Scarica PDF Scarica PDF

Il gioco aggressivo o il finto combattimento rappresentano aspetti normali del comportamento felino; tuttavia, potrebbe essere difficile capire ogni volta se i tuoi gatti stanno giocando o lottando tra loro. Per stabilirlo, devi osservare attentamente il loro linguaggio del corpo, oltre a valutare la natura del combattimento. Solitamente, i gatti che stanno giocando si alternano nei ruoli; se invece stanno lottando, interrompi il combattimento emettendo dei rumori forti o mettendo tra loro una barriera.

Metodo 1 di 3:
Osservare il Linguaggio del Corpo

  1. 1
    Ascolta se ringhiano o sibilano. In generale, i gatti che giocano alla lotta non fanno molto rumore; quando sono piuttosto chiassosi, è più facile che emettano dei miagolii rispetto a sibili o ringhi.[1]
    • Se senti una costante successione di sibili e ringhi, significa che è in atto una lotta.
  2. 2
    Osserva le orecchie. Durante una finta lotta, i gatti le tengono in genere erette o in avanti, oppure solo leggermente all'indietro. Diversamente, se le vedi molto rivolte all'indietro o appiattite sulla testa, è molto probabile che ci sia una rissa in corso.[2]
  3. 3
    Presta attenzione agli artigli. Quando giocano, i felini domestici li tengono nascosti o retratti per la maggior parte del tempo; anche se sono bene in vista, non vengono comunque utilizzati per ferire volontariamente gli altri esemplari. Se però ti accorgi che vengono usati per aggredire o danneggiare intenzionalmente gli altri gatti, è molto probabile che stiano lottando.[3]
  4. 4
    Controlla se si mordono. Durante una sessione di gioco i morsi sono in genere davvero ridotti e non fanno male; se noti però che i mici usano le zanne con lo scopo di ferirsi, è molto più probabile che stiano lottando anziché giocando.[4]
    • Per esempio, se un animale grida di dolore, sibila o ringhia, sta combattendo.
    • Durante i giochi, i mici si alternano a mordersi gli uni con gli altri; se un esemplare azzanna spesso l'altro che invece cerca di scappare, è difficile che si tratti di un'attività ludica.
  5. 5
    Osserva la posizione del corpo. Quando combattono per finta, il peso è spostato in avanti; quando si tratta di un incontro aggressivo, il corpo è inclinato verso i quarti posteriori mentre gli animali si colpiscono reciprocamente.[5]
  6. 6
    Controlla il pelo. I gatti che combattono davvero tendono a rizzare il pelo; si tratta di una reazione istintiva per apparire più grossi. Inoltre, se ti accorgi che la pelliccia è gonfia sulla coda, sul corpo o su entrambi, è più probabile che i mici stiano litigando e non giocando.[6]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Valutare la Natura della Lotta

  1. 1
    Osserva i loro comportamenti reciproci. Durante un gioco di lotta i gatti si alternano nel ruolo dominante; in altri termini, entrambi dovrebbero stare l'uno sopra l'altro per il medesimo periodo.[7]
    • Se i mici si danno la caccia l'un l'altro, significa che stanno seguendo le medesime regole di gioco; dovrebbero alternarsi nel ruolo di cacciatore e preda senza che un esemplare continui a inseguire sempre l'altro.
  2. 2
    Controlla il ritmo della lotta. I gatti che giocano si fermano e ricominciano più volte; in questo modo, fanno una pausa e cambiano posizione. Quando invece combattono davvero, il ritmo è più frenetico e la lotta non si ferma finché non c'è un vincitore.[8]
  3. 3
    Esamina il comportamento al termine dell'azione. Se hai ancora dei dubbi sulla natura del combattimento, osserva come i gatti agiscono dopo lo scontro; se hanno litigato, si evitano reciprocamente o almeno l'uno ignora l'altro.[9]
    • Quando giocano, invece, mantengono un atteggiamento amichevole e normale anche al termine dell'attività; possono fare un pisolino e sdraiarsi vicini.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Interrompere un Combattimento

