Può essere difficile capire se qualcuno sta mentendo, specialmente se sa farlo molto bene, eppure ci sono segnali specifici che lasciano trapelare l'inganno. Prestare attenzione al linguaggio del corpo, alle parole e alle reazioni in certe situazioni può esserti utile per scoprire se qualcuno sta mentendo.

Parte 1 di 3:
Osservare il suo Linguaggio del Corpo

  1. 1
    Nota se la persona ha qualche tic, come strofinare o sistemare qualcosa. Molti bugiardi sono presi da una necessità impellente di lisciarsi i capelli, allineare una penna sulla scrivania o spingere una sedia verso un tavolo. Queste azioni possono indicare che la persona sta mentendo.[1]
  2. 2
    Nota se la persona si schiarisce la gola o inghiotte. Una persona che mente può schiarirsi la gola o inghiottire con più frequenza quando deve rispondere a una domanda. [2]
  3. 3
    Osserva se la persona si tocca continuamente il viso con le mani. Anche se molti bugiardi riescono a non mostrarsi irrequieti, altri possono toccarsi nervosamente la faccia. Sotto stress perché costretto a fabbricare di sana pianta una storia, il bugiardo può avvertire un certo livello di ansia. Ciò può causare persino la perdita di sangue, ad esempio dalle orecchie e altre volte può provocare solletico o altre sensazioni. La persona allora sentirà il bisogno di toccarsi le orecchie o di grattarsi. [3]
  4. 4
    Osserva se le labbra sono premute saldamente l'una contro l'altra. Spesso i bugiardi tengono le labbra molto serrate quando non dicono la verità. [4] A volte questo movimento delle labbra può significare che il bugiardo è molto concentrato a inventare la sua bugia.
  5. 5
    Nota se il battito delle ciglia diminuisce. Mentire richiede un maggiore dispendio di energia cognitiva, poiché il bugiardo deve concentrarsi di più esercitando la propria energia mentale. Le persone tendono a battere le ciglia meno frequentemente quando consumano molte energie cognitive, quindi se pensi che una persona stia mentendo controlla anche il battito delle ciglia.
    • La stessa cosa si può dire per l'agitazione. Le persone spesso si agitano di meno quando esercitano un'elevata funzione cognitiva, ad esempio nelle situazioni in cui mentono, perché si sforzano di mantenere un maggiore auto-controllo. [5]
  6. 6
    Controlla il movimento del suo corpo. Molte persone, quando mentono, tendono a stare estremamente ferme. Alcuni ritengono che sia una reazione ad una situazione minacciosa: come se dovesse prepararsi ad uno scontro, il corpo rimane fermo, pronto a combattere.[6]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prestare Attenzione al Linguaggio che Usa

  1. 1
    Ascolta le parole che la persona sceglie per comunicare. La lingua, in una storia inventata, di solito diventa più impersonale. Il bugiardo può diminuire l'uso di parole in prima persona, come "io", "me" e "mio", oppure può evitare di pronunciare i nomi delle persone, usando invece parole come "lui" e "lei" con maggiore frequenza.[7], [8]
  2. 2
    Osserva le deviazioni del discorso. Quando fai delle domande ad una persona che sta mentendo, questa potrebbe deviare il discorso per portarlo da un'altra parte, passare direttamente ad un altro argomento, oppure rispondere alle domande con altre domande. [9]
  3. 3
    Nota se continua a ripetere le stesse parole e le stesse frasi. Chi mente ripete spesso le stesse cose, come se volesse convincere anche se stesso a credere alla sua bugia. E' possibile, d'altronde, che certe parole o frasi ripetute facciano parte di un discorso mendace studiato a tavolino. [10]
    • Il bugiardo può anche ripeterti la stessa domanda che gli hai posto, quasi a voler prendere tempo per cercare la risposta adatta.[11]
  4. 4
    Nota se le frasi sono incomplete o spezzate. Spesso il bugiardo prima inizia a dare una risposta, poi si ferma, poi ricomincia ma non completa la frase. Ciò può indicare che trova continuamente dei buchi nella sua storia e sta cercando di coprire i suoi errori. [12]
  5. 5
    Cerca di capire quando una persona corregge ciò che dice. Quando il bugiardo prova a costruire e a confezionare la sua storia inventata, spesso fa delle correzioni spontanee per cercare di renderla coerente. Se noti con frequenza un comportamento di questo tipo nella persona che hai di fronte, è probabile che ti stia raccontando una storia falsa.[13]
  6. 6
    Fai attenzione alle lacune e alla scarsità di dettagli. Chi dice bugie spesso tralascia quei dettagli che sono indicatori della veridicità di un racconto. E' più difficile tenere a mente e ricordare i dettagli e le minuzie, per cui di solito i bugiardi preferiscono ometterli. [14]
    • Chi dice la verità è in grado di descrivere persino qual era la musica di sottofondo in una determinata situazione, mentre il bugiardo probabilmente ometterà questo dettaglio, lasciando la storia sul vago, in modo da ricordare facilmente solo quei particolari che gli conviene raccontare.
    • I particolari che un bugiardo riferisce, inoltre, possono essere incoerenti, quindi fai attenzione ai dettagli della storia che racconta. [15]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Prestare Attenzione alle sue Reazioni

  1. 1
    Nota se il viso della persona mostra pienamente le emozioni. Quando una persona finge un'emozione, spesso la sua espressione facciale la tradisce, perché una parte del viso non trasmette la stessa emozione dell'altra parte. Per esempio, se qualcuno finge di sorridere, osserva se l'espressione degli occhi è coerente con quella delle labbra. Allo stesso modo, se una persona finge di piangere, l'espressione degli occhi è coerente con quella della bocca e del mento?[16]
  2. 2
    Poni delle domande che la persona non è in grado di prevedere. Spesso il mentitore costruisce la sua storia in modo da anticipare le domande che potrebbero essergli rivolte. Con una mossa a sorpresa, fagli una domanda inaspettata, per la quale potrebbe non avere la risposta pronta. [17]
    • Per esempio, se la persona ti racconta che è andata a mangiare in un particolare ristorante, potrebbe prevedere che tu le chieda qualcosa sul cibo, sui camerieri o sul conto, ma potrebbe non aspettarsi che tu le chieda dov'era il bagno.
  3. 3
    Leggi le microespressioni facciali. Questi movimenti minimi del volto fanno trapelare i veri sentimenti di una persona. Si tratta di emozioni rapidissime e quasi impercettibili, che a volte durano una piccolissima frazione di secondo. [18]
    • Le microespressioni indicano un'emozione, ma non necessariamente forniscono indizi utili a capire il motivo per cui la persona sta provando quell'emozione. Ad esempio, una persona che mente può mostrare paura perché teme di essere scoperta, ma una persona sincera può mostrare la stessa identica emozione perché teme che non sarà creduta.
  4. 4
    Nota le incoerenze tra il verbale e il non verbale. A volte una persona dice una cosa ma il suo corpo reagisce in modo opposto, smentendola involontariamente. Ad esempio, la persona risponde di sì a una domanda, ma nello stesso momento scuote involontariamente la testa in segno di diniego.[19]
    • Ricorda che gli indizi non verbali variano considerevolmente da persona a persona. Quello che ti sembra di capire in una persona potrebbe non valere per un'altra.[20]
    Pubblicità

Consigli

  • Non è facile capire se qualcuno sta mentendo quando scrive un sms o un messaggio di posta elettronica. Uno studio ha dimostrato che le persone che mentono impiegano più tempo per rispondere a un messaggio, anche perché fanno continue modifiche e cercano di perfezionare il tono della risposta.[21]

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 20 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 412 volte
Questa pagina è stata letta 5 412 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità