Come Capire se il Gorgonzola è Andato a Male

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Esaminare il GorgonzolaRispettare la Data di ScadenzaConservare il Gorgonzola9 Riferimenti

Il gorgonzola contiene una muffa commestibile che gli conferisce un gusto e una fragranza piuttosto acre. Non piace a tutti, ma è perfettamente sicuro da mangiare. Proprio come ogni altro formaggio, anche il gorgonzola può andare a male. Essere in grado di distinguere il formaggio buono da quello cattivo è una parte fondamentale del gustarlo in sicurezza.

Parte 1
Esaminare il Gorgonzola

  1. 1
    Annusalo. Il modo migliore per sapere se è andato a male, è affidarti al tuo olfatto. Quando è fresco, il gorgonzola ha un odore forte, ma cambia non appena inizia a deteriorarsi. Annusalo, se percepisci un odore simile a quello dell'ammoniaca, significa molto probabilmente che devi buttarlo via.[1]
    • Il consiglio è di annusare il gorgonzola subito dopo averlo acquistato. In questa maniera imparerai come dovrebbe essere l'odore quando è fresco e sarai in grado di notare quando comincia a cambiare.
  2. 2
    Osserva i colori. Il gorgonzola fresco presenta delle parti già ammuffite, generalmente di colore blu o verdastro. Quello che devi fare è comunque prestare attenzione alla parte cremosa del formaggio. Normalmente è di colore bianco, panna o giallo pallido. Se noti la presenza di alcune sfumature rosate, marrone, blu o verdi, è molto probabile che sia andato a male.[2]
    • Come suggerito in precedenza per il profumo, fermati a osservare il colore del gorgonzola fresco appena comprato in modo che sia più facile accorgersi dei cambiamenti se comincia a deteriorarsi.
    • Oltre ad analizzare i colori, osserva la superficie del formaggio per notare eventuali parti viscide o affette dalla presenza di una leggera peluria. Gettalo via se noti eventuali cambiamenti nella sua consistenza.
  3. 3
    Assaggialo. Se il formaggio ha ancora lo stesso odore e il colore non è ancora cambiato, puoi capire se è ancora buono assaggiandolo. Quando è fresco il gorgonzola è forte e pungente, ma quando va a male tende ad assumere un gusto eccessivamente penetrante. Se assaggiandone un pezzetto ha un sapore troppo marcato per essere apprezzabile, dovresti gettarlo via.[3]
    • Nella maggior parte dei casi, mangiare un boccone di gorgonzola andato a male non ti esporrà ad alcun rischio, quindi assaggiarlo non è pericoloso.

Parte 2
Rispettare la Data di Scadenza

  1. 1
    Se il gorgonzola è rimasto fuori dal frigorifero per due giorni, gettalo via. Perché si mantenga fresco e buono, devi conservarlo al fresco, altrimenti si deteriora rapidamente. Nella maggior parte dei casi saranno sufficienti pochi giorni perché vada a male. Se lo hai dimenticato fuori per almeno due giorni, meglio buttarlo via.[4]
  2. 2
    Dopo 3 o 4 settimane, getta anche il gorgonzola che hai conservato in frigorifero. Tenuto al freddo, può durare piuttosto a lungo. Controlla la data di scadenza sulla confezione — spesso il formaggio è ancora buono anche nei 7-14 giorni successivi. Significa quindi che in frigo dura per almeno tre settimane.[5]
    • Perché il gorgonzola si mantenga fresco più a lungo possibile, assicurati che la temperatura del frigorifero non superi i 4,5 °C.
  3. 3
    Butta via il formaggio congelato per oltre sei mesi. Se lo tieni nel freezer a -18 °C, può durare indefinitamente; ciò significa che se ne avanza e non intendi consumarlo entro le 3-4 settimane successive puoi congelare il formaggio per prevenire che vada a male. Tuttavia, per mantenere gusto e consistenza, non dovresti tenerlo in freezer per più di sei mesi.[6]
    • Ricorda che il sapore e la consistenza del gorgonzola potrebbero risultare leggermente alterati una volta scongelato. Perde parte del suo sapore e tende solitamente a sbriciolarsi più facilmente.

Parte 3
Conservare il Gorgonzola

  1. 1
    Taglialo a pezzi per congelarlo. Se vuoi conservare il gorgonzola nel congelatore, la prima cosa da fare è suddividerlo in piccoli pezzi dal peso non superiore ai 200 g. La bilancia della cucina ti aiuterà a creare delle porzioni di peso uniforme.[7]
    • Puoi congelare il gorgonzola anche dopo aver aperto la confezione per mangiarne una parte. Anche in questo caso dovrai suddividerlo in fette o porzioni di peso uniforme (200 g).
  2. 2
    Avvolgilo in un doppio strato di carta per alimenti. Che tu voglia conservarlo in frigorifero o nel congelatore, il formaggio va incartato in modo attento per garantirne la freschezza più a lungo possibile. Avvolgilo prima nella carta da forno, quindi fascialo con uno strato di pellicola per alimenti o di stagnola per impedire la fuoriuscita dell'umidità affinché si mantenga morbido e cremoso.[8]
    • Se intendi conservarlo nel congelatore, proteggilo ulteriormente chiudendolo in un sacchetto per alimenti; ti aiuterà a prevenire eventuali bruciature da freddo.
    • Se temi che il formaggio possa assorbire odori o sapori degli altri alimenti che conservi in frigorifero, puoi riporlo in un contenitore ermetico dopo averlo avvolto nella carta come descritto.
  3. 3
    Riponilo sul ripiano più basso del frigorifero. Per poterlo conservare a lungo, il gorgonzola ha bisogno di stare al freddo. Dato che la sezione inferiore del frigorifero è generalmente quella più fredda, ha senso tenere il formaggio lì in maniera da preservarne la qualità più a lungo. Se il tuo frigorifero è dotato di cassetti sul fondo, quello è il posto ideale per riporre il gorgonzola — con buona probabilità rimane chiuso anche quando apri il frigorifero per dare una occhiata e quindi la temperatura rimane stabile.[9]

Consigli

  • Se il gorgonzola mostra segni di deterioramento nonostante tu l'abbia appena acquistato, non temere di riportarlo al negozio. Portati dietro lo scontrino e chiedi di ottenere un rimborso o di poter acquistare un prodotto diverso.
  • Il gorgonzola dolce ha una percentuale di umidità superiore rispetto a quello piccante, per questo tende ad andare a male più rapidamente.

Avvertenze

  • Se cominci ad avere la nausea dopo aver mangiato del formaggio che pensi sia andato a male, meglio chiamare il medico.
  • Se solo una parte del formaggio mostra segni di deterioramento nel colore o nella consistenza, non limitarti a tagliarla via e mangiare il resto. Meglio gettare l'intero pezzo perché muffe e batteri potrebbero comunque rimanere.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Latticini

In altre lingue:

English: Tell when Blue Cheese Is Bad, Español: saber si el blue cheese está echado a perder, Русский: определить, что голубой сыр испортился, Português: Saber se um Queijo Azul Está Estragado, Deutsch: Erkennen wann Blauschimmelkäse schlecht ist, Français: savoir si un fromage bleu est périmé, Bahasa Indonesia: Mengenali Keju Biru (Blue Cheese) yang Basi, Nederlands: Zien of blauwe kaas bedorven is

Questa pagina è stata letta 26 992 volte.
Hai trovato utile questo articolo?