  1. 1
    Emetti un rumore forte. Sbatti una porta, le mani, urla, fischia o colpisci degli oggetti tra loro per creare un rumore intenso; il suono improvviso dovrebbe distrarre i gatti e interrompere il combattimento.[10]
  2. 2
    Realizza una barriera. Si tratta di uno strumento utile perché impedisce agli animali di vedersi l'un l'altro. Metti un cuscino, un pezzo di cartone o un altro oggetto analogo tra i gatti per impedirne la reciproca vista; una volta che la lotta è stata fermata, mettili in stanze separate affinché si possano calmare.[11]
    • Potrebbe essere necessario introdurre lentamente i gatti per evitare lotte in futuro.
    • È sempre utile avere un cancelletto per bambini a portata di mano per separarli; in questo modo puoi riabituarli gradatamente alla reciproca presenza e permettere loro di interagire senza ferirsi.
  3. 3
    Non usare le mani per interrompere una lotta. Se le metti tra due gatti in combattimento, rischi di essere graffiato o morso; uno o entrambi potrebbero perfino raggiungere il tuo volto.[12]
    • Inoltre, uno dei due litiganti potrebbe notarti e indirizzare la propria aggressività verso di te, modificando il suo comportamento nei tuoi confronti anche al termine del combattimento.
    • Se un gatto ti morde, dovresti andare in ospedale o al pronto soccorso quanto prima possibile; queste ferite si infettano spesso con i ceppi di batteri Pasteurella che possono innescare l'infezione della cellulite (da non confondersi con l'inestetismo della pelle). Un trattamento tempestivo è la cura o la prevenzione migliore.[13]
  4. 4
    Evita lotte future. Per farlo, assicurati che i gatti non competano tra loro per cibo e acqua; ciascuno dovrebbe avere la propria lettiera, la propria ciotola di cibo e acqua, la propria cuccia, posatoio e giocattoli, il tutto posizionato in aree distinte della casa. Dovresti anche pensare di sterilizzare o castrare i mici per mitigarne il carattere.[14]
    • Premia i tuoi amici felini con lodi e bocconcini quando interagiscono in maniera amichevole.
    Pubblicità

Consigli

  • I gatti che non si conoscono o che hanno avuto un rapporto ostile in precedenza sono più propensi a combattere.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire se il tuo Gatto ha i VermiCapire se il tuo Gatto ha i Vermi
Sapere se il vostro Gatto non sta BeneSapere se il vostro Gatto non sta Bene
Stabilire l'Età di un GattoStabilire l'Età di un Gatto
Determinare il Sesso di un GattinoDeterminare il Sesso di un Gattino
Preparare in Casa un Repellente Per GattiPreparare in Casa un Repellente Per Gatti
Evitare che il Gatto usi il Giardino come LettieraEvitare che il Gatto usi il Giardino come Lettiera
Comunicare con il vostro GattoComunicare con il vostro Gatto
Capire se una Gatta è IncintaCapire se una Gatta è Incinta
Tenere Lontani i GattiTenere Lontani i Gatti
Trovare un Gatto SmarritoTrovare un Gatto Smarrito
Far Tornare un Gatto Scappato di CasaFar Tornare un Gatto Scappato di Casa
Abituare un Gatto a Usare la LettieraAbituare un Gatto a Usare la Lettiera
Rimuovere l'Urina del Gatto da un MaterassoRimuovere l'Urina del Gatto da un Materasso
Trattare una Puntura d'Ape in un GattoTrattare una Puntura d'Ape in un Gatto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Ryan Corrigan, LVT, VTS-EVN
Co-redatto da:
Tecnico Veterinario Certificato
Questo articolo è stato co-redatto da Ryan Corrigan, LVT, VTS-EVN. Ryan Corrigan lavora come Tecnico Veterinario Registrato in California. Ha conseguito la Laurea di Primo Livello in Tecnologie Veterinarie alla Purdue University nel 2010. Questo articolo è stato visualizzato 13 807 volte
Categorie: Gatti
Questa pagina è stata letta 13 807 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità