi Fisici dell'Abuso di Farmaci

  1. 1
    Osserva l'aspetto della persona. Un soggetto che assume una quantità elevata di oppiacei ha le pupille strette e può sembrare stanco o assonnato; nonostante sia pervaso da un pesante torpore, può continuare una conversazione o parlare con voce impastata.[1]
    • La persona potrebbe sembrare confusa e avere vuoti di memoria.
    • Quando diventa dipendente dal farmaco potrebbe manifestare perdita di equilibrio, tende a essere goffa e non ha un buon controllo del corpo.
    • Potrebbe soffrire di frequenti episodi di epistassi quando sniffa o annusa il farmaco; potresti inoltre notare rinorrea o sfoghi cutanei attorno al naso o alla bocca.
    • I suoi occhi potrebbero essere arrossati, con lo sguardo fisso nel vuoto.
  2. 2
    Presta attenzione a improvvisi cambiamenti di peso o nelle abitudini di sonno. Quando un soggetto abusa di farmaci su prescrizione può manifestare bruschi cambiamenti nell'appetito, come mangiare più raramente e perdere una notevole quantità di peso.[2]
    • Se sta facendo un uso esagerato di stimolanti, potrebbe anche trascorrere diversi giorni senza dormire e quando alla fine prende sonno può dormire per lunghi periodi.
    • L'insonnia è un sintomo dell'abuso di stimolanti ed è anche un effetto collaterale dell'astinenza da molti farmaci.
  3. 3
    Nota un odore insolito. Il suo alito, la pelle o gli indumenti possono emanare un cattivo odore, che è la conseguenza dell'interazione chimica tra l'organismo e il farmaco. Se la persona cerca di rompere la pastiglia e fumarla, l'odore che senti potrebbe derivare dal fumo. Il soggetto potrebbe anche sudare più del solito, aumentando così l'odore corporeo.[3]
    • Il suo senso dell'olfatto potrebbe aumentare o diminuire notevolmente.
    • Quando abusa di farmaci, si accorge difficilmente del cambiamento del proprio odore.
  4. 4
    Controlla eventuali segni di lesioni. L'abuso di farmaci può spesso provocare la perdita di coordinazione, goffaggine o alterazione della vista. Se noti delle lesioni inspiegabili sul suo corpo, potrebbero indicare un abuso di farmaci prescrivibili.[4]
    • Le ferite più comuni sono tagli e lividi di lieve entità, ma possono anche essere più gravi.
    • Quando vengono chieste spiegazioni circa le lesioni, la persona potrebbe mettersi sulle difensive o non ricordare affatto come se le sia procurate.
    • Potrebbe inoltre indossare camicie a maniche lunghe anche durante la stagione estiva per nascondere i segni delle iniezioni.
  5. 5
    Fai attenzione ai movimenti involontari. Potresti notare un tremore a mani o braccia oppure vedere dei fremiti; il soggetto potrebbe avere difficoltà anche a formulare le parole e potrebbe biascicare.[5]
    • Potrebbe anche non riuscire a tenere una penna in mano, scrivere il proprio nome o afferrare una tazza senza rovesciare il contenuto oltre i bordi.
    • Molte volte questi comportamenti sono sintomi di astinenza dai farmaci, un segno che ne indica un abuso.
  6. 6
    Nota i cambiamenti nella cura dell'igiene personale. Quando un soggetto ha una dipendenza da farmaci potrebbe smettere di prendersi cura del proprio corpo, come fare la doccia, indossare abiti puliti o pettinare i capelli; si tratta di comportamenti molto comuni quando si abusa di farmaci. La persona può perdere la capacità di concentrarsi sulle attività quotidiane o non prestarvi più attenzione.[6]
    • Se sta assumendo degli stimolanti, potrebbe dedicare molto più tempo del solito a pulire casa, nonostante la mancanza di igiene personale.
    • I segni dell'abuso di farmaci possono essere simili a quelli della depressione o persino derivare da essa, dato che è associata a questa dipendenza.
  7. 7
    Cerca gli strumenti per assumere i farmaci in maniera impropria. Le persone che abusano dei farmaci su prescrizione molto spesso iniziano a iniettarli per via endovenosa. Fai attenzione se sono presenti degli astucci o dei contenitori in cui vengono riposte le siringhe e i cucchiai.[7]
    • Potresti notare pile di fiammiferi bruciati o diversi accendini che vengono usati per scaldare il medicinale.
    • Potresti trovare fogli di alluminio, bustine di carta velina impermeabile o cartine per fumare all'interno della sua auto, tra i libri sullo scaffale o comunque nascosti in qualche modo nella sua casa.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Osservare i Segni Comportamentali dell'Abuso di Farmaci

  1. 1
    Rifletti su eventuali cambiamenti nelle sue relazioni sociali. Chi abusa di farmaci evita spesso coloro che non ne fanno uso. Potresti accorgerti che il soggetto non frequenta più gli ex-amici e i colleghi o che instaura nuove amicizie con tipologie di persone diverse.[8]
    • Questo comportamento potrebbe provocare lamentele da parte di vecchi amici, supervisori, colleghi o insegnanti.
    • Alcune persone sotto l'effetto di stimolanti potrebbero parlare molto, in maniera egocentrica e non è sempre piacevole averle vicino.
    • Possono diventare paranoiche e sviluppare delle teorie su come le altre persone sono contro di loro.
  2. 2
    Valuta se il soggetto perde tempo a scuola o al lavoro. Chi abusa di farmaci potrebbe anche mostrare un calo di interesse nelle attività scolastiche o lavorative, potrebbe mentire sulla sua frequenza, darsi malato o anche semplicemente non presentarsi più.[9]
    • La persona che non ha interesse nelle normali attività può essere molto diversa da prima, ma può anche essere la sua indole naturale.
    • Potresti inoltre notare un calo nei risultati scolastici o nelle prestazioni lavorative.
  3. 3
    Osserva se diventa più riservato del solito. L'individuo che abusa di farmaci può sembrare paranoico o semplicemente più solitario, cerca spesso di tenere lontane le persone, soprattutto i familiari, dalla propria camera da letto o abitazione.[10]
    • Il soggetto potrebbe anche impegnarsi parecchio per nascondere le proprie attività agli altri, soprattutto alle persone più vicine.
    • Potrebbe anche mentire in merito alle proprie attività quotidiane.
    • Potresti accorgerti che svolge attività sospette che non può spiegare.
  4. 4
    Presta attenzione se aumentano le situazioni pericolose. Coloro che abusano di farmaci possono trovarsi in difficoltà a scuola, a casa, al lavoro o nelle relazioni di coppia o di amicizia; per esempio, potrebbero subire degli incidenti, litigare in modo violento, avere problemi legali, discussioni e così via.[11]
    • Prima di iniziare a fare un uso inappropriato di farmaci, il soggetto potrebbe non essersi mai trovato nei guai; se queste circostanze sono nuove per lui, potrebbero essere imputate proprio all'abuso di medicinali.
    • A volte, il fatto stesso di trovarsi con nuovi problemi è un motivo sufficiente perché la persona smetta di abusare dei farmaci.
    • Se però persiste nel suo vizio nonostante si manifestino ripetute situazioni di difficoltà, si è probabilmente instaurata una dipendenza e il soggetto ha bisogno di trattamenti per disintossicarsi.
  5. 5
    Tieni traccia delle spese che sostiene. Spesso un soggetto che abusa di farmaci si trova ad affrontare delle difficoltà economiche per pagare le sostanze stupefacenti. Un'insolita o inspiegabile necessità di denaro può destare il sospetto che abbia effettivamente questo problema; potrebbe rubare, mentire o imbrogliare per procurarsi i soldi, anche se viene generalmente considerata una persona onesta.[12]
    • Potresti non trovare più dei gioielli, il computer o altri oggetti che hanno un certo valore di mercato. Chi abusa di farmaci potrebbe iniziare anche a rubare per mantenere il vizio.
    • Se hai l'impressione che spenda molti soldi, ma non vedi degli acquisti concreti, potrebbe investirli in tali sostanze.
  6. 6
    Osserva se fa frequenti richieste di prescrizioni dei farmaci. Non è possibile ottenere la ricetta per i medicinali quando si vuole e una persona che ne fa un uso inappropriato li termina prima che arrivi il momento di una nuova indicazione medica. La persona potrebbe addurre una miriade di scuse per richiedere il rinnovo dei farmaci prima della scadenza: gli sono stati rubati, sono caduti nel lavandino o nel WC, li ha dimenticati in una stanza d'albergo o li ha gettati per sbaglio e così via. Questo è un chiaro segno rivelatore che c'è un abuso del medicinale.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Notare i Segni Psicologici dell'Abuso di Farmaci

  1. 1
    Valuta i cambiamenti nell'umore o nella personalità del soggetto. Brusche alterazioni nella sua personalità possono essere la conseguenza di un abuso di farmaci; potrebbe diventare freddo e distaccato o aggressivo e polemico. Se queste caratteristiche sono molto diverse dal suo consueto carattere, puoi sospettare che stia facendo un uso scorretto dei medicinali.[13]
    • Se prende degli stimolanti, la persona potrebbe diventare logorroica, sebbene possa risultare difficile seguire la sua conversazione; può infatti cambiare spesso argomento o non essere in grado di concentrarsi su un singolo tema per molto tempo.
    • Potrebbe sembrarti paranoica ed eccessivamente ansiosa in merito alle cose che le altre persone dicono o fanno.
  2. 2
    Osserva le sue reazioni emotive. Potrebbe mettersi sulla difensiva o essere polemica, anche se non è un suo atteggiamento solito; potrebbe perdere la capacità di gestire lo stress e diventare più irascibile e scontrosa.[14]
    • L'irritabilità è una caratteristica comune in coloro che abusano di farmaci su prescrizione.
    • Il soggetto potrebbe essere meno maturo rispetto a prima, non assumersi la responsabilità delle proprie azioni o minimizzarle.
  3. 3
    Nota se ci sono cambiamenti nella soglia di attenzione. Prendere decisioni sbagliate perché non si è in grado di affrontare correttamente i problemi di ogni giorno è un tipico effetto collaterale dell'abuso di sostanze. Il soggetto non è in grado di pensare a nient'altro che non sia collegato alla sua dipendenza.[15]
    • Potrebbe diventare più insopportabile o più ridicolo del solito.[16]
    • Una scarsa concentrazione e i problemi di memoria sono sintomi comuni della dipendenza da farmaci.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Aiutare Qualcuno a Smettere

  1. 1
    Parlagli. Se pensi che qualcuno che conosci stia abusando di farmaci su prescrizione, dovresti chiederglielo direttamente. Fagli capire che sei preoccupato e offriti di aiutarlo.[17]
    • Non devi arrabbiarti e non devi fargliene una colpa. Ricorda che la dipendenza è una malattia e non una scelta cosciente; se il soggetto abusa di sostanze e ne è dipendente, ha bisogno di cure.
    • Ci vuole molto coraggio per ammettere di avere un problema e devi riconoscere che è molto difficile.
    • Non fargli la ramanzina e non parlargli quando ti senti ferito dalla sua tossicodipendenza; ricorda di essere calmo, concentrato sul problema e utile.
  2. 2
    Non pensare che il soggetto possa liberarsi dalla dipendenza senza aiuto. Esiste un ampio numero di trattamenti differenti; può essere necessario del tempo per trovare quello giusto per risolvere il suo problema, ma se desidera persistere nel suo intento, potrà tornare a svolgere una vita libera dalle droghe.[18]
    • La tossicodipendenza è simile alla gestione di qualunque malattia cronica; il soggetto deve mettere in atto un processo che continuerà per tutta la vita.
    • Ricorda alla persona che le cure prevedono la riservatezza e che nessuno deve esserne informato. Qualunque cosa venga discussa con il medico, compresi i trattamenti per la dipendenza dai farmaci, è vincolata dalla legge sulla privacy e sulla riservatezza dei dati personali e sensibili.
  3. 3
    Aiutala ad accedere ai trattamenti comportamentali. Oltre ai gruppi familiari dei 12 passi, esistono diverse altre terapie comportamentali intensive e i trattamenti per la dipendenza da farmaci su prescrizione sono disponibili in un'ampia gamma di opzioni differenti. Incoraggia il paziente a seguire la cura che lo fa sentire maggiormente a suo agio.[19]
    • I trattamenti ambulatoriali includono incontri individuali o di gruppo; la terapia cognitivo-comportamentale e quella familiare multidimensionale sono due esempi. Esistono anche altri approcci che si concentrano sulle ricompense e i premi, come i colloqui o gli incentivi motivazionali.
    • Puoi proporre che si sottoponga al programma ambulatoriale intensivo, che prevede almeno tre incontri a settimana per due o quattro ore al giorno e che possono essere programmati in accordo con gli impegni personali del paziente.[20]
    • In alternativa, il soggetto può essere sottoposto a un trattamento in regime di ricovero, soprattutto se la dipendenza è molto grave. Alcuni di questi sono più intensivi e prevedono di vivere in strutture specifiche durante la terapia comportamentale giornaliera. La maggior parte delle cure dura uno o due mesi, ma altre sono anche più lunghe.
    • Altri possibili trattamenti residenziali consistono nelle comunità terapeutiche, che possono durare fino a 6-12 mesi.
    • La guarigione di ogni persona è un processo individuale e unico; non c'è un singolo metodo adatto a tutti.
  4. 4
    Condividi le informazioni in merito alle diverse opzioni di trattamento farmacologico. Queste possono variare a seconda del tipo di medicinale che è stato assunto dal soggetto e di cui ha abusato. Per accedere a tali cure è necessaria una visita medica; tieni comunque presente che sono più efficaci se combinate con un trattamento comportamentale.[21]
    • In caso di dipendenza da oppioidi, viene in genere prescritto il naltrexone, il metadone o la buprenorfina; questi farmaci possono aiutare a ridurre il desiderio dell'organismo degli oppioidi.
    • Se la dipendenza è causata da altri farmaci su prescrizione, per esempio gli stimolanti o i sedativi (come i barbiturici o le benzodiazepine), sono necessari tipi di interventi diversi. Superare la dipendenza da queste sostanze può essere un impegno non indifferente e viene spesso incoraggiato il supporto medico per ridurre al minimo i danni fisici.
    Pubblicità

Avvertenze

  • L'abuso di farmaci può provocare convulsioni nelle persone che non hanno una storia pregressa di epilessia.
  • I pensieri incoerenti e paranoici sono spesso un segno di abuso di farmaci oppure possono indicare qualche malattia mentale precoce.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Dire No alla Droga e all'Alcol

Come

Comprendere Perchè le Persone fanno Uso di Droga

Come

Aiutare un Amico a Smettere di Fare Uso di Droghe

Come

Liberarsi dei Postumi della Sbornia

Come

Smaltire Velocemente una Sbornia

Come

Sapere se una Persona Fa Uso di Cocaina

Come

Prendersi Cura di una Persona Ubriaca

Come

Frenare la Dipendenza da Masturbazione

Come

Capire se una Persona è sotto l'Effetto di Droghe

Come

Sapere Quando Sei Ubriaco

Come

Superare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in Casa

Come

Controllare il Desiderio di Masturbarsi

Come

Disintossicare l'Organismo dalla Cocaina

Come

Riconoscere i Segnali dell'Uso di Cocaina
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Tiffany Douglass, MA
Co-redatto da
Fondatrice di Wellness Retreat Recovery Center
Questo articolo è stato co-redatto da Tiffany Douglass, MA. Tiffany Douglass è la fondatrice del Wellness Retreat Recovery Center, un programma di trattamento delle dipendenze da droghe e alcool accreditato JCAHO (Joint Commission on Accreditation of Healthcare Organizations) con sede a San Jose, in California. Ha oltre 10 anni di esperienza nel trattamento dell'abuso di sostanze e nel 2019 è stata nominata Ambasciatrice di Buona Volontà Globale per gli sforzi che dedica al trattamento delle dipendenze a livello domestico. Tiffany ha conseguito una laurea di primo livello in psicologia presso la Emory University nel 2004 e una laurea magistrale in psicologia con enfasi sul comportamento delle organizzazioni e valutazione dei programmi presso la Claremont Graduate University nel 2006. Questo articolo è stato visualizzato 3 817 volte
Categorie: Dipendenza
Questa pagina è stata letta 3 817 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità