Come Capire se Soffri di Depressione

In questo Articolo:Capire i Sintomi della DepressioneIndividuare la Causa della DepressioneTrattare la Depressione

La depressione non va via da sola, e solitamente si protrae per mesi o per anni in caso di mancato trattamento. Potresti soffrirne se hai problemi a vivere normalmente la tua vita quotidiana, oppure ti capita di sentire frequentemente emozioni negative (conoscendo o meno la causa immediata). Non tutte le persone che ne sono affette la vivono nello stesso modo, quindi non aspettarti di avere ogni singolo sintomo che troverai in questo articolo. Leggilo tutto per capire come si manifesta la depressione nello specifico e da cosa scaturisce. Se dopo aver letto i segnali sospetti di essere depresso, prosegui per determinare le possibili cause e i modi per guarire dal disturbo.

1
Capire i Sintomi della Depressione

  1. 1
    Cerca di capire il collegamento tra depressione, ansia e disturbo bipolare. La maggior parte delle persone affette da depressione o disturbo d'ansia presenta sintomi di entrambe le malattie. Tuttavia, capire il problema principale può essere di aiuto per trattarla. Il disturbo bipolare, d'altro canto, è una patologia che viene facilmente scambiata con la depressione, e richiede un trattamento specifico. Leggi attentamente queste descrizioni prima di continuare [1]:
    • La depressione è un disturbo medico che si manifesta mediante emozioni negative schiaccianti, o in assenza di esse. Persiste più a lungo rispetto alla comune tristezza, e interferisce con il normale andamento della vita. Se non viene trattata, può presentarsi in una forma lieve o moderata ma cronica (distimia), oppure in gravi episodi dalla durata di sei mesi circa (depressione acuta).
    • Le persone ansiose si sentono schiacciate dalle preoccupazioni e dalla paura. I sintomi della depressione elencati qui in basso includono annotazioni per capire se si tratta invece di segnali d'ansia. Inoltre, gli attacchi di panico, le mani fredde o sudate e i pensieri ossessivi sono sintomi di un disturbo d'ansia, non di depressione. Se hai una combinazione di entrambi i problemi, puoi comunque leggere la sezione dedicata ai trattamenti.
    • Il disturbo bipolare provoca la comparsa di una grave depressione per diverse settimane, se non di più, ma poi si trasforma gradualmente in frenesia, con comportamenti incauti, pensieri che scorrono veloci e tanta energia. Se vivi questo ciclo, dovresti consultare immediatamente un medico. Il disturbo bipolare non va trattato con antidepressivi.
  2. 2
    Esamina gli stati d'animo persistenti. La depressione è un disturbo medico che impedisce al cervello di regolare le proprie emozioni. Occasionalmente, tutti ci sentiamo giù, ma le persone affette da depressione vivono frequentemente una delle seguenti emozioni o condizioni psichiche, oppure una combinazione di esse [2][3]:
    • Tristezza. Sei spesso triste o giù di morale?
    • Vuoto o torpore. Ti senti come se non avessi alcuna emozione, o come se avessi problemi a sentire qualcosa?
    • Disperazione. Hai avuto la tentazione di arrenderti, o hai avuto difficoltà a immaginare miglioramenti? Sei diventato più pessimista da quando sospetti di essere depresso [4]?
    • Se sono queste le tue condizioni psichiche più frequenti, e ti impediscono di vivere normalmente la quotidianità, probabilmente beneficerai di un trattamento.
    • Se stai cercando di fare una “diagnosi” ad altre persone, ricorda che magari nascondono queste emozioni, o, addirittura, non le ammettono nemmeno con se stesse. In tal caso, meglio soffermarti più del solito sui sintomi esterni elencati qui in basso, specialmente considerando sbalzi di umore e irritabilità.
  3. 3
    Cerca di capire se hai pensieri collegati a morte, autolesionismo o suicidio. La depressione o l'ansia acuta spesso provoca fantasie morbose, ma ogni paziente può manifestarle in forme diverse. Se ti capita di provare le emozioni elencate qui in basso, dovresti iniziare a trattare il problema [5]:
    • Preferiresti essere morto.
    • Pensi che il mondo possa essere un posto migliore senza di te.
    • Ti ferisci intenzionalmente.
    • Hai fantasie collegate all'autolesionismo o al suicidio, e pianifichi come metterle in atto. Le persone affette da ansia a volte hanno esperienze simili, immaginano morti di cui hanno paura, oppure temono di suicidarsi [6].
  4. 4
    Fai una lista delle attività che hai abbandonato o che non trovi più divertenti. Le persone depresse spesso mollano hobby, smettono di frequentare gli amici, oppure assistono a un calo della libido [7]. Se i tuoi amici non ti invitano più da nessuna parte, è possibile che stiano rispondendo alla tua mancanza di interesse o ai rifiuti continui.
    • Se non sei sicuro che questa descrizione sia adatta alla tua situazione, fai una lista delle attività che svolgevi regolarmente in passato prima di cominciare a peggiorare. Calcola l'assiduità con cui ti dedicavi a ciascuna di queste esperienze. Durante le due settimane successive, quando fai una di queste attività, segnalo, e osserva se la frequenza è decrementata considerevolmente.
  5. 5
    Individua altri cambiamenti collegati alla tua energia e al tuo umore. La depressione può avere effetti diametralmente opposti tra la gente. Sei inquieto, incapace di concentrarti e particolarmente irritabile? Oppure sei sempre più stanco, non riesci a occuparti delle tue attività quotidiane e tendi a evitare i movimenti che ti richiedono più energie [8]?
    • Ultimamente, aggredisci verbalmente gli altri o inizi a litigare senza una ragione valida? Avere scatti d'ira è un altro esempio di cambiamento nell'umore, talvolta causato da depressione, soprattutto tra uomini e adolescenti [9].
  6. 6
    Osserva se tendi a piangere spesso o il tuo appetito è cambiato. Un ingrassamento o un dimagrimento improvviso potrebbe essere segno di numerosi disturbi medici. Per quanto la depressione non sia la causa, dovresti comunque consultare un medico. I pianti frequenti accompagnati da alcuni dei sintomi citati prima possono essere indice di depressione, soprattutto se non sei sicuro del motivo per cui piangi [10].
  7. 7
    Considera se il tuo senso di colpa o impotenza è comparabile a quello degli altri. È difficile essere obiettivi con le proprie emozioni, ma paragona il tuo comportamento con quello della gente che ti circonda. Ti senti incredibilmente in colpa per errori di poco conto, eventi per cui nessuno ti attribuisce la responsabilità o cose su cui non hai alcun controllo? Le azioni quotidiane ti fanno sentire inetto o inutile?
    • Se hai risposto di sì a queste domande, ma i sintomi elencati prima non descrivono accuratamente la tua situazione, dovresti rivolgerti a un medico per sapere se soffri invece di un disturbo d'ansia.
  8. 8
    Richiedi una diagnosi per i dolori e i fastidi di dubbia natura. Se hai frequentemente mal di testa o altri disturbi inspiegabili, consulta un medico. Probabilmente, sono dovuti a un problema psichico, e la depressione è una possibilità molto diffusa, soprattutto tra preadolescenti o teenager che dimostrano anche alcuni dei sintomi elencati prima.
  9. 9
    Se ancora hai delle incertezze, osserva la presenza di altri sintomi. Ancora non sei sicuro di essere depresso? Ci sono altri problemi da includere tra i sintomi. Tuttavia, possono avere molte altre cause, quindi non preoccupartene troppo nel caso in cui siano lievi o gli unici segnali che hai osservato:
    • Avere problemi a dormire o alzarti più presto del solito, soprattutto se a questo si aggiungono inquietudine e irritabilità.
    • Dormire più del necessario, specialmente se hai anche poche energie ed eviti molte attività.
    • Difficoltà a prendere decisioni di poco conto, soprattutto se questo tentativo ti travolge e ti fa sentire senza speranza. Inoltre, ciò potrebbe anche manifestarsi sotto forma di incapacità di concentrarti abbastanza a lungo da decidere qualcosa.

2
Individuare la Causa della Depressione

  1. 1
    Cerca di capire le cause tipiche della depressione. È un disturbo complesso, e non esiste un semplice test che puoi provare per capire se ne sei affetto. A ogni modo, riscontrando uno dei seguenti fattori nella tua vita, queste informazioni possono aiutare te, un amico che ne soffre o il tuo psicoterapeuta al fine di lavorare sulla guarigione [11]:
    • Trauma e dolore. Le esperienze di abuso o comunque di violenza successe di recente o in passato possono causare depressione. Il lutto dopo la morte di un amico o un altro evento traumatico può evolvere in una malattia acuta.
    • Situazioni stressanti. I cambiamenti improvvisi, anche quelli positivi, quali sposarsi o avviare una nuova attività professionale, potrebbero essere responsabili. La tensione che si prolunga per molto tempo, come prendersi cura di una persona malata o affrontare un divorzio difficile, sono altri inneschi comuni.
    • Condizioni di salute. Il dolore cronico, i disturbi tiroidei e molti altri problemi fisici possono innescare la depressione, soprattutto se combatti da tempo contro una malattia.
    • Farmaci e abuso di alcool o droghe. Leggi il bugiardino dei medicinali assunti per conoscere gli effetti collaterali. Evita alcool e droghe per osservare se i sintomi si attenuano. Le persone depresse spesso abusano di stupefacenti, il che peggiora il problema.
    • Genetica. Se i familiari con cui hai un legame di sangue soffrono o hanno sofferto di depressione, sei più propenso ad ammalarti anche tu.
  2. 2
    Scopri come rispondono alla depressione i vari gruppi sociali. Certe fasce demografiche corrono maggiormente il rischio di ammalarsi di altre, e manifestano determinati segnali. Informati approfonditamente su come si manifesta il disturbo tra i gruppi sociali che comunemente ne soffrono, specialmente se stai cercando di osservare i sintomi visibili di qualcuno [12]:
    • Le donne sono due volte più soggette degli uomini a soffrire di depressione, e questo in parte è dovuto a cambiamenti ormonali acuti. Analizza i segnali del tuo disturbo specifico per capire se sono collegati a mestruazioni, menopausa, gravidanza o parto.
    • Gli uomini corrono di meno il rischio di ammalarsi, ma sono più propensi al suicidio. In molte culture, difficilmente vengono educati per imparare a riconoscere i cambiamenti emotivi. La depressione può quindi essere diagnosticata esaminando altri sintomi, specialmente un incremento dell'irritabilità e della violenza, abuso di alcool o droghe e problemi di insonnia.
    • Anche gli adolescenti sono meno propensi a manifestare o ammettere la propria tristezza. In genere, reagiscono alla depressione tramite rabbia, irritabilità e/o abuso di alcool o droghe.
    • Le persone anziane spesso si lamentano di problemi fisici, non mentali o emotivi, quindi la depressione potrebbe essere nascosta a lungo. Presta attenzione a eventuali cambiamenti esteriori, morti di amici e mancanza di indipendenza: sono tutti fattori che potrebbero innescare il disturbo.
  3. 3
    Se hai dato alla luce da poco, cerca di capire quando hai iniziato a sentirti depressa. Le neomamme spesso vivono sbalzi d'umore, irritabilità e altri sintomi, che possono spaziare ed essere più o meno gravi. Qualora il problema fosse cominciato dopo il parto o durante i mesi successivi, può darsi che sia affetta da depressione post-partum [13].
    • La maggior parte delle neomamme soffre di questa depressione per qualche giorno, poi guarisce da sola. Probabilmente, è dovuta ai cambiamenti ormonali e allo stress che seguono il parto.
    • Se hai pensieri suicidi, la depressione ti impedisce di prenderti cura di tuo figlio o i sintomi persistono da più di un paio di settimane, rivolgiti subito a un medico.
    • La psicosi post-partum è un disturbo raro che può manifestarsi nel giro di due settimane dal parto. Se i sintomi della depressione sono acuti e accompagnati da sbalzi d'umore notevoli, senti l'impulso di fare del male a tuo figlio o hai allucinazioni, vai immediatamente all'ospedale.
  4. 4
    Osserva se la depressione è collegata all'autunno o all'inverno. Se i sintomi si manifestano quando le giornate si accorciano e fa buio prima, la depressione ha un nome specifico: sindrome affettiva stagionale. È causata dalla diminuzione della luce solare. Fai attività fisica all'aria aperta di giorno per osservare miglioramenti, oppure rivolgiti a un medico per saperne di più sui trattamenti artificiali a base di luce [14].
    • Non tutte le depressioni temporanee rientrano in questa categoria. Molte persone hanno episodi depressivi che si manifestano ogni tot settimane, mesi o anni.
    • Se sei particolarmente inquieto e pieno di energia nei momenti in cui non ti senti depresso, rivolgiti a un medico per diagnosticare un eventuale disturbo bipolare.
  5. 5
    Non liquidare la depressione se non dovessi osservare nessuna di queste cause. Molti episodi hanno un innesco prevalentemente biologico o ormonale, o un motivo difficile da individuare. Questo non significa che sia meno serio o che non valga la pena di essere trattato. La depressione è una vera e propria malattia, non un qualcosa di cui vergognarti perché non pensi di avere motivo per essere triste.

3
Trattare la Depressione

  1. 1
    Chiedi aiuto. Devi capire una cosa: le sensazioni di disperazione sono parte integrante del disturbo, non corrispondono alla realtà, e l'isolamento alimenta queste emozioni. I tuoi amici e familiari possono aiutarti ascoltando i tuoi problemi, incoraggiandoti a intervenire e sostenendoti nei momenti peggiori [15].
    • Se hai problemi a essere attivo o uscire di casa, spiega ai tuoi amici che sei depresso, e incoraggiali affinché continuino a invitarti per fare attività che ti piacciono, anche se poi non sempre ce la fai a partecipare.
  2. 2
    Coltiva buoni rapporti. Se non hai nessuno che possa sostenerti nella tua vita, impara a farti avanti e stringere amicizia con gli altri. C'è qualcuno che ti stressa o ti rende infelice? Evitalo.
    • È importante trovare un gruppo di supporto, quindi fai in modo che diventi la tua priorità. Se ti alzi e ti accorgi che stai vivendo una giornata migliore del solito, cancella gli impegni e trascorrila partecipando a un evento sociale o mettendoti in contatto con vecchi amici.
    • Cerca di unirti a un club frequentato da gente con cui condividi un interesse, o un gruppo a cui non hai mai pensato prima. Basta un incontro regolare, come un corso di danza settimanale o un club del libro, per facilitare lo sviluppo di buone abitudini, come partecipare costantemente a qualcosa.
    • Se sei troppo timido per parlare con gli sconosciuti a uno di questi eventi, basta sorridere e guardare negli occhi la gente per intraprendere una conversazione. Trova un gruppo più piccolo o composto da persone che ti mettono a tuo agio qualora l'ansia dovesse essere acuta in queste situazioni.
  3. 3
    Apporta modifiche sane al tuo stile di vita. Dormire bene e regolarmente, fare costantemente attività fisica e seguire una dieta salutare sono tutti fattori imprescindibili per ridurre lo stress e incoraggiare condizioni psichiche sane. Considera la meditazione, i massaggi o altri metodi di rilassamento.
    • Serviti della tua rete di supporto. Chiedi consigli di fitness agli istruttori in palestra, discuti dei metodi di rilassamento con un consigliere religioso, oppure vai a vivere con un amico affinché possa aiutarti a mettere a punto un programma e seguirlo.
  4. 4
    Occupati della causa. Se uno dei passaggi elencati nella sezione “Individuare la Causa della Depressione” rispecchia le tue esperienze, prova ad affrontare direttamente gli inneschi e trattare la depressione. Eliminare la causa sottostante può essere estremamente efficace per curare questo disturbo.
    • Se stai affrontando un periodo doloroso, parlane con i tuoi amici, familiari e mentori. Rivolgiti a uno psicoterapeuta affinché possa aiutarti sul percorso.
    • Se recentemente hai vissuto un grande cambiamento, cerca di capire quali aspetti di questa esperienza ti hanno reso profondamente infelice, e ribaltali. Ti sei trasferito in una città in cui non conosci nessuno? Telefona ai tuoi vecchi amici, cercane di nuovi, oppure trasloca in un posto in cui hai più contatti. Pensavi che questo cambiamento potesse farti bene e non capisci questa reazione negativa? Parlane con uno psicoterapeuta.
    • Se sospetti che la depressione sia collegata al ciclo mestruale o alla menopausa, informa il medico e chiedigli dei trattamenti.
    • Consulta un medico, uno psicoterapeuta o un gruppo di supporto specializzato in caso di malattia cronica o abuso di alcool o droghe.
  5. 5
    Richiedi una diagnosi, o due. Cerca di essere aperto e onesto con il medico quando gli descrivi i sintomi. Rimettiti in contatto con lui in caso di cambiamenti. Se ti prescrive farmaci per trattare la depressione senza aver fatto un'analisi accurata, meglio chiedere una seconda opinione, soprattutto se questo medico sembra distratto o ti dedica poco tempo.
    • Il medico non necessariamente ti prescriverà farmaci. Se pensa che ci sia una causa specifica per la tua depressione, potrebbe raccomandarti invece un corso d'azione o modifiche allo stile di vita. È anche piuttosto comune che un medico mandi i propri pazienti da uno psicoterapeuta. Non preoccuparti in un caso del genere: è perfettamente normale, non pensa che tu sia pazzo.
    • Se la depressione dura solo qualche settimana e viene gradualmente sostituita da periodi in cui la situazione cambia drasticamente e avverti un'energia inquieta, chiedi al medico di considerare la diagnosi del disturbo bipolare prima di prendere medicinali prescritti.
  6. 6
    Partecipa alle sedute con lo psicologo o lo psichiatra. Esistono diversi tipi di psicoterapeuti o psichiatri che possono aiutarti durante la guarigione. Se attualmente non ne hai uno o le sessioni non ti sono utili, cerca un professionista specializzato in psicoterapia cognitivo-comportamentale, oppure chiedi a un medico di consigliartene uno. Questo tipo di terapia ha dato ottimi risultati nel trattamento e superamento della depressione [16].
    • Cerca di ignorare gli stigmi contro la psicoterapia. È una soluzione efficace per sostenerti durante la guarigione, non un segno di debolezza.
    • Gli psicoterapeuti specializzati in psicoterapia cognitivo-comportamentale lavoreranno con te per individuare i processi mentali e i comportamenti che alimentano la depressione, per poi insegnarti a modificarli. Il processo può richiedere molte sessioni, ma sarà più veloce ed efficace se ti mostri aperto e disposto a partecipare.
  7. 7
    Prendi antidepressivi. Una volta che sei sicuro della diagnosi e intraprendi il cammino per combattere la depressione, chiedi al medico se è il caso di assumere farmaci. Potrebbe prescriverti antidepressivi pur pensando che il tuo problema principale sia un disturbo d'ansia: infatti, possono essere efficaci anche nel trattamento della depressione [17].
    • Lascia che i farmaci si prendano tutto il tempo necessario per funzionare. Se dopo qualche settimana non noti cambiamenti, o non riesci a sopportare gli effetti collaterali, chiedi al medico di prescrivertene altri.

Consigli

  • Preparati ad assistere a miglioramenti graduali. Non aspettarti di stare meglio subito dopo aver definito il problema, riconosci che i piccoli progressi e conseguimenti sono fondamentali per arrivare al traguardo.
  • La depressione non va sottovalutata. È una vera e propria malattia, e va trattata e curata come lo faresti con qualsiasi altro disturbo, febbre tifoide o influenza che sia. Solo perché non necessariamente è fisica, questo non vuol dire che possa essere superata con la sola forza di volontà. Chiedi aiuto e sottoponiti al trattamento.

Avvertenze

  • Se sei depresso, qualche tuo amico potrebbe provare a liquidare i sintomi e dirti che puoi gestirli. Spiegagli che si tratta di una malattia e non puoi esercitare un controllo assoluto sulle tue emozioni. Insiste sostenendo il contrario? Evitalo.
  • Se sospetti che un amico stia pensando al suicidio, non aver paura di parlargliene direttamente.
  • Se stai pensando al suicidio o non riesci più a controllare le manifestazioni autolesionistiche, visita questo sito.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 52 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi Emozionali

In altre lingue:

English: Know if You Have Depression, Français: savoir si l’on est en dépression, Español: saber si sufres de depresión, Deutsch: Anzeichen für eine Depression erkennen, Português: Saber se Você está em Depressão, Русский: понять, что у вас депрессия, Nederlands: Weten of je een depressie hebt, Bahasa Indonesia: Mengetahui Apakah Anda Mengalami Depresi, Čeština: Jak poznat, zda trpíte depresí, العربية: معرفة ما إن كنت مصابًا بالاكتئاب, ไทย: เรียนรู้เมื่อคุณมีอาการซึมเศร้า, 中文: 判断你是否患了抑郁症, 日本語: うつ病を見分ける, Tiếng Việt: Nhận biết các dấu hiệu trầm cảm

Questa pagina è stata letta 53 199 volte.
Hai trovato utile questo articolo?